Suggerimenti primo investimento - Pagina 14
Lunedì da incubo per Piazza Affari: -3,75% con banche e titoli oil in caduta libera
Incipit di ottava con il piede sbagliato per Piazza Affari. Sui mercati azionari globali si è abbattuta oggi un?ondata vera e propria di vendite dettata dall?acuirsi dei timori che l’aumento …
Rischio bolla per i tech o solo correzione? Dubbi sulla mega-crescita
La pandemia da coronavirus ha portato grandi vantaggi al gruppo FAANG (Facebook, Apple, Amazon, Netflix e Google) che quest'anno ha registrato un aumento di valore fino al 70%. L'isolamento e …
Deutsche Bank, HSBC e anche la numero uno Usa: scandalo riciclaggio da 2.000 mld $ scuote le grandi banche
Giornata campale per le banche con ribassi consistenti per tutte le big europee del settore. L'Euro Stoxx Banks segna addirittura oltre -6% oggi scivolando ai minimi da marzo. Da inizio …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #131
    L'avatar di pydra
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,055
    Mentioned
    119 Post(s)
    Quoted
    3960 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da antoniotode Visualizza Messaggio
    Punti di vista...


    Mamma mia quanta disinformazione...
    Raramente ho sentito tante inesattezze miste a parole messe lì a vanvera.

    Citazione Originariamente Scritto da Unexist Visualizza Messaggio
    Nessun illecito: sposti i soldi, vendi tutto in Italia, sposti residenza fiscale, sposti c/c, sposti titoli. Se credi che le persone benestanti si lasceranno spennare hai fatto male i conti. Pagheranno i poveri come è sempre stato. Le aziende neanche le conto perchè le più importanti stanno già lasciando l'Italia da anni. Sono strategie da valutare che però non si possono attuare con tutti gli strumenti.

    Sui FP non ci ritorno più, è inutile perchè non volete fare confronti seri. C'è pure la tassazione finale che se va bene è del 9% oltre a quella annuale e alla sotto performance mica da ridere. Non ci siamo.
    Premesso che vendere tutto e spostare la residenza non lo si fa così in 2 minuti, ma neanche in 2 mesi, se hai già idea di trasferirti puoi farlo già da ora senza aspettare nuove leggi, io in tutta onestà non vedo gente con la valigia tra i miei conoscenti.

  2. #132
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,709
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1191 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Unexist Visualizza Messaggio
    Nessun illecito: sposti i soldi, vendi tutto in Italia, sposti residenza fiscale, sposti c/c, sposti titoli. Se credi che le persone benestanti si lasceranno spennare hai fatto male i conti. Pagheranno i poveri come è sempre stato. Le aziende neanche le conto perchè le più importanti stanno già lasciando l'Italia da anni. Sono strategie da valutare che però non si possono attuare con tutti gli strumenti.

    Sui FP non ci ritorno più, è inutile perchè non volete fare confronti seri. C'è pure la tassazione finale che se va bene è del 9% oltre a quella annuale e alla sotto performance mica da ridere. Non ci siamo.
    I fondi pensione hanno isc medi a 35 anni confrontabili con i ter medi degli etf con allocazione world, non credo si possa fare un discorso che possa essere definitivo, ma ad oggi la tassazione complessiva e il contributo datoriale, oltre che il miglioramento della tassazione sul tfr accantonato fanno propendere fiscalmente ed organizzativamente per questa soluzione. Inutile fare esempi perchè sarebbero falsificabili tutti, cambiando i rendimenti attesi, le cifre, gli etf di confronto, etc...

  3. #133
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,507
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2677 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da antoniotode Visualizza Messaggio
    Punti di vista...


    Così come ci sono i seguaci dei fondi pensione, ci sono i seguaci del TFR. E ci sono i seguaci (tra cui io dell'investimento fai da te).
    Queste prese di posizioni oltranziste sono sempre sconvenienti.
    Il telespettatore enfatizza il termine "garantisce". Non dice una bugia, visto che portafoglio / fondo pensione essendo assoggettato ai mercati finanziari, non hanno alcuna garanzia. E'vero che non c'è nessun altro strumento che "garantisce" il rendimento del TFR.
    Al netto della garanzia, la realtà è che nessuno strumento alternativo al TFR rende meno del TFR. Direi che la garanzia che invoca il telespettatore si somma alla garanzia che quella del TFR sarà lo strumento con performances peggiori rispetto le alternative.
    Non è un ragionamento così differente dal fatto che tenere i soldi sul conto corrente ti offra garanzia che l'investimento (di qualunque tipo) non è in grado di offrire. Questa è la teoria...la pratica dice che nel lungo termine chi investe ha la pressochè certezza di ritrovarsi più soldi di chi li tiene in liquidità e subisce passivamente lo sporco lavoro costante dell'inflazione (lasciamo perdere prelievi forzosi, o bail in..per semplicità, tanto se da un lato minano a livello ipotetico le garanzie, dall'altro non sono il fulcro centrale del ragionamento).
    Vuoi la garanzia del TFR?..Ci sta..ha un costo in termini di mancato rendimento, storicamente garantito, non esistente nella teoria, ma tutto circoscritto nella pratica. Lo si sappia.
    Poi io sono la prima a non esaltare i benefici del TFR e a dire che vanno "assunti" nella giusta dose. Qual è la giusta dose? Quella che ti comporta i vantaggi (contributo datoriale su fondo negoziale) del fondo pensione, e non ti comporta gli svantaggi ( liquidità dello strumento nella fase di accumulo limitata a casi particolari e trasformazione forzata del capitale in rendita per una parte non inferiore al 50% del montante raggiunto, se il montante è superiore alla cifra x, e interesse composto sporcato annualmente dalla tassazione benchè ridotta).
    Poi ognuno si fa la propria pianificazione calibrando vantaggi e svantaggi dei vari strumenti. Ogni strumento ha vantaggi e svantaggi.
    Personalmente la garanzia del TFR incide zero nelle mie valutazioni. Il lungo termine abbinato ad un qualunque portafoglio classico rassicura notevolmente di più. Mia opinione.
    La mia personale pianificazione prevede un portafoglio ETF fai da te, accanto alla adesione al fondo negoziale per il minimo necessario per avere il contributo datoriale. nel frattempo maturo anni di adesione che serviranno per avere sia la rita, che la riduzione dell'aliquota di tassazione sul fondo pensione. Su questi fattori incidono gli anni di adesione e non l'entità dei versamenti.
    Un tot di anni prima del pensionamento, quando presumibilmente, il mio reddito sarà all'apice, "riempio" il fondo pensione, quando sarà opportuno per il fondo passare ad un profilo più conservativo. l'orizzonte temporale ridotti, fa si che impatti meno lo "sporcarsi" dell'interesse composto del fondo pensione...e in quel caso si, che la deduzione fiscale può essere a tutti gli effetti assimilata a rendimento reale. Unica accortezza: il numero di anni antecedenti al pensionamento dove riempire il fondo deve essere tale da non superare l'entità tale da impedirmi di riscattare TUTTo il montante al pensionamento. D'altra parte tale calcolo è agevolato dallo switch al comporto garantito del fondo pensione...che comunque, ritengo una scelta comunque opportuna da effettuare qualche anno prima del pensionamento.
    Poi le esigenze sono diverse per ognuno... però, secondo me, si faccia una pianificazione dove non ci si sposa a priori uno strumento escludendone altri.
    Ogni strumento ha vantaggi e svantaggi. meglio calibrarli.

  4. #134
    L'avatar di Unexist
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    1,062
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    755 Post(s)
    Potenza rep
    23938041
    Citazione Originariamente Scritto da pydra Visualizza Messaggio
    Premesso che vendere tutto e spostare la residenza non lo si fa così in 2 minuti, ma neanche in 2 mesi, se hai già idea di trasferirti puoi farlo già da ora senza aspettare nuove leggi, io in tutta onestà non vedo gente con la valigia tra i miei conoscenti.

    Ti do ragione che bisogna prepararsi per tempo, ed è quello che ogni persona dotata di buon senso dovrebbe fare. Poi se non servirà a nulla perchè le mie sono solo turbe mentali ancora meglio, non aumenteranno a dismisura le tasse e si sarà imparato qualcosa di nuovo. Tuttavia se accade il contrario il 99% della popolazione arriverà impreparata e vedremo lacrime amare e vite distrutte come in tutti i paesi in cui è arrivata con forza l'austerità.
    Io mi sto preparando, al posto di girare il mondo per fare foto ho fatto delle vacanze con finalità di apprendere la reale situazione locale, che spesso diverge dalle credenze popolari. Io sto studiando, forse metterò a frutto le conoscenza acquisite, forse no. Chi lo sa

    Purtroppo il report ISTAT è devastante:

    816mila: Il numero di italiani trasferiti all’estero negli ultimi 10anni. Oltre il 73% ha 25 anni e più; di questi, quasi tre su quattro hanno un livello di istruzione medio-alto.

    https://www.istat.it/it/files/2019/1...zioni_2018.pdf

    Certo non tutti rimarranno via per sempre, ma il trend è quello e nemmeno siamo ancora arrivati alla parte peggiore di quest'ultima crisi...

  5. #135
    L'avatar di Unexist
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    1,062
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    755 Post(s)
    Potenza rep
    23938041
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    I fondi pensione hanno isc medi a 35 anni confrontabili con i ter medi degli etf con allocazione world, non credo si possa fare un discorso che possa essere definitivo, ma ad oggi la tassazione complessiva e il contributo datoriale, oltre che il miglioramento della tassazione sul tfr accantonato fanno propendere fiscalmente ed organizzativamente per questa soluzione. Inutile fare esempi perchè sarebbero falsificabili tutti, cambiando i rendimenti attesi, le cifre, gli etf di confronto, etc...
    Da quanto ho visto potrebbero avere TER anche minori degli ETF (almeno il Cometa, non certo quelli aperti e i PIP), ma se le performance sono quelle che ho postate pagine indietro capirai cosa comporterà guadagnare anche solo 2% in meno su 30 o 40 anni. Le detrazioni vanno a farsi benedire quando avrai ingenti capitali investiti.

  6. #136

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    249
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    164 Post(s)
    Potenza rep
    4907581
    Nel thread dei FP è appena passato un messaggio per stimare le prestazioni di un fondo Fondi Pensione Vol.11

    Per ammissione dello stesso autore è impreciso (e sottostimato aggiungo io perché non conta il risparmio fiscale e l'accesso agli 80/100€) però cerca di valorizzare il rendimento del fondo non considerando il versamento del datore di lavoro come un costo ma come un rendimento, come è giusto che sia (torniamo al discorso che gli investimenti vanno confrontati col TIR e non con l'andamento degli indici).

    Il che conferma bene o male la posizione di molti in questo thread: il vantaggio fiscale ed il contributo del ddl sono significativi, quanto versare oltre al minimo va calcolato in base al CCNL, alla retribuzione e agli obiettivi di ognuno.

  7. #137

    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    10,085
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1873 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Unexist Visualizza Messaggio
    Da quanto ho visto potrebbero avere TER anche minori degli ETF (almeno il Cometa, non certo quelli aperti e i PIP), ma se le performance sono quelle che ho postate pagine indietro capirai cosa comporterà guadagnare anche solo 2% in meno su 30 o 40 anni. Le detrazioni vanno a farsi benedire quando avrai ingenti capitali investiti.
    Mi sembra non siano detrazioni ma deduzioni quindi è importante l’aliquota marginale.

    Facciamo un esempio sui 30 anni di versamenti con una persona con aliq. marginale del 38 %, versamenti 5.000 € annui.

    Semplifichiamo tutto: dopo 30 anni si sono versati 150.000 € nello strumento che preferisci, con il fondo p. hai versato 150.000 nel fondo più, se vuoi, 52000 nello strumento che preferisci, quindi hai versato 200.000 a fronte di 150.000 con solo etf.

    Se ci pensi in questo modo anche il tuo rendimento devi calcolarlo “meno produttivo” di un terzo dato che il rendimento sui 52000 delle deduzioni è lo stesso del tuo strumento.

  8. #138
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22,231
    Mentioned
    87 Post(s)
    Quoted
    10318 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Trendfriend Visualizza Messaggio
    Mi sembra non siano detrazioni ma deduzioni quindi è importante l’aliquota marginale.

    Facciamo un esempio sui 30 anni di versamenti con una persona con aliq. marginale del 38 %, versamenti 5.000 € annui.

    Semplifichiamo tutto: dopo 30 anni si sono versati 150.000 € nello strumento che preferisci, con il fondo p. hai versato 150.000 nel fondo più, se vuoi, 52000 nello strumento che preferisci, quindi hai versato 200.000 a fronte di 150.000 con solo etf.

    Se ci pensi in questo modo anche il tuo rendimento devi calcolarlo “meno produttivo” di un terzo dato che il rendimento sui 52000 delle deduzioni è lo stesso del tuo strumento.
    In realta' se ti sai "giostrare" tramite RITA e' addirittura possibile azzerare le tasse

  9. #139

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,132
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1223 Post(s)
    Potenza rep
    32440027
    Citazione Originariamente Scritto da ocampana Visualizza Messaggio
    Nel thread dei FP è appena passato un messaggio per stimare le prestazioni di un fondo Fondi Pensione Vol.11

    Per ammissione dello stesso autore è impreciso (e sottostimato aggiungo io perché non conta il risparmio fiscale e l'accesso agli 80/100€) però cerca di valorizzare il rendimento del fondo non considerando il versamento del datore di lavoro come un costo ma come un rendimento, come è giusto che sia (torniamo al discorso che gli investimenti vanno confrontati col TIR e non con l'andamento degli indici).

    Il che conferma bene o male la posizione di molti in questo thread: il vantaggio fiscale ed il contributo del ddl sono significativi, quanto versare oltre al minimo va calcolato in base al CCNL, alla retribuzione e agli obiettivi di ognuno.
    Perfetto ma chi già prende i 80/100 euro renzi, non ha fondi di categoria e nessun contributo da datore di lavoro non conviene, molti lavori/contratti atipici come il mio dove sulla carta guadagni 1300 euro ma formalmente 5/6k con vari benfit non ha senso
    Ultima modifica di Berserk85; 22-07-20 alle 09:39

  10. #140

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    1,323
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    774 Post(s)
    Potenza rep
    26125251
    Irpef la pagano anche loro e il TFR ce l'hanno anche loro.
    Ci sarà un po' meno convenienza, ma resta comunque un prodotto vantaggioso per chiunque.

    l'unico dubbio che uno deve avere è su quanto risparmio dedicare al fondo pensione, ma non se aderire o meno a un fondo pensione...

Accedi