piano da individuare su etf globale
Piazza Affari paga tornata debole di trimestrali, chiusura no anche per Eni ed Enel
Giovedì amaro per Piazza Affari. L?indice Ftse Mib, reduce dal rally delle prime tre giornate di agosto, ha chiuso in calo dell?1,34% a 19.475 punti. Gli investitori aspettavano indicazioni circa …
Oro in volo: “Short? Avventurosi, il tappo è saltato ormai. L’argento sale perché è green”
In un 2020 difficile oro e argento stanno facendo la parte del leone. Il metallo giallo negli ultimi dieci giorni ha fatto segnare più di 250 dollari l’oncia di crescita, …
I monopattini Helbiz puntano il Nasdaq con l’aggiunta degli e-scooter MiMoto
Helbiz accelera ulteriormente sulla mobilità sostenibile allargando il proprio business agli scooter elettrici attraverso l'accordo con MiMoto Smart Mobility, first mover italiano del mercato dello sharing di motorini elettrici. Verso …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    330
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    189 Post(s)
    Potenza rep
    3702452

    piano da individuare su etf globale

    Ciao a tutti. La mia situazione è questa: 33 anni, lavoro a tempo indeterminato, stipendio medio netto 1500 euro mensile, casa di proprietà e patrimonio di oltre 300.000 euro diviso tra conti corrente, conti deposito, polizze vita, buoni postali e btp italia. Sinceramente, ormai, i rendimenti sono abbastanza bassi e mi sono interessato al mondo degli etf. In particolar modo a quelli che investono nell'azionario mondiale, compresi quelli che hanno al loro interno anche i mercati emergenti. Sinceramente non sono mai stato uno particolarmente spregiudicato e devo ammettere che vedere il mio capitale che scende non mi farebbe molto piacere ma ho fatto diverse simulazioni e prendendo, a riferimento l'indice msci world, dal 1999 al 2013, pur con diversi anni negativi e, soprattutto, l'anno del disastro del 2008, a fine 2013 si sarebbe stati sopra di un bel po' e questo mi ha fatto capire che su un arco di 15 anni, anche se incappi in una crisi nera, alla fine guadagnerai comunque e anche abbastanza bene. Quindi diciamo che mi sto convincendo ad investire. Solo che non so se crearmi un pac visto che molti consigliano questa metodologia oppure prendere una parte del mio capitale e metterlo tutto subito li e poi aspettare. Voi che dite?

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    70
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    31 Post(s)
    Potenza rep
    913804
    Devi darti delle regole e per niente al mondo disubbidire.
    Quanti anni minimo rimani investito?
    Vista la situazione azionaria e obbligazionaria attuale, conviene probabilmente il pac in value averaging, fa un piano e seguilo.
    Azionario globale va bene, e poi? Obbligazioni, oro, portafoglio pigro.... Insomma prima decidere un piano per la quota che intendi investire, e poi seguirla cascasse il mondo. È il modo che ti dà più probabilità di guadagno

  3. #3

    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    330
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    189 Post(s)
    Potenza rep
    3702452
    A dirti la verità l'obbligazionario non mi interessa e mi interessa ancora di meno tutto il mercato delle materie prime. Ho zero investimenti in azionario, visto anche che le polizze vita che ho investono principalmente in titoli di stato e obbligazioni, quindi vorrei solo un etf azionario sull'indice globale, magari comprendendo anche i mercati emergenti. Il mio dubbio è se, semplicemente spostarci una parte del mio capitale (da stabilire) o se mettere un tot fisso ogni anno e non ogni mese che tanto mi pare abbastanza inutile stare a rimettere soldi ogni mese, anzi, si pagano le commissioni e basta. Però anche nel caso del pac non so quanto potrei mettere ogni anno.

  4. #4

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    70
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    31 Post(s)
    Potenza rep
    913804
    Poi dipende dalla banca o sim che usi per investire... Da una quantità di investito mensile in su, di solito è la stesa cosa.
    Es. Bink, 0,17% con minimo 2,5 euro . Dai 1500 di investimento è lì stesso

  5. #5

    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    330
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    189 Post(s)
    Potenza rep
    3702452
    Io ho widiba che applica lo 0,15% con un minimo di 5 euro. Che ne pensi di questo etf: LU1829220216?

  6. #6

    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,307
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    849 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    ciao. capitale abbastanza importante rispetto all'eta'.
    la % di azionario la devi decidere tu considerando quanta volatilita' sei disposto a sopportare senza andare in panico e smobilitare il portafoglio.
    alla tua eta' il mio portafoglio era: 1 anno di spese in liquidita' e il resto tutto azionario.
    se ti senti tranquillo ad aspettare 5-10 anni in perdita un pic dovrebbe garantire piu' probabilita' di alti rendimenti. ovviamente su indice globale come gia' dicevi.
    altrimenti vale averaging.

  7. #7

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    391
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    238 Post(s)
    Potenza rep
    4261508
    visto il capitale importate potrebbe aver senso la distribuzione...se anche va giù il valore dell'etf ti puoi ben consolare con le cedole

  8. #8

    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    330
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    189 Post(s)
    Potenza rep
    3702452
    Citazione Originariamente Scritto da Evirc Visualizza Messaggio
    visto il capitale importate potrebbe aver senso la distribuzione...se anche va giù il valore dell'etf ti puoi ben consolare con le cedole
    Avevo pensato anche a questo che dici tu. Infatti tenevo sott'occhio anche questo etf: IE00B3RBWM25
    Quello che mi frena non è tanto il discorso del rischio di incappare in anni negativi. Quello che mi frena l'idea di poter entrare nel momento peggiore e beccare subito una crisi nera che ti potrebbe far perdere pure più del 40% in un anno e poi magari servirebbero diversi anni solo per tornare in pari. Non andrei in panico disinvestendo tutto ma sarei comunque inc..zato nero e l'idea di passare anni con una inca..atura del genere mi blocca un po'.
    Poi è pure vero che io ho uno stipendio fisso, una situazione tranquilla ed un bel capitale, quindi mi potrei tranquillamente accontentare di proteggermi dall'inflazione, che è bassissima, e amen. Queste sono le cose che mi frenano. Però mi piacerebbe pure mettere da parte un gruzzolo ancora maggiore per la vecchiaia visto che la pensione, forse, nemmeno la vedremo.

  9. #9

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    391
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    238 Post(s)
    Potenza rep
    4261508
    Citazione Originariamente Scritto da c_0_ Visualizza Messaggio
    Avevo pensato anche a questo che dici tu. Infatti tenevo sott'occhio anche questo etf: IE00B3RBWM25
    Quello che mi frena non è tanto il discorso del rischio di incappare in anni negativi. Quello che mi frena l'idea di poter entrare nel momento peggiore e beccare subito una crisi nera che ti potrebbe far perdere pure più del 40% in un anno e poi magari servirebbero diversi anni solo per tornare in pari. Non andrei in panico disinvestendo tutto ma sarei comunque inc..zato nero e l'idea di passare anni con una inca..atura del genere mi blocca un po'.
    Poi è pure vero che io ho uno stipendio fisso, una situazione tranquilla ed un bel capitale, quindi mi potrei tranquillamente accontentare di proteggermi dall'inflazione, che è bassissima, e amen. Queste sono le cose che mi frenano. Però mi piacerebbe pure mettere da parte un gruzzolo ancora maggiore per la vecchiaia visto che la pensione, forse, nemmeno la vedremo.
    Se il problema è una eventuale crisi subito dopo la prima rata, perchè non fare più rate? Tipo...5k€ ogni mese fino a quando non li hai investiti tutti...ci metteresti poco più di tre anni (considerando 200k€ in etf) ma medieresti benissimo il prezzo...in caso di ribasso, un bell'ingresso

    Per quanto riguarda l'etf ho lo stesso ma ad accumulazione, quindi sono di parte

  10. #10

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    208
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da c_0_ Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti. La mia situazione è questa: 33 anni, lavoro a tempo indeterminato, stipendio medio netto 1500 euro mensile, casa di proprietà e patrimonio di oltre 300.000 euro diviso tra conti corrente, conti deposito, polizze vita, buoni postali e btp italia. Sinceramente, ormai, i rendimenti sono abbastanza bassi e mi sono interessato al mondo degli etf. In particolar modo a quelli che investono nell'azionario mondiale, compresi quelli che hanno al loro interno anche i mercati emergenti. Sinceramente non sono mai stato uno particolarmente spregiudicato e devo ammettere che vedere il mio capitale che scende non mi farebbe molto piacere ma ho fatto diverse simulazioni e prendendo, a riferimento l'indice msci world, dal 1999 al 2013, pur con diversi anni negativi e, soprattutto, l'anno del disastro del 2008, a fine 2013 si sarebbe stati sopra di un bel po' e questo mi ha fatto capire che su un arco di 15 anni, anche se incappi in una crisi nera, alla fine guadagnerai comunque e anche abbastanza bene. Quindi diciamo che mi sto convincendo ad investire. Solo che non so se crearmi un pac visto che molti consigliano questa metodologia oppure prendere una parte del mio capitale e metterlo tutto subito li e poi aspettare. Voi che dite?
    Una curiosità, sono di 3 anni più giovane di te e il mio stipendio in 8 anni di lavoro ( e 2 di Naspi ) si è aggirato intorno ai 1400 netti come media .
    Ho risparmiato 180 k in circa 10 anni , ma a risparmiare tutto lo stipendio praticamente...
    Per arrivare a 300 k immagino non sia solo risparmio tuo ma anche eredità .

Accedi