Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol IV) - Pagina 160
Confronto conti correnti: arriva l’Indicatore dei costi complessivi (ICC), cos’é e a cosa serve
Le nuove norme sulla trasparenza bancaria vedono l'introduzione del nuovo Indicatore dei costi complessivi (ICC) che mostra il costo indicativo annuo del conto corrente, espresso in euro, e sostituisce il …
Ftse Mib vola, Saipem si scuote con +6%. Per analisti è tempo di ‘buy the dip’ sulle azioni
Avvio di settimana dirompente per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha chiuso con uno sprint di +2,47% a quota 19.160 punti. Assist importante arriva dal balzo di Wall Street che …
Certificates Room: performance e sostenibilità, un binomio possibile
Domani martedì 29 settembre ore 17.30 si terrà l?evento Wall Street Italia dedicato al mondo degli investimenti ESG e dei certificati: iscriviti subito al link. Temi trattati Gli investimenti ESG …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1591
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    7,526
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2691 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Gianni2468 Visualizza Messaggio
    no hai ragione, su AGGH non sono in perdita, quelli su cui sono in perdita sono i 3 non-euro qua sotto.
    pesano quasi il 50% del mio ptfolio obbligazionario e lo portano complessivamente in perdita ...


    IE00BJSBCS90 - GS Access China Gov Bond UCITS ETF USD (Dist)
    LU0952581584 - iBoxx Japan Sovereign-ucits -DB
    IE00B1FZSB30 - FTSE Government UK Gilt All Stock TR-ucits -IS
    Se scegli di esporti al rischio valuta, non c'è scelta peggiore di vendere quando l'euro si è rafforzato.
    ma la riflessione più importante che deve suscitarti questa situazione, è l'inadeguatezza della strategia adottata. Detto in parole povere, non sei emotivamente pronto a sopportare il rischio cambio.
    Meglio accollarsi le spese di hedging che avere fretta di incamerare una perdita.
    Io non venderei in questa situazione.
    Scrivi: "il mio dubbio è se abbia senso mantenere degli obbligazionari non-euro (CHina, Japan, UK) in questa fase di euro forte".
    Io la vedo al contrario. In una gestione attiva del portafoglio, quindi no lazy, è esattamente l'opposto. E' proprio quando l'euro è forte, e pertanto sono maggiori le possibilità che si indebolisca rispetto alle possibilità che si rafforzi ulteriormente che ha senso optare per il rischio valuta.
    Ti faccio un esempio semplice. Ha molto più senso coprirsi con euro dollaro a 1,05, piuttosto che a 1,30.
    Se non vuoi fare il lazy, restando su eur/dollaro, ma puoi replicarlo adattandolo alle altre valute, (stabilendo un discreto range di neutralità per non spostarti schizofrenicamente), in una gestione attiva..sotto 1,10 mi hedgerei. Da 1,10 a 1,25resto neutrale mantenendo la posizione in essere, ad 1,25 passerei al cambio scoperto.
    Stai pensando di fare l'opposto, secondo me sbagliando.
    Comunque ribadisco, la cosa più importante che dovresti fare è capire se realmente il tuo profilo di investitore è compatibile con l'assunzione del rischio cambio.
    E' facile dire che nel lungo termine, la copertura è inutile. ma bisogna vedere se questo lungo termine viene vissuto con o senza stress dall'investitore. Stress emotivo che è la più grande tentazione all' errore. Se proprio non la sopporti, vendi e calibra meglio l'asset allocation al tuo reale profilo.

  2. #1592
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    5,895
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2148 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Se scegli di esporti al rischio valuta, non c'è scelta peggiore di vendere quando l'euro si è rafforzato.
    ma la riflessione più importante che deve suscitarti questa situazione, è l'inadeguatezza della strategia adottata. Detto in parole povere, non sei emotivamente pronto a sopportare il rischio cambio.
    Meglio accollarsi le spese di hedging che avere fretta di incamerare una perdita.
    Io non venderei in questa situazione.
    Scrivi: "il mio dubbio è se abbia senso mantenere degli obbligazionari non-euro (CHina, Japan, UK) in questa fase di euro forte".
    Io la vedo al contrario. In una gestione attiva del portafoglio, quindi no lazy, è esattamente l'opposto. E' proprio quando l'euro è forte, e pertanto sono maggiori le possibilità che si indebolisca rispetto alle possibilità che si rafforzi ulteriormente che ha senso optare per il rischio valuta.
    Ti faccio un esempio semplice. Ha molto più senso coprirsi con euro dollaro a 1,05, piuttosto che a 1,30.
    Se non vuoi fare il lazy, restando su eur/dollaro, ma puoi replicarlo adattandolo alle altre valute, (stabilendo un discreto range di neutralità per non spostarti schizofrenicamente), in una gestione attiva..sotto 1,10 mi hedgerei. Da 1,10 a 1,25resto neutrale mantenendo la posizione in essere, ad 1,25 passerei al cambio scoperto.
    Stai pensando di fare l'opposto, secondo me sbagliando.
    Comunque ribadisco, la cosa più importante che dovresti fare è capire se realmente il tuo profilo di investitore è compatibile con l'assunzione del rischio cambio.
    E' facile dire che nel lungo termine, la copertura è inutile. ma bisogna vedere se questo lungo termine viene vissuto con o senza stress dall'investitore. Stress emotivo che è la più grande tentazione all' errore. Se proprio non la sopporti, vendi e calibra meglio l'asset allocation al tuo reale profilo.
    Sì sapeva che ai primi segni di forza dell'euro molti dei sostenitori del ptf non coperto sarebbero caduti... Come quelli che vogliono ptf 100% in fase toro salvo poi convertirsi al primo meno 10%

  3. #1593
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    19,712
    Mentioned
    45 Post(s)
    Quoted
    12519 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da bobsinclair Visualizza Messaggio
    Sì sapeva che ai primi segni di forza dell'euro molti dei sostenitori del ptf non coperto sarebbero caduti... Come quelli che vogliono ptf 100% in fase toro salvo poi convertirsi al primo meno 10%
    Ribadisco: pic hedged, pac unhedged
    Risk on unhedged, risk off hedged

    Io mi sono risolto così e sto bene (per ancora un po' zero azionario , poi si sale)

  4. #1594
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    5,895
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2148 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Ribadisco: pic hedged, pac unhedged
    Risk on unhedged, risk off hedged

    Io mi sono risolto così e sto bene (per ancora un po' zero azionario , poi si sale)
    Purtroppo ci sono investitori che l'unhedged non lo reggono neppure col pac..
    Personalmente la penso come te

  5. #1595

    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    239
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    190 Post(s)
    Potenza rep
    1504108
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Ribadisco: pic hedged, pac unhedged
    Risk on unhedged, risk off hedged


    Io mi sono risolto così e sto bene (per ancora un po' zero azionario , poi si sale)
    io aggiungerei anche:
    unhedged: pure gain
    hedged: crap gain

  6. #1596

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,156
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1237 Post(s)
    Potenza rep
    33299021
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Ribadisco: pic hedged, pac unhedged
    Risk on unhedged, risk off hedged

    Io mi sono risolto così e sto bene (per ancora un po' zero azionario , poi si sale)
    Esatto... Finalmente c'è qualcosa che ha senso comprare

  7. #1597

    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    17
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    21 Post(s)
    Potenza rep
    0
    OK grazie... mi hai convinto.
    No non soffro stress da un-hedged, solo mi chiedevo se non fosse conveniente venderli e riprenderli magari più avanti.
    Quindi li terrò e vi costruirò intorno un portafoglio 'lazy'.
    Stesso problema adesso sull'azionario, è vero che il pfolio lazy è fatto per tenerlo lì nel lungo periodo (almeno così mi pare di capire), però volendo iniziare un lazy adesso come ci si deve comportare per la componente azionaria ? entrare comunque adesso a prezzi alti (ma lo si dice da tempo) o aspettare uno storno ?
    Ciao e grazie per la pazienza se qualcuno vorrà rispondere...

  8. #1598
    L'avatar di martello85
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    74
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    319623
    sto valutando primo ingresso su governativi emergenti in usd.
    tra iemb e vemt cosa preferite? non sono paragonabili per dimensioni, ma quanto è bello il vanguard
    Ultima modifica di martello85; 28-07-20 alle 10:46

  9. #1599
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    19,712
    Mentioned
    45 Post(s)
    Quoted
    12519 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Gianni2468 Visualizza Messaggio
    OK grazie... mi hai convinto.
    No non soffro stress da un-hedged, solo mi chiedevo se non fosse conveniente venderli e riprenderli magari più avanti.
    Quindi li terrò e vi costruirò intorno un portafoglio 'lazy'.
    Stesso problema adesso sull'azionario, è vero che il pfolio lazy è fatto per tenerlo lì nel lungo periodo (almeno così mi pare di capire), però volendo iniziare un lazy adesso come ci si deve comportare per la componente azionaria ? entrare comunque adesso a prezzi alti (ma lo si dice da tempo) o aspettare uno storno ?
    Ciao e grazie per la pazienza se qualcuno vorrà rispondere...
    Se isoli l'elemento cambio fai prima a fare trading sul Forex (auguri)

    Un lazy è indifferente alle quotazioni spot

  10. #1600

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,156
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1237 Post(s)
    Potenza rep
    33299021
    Citazione Originariamente Scritto da martello85 Visualizza Messaggio
    sto valutando primo ingresso su governativi emergenti in usd.
    tra iemb e vemt cosa preferite? non sono paragonabili per dimensioni, ma quando è bello il vanguard
    Un etf non va preso per "quando è bello" ma quello che è più adatto per il tuo scopo.

    Se è per un ptf lazy non andrebbe bene nessuno dei due essendo a distribuzione, meglio uno ad accumulo come vdea o xemb

Accedi