quando termina l'accumulo - Pagina 4
Recovery Fund, se i BTP vengono percepiti come bond rifugio in tempi di COVID. Tassi e spread ai minimi da marzo
L’accordo sul Recovery Fund ha fatto più che bene soprattutto alla carta italiana, se si considera che i BTP a 10 anni hanno visto capitolare i loro rendimenti, nel mese …
Warning HSBC mette KO le banche di Piazza Affari, deboli numeri anche da SocGen
Incipit di ottava con il segno meno per i titoli del settore bancario. Lo Stoxx 600 Banks arretra di oltre l’1% dopo che HSBC ha riportato utili semestrali più che …
Trump contro TikTok. La regina cinese dei social in trattative con Microsoft accusa invece Facebook
Nel pieno della campagna elettorale per l'Election Day - che si è appreso vorrebbe anche rimandare -Donald Trump va a caccia del cattivo di turno, che ha una nazionalità ovviamente …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,409
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    793 Post(s)
    Potenza rep
    24805741
    @luca999it ti chiederei quello che gli anglofoni chiamano ELI5, ossia explain like I'm 5.
    mi riferisco alla vendita di call.

  2. #32

    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,301
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    846 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    vendere una call vuol dire siglare un contratto che, entro una data scadenza (opzioni americane), permette al compratore di acquisire il tuo sottostante se il prezzo supera una soglia chiamata strike. il compratore ovviamente paga un prezzo.
    e' un modo per ricavare una cedola/yield da un titolo ad accumulazione.
    il rischio dell'operazione e' che il sottostante salga molto oltre lo strike e quindi l'operazione sia meno vantaggiosa del semplice detenere il titolo in ptf.
    in mercati oscillanti e' spesso una buona strategia vista la volatilita' dei prezzi.

  3. #33
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    5,721
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2021 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da luca999it Visualizza Messaggio
    vendere una call vuol dire siglare un contratto che, entro una data scadenza (opzioni americane), permette al compratore di acquisire il tuo sottostante se il prezzo supera una soglia chiamata strike. il compratore ovviamente paga un prezzo.
    e' un modo per ricavare una cedola/yield da un titolo ad accumulazione.
    il rischio dell'operazione e' che il sottostante salga molto oltre lo strike e quindi l'operazione sia meno vantaggiosa del semplice detenere il titolo in ptf.
    in mercati oscillanti e' spesso una buona strategia vista la volatilita' dei prezzi.
    Sulla carta ok.. Ma se tizio termina l'accumulo e vuole semplicemente godersi la vita?

  4. #34

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,409
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    793 Post(s)
    Potenza rep
    24805741
    per il momento credo sia troppo complicato per me.
    non saprei neppure come fare a vendere un'opzione su un etf che detengo.
    credo non mi interesserà per anni quindi nel caso avrò modo di studiare, ma in questo momento non vedo neppure quale vantaggio possa darmi rispetto a vendere semplicemente una quota dell'etf al mese, per esempio.
    ignoranza mia, ben inteso.

    qualcuno sa dirmi se in passato sia già successo che per mantenere un prezzo unitario "umano" delle quote di un ETF, queste venissero moltiplicate?

  5. #35
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    5,721
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2021 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da santabrianza Visualizza Messaggio
    per il momento credo sia troppo complicato per me.
    non saprei neppure come fare a vendere un'opzione su un etf che detengo.
    credo non mi interesserà per anni quindi nel caso avrò modo di studiare, ma in questo momento non vedo neppure quale vantaggio possa darmi rispetto a vendere semplicemente una quota dell'etf al mese, per esempio.
    ignoranza mia, ben inteso.

    qualcuno sa dirmi se in passato sia già successo che per mantenere un prezzo unitario "umano" delle quote di un ETF, queste venissero moltiplicate?
    Mi associo alla domanda...io sono per i dividendi ma vorrei capire bene anche come si farebbe al lato pratico ad "autostaccarsi la cedola"

  6. #36

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,409
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    793 Post(s)
    Potenza rep
    24805741
    a volte il destino lancia segnali
    guardavo (non avendo ahimè di meglio da fare) il briefing mattutino di davide biocchi e un ospite quotidiano delle sue rassegne, eugenio sartorelli, farà un webinar gratuito sulle opzioni questo pomeriggio.
    qui il link per iscriversi: Le Opzioni: cosa sono e come sfruttarle

    non so se è utile, se è valido... non so nulla, mi sono iscritto solo perchè ne parlavamo su questo thread e io non so manco cosa siano... è un'occasione per apprendere qualcosa che magari non mi servirà mai ma in qualche modo devo impiegarlo il pomeriggio, maledetto lockdown

  7. #37

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,409
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    793 Post(s)
    Potenza rep
    24805741
    Citazione Originariamente Scritto da luca999it Visualizza Messaggio
    vendere una call vuol dire siglare un contratto che, entro una data scadenza (opzioni americane), permette al compratore di acquisire il tuo sottostante se il prezzo supera una soglia chiamata strike. il compratore ovviamente paga un prezzo.
    e' un modo per ricavare una cedola/yield da un titolo ad accumulazione.
    il rischio dell'operazione e' che il sottostante salga molto oltre lo strike e quindi l'operazione sia meno vantaggiosa del semplice detenere il titolo in ptf.
    in mercati oscillanti e' spesso una buona strategia vista la volatilita' dei prezzi.
    seguito il corso e forse ho compreso:
    tu dici che se mi tengo il mio etf che è il sottostante, e vendo una call, qualora il titolo scenda o salga poco, io guadagno soldi, chiudo il contratto prima della scadenza e resto titolare delle mie quote del fondo.
    qualora il mio titolo (l'etf) salga molto io o me ne accorgo ed il mercato mi consente di chiudere prima della scadenza, oppure il rischio che corro è di dover andare a scadenza e cedere ad un prezzo le quote che in realtà nel frattempo son cresciute molto di valore.

    dunque scenario ribassista io percepisco un guadagno dalla vendita della call e rimango proprietario del mio etf (che però si è deprezzato).
    scenario piatto o poco rialzista io posso chiudere prima della scadenza il contratto, resto proprietario delle mie quote di etf che valgono bene o male tanto quanto prima ed incasso l'utile della vendita della call.
    scenario da salita consistente io perdo quote del mio etf ad un prezzo inferiore a quello di mercato.

    ho capito bene?

    il mio è un esercizio così, giusto per vedere se ho inteso il funzionamento delle opzioni, in realtà mi auguro che al più presto possibile io possa tornare ad occuparmi del mio lavoro e non abbia tempo di gestire questi strumenti che definirei più da trader che da cassettista/cedolaro

Accedi