che ne pensate di questi prodotti?
Revolut lancia la sua banca in Italia
Revolut rende operativa la sua licenza bancaria europea specializzata in Italia. La super app finanziaria globale con oltre 16 milioni di clienti in tutto il mondo, nella giornata di oggi …
L’Europa verso un futuro economico più stabile: ora può far gola agli investitori
Stabilità. Lo scenario futuro sull’Europa sembra avere chiaramente intrapreso questo rassicurante tipo di strada. Seppur tra le mille variabili delle sfide moderne, infatti, il Vecchio Continente è riuscito a fronteggiare …
Amazon: maxi multa dall’Ue per abuso di posizione dominante
Abuso di posizione di assoluta dominanza nel mercato italiano dei servizi di intermediazione su marketplace, che le ha consentito di favorire il proprio servizio di logistica, denominato Logistica di Amazon …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0

    che ne pensate di questi prodotti?

    Salve a tutti,
    non volendo intasare il forum con un'altra discussione dallo stesso titolo, mi permetto (sperando di non dar fastidio all'autore) di farvi la stessa domanda.
    che ne pensate di questi prodotti? considerate un periodo medio-lungo e la volontà di aumentare il capitale nel tempo

    - LU0512092221 - Morgan Stanley Investment Funds - Global Infrastructure Fund AH (EUR)
    - LU0117884675 - JPMorgan Funds - Europe Dynamic Technologies Fund D (acc) - EUR
    - LU1252824310 - Invesco Funds - Invesco Global Consumer Trends Fund R Accumulation USD
    - LU0594300096 - Fidelity Funds - China Consumer Fund A-Acc-EUR

    tutti e quattro fondamentalmente presenti in stessa parte

    sono ben accetti tutti i pareri e giuro di non denunciare nessuno

  2. #2

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0
    grazie all'amministratore che ha aperto un thread

    qualcuno ha pareri?

  3. #3
    L'avatar di habaddon
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    1,041
    Mentioned
    33 Post(s)
    Quoted
    744 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Ciao kendall,
    penso che i fondi a gestione attiva non facciano per me per cui non ho i mezzi per darti un parere.

    Sorry.

  4. #4
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,200
    Mentioned
    161 Post(s)
    Quoted
    1969 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Salve a tutti,
    non volendo intasare il forum con un'altra discussione dallo stesso titolo, mi permetto (sperando di non dar fastidio all'autore) di farvi la stessa domanda.
    che ne pensate di questi prodotti? considerate un periodo medio-lungo e la volontà di aumentare il capitale nel tempo

    - LU0512092221 - Morgan Stanley Investment Funds - Global Infrastructure Fund AH (EUR)
    - LU0117884675 - JPMorgan Funds - Europe Dynamic Technologies Fund D (acc) - EUR
    - LU1252824310 - Invesco Funds - Invesco Global Consumer Trends Fund R Accumulation USD
    - LU0594300096 - Fidelity Funds - China Consumer Fund A-Acc-EUR

    tutti e quattro fondamentalmente presenti in stessa parte

    sono ben accetti tutti i pareri e giuro di non denunciare nessuno
    Sono 4 azionari SETTORIALI (anzi 2 settoriali e 2 settoriali/tematici).
    Storicamente la differenza con mercati più ampi e diversificati sono nella concentrazione del rischio: un momento di successo può over-performare il mercato, un periodo di sfiga può infliggere una svalutazione che anziché 5-6-8 anni al massimo per tornare ai massimi precedenti (casi azionari "large cap") magari ne ha impiegati 10-12-18 (tematici/settoriali).

    In generale, salvo un approccio molto speculativo, vengono solitamente impiegati in percentuali ad una cifra dei portafogli (sia i singoli "temi" sia la quota 'tematica' totale del portafoglio) giusto per dargli un indirizzo in più.

    Poi, con approcci più speculativi, invece può esserci concentrazione del rischio o strategie che diversificano su temi (il classico discorso del "megatrend").

    Questi, comunque, salvo le Infrastrutture (e credo che anche lì ci sia da vedere) sono tutti e 3 molto correlati a tecnologie e per capirci Nasdaq: Europa lo dichiara proprio, i "consumer trend e consumer" vanno dai consumer discreption (una volta la moda, oggi l'ecommerce) ai "trend" consumer che sono zuppi di roba internettiana oggi come oggi. Quindi se il "macro-trend" (tecnologici) cede, è verosimile che gli uccellini seguano lo stormo.

    Questo senza impelagarci al solito su gestione attiva, costi, quanti ti fa pagare il promoconsulente etc...

  5. #5

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da habaddon Visualizza Messaggio
    Ciao kendall,
    penso che i fondi a gestione attiva non facciano per me per cui non ho i mezzi per darti un parere.

    Sorry.
    Grazie mille comunque!

  6. #6

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Sono 4 azionari SETTORIALI (anzi 2 settoriali e 2 settoriali/tematici).
    Storicamente la differenza con mercati più ampi e diversificati sono nella concentrazione del rischio: un momento di successo può over-performare il mercato, un periodo di sfiga può infliggere una svalutazione che anziché 5-6-8 anni al massimo per tornare ai massimi precedenti (casi azionari "large cap") magari ne ha impiegati 10-12-18 (tematici/settoriali).

    In generale, salvo un approccio molto speculativo, vengono solitamente impiegati in percentuali ad una cifra dei portafogli (sia i singoli "temi" sia la quota 'tematica' totale del portafoglio) giusto per dargli un indirizzo in più.

    Poi, con approcci più speculativi, invece può esserci concentrazione del rischio o strategie che diversificano su temi (il classico discorso del "megatrend").

    Questi, comunque, salvo le Infrastrutture (e credo che anche lì ci sia da vedere) sono tutti e 3 molto correlati a tecnologie e per capirci Nasdaq: Europa lo dichiara proprio, i "consumer trend e consumer" vanno dai consumer discreption (una volta la moda, oggi l'ecommerce) ai "trend" consumer che sono zuppi di roba internettiana oggi come oggi. Quindi se il "macro-trend" (tecnologici) cede, è verosimile che gli uccellini seguano lo stormo.

    Questo senza impelagarci al solito su gestione attiva, costi, quanti ti fa pagare il promoconsulente etc...
    Innanzitutto, grazie mille per l'intervento.

    Devo essere sincera, sono in una situazione particolare. Sono una giovane studentessa (e già. qui, visto che già successo, vi prego di non iniziare a pensare o scrivermi cose come, torna in cucina donna, i soldi sono solo per i veri uomini!). Per varie e complesse questioni familiari, ho ricevuto in donazione una cifra di 10K.
    Non molto esperta di investimenti, tantomeno di finanza. Seguendo questo forum e informandomi un po' su vari lidi, sono però arrivata alla conclusione che se c'era qualcosa che NON volevo fare con questi soldi era lasciarli parcheggiati in un c/c a perdere valore.
    Premettendo che non mi servono nel vicino o medio futuro (neanche lontano, però sinceramente, vista la mia età, non so dove mi troverò tra 8+ anni), ho concluso che la scelta più saggia fosse investirli, con la possibilità di farli fruttare. Il mio obiettivo non è di certo quello di diventare miliardaria, però sapere di poter trovarmi già qualcosina in futuro non sembra male come idea.

    Detto ciò, ho un maledetto difetto (sento già il dissenso, perché di fatto è una preferenza inutile, però tant'è): avere più conti/strumenti operativi diversi mi genera ansia. Volevo un deposito titoli nello stesso ente che mi forniva il C/C, e, seppur mi fossi fatta una breve cultura finanziaria (io da me avrei optato per un Vanguard LS 80), almeno per un primo approccio a questo mondo di investimenti, volevo una figura che potesse guidarmi. Ciò è dovuto dal fatto che nonostante sia pienamente convinta, in alcuni momenti vacillo e, ho tanta paura di sopravvalutare la mia capacità di giudizio in un ambito del genere.

    Detto ciò, dopo un pessimo approccio al PFA di Fineco (c/c che ho sempre utilizzato per la quotidiana gestione bancaria), sono andata in un ufficio Fideuram dove, ho trovato un consulente, almeno più educato.
    Dopo questionari e apertura del conto corrente (a ottime condizioni quello), mi ha proposto questi investimenti con costi di sottoscrizione azzerati (qui non ho capito se è stato effettivamente "bravo" ad azzerarmeli, o è solo una galanteria per appiopparsi la cliente), dicendomi che hanno ottime possibilità di salire e di non fossilizzarmi soltanto su ETF.
    La sua strategia è stata farmi entrare con il solo investimento minimo, e poi arrivare a 10K con un PAC. Tra le varie cose, l'orizzonte temporale da lui inserito è di 36 mesi/3 anni/ 5 anni in base al prodotto.

    Da come mi ha spiegato lui, il rischio nella peggiore delle ipotesi (nel momento di uscita) è di andare di sotto del 15%. L'idea del perdere 1500€ in X anni, di certo non mi farebbe piacere, ma non mi manderebbe nemmeno in rovina. Se è questo il "rischio" da correre per provare ad ottenerne 1000€, sono disposta a procedere.

    So che magari il forum non è il posto giusto per essere così specifici, allo stesso tempo prevedo già alcuni di voi inorriditi alle mie parole. Tenete in mente che sono una ragazza, che vuole fare una scelta responsabile piuttosto che comprarmi una 500 e fare la "cool" con le mie amiche (se ha senso).

  7. #7
    L'avatar di 11/11/11
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,652
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1093 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Semplicemente lui ti dice di non fossilizzarti sugli etf, perchè non ci guadagna un soldo bucato su questi strumenti. Però fa il suo lavoro, tu non sei esperta (altrimenti non avresti chiesto e avresti già fatto da sola) ed il consiglio del pac è azzeccato.


    Se non sei in grado di fare da sola affidati ai suoi amorevoli consigli, altrimenti perdi un paio di mesi per studiare il forum e l'argomento etf .

    La soluzione di vanguard lifestrategy che già conosci potrebbe fare al caso, visto che potresti prendere un solo prodotto in base al tuo profilo di rischio. Con fineco avevi la possibilità di fare un pac con etf, molto comodo per impostare la strategia e poi fare tutto in automatico. Con fideraum non so se sia possibile e non so che commissioni ti prendono.

    Entrare oggi con tutta la cifra, anche se orizzonte temporale è lungo e sei giovane, non lo consiglierei se fossi mia amica. Per farlo con piccole cifre, la soluzione migliore sarebbe directa (ma va inserito manualmente ordine).

    Qua difficilmente si consiglia fondi attivi, ma vista la situazione, la poca esperienza e la cifra in ballo potresti sentire in fideuram un fondo globale azionario (unico prodotto tipo etf msci world) ed investire con un pac su quello. Prima di farlo informati sui costi, torna qua e vediamo che cosa tentano di rifilarti.
    Ultima modifica di 11/11/11; 11-05-21 alle 22:34

  8. #8
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,200
    Mentioned
    161 Post(s)
    Quoted
    1969 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Da come mi ha spiegato lui, il rischio nella peggiore delle ipotesi (nel momento di uscita) è di andare di sotto del 15%. L'idea del perdere 1500€ in X anni, di certo non mi farebbe piacere, ma non mi manderebbe nemmeno in rovina. Se è questo il "rischio" da correre per provare ad ottenerne 1000€, sono disposta a procedere.

    So che magari il forum non è il posto giusto per essere così specifici, allo stesso tempo prevedo già alcuni di voi inorriditi alle mie parole. Tenete in mente che sono una ragazza, che vuole fare una scelta responsabile piuttosto che comprarmi una 500 e fare la "cool" con le mie amiche (se ha senso).
    Ipotizzo:

    Hai parlato di ETF.

    Questo lo ha immediatamente messo sulla difensiva.

    1- Ti ha azzerato le commissioni d'entrata (sei partita da persona informata, ti avrebbe bruciato subito)
    2- Ti ha proposto dei prodotti estremamente aggressivi che, i suoi specialist gli hanno detto al briefing che hanno "battuto il benchmark". Dato che gli ETF lui sa che replicano il benchmark ha cercato di convincerti che i fondi attivi sono meglio
    3- Se il mercato va questi potrebbero regalarti gain a doppia cifra in breve termine e lui fidelizza nuovo cliente. Se il mercato non va magari hai significative perdite, ma tanto sei partita parlando di ETF, da persona che ha già mangiato la foglia quindi eri comunque perduta.

    Se vuoi mostragli il mio messaggio e chiedigli, onestamente, se non è vero... dai tanto sono 10000 euro e sei una ragazza giovane, magari sorridendo ti dice, "sì, in effetti" (a meno che li da lui non ci sia anche un genitore con 600mila euro... allora il discorso per lui è molto più delicato).

    Comunque non dico si possa investire solo in ETF, anche se del multi-level-marketing (ovvero "consulenza finanziaria in reti simili") non ho avuto grandissimi feedback.

    Detto ciò...
    che ne pensate di questi prodotti?-cattura.jpg

    Questi sono i tuoi 4 fondi affiancati al ie0032077012, ovvero al Nasdaq100 l'indice ETF che replica l'andamento del Nasdaq, borsa a tema "tecnologico" USA e secondo mercato mondiale per capitalizzazione (quindi un buon "influencer" di cose affini). Ovviamente il Nasdaq100 è sopra come rendimenti, ma è anche molto più basso come costi.

    Come ti dicevo e come puoi vedere il titolo sulle infrastrutture decorrela... gli altri sono molto più "prossimi" alle performance (soprendenti, ed ecco la scelta) del Nasdaq e con andamento abbastanza correlato tra loro (nei periodi in cui uno saliva o scendeva, per capire, grossomodo anche gli altri avevano trend simili). Attualmente molti indicatori avvisano di un accresciuto rischio su quei mercati (ma lo fanno da diversi anni!) in termini di prezzo di mercato rispetto a valore contabile delle aziende (quasi il doppio del restante azionario mondiale).

    Quale è il rischio?

    Chi può dirlo? Probabilmente la sua applicazione a 5 anni da un intervallo di confidenza del 15%... ma è un dato così... l'andamento degli ultimi 10 anni è stato positivo in maniera anomala per molti motivi in quei "campi".

    Ti faccio vedere un'altra faccia del Nasdaq (che non dico assolutamente si ripeterà, però è storia):

    che ne pensate di questi prodotti?-cattura.jpg

    In uno scenario pessimistico, quindi, la stima del 15% dopo 5 anni è possibile che sia ottimistica.
    Immagini Allegate Immagini Allegate che ne pensate di questi prodotti?-cattura.jpg 

  9. #9
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    912
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    608 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Innanzitutto, grazie mille per l'intervento.

    Devo essere sincera, sono in una situazione particolare. Sono una giovane studentessa (e già. qui, visto che già successo, vi prego di non iniziare a pensare o scrivermi cose come, torna in cucina donna, i soldi sono solo per i veri uomini!). Per varie e complesse questioni familiari, ho ricevuto in donazione una cifra di 10K.
    Non molto esperta di investimenti, tantomeno di finanza. Seguendo questo forum e informandomi un po' su vari lidi, sono però arrivata alla conclusione che se c'era qualcosa che NON volevo fare con questi soldi era lasciarli parcheggiati in un c/c a perdere valore.
    Premettendo che non mi servono nel vicino o medio futuro (neanche lontano, però sinceramente, vista la mia età, non so dove mi troverò tra 8+ anni), ho concluso che la scelta più saggia fosse investirli, con la possibilità di farli fruttare. Il mio obiettivo non è di certo quello di diventare miliardaria, però sapere di poter trovarmi già qualcosina in futuro non sembra male come idea.
    Ciao kendall, per prima cosa, dovresti capire qual è l'intenzione del tuo investimento. Se è, semplicemente, non lasciarli parcheggiati in un c/c a perdere valore, allora una possibilità poteva e potrebbe essere un conto deposito, anche non vincolato. Rendimento minimo? Certo, vicino a zero a meno che non li vincoli, ma sempre meglio di niente (questo, a maggior ragione se a parte quei 10k euro non hai altra liquidità: un fondo di liquidità è bene averlo, per eventuali spese inaspettate in cui potresti incorrere).

    Se l'intenzione è farli fruttare un po' di più, allora ok ma... qual è il tuo orizzonte temporale? Perché di quei 4 fondi ben 3 sono azionari settoriali e uno è sull'azionario Cina. Anche lasciando perdere i costi (sono carissimi come commissioni di gestione), è un portafoglio che secondo me non ha nessuna logica. Tra l'altro, a parte uno che è hedgiato (significa che il rischio cambio è coperto, cioè non c'è), gli altri 3 oltre a essere rischiosi nella loro essenza, lo sono ancora di più perché non sono hedgiati.

    Se il tuo orizzonte temporale è almeno di 10 anni (ma è proprio il minimo, meglio se sono di più) un portafoglio 100% azionario come questo (come questo, non questo) può avere un senso, altrimenti il rischio è alto.

    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Detto ciò, ho un maledetto difetto (sento già il dissenso, perché di fatto è una preferenza inutile, però tant'è): avere più conti/strumenti operativi diversi mi genera ansia. Volevo un deposito titoli nello stesso ente che mi forniva il C/C, e, seppur mi fossi fatta una breve cultura finanziaria (io da me avrei optato per un Vanguard LS 80), almeno per un primo approccio a questo mondo di investimenti, volevo una figura che potesse guidarmi. Ciò è dovuto dal fatto che nonostante sia pienamente convinta, in alcuni momenti vacillo e, ho tanta paura di sopravvalutare la mia capacità di giudizio in un ambito del genere.
    La scelta che avresti fatto - il Vanguard LS 80 - sarebbe stata una scelta migliore. Un solo ETF a basso costo, efficiente, diversificato: una scelta sensata. Perché la persona a cui ti sei rivolta non te lo ha suggerito allora? Semplice, perché non ci avrebbe guadagnato niente. In altre parole, quei 4 fondi ti sono stati consigliati - parere mio ovviamente - non per fare il tuo interesse, ma l'interesse di chi te li ha suggeriti.

    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Detto ciò, dopo un pessimo approccio al PFA di Fineco (c/c che ho sempre utilizzato per la quotidiana gestione bancaria), sono andata in un ufficio Fideuram dove, ho trovato un consulente, almeno più educato.
    Dopo questionari e apertura del conto corrente (a ottime condizioni quello), mi ha proposto questi investimenti con costi di sottoscrizione azzerati (qui non ho capito se è stato effettivamente "bravo" ad azzerarmeli, o è solo una galanteria per appiopparsi la cliente), dicendomi che hanno ottime possibilità di salire e di non fossilizzarmi soltanto su ETF.
    E' solo una galanteria per appiopparsi la cliente. Le commissioni di sottoscrizione esistono ancora purtroppo, anche se sono anacronistiche. Farsele azzerare è il minimo.

    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    La sua strategia è stata farmi entrare con il solo investimento minimo, e poi arrivare a 10K con un PAC. Tra le varie cose, l'orizzonte temporale da lui inserito è di 36 mesi/3 anni/ 5 anni in base al prodotto.
    Come strategia ci può stare, anche se su 10.000 euro bisogna vedere in quante rate te li fa versare.. non so quanto abbia senso.

    Per quanto riguarda l'orizzonte temporale: intanto l'orizzonte temporale sei tu a doverlo scegliere e non lui (in base all'intenzione dell'investimento che hai te, non l'intenzione di quanto mettersi in tasca che ha lui), ma quegli orizzonti temporali così brevi sui quei fondi ti espongono a un rischio alto.

    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    Da come mi ha spiegato lui, il rischio nella peggiore delle ipotesi (nel momento di uscita) è di andare di sotto del 15%. L'idea del perdere 1500€ in X anni, di certo non mi farebbe piacere, ma non mi manderebbe nemmeno in rovina. Se è questo il "rischio" da correre per provare ad ottenerne 1000€, sono disposta a procedere.
    15%? Se e quando arriverà al prossima crisi finanziaria seria (speriamo mai ma, in finanza, le crisi finanziarie sono la regola, non sono le eccezioni) le percentuali di perdita di quei fondi potrebbero essere molto più ampie di un -15%. Lo so anche io che in passato quei fondi sono andati bene, benissimo (chi più chi meno a dire il vero), lo sanno tutti, basta guardare il grafico... ma il futuro è sconosciuto e i rendimenti passati non costituiscono alcuna garanzia di ripetersi in futuro.

    Citazione Originariamente Scritto da kendall Visualizza Messaggio
    So che magari il forum non è il posto giusto per essere così specifici, allo stesso tempo prevedo già alcuni di voi inorriditi alle mie parole. Tenete in mente che sono una ragazza, che vuole fare una scelta responsabile piuttosto che comprarmi una 500 e fare la "cool" con le mie amiche (se ha senso).
    Non penso che nessuno inorridisca per quello che scrivi, anzi. La scelta responsabile l'hai fatta e hai fatto bene: ti consiglio di prenderti un po' di tempo per chiarirti le idee su quella che è l'intenzione del tuo investimento e, di conseguenza, il tuo orizzonte temporale. Leggendo poi qualcosa qui sul FOL (c'è un intero thread sull'ETF Vanguard citato prima) è più facile chiarirsi le idee.

  10. #10

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Davvero grazie a tutti, non mi aspettavo un riscontro così "premuroso".

    Sinceramente, mi mangio le mani a questo punto di non aver preso parte attiva al forum prima.
    A questo punto, mi trovo un po' nell'angolo. Nemmeno a dirlo, il consulente ha avuto premura di farmi firmare il prima possibile e, difatti, l'altro giorno è stata "congelata" la prima cifra che verrà dedicata all'investimento da lui suggerito. Questo thread (che all'inizio era un messaggio) era più un "che ne pensate di ciò che ho già firmato"?

    A questo punto, credo che la cosa migliore da fare sia "lasciarlo fare" nel tempo che mi servirà per schiarirmi le idee e definire la strategia da me, sperando di avere un pizzico di fortuna e che i mercati assecondino gli investimenti da lui suggeriti. Nel momento in cui avrò chiaro ciò che vorrò e sarò convinta, lo confronterò e gli chiederò di assecondare quanto avrò deciso (anche se appunto, mi sembra che volendo ottimizzare il tutto e avere comunque una probabilità di guadagno nel mio orizzonte temporale, mi informerò per bene su Vanguard LS80).

    Se non si presterà, poco male, si toglie tutto e si cambia banca.

    Mi rendo conto che è facile a dirsi e, una volta che sei lì di fronte a lui che ci sa fare con le parole (ma a quanto pare, solo con quelle!!!) è un altro paio di maniche. Però sinceramente, non ho alcun legame con questa persona, non ci ho preso confidenza e nessuno nella mia famiglia ha rapporti con lui, quindi dovendolo mandare a quel paese, non sarebbe una cosa così tragica.

Accedi