Come proteggersi dall'inflazione/reflazione dei prossimi anni
Wall Street mette il turbo dopo 100 giorni da incubo, ecco l’entità dei rimbalzi dell’S&P 500 in situazioni simili del passato
Settimana in poderoso recupero per i listini azionari, in particolare Wall Street. A supportare il movimento nelle ultime sedute sono state in prima battuta le minute Fed e poi le …
Tim accelera su rete unica, vicina la firma del MoU con CDP
Seduta all?insegna della bassa volatilità per Tim dopo il CdA di ieri che ha fatto il punto su rete unica e altri temi in vista della presentazione della riorganizzazione del …
Confindustria, l’affondo di Carlo Bonomi contro partiti e sindacati e l’appello a Draghi. Italia come nella ‘selva oscura’ di Dante
Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, non fa sconti: in occasione dell'assemblea dell'associazione degli industriali, la prima in presenza dall'inizio della sua presidenza, al cospetto di 580 imprenditori arrivati da tutta …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    75 Post(s)
    Potenza rep
    5509894

    Come proteggersi dall'inflazione/reflazione dei prossimi anni

    Cari amici investitori, vorrei stimolare una discussione e conoscere un po' i vostri pareri. Sul FOL ho trovato persone veramente preparate e curiose, quindi è un piacere potermi confrontare con voi per poter crescere. Ho moltissimo da imparare.

    Da qualche settimana, mi sono ormai convinto che i prossimi anni, saranno caratterizzati da un ritorno all'inflazione. Si tutti dicono tassi bassi ancora per molto, ma troppi fattori mi fanno pensare al contrario e vorrei poter proteggere i miei risparmi dalla svalutazione delle monete.

    Ritengo infatti che la continua (e quest'anno forsennata) creazione di denaro ci stia spingendo verso una reflazione. Di fatto, sarebbe solo una "ripresa" dei "normali" tassi di inflazione programmati/desiderati (2.5-3%) persi gli anni precedenti.

    Sono giorni che voglio scrivere questo post, ed oggi leggo proprio sulle notizie del fol "Wall Street in calo, pesa alert reflazione", mi ha dato la spinta a buttare giù due righe.

    1) Avete il mio stesso timore/siete dello stesso parere?

    2) Che strumenti abbiamo per proteggerci?

    Io, per quanto nelle mie capacità, ho provato a capirci meglio e vi dico i miei dubbi.

    Ragionavo di mettere parte del mio capitale su ETF Inflation-Linked, ma non ne conosco bene i rischi. Il principale è ovviamente la mancanza di inflazione, ma questa evenienza per i ragionamenti sopra la scarto un attimo.

    Tra tutti ho individuato questo che mi sembra migliore per me: esposizione globale (Europa stenteremo ancora a crescere) ed hedgato in Euro

    Xtrackers Global Inflation-Linked Bond UCITS ETF 1C EUR hedged ISIN LU0290357929, Ticker XGIN

    Quale parte del vostro ptf mettereste in uno strumento del genere? Quali rischi mi prendo?

    Altri strumenti "classici" contro inflazione si legge spesso possano essere:

    Oro
    short su bond lunga scadenza --> questo mi interessa, non saprei come farlo in realtà
    materie prime
    stocks
    reits

    Ho trovato, postato da @lastrico (che ringrazio) su un altro thread, un paper della Credit Swiss proprio sugli Inflation-Linked bonds che smonta un po’ la bontà degli strumenti sopra a protezione dell’inflazione.

    Copio pari pari in inglese:


    The effects of higher inflation on bonds are the easiest to esti-mate. The prospect of higher inflation prompts higher nominal yields, causing bond prices to fall in tandem with the value of the pension fund assets. The longer the bond portfolio duration, the greater the loss. However, portfolio yields will adjust to the new interest rate levels over time as new bonds are issued with higher coupons to reflect higher market interest rates.

    The value of stocks also tends to fall in response to unex-pected spikes in inflation. Higher inflation means increased borrowing costs for companies, which usually cannot be passed on to customers immediately in the form of higher prices. Inflation also curbs real consumption, which in turn further dents earnings. In the medium term, product prices can be adjusted to reflect the new situation, at which point profit margins will rise again. As a result, stocks tend to lose less value than bonds.

    In the case of real estate, rental income is fixed at a nominal value for the short to medium term, so rent cannot be adjusted immediately to to the new general price level. Marked inflation also increases borrowing costs, which will prevent a flight from cash to property and thus hinder real estate prices from rising. In view of this twofold effect, real estate offers limited protec-tion against inflation.

    The same is true of commodities: declin-ing corporate earnings reduce the demand for commodities, which in turn depresses prices. Furthermore, commodities do not deliver a steady income stream, unlike the dividend pay-ments on stocks or coupon payments on bonds


    Anche sull’oro ne ha da dire, e dimostra (pag 24) come il gold non offra una buona protezione per via della sua volatilità.

    Grazie delle voste opinioni in merito.
    Ultima modifica di ale_uk; 23-02-21 alle 00:49

  2. #2

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Mi accodo per chiedere come funzioni realmente l'indice BBgBarc Gbl Infl Linked TR Hdg EUR, rispetto al BBgBarc Global Aggregate TR Hdg EUR mi sembra molto volatile senza una "logica" di fondo. Come mai lo spike ad agosto 2019 per esempio? Non mi pare ci fosse inflazione.

  3. #3

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    12,390
    Mentioned
    164 Post(s)
    Quoted
    8812 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da ale_uk Visualizza Messaggio
    Cari amici investitori, vorrei stimolare una discussione e conoscere un po' i vostri pareri. Sul FOL ho trovato persone veramente preparate e curiose, quindi è un piacere potermi confrontare con voi per poter crescere. Ho moltissimo da imparare.

    Da qualche settimana, mi sono ormai convinto che i prossimi anni, saranno caratterizzati da un ritorno all'inflazione. Si tutti dicono tassi bassi ancora per molto, ma troppi fattori mi fanno pensare al contrario e vorrei poter proteggere i miei risparmi dalla svalutazione delle monete.

    Ritengo infatti che la continua (e quest'anno forsennata) creazione di denaro ci stia spingendo verso una reflazione. Di fatto, sarebbe solo una "ripresa" dei "normali" tassi di inflazione programmati/desiderati (2.5-3%) persi gli anni precedenti.

    Sono giorni che voglio scrivere questo post, ed oggi leggo proprio sulle notizie del fol "Wall Street in calo, pesa alert reflazione", mi ha dato la spinta a buttare giù due righe.

    1) Avete il mio stesso timore/siete dello stesso parere?

    2) Che strumenti abbiamo per proteggerci?

    Io, per quanto nelle mie capacità, ho provato a capirci meglio e vi dico i miei dubbi.

    Ragionavo di mettere parte del mio capitale su ETF Inflation-Linked, ma non ne conosco bene i rischi. Il principale è ovviamente la mancanza di inflazione, ma questa evenienza per i ragionamenti sopra la scarto un attimo.

    Tra tutti ho individuato questo che mi sembra migliore per me: esposizione globale (Europa stenteremo ancora a crescere) ed hedgato in Euro

    Xtrackers Global Inflation-Linked Bond UCITS ETF 1C EUR hedged ISIN LU0290357929, Ticker XGIN

    Quale parte del vostro ptf mettereste in uno strumento del genere? Quali rischi mi prendo?

    Altri strumenti "classici" contro inflazione si legge spesso possano essere:

    Oro
    short su bond lunga scadenza --> questo mi interessa, non saprei come farlo in realtà
    materie prime
    stocks
    reits

    Ho trovato, postato da @lastrico (che ringrazio) su un altro thread, un paper della Credit Swiss proprio sugli Inflation-Linked bonds che smonta un po’ la bontà degli strumenti sopra a protezione dell’inflazione.

    Copio pari pari in inglese:


    The effects of higher inflation on bonds are the easiest to esti-mate. The prospect of higher inflation prompts higher nominal yields, causing bond prices to fall in tandem with the value of the pension fund assets. The longer the bond portfolio duration, the greater the loss. However, portfolio yields will adjust to the new interest rate levels over time as new bonds are issued with higher coupons to reflect higher market interest rates.

    The value of stocks also tends to fall in response to unex-pected spikes in inflation. Higher inflation means increased borrowing costs for companies, which usually cannot be passed on to customers immediately in the form of higher prices. Inflation also curbs real consumption, which in turn further dents earnings. In the medium term, product prices can be adjusted to reflect the new situation, at which point profit margins will rise again. As a result, stocks tend to lose less value than bonds.

    In the case of real estate, rental income is fixed at a nominal value for the short to medium term, so rent cannot be adjusted immediately to to the new general price level. Marked inflation also increases borrowing costs, which will prevent a flight from cash to property and thus hinder real estate prices from rising. In view of this twofold effect, real estate offers limited protec-tion against inflation.

    The same is true of commodities: declin-ing corporate earnings reduce the demand for commodities, which in turn depresses prices. Furthermore, commodities do not deliver a steady income stream, unlike the dividend pay-ments on stocks or coupon payments on bonds


    Anche sull’oro ne ha da dire, e dimostra (pag 24) come il gold non offra una buona protezione per via della sua volatilità.

    Grazie delle voste opinioni in merito.
    Basta vedere cosa non è sceso oggi :

    Gold
    Euro high che hanno una duration bassa
    Reit sia europeo che globale
    Spdr aristocratic dividendi che ha in pancia un sacco di old economy tra cui i petroliferi

    O ancora piu facilmente basta vedere stasera

    Nasdaq rosso profondo

    Dow Jones verde

    Poi se vuoi puoi comprarti l’etc sulle materie prime che pure ha avrà fatto +60% ma come dice articolo quando una cosa non stacca cedole o dividendi è sempre dura psicologicamente averla in portafoglio in quantità tale che realmente possa influire in maniera significativa

  4. #4
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    9,606
    Mentioned
    168 Post(s)
    Quoted
    8211 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Ripropongo il portafoglio pensato per scenari reflazionistici, già per me scontati per parecchi anni a venire

    Portafoglio per gli anni ’20: il “Cotton Club” – L'Oracolo di Manziana

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    2,548
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1496 Post(s)
    Potenza rep
    38132473
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    Ripropongo il portafoglio pensato per scenari reflazionistici, già per me scontati per parecchi anni a venire

    Portafoglio per gli anni ’20: il “Cotton Club” – L'Oracolo di Manziana
    Cia Greedy il ticker UTIL non lo trovo ... è world o europa?

  6. #6
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    9,606
    Mentioned
    168 Post(s)
    Quoted
    8211 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    euro stoxx 600 (UTI o LUTI)

  7. #7

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    2,548
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1496 Post(s)
    Potenza rep
    38132473
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    euro stoxx 600 (UTI o LUTI)
    Grazie mille

  8. #8

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    2,332
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    1481 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Se si ha paura dell'inflazione è davvero molto semplice come comportarsi: vedere cosa ha reso e cosa invece no nel decennio anni 70.

    Cmq dell'inflazione bisogna aver paura sempre, sia quando è alta e conclamata, che quando è strisciante sugli asset come nell'ultimo ventennio.......

  9. #9

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    75 Post(s)
    Potenza rep
    5509894
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    Ripropongo il portafoglio pensato per scenari reflazionistici, già per me scontati per parecchi anni a venire

    Portafoglio per gli anni ’20: il “Cotton Club” – L'Oracolo di Manziana
    scontati intendi, che gli attuali prezzi hanno già scontato questo scenario oppure nel senso che lo dai come "assolutamente certo anche se ancora deve avvenire" ?

    ps: nel tuo libro accenni anche a questi aspetti? Ne parlano tutti bene, devo prendermelo anch'io.

    grazie

  10. #10

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    75 Post(s)
    Potenza rep
    5509894
    Citazione Originariamente Scritto da gsgs Visualizza Messaggio
    Se si ha paura dell'inflazione è davvero molto semplice come comportarsi: vedere cosa ha reso e cosa invece no nel decennio anni 70.

    Cmq dell'inflazione bisogna aver paura sempre, sia quando è alta e conclamata, che quando è strisciante sugli asset come nell'ultimo ventennio.......
    Ciao, cosa suggeriresti quindi? Sei d'accordo anche tu sulla mia visione?

Accedi