Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol IV) - Pagina 83
TIM schiva le vendite in Borsa, ritrova slancio con accelerazione su fibra ottica  
Mentre Piazza Affari continua la sua marcia ribassista in scia ai timori di una seconda ondata di contagi da coronavirus, Telecom Italia viaggia controcorrente (tra i pochi segni in territorio …
Bankitalia: debito tocca nuovo record, a giugno vola a 2.530,6 mld  
  La risalita del debito pubblico italiano prosegue e a giugno registra un nuovo record. Secondo l'aggiornamento mensile presentato stamattina dalla Banca d'Italia, a fine giugno il debito delle amministrazioni …
Atlantia: Conte, ancora molti punti aperti su accordo per Aspi e concessioni. Nessuna rinuncia ad azione di responsabilità
L’accordo tra Atlantia e il governo sulla revisione della concessione e l?assetto di Autostrade per l?Italia (Aspi) appare ancora lontano. I negoziati proseguono ma i punti in sospeso rimangono ancora …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #821
    L'avatar di asimpleplan
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    1,894
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1619 Post(s)
    Potenza rep
    6626094
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Certo che l'appeal attuale dell'oro con i bond a rendimento negativo non è paragonabile a quello che ha in condizioni di normalità.
    semplice principio dei vasi comunicanti: se l'obbligazionario non rende nulla, se non esponendosi al rischio emittente/valuta/incremento dei tassi...da qualche parte andranno gli investitori. Se non è azionario, sono metalli preziosi.
    Trovo la tua analisi perfettamente corretta in condizioni normali di mercato.
    I tassi nulli x non dire negativi sono una anomalia di mercato. Magari è opportuno tenerne conto per un portafoglio di 5 anni,
    Mio modesto parere, inutile abbuffarsi di obbligazionario con sti rendimenti a zero.
    E' un permanent portfolio...se c'è un periodo storico dove il 25% di oro previsto dal permanent può avere un senso...è proprio questo. Recessione + rendimento obbligazionario trascurabile + enorme immissione di moneta da parte della FED che non fa bene al dollaro.
    Anche se molti autori (online, articoli) evidenziano come l'oro possa essere ritenuto vicino ai massimi storici.....

  2. #822
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    11,516
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    5453 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da john.player Visualizza Messaggio
    Fai i conti du quanto incidono annualmente le commissioni su un portafoglio così piccolo e così frammentato, poi vedi che è quasi economico...
    Sono 4 ETF in tutto, ammesso che debba ribilanciarli tutti e 4 una volta l'anno, con Binck gli costerebbe 36€ l'anno di commissioni + diciamo 0.2% di spread sul book sulla partr che ribilancia.

    Con MoneyFarm 1.22% del portafoglio ogni anno. 122€ su 10K.
    In 10 anni gli portano via 1220€, auguri!

  3. #823
    L'avatar di CharlieB
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    839
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    385 Post(s)
    Potenza rep
    10927985
    Citazione Originariamente Scritto da mirkosalva Visualizza Messaggio
    Sono 4 ETF in tutto, ammesso che debba ribilanciarli tutti e 4 una volta l'anno, con Binck gli costerebbe 36€ l'anno di commissioni + diciamo 0.2% di spread sul book sulla partr che ribilancia.

    Con MoneyFarm 1.22% del portafoglio ogni anno. 122€ su 10K.
    In 10 anni gli portano via 1220€, auguri!
    Non è nemmeno da prendere in considerazione direi.
    Con WeBank sarebbero 2,75euro ad acquisto.. e un minimo di risparmio annuale (1-2k) potrei anche averlo per riuscire a fare un ribilanciamento con soli acquisti.

  4. #824
    L'avatar di CharlieB
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    839
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    385 Post(s)
    Potenza rep
    10927985
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Anche se molti autori (online, articoli) evidenziano come l'oro possa essere ritenuto vicino ai massimi storici.....
    Però a differenza dell'oro i bond hanno proprio un limite quasi teorico alla loro crescita, una volta che sono arrivati a rendere 0 o addirittura a rendimenti negativi più di tanto non potranno salire più.
    Almeno questa è la mia visione un po' "ignorante"..

  5. #825

    Data Registrazione
    Feb 2019
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    49 Post(s)
    Potenza rep
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    E' un allocazione permanent portfolio dove hai sostituito i bond a lungo termine con un aggregate hedgiato + bond USA a medio termine. Scelta che mi piace. Non è che il bond a lungo termine garantisca chissà che surplus di rendimento di sti tempi. Con questa modifica hai ridotto in maniera abbastanza significativa rischi senza rimetterci pressoché nulla in termini di rendimento. Ottima scelta.
    Ciao @Sara78,
    qualche post fa, su questo stesso 3D, avevo letto qualcosa di tuo sul portafoglio Pinwheel.
    Ho cercato di approfondire il tema e nella mia ignoranza, penso sia una soluzione interessante in termini di rapporto rendimento/rischio.

    Visto che ne hai già parlato vorrei sapere se ne confermi la validità o se, per uno che inizia ora il suo investimento, hai idee di ptf diverse.
    Inoltre vorrei realizzarlo tramite un PIC ValueAveraging (quindi PAC ma non troppo lungo per entrare); secondo te ha senso questa combo oppure è troppo penalizzante?

    Infine vorrei un parere sulla composizione e sui prodotti.
    Io vorrei stare più semplice possibile come numero di strumenti. Cosa ne pensi di:
    Azioni 50% - VCWE (50%) senza distinzioni SMALL CAP
    25% tra oro e reit
    25% obbligazioni

    sul 25% di obbligazioni hai qualche consiglio? sono un pò scoperto di info in quell'ambito

    Grazie in anticipo

  6. #826
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,451
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2630 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Anche se molti autori (online, articoli) evidenziano come l'oro possa essere ritenuto vicino ai massimi storici.....
    Ray Dalio stravede per l'oro in prospettiva Il bene rifugio per eccellenza | Business Insider Italia
    Kiyosaki lo vede a 3000 l'anno prossimo (ora è a 1700) Robert Kiyosaki: Bitcoin arrivera a 75.000$ fra tre anni
    Warren Buffet lo schifa.
    Ai posteri l'ardua sentenza.
    Comunque jonnhy non ha incrementato la percentuale di oro rispetto l'impostazione permanent portfolio.
    Se poi l'impostazione Permanent Portfolio non piace, è un altro discorso…
    Che non sia la più redditizia sono d'accordo, ed infatti non è quella che adotto io, perché non è adatta a me. Per un profilo di rischio medio basso ci sta. Si rinuncia ad una prospettiva di rendimento in cambio di una riduzione della volatilità.
    D'altra parte, come dico sempre, se la componente emotiva si potesse trascurare, per un orizzonte temporale lungo c'è solo un tipo di portafoglio adatto: 100% azionario (che sia MSCI, o S & P, o FTSE ALL WORLD). Ma siamo umani, e ognuno di noi sa quanta "camomilla emotiva" gli serve per vivere serenamente durante l'orizzonte temporale lungo.

  7. #827

    Data Registrazione
    Sep 2004
    Messaggi
    57
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    859009
    scusate, per chi ha Fineco,
    ma i dividendi in $ degli ETF vengono accreditati sul conto in Dollari oppure convertiti e pagati in Euro ?

  8. #828
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,451
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2630 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da IlMiky Visualizza Messaggio
    Ciao @Sara78,
    qualche post fa, su questo stesso 3D, avevo letto qualcosa di tuo sul portafoglio Pinwheel.
    Ho cercato di approfondire il tema e nella mia ignoranza, penso sia una soluzione interessante in termini di rapporto rendimento/rischio.

    Visto che ne hai già parlato vorrei sapere se ne confermi la validità o se, per uno che inizia ora il suo investimento, hai idee di ptf diverse.
    Inoltre vorrei realizzarlo tramite un PIC ValueAveraging (quindi PAC ma non troppo lungo per entrare); secondo te ha senso questa combo oppure è troppo penalizzante?

    Infine vorrei un parere sulla composizione e sui prodotti.
    Io vorrei stare più semplice possibile come numero di strumenti. Cosa ne pensi di:
    Azioni 50% - VCWE (50%) senza distinzioni SMALL CAP
    25% tra oro e reit
    25% obbligazioni

    sul 25% di obbligazioni hai qualche consiglio? sono un pò scoperto di info in quell'ambito

    Grazie in anticipo
    Il Pinwhell lo ho scoperto poco tempo fa su un video americano che stilava una classifica dei portafogli modello statici in relazione al rapporto rischio rendimento, sulla base se non ricordo male di quanto successo negli ultimi 10 anni.
    Non l'ho testato, e per assenza di sfera di cristallo non posso sapere il futuro. Ancora meno conosco il tuo orizzonte temporale o il tuo profilo di rischio.
    Non esiste un portafoglio "giusto", esiste quello più adatto ad ognuno di noi.
    Quindi supponendo che la tua impostazione sia compatibile con il tuo profilo di rischio e con l'orizzonte temporale necessario, certo che mi piace. Ma questa compatibilità sei tu a doverla verificare, io posso solo darla per buona, ma attenzione, è un elemento fondamentale da non trascurare assolutamente.
    PAC o PIC o...via di mezzo(coniamo il termine "PEC", visto che tra la A e la I c'è di mezzo la E? :-) )...anche qui serve la sfera di cristallo..e anche io come te ho smezzato in "PEC", suddividendo gli ingressi di tutto il capitale in 6 "rate" semestrali. Insomma non un ingresso da 100 Euro mensili. Quindi...posso dirti che la tua è una strategia che mi piace (altrimenti non l'avrei adottata anche io). Benissimo trascurare le small cap e andare su VCWE per tutta la parte azionaria (anche su questo, è ciò che faccio nel mio portafoglio, niente small cap).
    Il tasto dolente è l'obbligazionario, per me vera parte problematica del portafoglio in questo periodo.
    Tralascio High Yeald / mercati emergenti perché sono scelte sulle quali bisogna verificare la compatibilità al TUO profilo di rischio.
    Per me in una composizione semplice come quella da te preferita ci sta bene anche un solo aggregato con copertura valutaria (aggh).
    Personalmente in un portafoglio statico non mi dispiace anche l'aggiunta di un inflation linked globale.
    In prospettiva futura di lungo termine secondo me avere una parte di bond a tasso fisso e un po' di bond legati all'inflazione fa una completa diversificazione.
    Dai un occhio a questo ISIN LU0290357929, Ticker XGIN, sta andando molto bene nonostante non ci sia grande inflazione e con la futura (prima o poi succederà) ripresa dell'inflazione dovrebbe trarne vantaggio. Parliamo di un etf che, nonostante la copertura valutaria, nonostante comprenda solo il governativo, e nonostante comprenda solo paesi sviluppati, ha ad un anno reso il 5,17%. Non male di sti tempi e soprattutto coi livelli di inflazione così bassi in buona parte (ma non tutto) del mondo. Questa è la versione ad accumulo, c'è anche a distribuzione nel caso la preferissi.
    Insomma a seconda del livello di semplicità che preferisci. 1 solo Etf obbligazionario AGGH. Se sopporti il 2° etf: XGIN.
    Come già detto, lascio perdere le obbligazioni High Yeald e Paesi Emergenti, perché il loro inserimento dipende dalla TUA, e non dalla MIA, propensione al rischio e sopportazione della volatilità.
    Comunque in generale prendi spunti..poi cerca la composizione che meglio si adatta a te, come un abito sartoriale. Hai un profilo di rischio superire rispetto a quello che ho ipotizzato io in assenza di indicazioni? Puoi privarti ad esempio in tutto o in parte della protezione del cambio mantenendo l'impostazione inalterata, oppure inserire gli high yeald o i paesi emergenti (coperti o meno). Deve calzarti a TUA misura il tuo portafoglio, calibrando se e fino a che punto esporti al rischio emittente e al rischio cambio.
    Non posso darti la TUA soluzione, ho cercato di darti degli spunti.

  9. #829
    L'avatar di Raschiamo
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    318
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    199 Post(s)
    Potenza rep
    16344962
    Citazione Originariamente Scritto da et@bet@ Visualizza Messaggio
    scusate, per chi ha Fineco,
    ma i dividendi in $ degli ETF vengono accreditati sul conto in Dollari oppure convertiti e pagati in Euro ?
    Direttamente in USD

  10. #830

    Data Registrazione
    Feb 2019
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    49 Post(s)
    Potenza rep
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Il Pinwhell lo ho scoperto poco tempo fa su un video americano che stilava una classifica dei portafogli modello statici in relazione al rapporto rischio rendimento, sulla base se non ricordo male di quanto successo negli ultimi 10 anni.
    Non l'ho testato, e per assenza di sfera di cristallo non posso sapere il futuro. Ancora meno conosco il tuo orizzonte temporale o il tuo profilo di rischio.
    Non esiste un portafoglio "giusto", esiste quello più adatto ad ognuno di noi.
    Quindi supponendo che la tua impostazione sia compatibile con il tuo profilo di rischio e con l'orizzonte temporale necessario, certo che mi piace. Ma questa compatibilità sei tu a doverla verificare, io posso solo darla per buona, ma attenzione, è un elemento fondamentale da non trascurare assolutamente.
    PAC o PIC o...via di mezzo(coniamo il termine "PEC", visto che tra la A e la I c'è di mezzo la E? :-) )...anche qui serve la sfera di cristallo..e anche io come te ho smezzato in "PEC", suddividendo gli ingressi di tutto il capitale in 6 "rate" semestrali. Insomma non un ingresso da 100 Euro mensili. Quindi...posso dirti che la tua è una strategia che mi piace (altrimenti non l'avrei adottata anche io). Benissimo trascurare le small cap e andare su VCWE per tutta la parte azionaria (anche su questo, è ciò che faccio nel mio portafoglio, niente small cap).
    Il tasto dolente è l'obbligazionario, per me vera parte problematica del portafoglio in questo periodo.
    Tralascio High Yeald / mercati emergenti perché sono scelte sulle quali bisogna verificare la compatibilità al TUO profilo di rischio.
    Per me in una composizione semplice come quella da te preferita ci sta bene anche un solo aggregato con copertura valutaria (aggh).
    Personalmente in un portafoglio statico non mi dispiace anche l'aggiunta di un inflation linked globale.
    In prospettiva futura di lungo termine secondo me avere una parte di bond a tasso fisso e un po' di bond legati all'inflazione fa una completa diversificazione.
    Dai un occhio a questo ISIN LU0290357929, Ticker XGIN, sta andando molto bene nonostante non ci sia grande inflazione e con la futura (prima o poi succederà) ripresa dell'inflazione dovrebbe trarne vantaggio. Parliamo di un etf che, nonostante la copertura valutaria, nonostante comprenda solo il governativo, e nonostante comprenda solo paesi sviluppati, ha ad un anno reso il 5,17%. Non male di sti tempi e soprattutto coi livelli di inflazione così bassi in buona parte (ma non tutto) del mondo. Questa è la versione ad accumulo, c'è anche a distribuzione nel caso la preferissi.
    Insomma a seconda del livello di semplicità che preferisci. 1 solo Etf obbligazionario AGGH. Se sopporti il 2° etf: XGIN.
    Come già detto, lascio perdere le obbligazioni High Yeald e Paesi Emergenti, perché il loro inserimento dipende dalla TUA, e non dalla MIA, propensione al rischio e sopportazione della volatilità.
    Comunque in generale prendi spunti..poi cerca la composizione che meglio si adatta a te, come un abito sartoriale. Hai un profilo di rischio superire rispetto a quello che ho ipotizzato io in assenza di indicazioni? Puoi privarti ad esempio in tutto o in parte della protezione del cambio mantenendo l'impostazione inalterata, oppure inserire gli high yeald o i paesi emergenti (coperti o meno). Deve calzarti a TUA misura il tuo portafoglio, calibrando se e fino a che punto esporti al rischio emittente e al rischio cambio.
    Non posso darti la TUA soluzione, ho cercato di darti degli spunti.
    Ma infatti volevo proprio degli spunti su cui ragionare. So bene che non c'è una risposta unica.
    Grazie :-)

Accedi