ETF sul Nasdaq per il futuro!
Triboo: ricavi ed ebitda in forte crescita nei primi 9 mesi 2021
Primi nove mesi dell’anno con ricavi e margini in crescita a doppia cifra per Triboo, gruppo attivo nel settore digitale e quotato sul mercato MTA di Borsa Italiana. I ricavi …
Piazza Affari apre dicembre avanti tutta: sprint di Stellantis e Unicredit, il risk-on penalizza Diasorin
Avvio di dicembre a spron battuto per Piazza Affari dopo le tensioni della vigilia dettate dalle parole di Jerome Powell che ha anticipato la possibilità di un tapering accelerato da …
Tavares (Stellantis) lancia allarme elettrificazione forzata e indica due scenari possibili
Ferma presa di posizione dell'amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, sulla spinta in atto verso l'elettrificazione del mercato automobilistico. Il ceo di Stellantis ritiene che le pressioni esterne sulle case …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    891
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    872 Post(s)
    Potenza rep
    16558865

    ETF sul Nasdaq per il futuro!

    Ciao a tutti, mi sembra di capire che per investire sull'azionario si corre minor rischi aumentando la platea dei titoli, quindi i più "sicuri" sono:

    VWCE e SWDA+IMI, poi uno può anche puntare solo sugli sviluppati SWDA + magari un ETF sulla Cina/Asia (i mercati che cresceranno maggiormente negli anni a venire).
    Quando si vuole andare più sul particolare alla ricerca di maggiori performance vedo che molti puntano sull'S&P500, perchè gli USA sono la nazione della "borsa", delle opportunità, dei mercati sempre in salita ed il primo mercato al mondo da decenni!
    Tutto vero, ma allora perchè invece che prendere l'S&P500 non andare sul Nasdaq100? Ok ha 1/5 dei titoli e mancano i finanziari (che poi sono quelli che crescono meno), ma il Nasdaq punta su quei titoli che in genere crescono di più, e comunque ha maggiori percentuali su quei titoli che sono il presente e saranno il futuro dell'economia (tecnologici e comunicazione). Infatti il nasdaq, da quando esiste, ha fatto molto meglio di S&P500, VWCE, SWDA, ecc.... quindi perchè non puntare forte su di lui?
    Cosa ne pensate?

    E quale ETF sul Nasdaq consigliereste? CSNDX dell'Ishare (più grande e replica fisica, ma TER 0,33%, NAV molto alto e volumi bassi) oppure UST della Lyxor (meno grande, replica sintetica ma TER 0,22%, NAV circa 45€ e volumi molto più grandi)?

    Grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    523
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    349 Post(s)
    Potenza rep
    28432622
    Citazione Originariamente Scritto da smam79 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, mi sembra di capire che per investire sull'azionario si corre minor rischi aumentando la platea dei titoli, quindi i più "sicuri" sono:

    VWCE e SWDA+IMI, poi uno può anche puntare solo sugli sviluppati SWDA + magari un ETF sulla Cina/Asia (i mercati che cresceranno maggiormente negli anni a venire).
    Quando si vuole andare più sul particolare alla ricerca di maggiori performance vedo che molti puntano sull'S&P500, perchè gli USA sono la nazione della "borsa", delle opportunità, dei mercati sempre in salita ed il primo mercato al mondo da decenni!
    Tutto vero, ma allora perchè invece che prendere l'S&P500 non andare sul Nasdaq100? Ok ha 1/5 dei titoli e mancano i finanziari (che poi sono quelli che crescono meno), ma il Nasdaq punta su quei titoli che in genere crescono di più, e comunque ha maggiori percentuali su quei titoli che sono il presente e saranno il futuro dell'economia (tecnologici e comunicazione). Infatti il nasdaq, da quando esiste, ha fatto molto meglio di S&P500, VWCE, SWDA, ecc.... quindi perchè non puntare forte su di lui?
    Cosa ne pensate?

    E quale ETF sul Nasdaq consigliereste? CSNDX dell'Ishare (più grande e replica fisica, ma TER 0,33%, NAV molto alto e volumi bassi) oppure UST della Lyxor (meno grande, replica sintetica ma TER 0,22%, NAV circa 45€ e volumi molto più grandi)?

    Grazie
    Se tu avessi fatto questo ragionamento nella primavera del 2000, saresti stato 16 anni in perdita (vado a memoria)

  3. #3

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    21,903
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    13727 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Lazy_Brad Visualizza Messaggio
    Se tu avessi fatto questo ragionamento nella primavera del 2000, saresti stato 16 anni in perdita (vado a memoria)
    Meno. Ma avrebbe comunque dei buoni rendimenti. E sarebbe stato sfigato sul timing.

  4. #4

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    21,903
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    13727 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Facciamo un ragionamento: più sei convinto più restringi il cerchio e aumenti il rischio rendimento.

    Meno sei convinto e preparato alla gestione del rischio e più allarghi l'area di investimento

    Io ho risolto così: 1/3 FTSE ALL WORLD che alla fine tengo in bh; 1/3 NASDAQ 100 leva 2 con allocazione tattica e un algoritmo in out per ridurre/uscire dalla posizione (0-50%-100%), 1/3 trading momentum (a breve inizio con tutto il capitale per adesso viaggio a metà)

    In pratica rendimento atteso viaggia con uno zero di separazione per ciascun canale di investimento. Del pari il rischio.

    Se vuoi rischiare concentra, se vuoi gestire diluisci. Conosci te stesso e poi investi.

  5. #5

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    523
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    349 Post(s)
    Potenza rep
    28432622
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Meno. Ma avrebbe comunque dei buoni rendimenti. E sarebbe stato sfigato sul timing.
    Certo, era per dire che non ci sono sicurezze...

    Curiosità, se ti va di condividerlo, in che consiste l'algoritmo sul leva 2 di cui parli? Qualcosa di legato alle medie mobili? E perché non il leva 3? Sarei interessato per la parte "punto SNAI" del mio ptf (che sul "core" è molto più "blindata" come intuibile dal nick)

  6. #6

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    21,903
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    13727 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Lazy_Brad Visualizza Messaggio
    Certo, era per dire che non ci sono sicurezze...

    Curiosità, se ti va di condividerlo, in che consiste l'algoritmo sul leva 2 di cui parli? Qualcosa di legato alle medie mobili? E perché non il leva 3? Sarei interessato per la parte "punto SNAI" del mio ptf (che sul "core" è molto più "blindata" come intuibile dal nick)
    Media mobile e vix di lungo periodo grazie a wolfbalck, luca999 il resto c'è l'ho messo io.

    Lo uso in tandem con l'oro a leva ma qui è ot

    Perché leva2? Perché la leva 3 è troppo violenta negli sbalzi e il rischio rendimento va a farsi benedire.

    Wolf Usa i futures e lì la leva te la gestisci da solo.

  7. #7
    L'avatar di The G
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    438
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    261 Post(s)
    Potenza rep
    3153780
    Citazione Originariamente Scritto da smam79 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, mi sembra di capire che per investire sull'azionario si corre minor rischi aumentando la platea dei titoli, quindi i più "sicuri" sono:

    VWCE e SWDA+IMI, poi uno può anche puntare solo sugli sviluppati SWDA + magari un ETF sulla Cina/Asia (i mercati che cresceranno maggiormente negli anni a venire).
    Quando si vuole andare più sul particolare alla ricerca di maggiori performance vedo che molti puntano sull'S&P500, perchè gli USA sono la nazione della "borsa", delle opportunità, dei mercati sempre in salita ed il primo mercato al mondo da decenni!
    Tutto vero, ma allora perchè invece che prendere l'S&P500 non andare sul Nasdaq100? Ok ha 1/5 dei titoli e mancano i finanziari (che poi sono quelli che crescono meno), ma il Nasdaq punta su quei titoli che in genere crescono di più, e comunque ha maggiori percentuali su quei titoli che sono il presente e saranno il futuro dell'economia (tecnologici e comunicazione). Infatti il nasdaq, da quando esiste, ha fatto molto meglio di S&P500, VWCE, SWDA, ecc.... quindi perchè non puntare forte su di lui?
    Cosa ne pensate?

    E quale ETF sul Nasdaq consigliereste? CSNDX dell'Ishare (più grande e replica fisica, ma TER 0,33%, NAV molto alto e volumi bassi) oppure UST della Lyxor (meno grande, replica sintetica ma TER 0,22%, NAV circa 45€ e volumi molto più grandi)?

    Grazie
    io sto facendo PAC su quello lyxor, perchè avendo il NAV più basso è più facile da gestire. Quello ishare oramai una quota sta a più di 600€.... troppe per un PAC mensile.
    Anche io ho fatto il tuo ragionamento. Dalla sua creazione è uno degli indici che è cresciuto più di tutti, anche se ha avuto le correzioni più brusche.

  8. #8

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    523
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    349 Post(s)
    Potenza rep
    28432622
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Media mobile e vix di lungo periodo grazie a wolfbalck, luca999 il resto c'è l'ho messo io.

    Lo uso in tandem con l'oro a leva ma qui è ot

    Perché leva2? Perché la leva 3 è troppo violenta negli sbalzi e il rischio rendimento va a farsi benedire.

    Wolf Usa i futures e lì la leva te la gestisci da solo.
    Ti andrebbe di condividere l'algoritmo o è una ricetta segreta?

  9. #9

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    891
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    872 Post(s)
    Potenza rep
    16558865
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Facciamo un ragionamento: più sei convinto più restringi il cerchio e aumenti il rischio rendimento.

    Meno sei convinto e preparato alla gestione del rischio e più allarghi l'area di investimento

    Io ho risolto così: 1/3 FTSE ALL WORLD che alla fine tengo in bh; 1/3 NASDAQ 100 leva 2 con allocazione tattica e un algoritmo in out per ridurre/uscire dalla posizione (0-50%-100%), 1/3 trading momentum (a breve inizio con tutto il capitale per adesso viaggio a metà)

    In pratica rendimento atteso viaggia con uno zero di separazione per ciascun canale di investimento. Del pari il rischio.

    Se vuoi rischiare concentra, se vuoi gestire diluisci. Conosci te stesso e poi investi.
    Molto interessante, ed è anche un pò la mia idea! Ovvero, io non mi ritengo in grado, per bravura e tempo di star dietro alle singole azioni, pertanto vorrei entrare nella prossima crisi o almeno al prossimo storno corposo (-15%) con 2/3 del portafoglio su VWCE ed 1/3 sul Nasdaq100 che sinceramente lo vedo più sicuro e prestazionale (come nazione/passato/futuro/titoli all'interno) nel corto e anche lungo periodo rispetto ai vari megatrend o etf cinesi!

    Citazione Originariamente Scritto da The G Visualizza Messaggio
    io sto facendo PAC su quello lyxor, perchè avendo il NAV più basso è più facile da gestire. Quello ishare oramai una quota sta a più di 600€.... troppe per un PAC mensile.
    Anche io ho fatto il tuo ragionamento. Dalla sua creazione è uno degli indici che è cresciuto più di tutti, anche se ha avuto le correzioni più brusche.
    Anch'io sono tentato dal Lyxor per il suo NAV, per il TER (e infatti ha sempre fatto meglio dell'Ishares), e per i volumi (oggi CSNDX ha un volume di 1.035, mentre UST 14.916!)...la dimensione di 1000 milioni mi sembra più che buona, non vedo rischi, per la replica sintetica invece dite che ci potrebbero essere problemi? Che svantaggi grossi può dare?

  10. #10

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    208070
    Per diverse ragione "credo" molto sul Nasdaq (e in generale sugli indici USA).

    Sono entrato sull'indice con l'immancabile EQQQ e il Lyxor (il primo è a distribuzione ndr.). Alla faccia della diversificazione poi, ho aggiunto l'EQQJ.

    Arriva una dot.com 2.0 e rimpiango il 60/40




    ps parliamo un po' dei NASDAQ leva 2/3: ne hanno accennato alcuni parlando dei fondi ARK e mi piacerebbe sentire qualche esperienza.

Accedi