Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol IV) - Pagina 28
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Analisti si sfregano le mani in attesa del Tesla Battery Day: upgrade sul titolo che ha fatto +400% da inizio anno
Il Tesla Battery Day è ormai imminente: l’attesissimo evento è in calendario il prossimo martedì, 22 settembre. Grande trepidazione per le novità che il gruppo fondato da Elon Musk potrebbe …
Dividendi banche: Bce pronta a togliere divieto a inizio 2021, azionisti Intesa Sanpaolo pregustano doppia razione cedole
La Bce è pronta a rimuovere il divieto sulle banche relativo al pagamento di dividendi a partire dall’inizio del prossimo anno. E’ quanto anticipa oggi un’indiscrezione di Bloomberg News che …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #271

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,107
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1209 Post(s)
    Potenza rep
    32440027
    Citazione Originariamente Scritto da whymustwedie Visualizza Messaggio
    Se stai solo accumulando, non toccherai il portafoglio fino alle pensione, e poi andrai a fare il pensionato in un paese area dollaro, benissimo l'investimento come un americano.
    Se i soldi prevedi di usarli ad un certo punto, secondo me è meglio l'azionario aperto e l'obbligazionario del tutto o in parte coperto, a seconda del profilo di rischio.
    Lo dice anche il buon @bow in un post che ora non trovo

    In un investimento lungo più di un ciclo economico (+10) le fluttuazioni del cambio euro/dollaro si dovrebbero annullare quindi l hadged è superfluo

    Il grassetto per rimarcare il concetto

  2. #272

    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    609
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    375 Post(s)
    Potenza rep
    1994314
    Citazione Originariamente Scritto da simo78 Visualizza Messaggio
    Condivido la perplessità. È un'esposizione al cambio eccessiva. È per quello che in genere si cerca di contenerla inserendo ANCHE obbligazionari solo euro o globali coperti, e almeno personalmente anche sovrappesando un po' l'azionario euro.

    Per quanto riguarda l'obbligazionario, ho un'impostazione molto simile a quella di Berserk85: AGGH + XG7S, grosso modo in pari peso, è un buon compromesso, cui affiancare un po' di bond emergenti in dollari (per non sacrificare del tutto il rendimento), a cambio aperto ( anche perché se il dollaro è debole i titoli obbligazionari degli emergenti tendono a far bene, quindi almeno in parte si attutisce l'effetto sfavorevole del cambio per l'investitore europeo).

    In più, io metto anche una componente euro Inflation linked.
    Quanto sono sovrapposti XG7S e AGGH? Perchè fare 50 e 50?
    Bond emergenti tipo IEMB?

  3. #273

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    1,818
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    945 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Lo dice anche il buon @bow in un post che ora non trovo

    In un investimento lungo più di un ciclo economico (+10) le fluttuazioni del cambio euro/dollaro si dovrebbero annullare quindi l hadged è superfluo

    Il grassetto per rimarcare il concetto
    La copertura rischio cambio è utile a ridurre la volatilità dell'obbligazionario, e quindi è un valore aggiunto (a mio modo di vedere) che si sposa bene con l'azionario più volatile.

    Se il cambio euro dollaro fosse a 1,4 userei l'obbligazionario unhedged. Se fosse a 1,00 tutto hedged.

  4. #274

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    542
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    386 Post(s)
    Potenza rep
    36370270
    Citazione Originariamente Scritto da italianboss12 Visualizza Messaggio
    Supponiamo un investimento a cambio libero.
    Se l’euro in confronto al dollaro prende valore (€ aumenta) a parità di tassi di interesse il mio investimento prende valore.
    Pertanto mi trovo ad avere un € più forte.
    Ma nella vita di tutti i giorni cambia? Le aziende caleranno i prezzi?
    I miei investimenti in questo caso aumentano di valore è vero.

    Scusa, qui mi sono perso. Che vuol dire che gli investimenti aumentano di valore? Su un obbligazionario a cambio aperto sarebbe il contrario... O forse intendevi dire qualcos'altro...

  5. #275

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    152
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    859000
    Citazione Originariamente Scritto da whymustwedie Visualizza Messaggio
    Se stai solo accumulando, non toccherai il portafoglio fino alle pensione, e poi andrai a fare il pensionato in un paese area dollaro, benissimo l'investimento come un americano.
    Se i soldi prevedi di usarli ad un certo punto, secondo me è meglio l'azionario aperto e l'obbligazionario del tutto o in parte coperto, a seconda del profilo di rischio.
    scusate, se per esempio in un Pac su 30 anni faccio :
    1°ingresso anno 2020 x€ al cambio €/$ = 1€=1.08$
    2°ingresso anno 2030 x€ al cambio €/$ = 1€=1.20$ - il $ si indebolisce rispetto a 1.08 dell'anno prima(ci vogliono piu dollari per comprare €), e quindi l'€ si rafforza.
    3°ingresso anno 2038 x€ al cambio €/$ = 1€=1.25$
    4°ingresso anno 2042 x€ al cambio €/$ = 1€=1.08$
    Media €/$ : 4.61/4= 1.15
    Alla data del prelevamento ( esempio 2050 )senza copertura cambio:
    Caso 1: Se €/$ minore di 1.15 (esempio 1€=1.13$) ci guadagno (inerente al cambio)e non ci perdo giusto??
    Caso 2: Se €/$ maggiore di 1.15 (esempio 1€=1.25$) ci perdo (inerente al cambio)e non ci guadagno giusto??

    Ovviamente rimanendo a vivere in Unione Europea.

    Sbaglio qualcosa??

  6. #276

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,107
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1209 Post(s)
    Potenza rep
    32440027
    Citazione Originariamente Scritto da hunter008 Visualizza Messaggio
    Quanto sono sovrapposti XG7S e AGGH? Perchè fare 50 e 50?
    Bond emergenti tipo IEMB?
    AGGH avendo il 60% di obbligazioni governativi, toglici a spanne un 5% di gov emergenti sono sovrapponibili per il 55% circa

  7. #277

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    542
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    386 Post(s)
    Potenza rep
    36370270
    Citazione Originariamente Scritto da hunter008 Visualizza Messaggio
    Quanto sono sovrapposti XG7S e AGGH? Perchè fare 50 e 50?
    Bond emergenti tipo IEMB?
    Sono MOLTO sovrapposti (l'unica differenza sta nella componente corporate di AGGH e nella sua minima quota di emergenti). Ma va bene così, la differenza sta nella copertura valutaria.

    50 e 50 perché socraticamente so di non sapere. Nel lungo periodo la convenienza di avere o no coperto dipenderà dal rapporto nel tempo dei tassi di interesse a breve nelle due valute (semplificando, anche perché non sarei in grado di fare un discorso più preciso e complesso: quando quelli dell'area valutaria "estera" sono maggiori di quelli dei corrispondenti titoli in euro la copertura è un costo, nel caso opposto è un guadagno extra, che in parte va a compensare lo "svantaggio" di investire in quel frangente in un'area con rendimenti minori).

    Comunque, al di là dei tecnicismi che vanno sinceramente al di là della mia preparazione universitaria (che non è economica), quello che ho capito è che non è vero che la copertura il cambio sia necessariamente un costo.

    E comunque, a meno di non fare un investimento a 30 anni, un po' di copertura ci vuole. Oppure si investe solo e direttamente nella valuta domestica.

    Per gli emergenti, io ho AGEB, ma IEMB sinceramente è meglio, molto più diversificato (ma io preferisco l'accumulo). Oggi andrei sicuramente su VDEA, a condizione che divenga sufficientemente liquido.
    Ultima modifica di simo78; 25-04-20 alle 20:28

  8. #278

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    542
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    386 Post(s)
    Potenza rep
    36370270
    Citazione Originariamente Scritto da salo2284 Visualizza Messaggio
    scusate, se per esempio in un Pac su 30 anni faccio :
    1°ingresso anno 2020 x€ al cambio €/$ = 1€=1.08$
    2°ingresso anno 2030 x€ al cambio €/$ = 1€=1.20$ - il $ si indebolisce rispetto a 1.08 dell'anno prima(ci vogliono piu dollari per comprare €), e quindi l'€ si rafforza.
    3°ingresso anno 2038 x€ al cambio €/$ = 1€=1.25$
    4°ingresso anno 2042 x€ al cambio €/$ = 1€=1.08$
    Media €/$ : 4.61/4= 1.15
    Alla data del prelevamento ( esempio 2050 )senza copertura cambio:
    Caso 1: Se €/$ minore di 1.15 (esempio 1€=1.13$) ci guadagno (inerente al cambio)e non ci perdo giusto??
    Caso 2: Se €/$ maggiore di 1.15 (esempio 1€=1.25$) ci perdo (inerente al cambio)e non ci guadagno giusto??

    Ovviamente rimanendo a vivere in Unione Europea.

    Sbaglio qualcosa??
    A parte le date incomprensibili, la sostanza finale mi pare corretta.

  9. #279

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    152
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    859000
    Citazione Originariamente Scritto da simo78 Visualizza Messaggio
    A parte le date incomprensibili, la sostanza finale mi pare corretta.
    errore intendevo rispetto a 1.08 del 2020

  10. #280

    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    609
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    375 Post(s)
    Potenza rep
    1994314
    Citazione Originariamente Scritto da simo78 Visualizza Messaggio
    Sono MOLTO sovrapposti (l'unica differenza sta nella componente corporate di AGGH e nella sua minima quota di emergenti). Ma va bene così, la differenza sta nella copertura valutaria.

    50 e 50 perché socraticamente so di non sapere. Nel lungo periodo la convenienza di avere o no coperto dipenderà dal rapporto nel tempo dei tassi di interesse a breve nelle due valute (semplificando, anche perché non sarei in grado di fare un discorso più preciso e complesso: quando quelli dell'area valutaria "estera" sono maggiori di quelli dei corrispondenti titoli in euro la copertura è un costo, nel caso opposto è un guadagno extra, che in parte va a compensare lo "svantaggio" di investire in quel frangente in un'area con rendimenti minori).

    Comunque, al di là dei tecnicismi che vanno sinceramente al di là della mia preparazione universitaria (che non è economica), quello che ho capito è che non è vero che la copertura il cambio sia necessariamente un costo.

    E comunque, a meno di non fare un investimento a 30 anni, un po' di copertura ci vuole. Oppure si investe solo e direttamente nella valuta domestica.

    Per gli emergenti, io ho AGEB, ma IEMB sinceramente è meglio, molto più diversificato (ma io preferisco l'accumulo). Oggi andrei sicuramente su VDEA, a condizione che divenga sufficientemente liquido.
    Oltre al rischio di cambio, hai considerato anche il rischio di variazione dei tassi? Come potrebbero reagire?

Accedi