Sta arrivando la recessione, vendete tutto sul mercato azionario (vol. 7) - Pagina 61
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #601
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    3,157
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    2339 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    staremo a vedere Nikola e Tesla quanti soldi riescono a fare con il loro camion elettrici senza senso.
    nel settore IT per ogni amazon ci sono state 1000 aziende fallite. ma lasciamo tempo al tempo
    a me non interessa la moda del momento ma la redditività. Le oil hanno redditività e sono oligopolistiche, fare un truck elettrico intanto lo devi vendere non si sa bene a chi, poi ci devi pure guadagnare... bella pe' voi

  2. #602
    L'avatar di testazza75
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2624 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da 19/=\71 Visualizza Messaggio
    Non so voi ma io I più grossi gain li ho fatti con aziende hi-tech che hanno forte crscita dei ricavi e utili negativi (alla Amazon, Zoom, insomma)
    Amazon utili negativi? Fonte?

  3. #603
    L'avatar di 19/=\71
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    1,155
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    751 Post(s)
    Potenza rep
    24101953
    Citazione Originariamente Scritto da testazza75 Visualizza Messaggio
    Amazon utili negativi? Fonte?
    One of the most important metrics for public market tech investors is revenue growth. And Amazon is still growing strong. All the while, it has made sure not to let too much money drop to its bottom line — giving it the stigma of being a perennial money loser — so it can eat up market share from competitors that are more focused on profits than on growth.


    But isn’t a business’s goal to turn a profit? Not at Amazon, at least in the traditional sense. Jeff Bezos knows that operating cash flow gives the company the money it needs to invest in all the things that keep it ahead of its competitors, and recover from flops like the Fire Phone. Up and to the right.


    É ancora oggi vanta un PE di 127,tanto per dire

  4. #604
    L'avatar di 19/=\71
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    1,155
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    751 Post(s)
    Potenza rep
    24101953
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    staremo a vedere Nikola e Tesla quanti soldi riescono a fare con il loro camion elettrici senza senso.
    nel settore IT per ogni amazon ci sono state 1000 aziende fallite. ma lasciamo tempo al tempo
    a me non interessa la moda del momento ma la redditività. Le oil hanno redditività e sono oligopolistiche, fare un truck elettrico intanto lo devi vendere non si sa bene a chi, poi ci devi pure guadagnare... bella pe' voi
    Non é questo il senso, questi sono business che non fanno utili, ma come amazon verranno foraggiati per decenni fino a che diverranno leader mondiali, come è successo con amazon.

    Nikola non solo non fa utili, non fattura nemmeno, e vale in borsa più di una Generali, una Unicredit, una Fiat, solo l'altro giorno capitalizava quanto ENI o quanto Ford.

    Nikola zero fatturato, vale più di aziende che fanno utili da cento anni!

  5. #605
    L'avatar di k1mera
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    2,180
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    1480 Post(s)
    Potenza rep
    25914407
    Citazione Originariamente Scritto da testazza75 Visualizza Messaggio
    Amazon utili negativi? Fonte?
    Nel primo trimestre ha avuto EPS negativi se non erro... e c'era il lockdown.

  6. #606
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6,175
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    3874 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da 19/=\71 Visualizza Messaggio
    Parlo a livello di appeal azionario. Oil is the new Tobacco.
    Una volta stabilito non si torna indietro, i soldi andranno sempre meno su questo settore. Ma già lo vedi, non c'è bisogno di fare previsioni, é un dato di fatto.

    Tra un oil e un green, il secondo avrà sempre multipli maggiori e più appeal. Vent'anni fa nikola sarebbe ancora uno sfigato con un business plan che va in giro a chiedere finanziamenti, oggi é una quotata al nasdaq da 25 miliardi di dollari.
    La cosa assurda è che il Nikola one che doveva essere prodotto quest’anno sembra che di fatto neanche esista, quest’anno il fatturato sarà Zero.
    Addirittura dicono che le prime stazioni ad idrogeno per i rifornimenti non saranno prodottesi prima del 2022...
    Un’azienda che non vende nulla e che non produce nulla se non parole e promesse e vale come Ford...

  7. #607
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6,175
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    3874 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da 19/=\71 Visualizza Messaggio
    Non é questo il senso, questi sono business che non fanno utili, ma come amazon verranno foraggiati per decenni fino a che diverranno leader mondiali, come è successo con amazon.

    Nikola non solo non fa utili, non fattura nemmeno, e vale in borsa più di una Generali, una Unicredit, una Fiat, solo l'altro giorno capitalizava quanto ENI o quanto Ford.

    Nikola zero fatturato, vale più di aziende che fanno utili da cento anni!
    Quante diqueste aziende che sono state abbondantemente foraggiate prima del 2000 esistono ancora oggi? Quante di quelle fallite valevano più di aziende che facevano utili da cento anni?

    “Dalla fine degli anni novanta la capitalizzazione dei mercati dei paesi più industrializzati vide un rapido aumento del valore delle aziende attive nell'ambito di Internet e nei relativi settori. Il periodo fu segnato dalla fondazione (e successivi fallimenti) di un numero elevato di nuove aziende con lo scopo sociale di svolgere attività nel settore legato a Internet e più in generale nel settore informatico e generalmente chiamata Dot-com; erano compagnie scarsamente capitalizzate, di piccole dimensioni (in molti casi con un solo azionista fondatore), molto esposte in un settore fortemente sovrastimato in una condizione fondamentale alla base delle bolle speculative. Una combinazione di rapido incremento dei prezzi delle azioni, la convinzione del mercato che le società in oggetto avrebbero prodotto dei profitti in futuro, speculazione individuale sulle azioni e la presenza di numerosi venture capital crearono un ambiente in cui molti investitori trascurarono i tradizionali parametri di valutazione come il rapporto prezzo-utili in favore della convinzione nel progresso tecnologico. Il collasso della bolla si ebbe tra il 2000 e il 2001.”

    Da Wikipedia: ricorda qualcosa? Si, esattamente quello che hai scritto tu sopra.

    Me lo ricordo bene il periodo quando anche il tassista e il macellaio volevano investire nel nuovo mercato...

  8. #608
    L'avatar di testazza75
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2624 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da 19/=\71 Visualizza Messaggio
    One of the most important metrics for public market tech investors is revenue growth. And Amazon is still growing strong. All the while, it has made sure not to let too much money drop to its bottom line — giving it the stigma of being a perennial money loser — so it can eat up market share from competitors that are more focused on profits than on growth.


    But isn’t a business’s goal to turn a profit? Not at Amazon, at least in the traditional sense. Jeff Bezos knows that operating cash flow gives the company the money it needs to invest in all the things that keep it ahead of its competitors, and recover from flops like the Fire Phone. Up and to the right.


    É ancora oggi vanta un PE di 127,tanto per dire
    Amazon.com, i conti del primo trimestre del 2020 | SoldiOnline.it

    Ma non fa utili negativi...

  9. #609
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    3,157
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    2339 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Amazon cmq è un caso particolare, non mi ha mai convinto come business model co Sono entrato quanto ha iniziato a spingere sul Cloud. Se non fai utili non sei una vera azienda, anche perché come provi a farli vediamo. Se Amazon prime costasse 1000€ quanti comporterebbero ancora su Amazon? Un ventilatore posso pure aspettare 2 giorni a riceverlo.
    L'e-commerce è un altro settore ad altissima concorrenza che non da grosso moat, però bezos è molto di più, se fosse solo commercio on line sicuramente meglio baba che gli utili li fa eccome
    Comprando Amazon compri un conglomerato di affari ormai

  10. #610
    L'avatar di cortilio
    Data Registrazione
    Aug 2001
    Messaggi
    1,087
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da sand1975 Visualizza Messaggio
    Quante diqueste aziende che sono state abbondantemente foraggiate prima del 2000 esistono ancora oggi? Quante di quelle fallite valevano più di aziende che facevano utili da cento anni?

    “Dalla fine degli anni novanta la capitalizzazione dei mercati dei paesi più industrializzati vide un rapido aumento del valore delle aziende attive nell'ambito di Internet e nei relativi settori. Il periodo fu segnato dalla fondazione (e successivi fallimenti) di un numero elevato di nuove aziende con lo scopo sociale di svolgere attività nel settore legato a Internet e più in generale nel settore informatico e generalmente chiamata Dot-com; erano compagnie scarsamente capitalizzate, di piccole dimensioni (in molti casi con un solo azionista fondatore), molto esposte in un settore fortemente sovrastimato in una condizione fondamentale alla base delle bolle speculative. Una combinazione di rapido incremento dei prezzi delle azioni, la convinzione del mercato che le società in oggetto avrebbero prodotto dei profitti in futuro, speculazione individuale sulle azioni e la presenza di numerosi venture capital crearono un ambiente in cui molti investitori trascurarono i tradizionali parametri di valutazione come il rapporto prezzo-utili in favore della convinzione nel progresso tecnologico. Il collasso della bolla si ebbe tra il 2000 e il 2001.”

    Da Wikipedia: ricorda qualcosa? Si, esattamente quello che hai scritto tu sopra.

    Me lo ricordo bene il periodo quando anche il tassista e il macellaio volevano investire nel nuovo mercato...
    Come potrei scordarmi,p.e., della mitica FINMATICA.
    Ma oggi chi se la ricorda ?
    E TISCALI ?
    E SEAT PAGINE GIALLE ?
    Beh avevo 20 anni di meno e poca esperienza ma adesso la storia si sta ripetendo.....

Accedi