Suggerimenti primo investimento - Pagina 10
Elezioni presidenziali Usa, Biden a Trump: ‘hai informato americani su Covid solo quando hai visto crollare i mercati’
Un dibattito televisivo, quello tra il presidente americano Donald Trump e lo sfidante democratico Joe Biden, caratterizzato da continui botta e risposta, che hanno messo in difficoltà anche il moderatore …
Sul Ftse Mib tornano i tormenti su ENI e Saipem, KO anche Bper. Boom fiducia Usa fa storcere il naso a Wall Street
Giornata di assestamento oggi per Piazza Affari dopo il prepotente rally di inizio settimana. Il Ftse Mib ha chiuso a quota 19.061 punti, con un calo dello 0,52% . I …
Primi numeri (in rosso) della nuova Carige, il ceo Guido: ‘ora banca al top per profilo di rischio’
Banca Carige torna dopo oltre un anno a dare indicazioni finanziarie. I conti sono ancora in rosso ma la perdita è inferiore ai 100 milioni di euro nei 5 mesi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #91
    L'avatar di oceanic815
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    4,023
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    1933 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Argomento ciclico...

    Allora ...

    L'ABC é nelle prime pagine del 3d principale,dire che c'è tutto é troppo poco

    Fondi pensione vol. 10


    Altri tentativi ,tra i più gettonati

    Etf Vs Fondi pensione: ho sbagliato tutto?

    Fondo Pensione vs SP500

    C'è un excel nella seconda discussione


    Buona lettura e conteggi...

  2. #92
    L'avatar di Unexist
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    1,095
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    776 Post(s)
    Potenza rep
    23938041
    Invece di rimandare ad altri thread in cui dite le stesse cose postate i rendimenti dei vostri super Fondi P. e li confrontiamo in diretta. È solo il rendinento che conta perché se la differenza di rendimento è abbastanza alta pagare meno tasse non serve a nulla. Con i rendimenti postati ieri da 150k di etf in poi veniva sgretolata anche la deduzione da 5k che tanto vi piace. Poi ripeto che i soldi sono i vostri, se siete contenti così va più che bene, ma evitate di consigliare strumenti che per il lunghissimo periodo sono stati superati.

  3. #93
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,526
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2692 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Credo che si continui a guardare il dito e a non vedere la luna.
    Il vantaggio fiscale probabilmente prevale. Sicuramente per gli assoggettati ad aliquote alte, probabilmente anche per quelli assoggettati alle aliquote più basse.
    Ma questa analisi e questa conclusione ha un grosso limite. Si ferma al periodo di "accumulazione", cioè fino al raggiungimento dell'età pensionabile.
    Per me, il vero discrimine che fa la differenza è la fase successiva, cioè la conversione "forzata" per un importo pari al 50% del montante in rendita.
    Il capitale è perso in cambio di una rendita vitalizia che può essere erogata con diverse opzioni. Se è legata alla vita del sottoscrittore ha un importo (e li dipende da quanto si campa se torna indietro il capitale o meno); se la si fa reversibile l'importo della rendita sarà inferiore e a secondo della vita di sottoscrittore e beneficiario reversibilità può andare bene oppure no. La formula con più garanzia è la controassicurata. Ma in cosa consiste questa garanzia? Che il fondo pensione, in caso di morte del titolare che ha riscosso sotto forma di rendita un importo inferiore a quello del montante, si impegna a versare agli eredi/beneficiario un importo pari alla differenza tra il montante e le rendite versate al sottoscrittore. Più mensilità ha percepito il titolare, minore sarà l'entità dell'importo versato al beneficiario per controassicurazione. Cosa vuol dire? Che il fondo pensione, dal giorno in cui vai i pensione, ti restituisce il TUO"capitale" in maniera differita. Tra rendite versate e controassicurazione ti restituisce i tuoi soldi (corrispondenti all'entità del capitale montante
    tramutato in rendita). Bontà loro.
    E secondo me c'è una differenza abissale da una situazione tipo questa (che è la più tutelante) alla situazione dove hai un portafoglio con un capitale che resta a tutti gli effetti tuo e ti genera cashflow fresco ( o prosegue col suo effetto composto)che è a tutti gli effetti nuova ricchezza generata e percepita, e non la semplice restituzione (sotto forma di rendita o di controassicurata) del tuo capitale sacrificato.
    Il vero problema che mi fa optare per una adesione ridotta al minimo indispensabile per poter ottenere il regalo del datore di lavoro non è il periodo ante pensionamento, ma è quello che accade dopo il pensionamento.
    Che mi serve un risparmio fiscale se questo mi comporta la perdita del capitale? quando con l'altra opzione percepisco una rendita intera (lagata all'andamento del mercato) e non una rendita ridotta per averla resa reversibile agli eredi? Il portafoglio titoli è di suo, attraverso l'eredità reversibile agli eredi, persino gratuitamente sotto al milione di euro. Eredi che disporranno del capitale e percepiranno salvo stravolgimenti di portafoglio, per intero per sempre o finchè lo vorranno, la stessa rendita completa che il mercato offre e senza penalizzazioni.
    Effettuare il confronto tra i due investimenti limitandolo alla durata del periodo lavorativo, tralasciando il post pensionamento..è una analisi parziale, che porta facilmente a valutazioni di convenienza che rischiano di essere parziali in un confronto che vuole essere complessivo tra due strumenti. Secondo me naturalmente.
    Ultima modifica di Sara78; 16-07-20 alle 18:58

  4. #94
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,712
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1192 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Unexist Visualizza Messaggio
    Invece di rimandare ad altri thread in cui dite le stesse cose postate i rendimenti dei vostri super Fondi P. e li confrontiamo in diretta. È solo il rendinento che conta perché se la differenza di rendimento è abbastanza alta pagare meno tasse non serve a nulla. Con i rendimenti postati ieri da 150k di etf in poi veniva sgretolata anche la deduzione da 5k che tanto vi piace. Poi ripeto che i soldi sono i vostri, se siete contenti così va più che bene, ma evitate di consigliare strumenti che per il lunghissimo periodo sono stati superati.
    Ma tu l'accumulo per la pensione con gli etf l'hai fatto?

  5. #95
    L'avatar di oceanic815
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    4,023
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    1933 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Per me, il vero discrimine che fa la differenza è la fase successiva, cioè la conversione "forzata" per un importo pari al 50% del montante in rendita.
    Il capitale è perso in cambio di una rendita vitalizia che può essere erogata con diverse opzioni.

    No. C'è anche la possibilità di avere tutto cash.

    Devi solo tenere sott'occhio il montante accumulato . Nel caso esistono sempre gli anticipi

    Le opzioni in rendita sono poi molteplici,tranquilla che qualcuna(vitalizia immediata differita,certa poi vitalizia,reversibile,controassicurata ecc...), che fa al caso tuo la trovi sicuramente . Per salvare il capitale

    Ciao

  6. #96
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,526
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2692 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    No. C'è anche la possibilità di avere tutto cash.

    Devi solo tenere sott'occhio il montante accumulato . Nel caso esistono sempre gli anticipi

    Le opzioni in rendita sono poi molteplici,tranquilla che qualcuna(vitalizia immediata differita,certa poi vitalizia,reversibile,controassicurata ecc...), che fa al caso tuo la trovi sicuramente . Per salvare il capitale

    Ciao
    Chiaramente se stai sotto il montante che non offre la possibilità di riscatto, il problema che ho posto non si pone. Mica per niente ho aderito per il minimo indispensabile.
    Gli anticipi sono tassati con aliquota fissa del 23%. Capirai, che ad esempio per chi come me ha aliquota 23, quindi col fondo pensione investe affrancandosi dall'irpef del 23% e poi con l'anticipo paga esattamente il 23%...viene un po' a ridursi il vantaggio fiscale del risparmio fiscale, limitando la convenienza al semplice differimento del pagamento della medesima, dalla data di versamento alla data dell'anticipo. Poi certo fino all'anticipo nel fondo pensione ha lavorato e si è rivalutato anche quella parte di irpef posticipata. Però insomma..diciamo che è pesantemente ridimensionato il vantaggio. Chiaramente il discorso cambia per chi appartiene a scaglioni di reddito più alti.
    L'unica formula con cui ti garantisci il montante è la contrassicurata. Ma giusto il montante del giorno del pensionamento (decurtato di tutte le mensilità percepite dal contraente). Rendimento zero per tutti gli anni in cui è rimasto in vita il contraente..e se son tanti (augurimocelo, ci mancherebbe!) l'inflazione potrebbe aver fatto il suo sporco lavoro.
    Dall'altra parte c'è invece un portafoglio titoli che continua imperterrito a incamerare cash fresco (o effetto composto se si predilige l'accumulo) che si aggiunge al capitale in tuo pieno possesso.
    Ultima modifica di Sara78; 16-07-20 alle 18:54

  7. #97

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    1,358
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    793 Post(s)
    Potenza rep
    28345889
    @Sara78
    ma quella è la caratteristica della rendita, è solo con la rendita comunque che puoi "acquistare" la sicurezza di avere entrate fino alla tua morte e nel peggiore dei casi se la tua chiamata arriva prima sai che i tuoi eredi recupereranno almeno i tuoi soldi.

    Per l'investimento fai da te invece, se campi troppo rischi che ai tuoi eredi non lasci nulla, perché appunto non lo devi più pensare come un investimento in fase di accumulo, ma anzi ci dovrai attingere ogni mese per integrare la misera pensione statale.

    Come si sa comunque l'importante è raggiungere il punto di equilibrio, sfruttare al massimo il vantaggio fiscale del fondo pensione ma entro i limiti per poter avere anche risparmio e investimenti senza vincoli

  8. #98
    L'avatar di Unexist
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    1,095
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    776 Post(s)
    Potenza rep
    23938041
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Ma tu l'accumulo per la pensione con gli etf l'hai fatto?
    Sto facendo un mio PAC con etf, certo.
    80% VWCE e 20% VAGF. Semplice semplice e con una dose di rischio che mi va bene. Durante il crollo di Marzo ho comprato e adesso sono in positivo per l'anno. Non di molto però bisogna accontentarsi. A cosa mi serviranno questi soldi? Non lo so, io accumulo e non li tocco, se poi mi serviranno per pensione, malattia o altro andranno bene lo stesso. Difficile fare previsioni per i prossimi 50 anni, può succedere di tutto, ma almeno so che investo con i migliori strumenti disponibili al momento e posso disporre dei capitali nel giro di poche ore. So ogni giorno esattamente quanto ho e dormo tranquillo.

  9. #99

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    250
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    4907581
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Effettuare il confronto tra i due investimenti limitandolo alla durata del periodo lavorativo, tralasciando il post pensionamento..è una analisi parziale, che porta facilmente a valutazioni di convenienza che rischiano di essere parziali in un confronto che vuole essere complessivo tra due strumenti. Secondo me naturalmente.
    Concordo nel dire che la valutazione deve includere anche la tassazione finale ed i flussi di cassa generati, anche quelli potenzialmente non voluti.

    Però si entra in una dimensione più personale: in che scaglione IRPEF sarai al momento del pensionamento? Ed in che stato fisico e mentale sarai? Perché può sembrare una sciocchezza, ma quando hai bisogno di un aiuto esterno sei potenzialmente a rischio soprusi di badanti o parenti , basta leggere un po' di storie raccontate da bow...

    Quindi la questione è importante, complessa perché tra recupero dell'IRPEF, contributo del ddl e bonus 80/100€ non è immediato conoscere il TIR dell'investimento e per finire non sappiamo come arriveremo alla pensione e quanto camperemo. Quindi è bene farsi i propri conti, non mettersi le fette di salame davanti agli occhi pensando che siccome un portafoglio 80-20 è redditizio, allora mi compro i prodotti di Vanguard ad accumulo e non mi faccio il confronto corretto con altri strumenti quale FP.

  10. #100

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,455
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    826 Post(s)
    Potenza rep
    27674539
    @Sara78 se hai aliquota 23% allora comprendo e sottoscrivo il tuo approccio.
    Al tuo posto verserei anche io il minimo per ottenere la quota datoriale.
    Viene a mancare la sostanza del fondo pensione se non hai sgravi...

    Sulla fase di rendita ti ho capita e non hai torto.
    Per la mia situazione personale io miro al sogno della rita verso i 60. Vorrei che il fondo servisse a me e non ai miei eredi, al fine di potermene uscire dal lavoro se a 60anni non ce la faró piú.
    Piú che la pensione Inps bassa infatti mi spaventa l'età pensionabile... A lavorare a 67 non mi ci vedo proprio

Accedi