FATFire - In Italia non ne parla nessuno - Pagina 79
Crisi nera di Enel a Piazza Affari ed ENI mette freccia sorpasso come peso massimo del Ftse Mib. In agguato anche altri due titoli
Ennesima giornata difficile in Borsa per Enel. La maggiore utility italiana è precipitata oggi ai minimi a 5 anni e mezzo toccando un minimo intraday a 4,15 euro, con un calo giornaliero vicino al 4% per poi andare a chiudere a 4,17 euro (-3,51%). Da inizio anno ENEL segna un tonfo di quasi il 41
Mps: doppio alert aumento capitale-burden sharing, si lancia SOS anche agli hedge fund. Banco BPM: ‘Mai nel nostro radar’
Aumento di capitale Mps sempre più incerto, ora si apprende che l'operazione di ricapitalizzazione da 2,5 miliardi che dovrebbe salvare la banca pot
Febbre tassi BTP e spread: ma la Bce? L’Italia che spaventa, tra sogno mutualizzazione debito e incubo ristrutturazione
L?incubo spread BTP-Bund costringerà la Bce a tornare sui suoi passi e a sfornare uno strumento magari più convincente di quello che ha sfornato alla fine di luglio? E? la domanda che si pone Bloomberg, nell?analizzare la possibilità che la banca centrale europea lanci un nuovo bazooka WhateverItTakes per far rientrare il rischio di una
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #781

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    835
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    334 Post(s)
    Potenza rep
    31413087
    Citazione Originariamente Scritto da Manu1972 Visualizza Messaggio
    bisogna vedere cosa si guarda.

    preferirei 2k al mese in italia che 3k o 4 o anche 5k in usa

    se ti prende un coccolone in usa voglio vedere dove sbatti la testa

    PS: per coccolone intendo se hai bisogni di cure e devi rivolgerti a ospedale e medici
    Probabilmente la sanità sarà gratuita, ma prima di fare una TAC o altro esame specialistico fai prima a morire con i tempi che ci sono.

  2. #782
    L'avatar di Trendfriend
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    12,712
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    3374 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    In Italia la sanità funziona se hai un qualcosa di veramente grave o urgente, invece se devi fare visite roba non gravissima la sanità costa il doppio, cioè oltre a pagar le tasse devi pagare la visita o l’esame privato.

  3. #783
    L'avatar di blackwollas
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Messaggi
    1,803
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1213 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Trendfriend Visualizza Messaggio
    In Italia la sanità funziona se hai un qualcosa di veramente grave o urgente, invece se devi fare visite roba non gravissima la sanità costa il doppio, cioè oltre a pagar le tasse devi pagare la visita o l’esame privato.
    esatto

  4. #784

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    1,719
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Si è vero, gli esami e le visite costano però tra i 50 e i 300€.
    Un ricovero per malattie lunghe e gravi decine o centinaia di k.
    In usa le spese sanitarie sono la prima causa di bancarotta delle famiglie.

    Qui è vero che paghiamo le tasse già ma continuano a tagliare prestazioni. Io lavoro nella sanità e si lavora sempre di più e non assumono personale. Infatti alcune professioni sono al collasso e non trovano nessuno e siamo costretti a pagare i medici del pronto soccorso a 100€ all’ora con soldi pubblici.

    Imho col prossimo governo a leggere i programmi faremo un passo in più verso il baratro.

  5. #785

    Data Registrazione
    Aug 2017
    Messaggi
    182
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    7610040
    Citazione Originariamente Scritto da FraFra85 Visualizza Messaggio
    Si è vero, gli esami e le visite costano però tra i 50 e i 300€.
    Un ricovero per malattie lunghe e gravi decine o centinaia di k.
    In usa le spese sanitarie sono la prima causa di bancarotta delle famiglie.

    Qui è vero che paghiamo le tasse già ma continuano a tagliare prestazioni. Io lavoro nella sanità e si lavora sempre di più e non assumono personale. Infatti alcune professioni sono al collasso e non trovano nessuno e siamo costretti a pagare i medici del pronto soccorso a 100€ all’ora con soldi pubblici.

    Imho col prossimo governo a leggere i programmi faremo un passo in più verso il baratro.
    Buon pomeriggio. Anche io lavoro nella sanità e confermo il collasso sopratutto in ambito di area critica (pronto soccorso e terapia intensiva su tutte).
    La mia previsione del futuro è nera per mille ragioni. Il presente invece regala 200 euro/ora per 12 ore di lavoro giornaliere e fino a 1300 euro per un turno di pronta disponibilità di soldi pubblici ad alcune cooperative e ad alcuni miei colleghi. Con queste cifre il FatFire è quasi un gioco da ragazzi.

  6. #786
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,944
    Mentioned
    84 Post(s)
    Quoted
    2444 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    [OT]

    non lavoro nella sanità, ma ahimè come tutti ogni tanto ne usufruisco, e quindi parlo da "utente".

    Quando si parla di sanità in Italia si dovrebbe sempre specificare la regione di cui si ha esperienza e si parla. Ci sono differenze abissali, nelle modalità e nelle prestazioni.

    La sanità pubblica della mia regione ( Emilia - Romagna ) - per come è oggi e per come è stata finora - non la cambio con nessuna o quasi sanità del mondo.

    Soprattutto per questioni gravi e urgenti.

    Ma anche per questioni tutto sommato banali ma veramente utili. Il fascicolo elettronico, le prenotazioni online e le ricette dematerializzate ad esempio qui sono realtà da molti anni. Io ad esempio chiedo la ricetta al medico di famiglia via w/app e vado direttamente in qualsiasi farmacia con la tessera sanitaria.

    Anche qui purtroppo sento gli operatori lamentare un peggioramento di condizioni, e la cosa ovviamente un po' mi preoccupa

    [/OT]

  7. #787

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    1,719
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    [OT]

    non lavoro nella sanità, ma ahimè come tutti ogni tanto ne usufruisco, e quindi parlo da "utente".

    Quando si parla di sanità in Italia si dovrebbe sempre specificare la regione di cui si ha esperienza e si parla. Ci sono differenze abissali, nelle modalità e nelle prestazioni.

    La sanità pubblica della mia regione ( Emilia - Romagna ) - per come è oggi e per come è stata finora - non la cambio con nessuna o quasi sanità del mondo.

    Soprattutto per questioni gravi e urgenti.

    Ma anche per questioni tutto sommato banali ma veramente utili. Il fascicolo elettronico, le prenotazioni online e le ricette dematerializzate ad esempio qui sono realtà da molti anni. Io ad esempio chiedo la ricetta al medico di famiglia via w/app e vado direttamente in qualsiasi farmacia con la tessera sanitaria.

    Anche qui purtroppo sento gli operatori lamentare un peggioramento di condizioni, e la cosa ovviamente un po' mi preoccupa

    [/OT]
    Io lavoro nella sanità dell'emilia romagna ed è ottima perchè è organizzata bene e chi ci lavora lo fa facendo il doppio o il triplo di altre regioni. E no, non è un luogo comune, ho colleghi che vengono da altre regioni e ammettono che abbiamo ritmi molto più elevati e organizzazione migliore.
    Ma il grosso difetto del pubblico è che livella tutti sullo stesso piano ed è profondamente ingiusto che un utente riceva pochissimi servizi e cure in una regione e molto più efficienti in un'altra dove però sono proprio gli operatori (e chi gestisce) a garantire lo stesso servizio in modo molto più efficiente ma allo stesso stipendio di chi ozia o non fa nulla a lavoro. E da davvero fastidio, nessun riconoscimento o premio economico, ovviamente c'è la gratitudine dell'utenza.

  8. #788
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    10,311
    Mentioned
    184 Post(s)
    Quoted
    8908 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    ultimamente sono molto sul pezzo perchè sto sfruttando questo mese per finalmente dedicarmi alla stesura del mio prossimo libro, velocità di fuga, che parla anche di FIRE ma in generale di successo economico e ricchezza nel Bel Paese.
    Debbo dire che sicuramente la sanità è un tasto dolente perchè va ad incidere emotivamente e non solo nella vita di tutti e sicuramente ci saranno dei problemi, che ci sono anche in tantissimi altri settori, ci sono regioni molto messe male (anche se durante la pandemia i tanti disastri preannunciati non si sono verificati) e sostanzialmente nel Lazio non mi posso lamentare anche se la sanità costa tantissimo come IRPEF regionale, però le strutture sono abbastanza buone e i medici li reputo di ottimo livello (in generale ovviamente).

    Detto questo, siccome nel libro inserirò tantissime statistiche e indicatori di competitività mondiali, che l'Italia fa acqua da tutte le parti, e in alcuni aspetti, come la qualità delle leggi o il legal framework, stiamo messi come un paese dell'africa subsariana. Ma non nella sanità dove a seconda delle organizzazioni internazionali che ci giudicano, siamo tra il quarto e il sesto posto al massimo, è il settore in assoluto in cui stiamo messi meglio di tutti gli altri.

    Penso che questo genere di comparazioni siano molto utili in quanto spesso a guardarsi l'ombelico ci si trova a fare considerazioni sbagliate, mentre il confronto con il resto del pianeta ci svela veramente difetti e virtù.

    la mia personale opinione è che di fronte a questi dati, considerato il Paese alla canna del gas, l'età media altissima (forse la più alta al mondo), la disorganizzazione cronica, il fatto che riusciamo in qualche modo a stare al passo con paesi avanzatissimi anche asiatici, come Singapore corea e giappone, attentissimi al servizio e super attenti al cliente o pieni di soldi come EAU, dove gli ospedali sembrano astronavi e possono pagare medici da tutto il mondo cifre folli, mi sembra una specie di miracolo di cui andare fieri.
    Ultima modifica di GreedyTrader; 16-08-22 alle 20:37

  9. #789
    L'avatar di Kaneda
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    232
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    111 Post(s)
    Potenza rep
    3755381
    Ho visto un intervista a Mr.Rip di qualche mese fa ed ora ha ricominciato a lavorare (ha 2 start-up) e con i soldi che guadagna va in pari con le spese (Zurigo non è proprio economica) e non intacca il suo patrimonio che ora è di 1.7m €.

    Sue parole: "Fare il early retirement non vuol dire stare tutto il giorno in spiaggia a bersi Mojito, ma è scegliere di fare quello che ti rende felice."

  10. #790

    Data Registrazione
    Oct 2019
    Messaggi
    1,424
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1222 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Ma che banalità!
    Se stai sulla spiaggia tutto il giorno a bere mojto dopo un mese è facile che muori di cirrosi.
    Lavorare nel modo giusto è fortunatamente per molte persone un occupazione gradevole di parte della giornata. Me compreso per un determinato periodo del passato..

    Co ste cose ci si fa un blog e magari pure i soldi? Devo provare anch’io

Accedi