Gli ETF sono inadeguati per costruire portafogli con importi rilevanti - Pagina 7
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Analisti si sfregano le mani in attesa del Tesla Battery Day: upgrade sul titolo che ha fatto +400% da inizio anno
Il Tesla Battery Day è ormai imminente: l’attesissimo evento è in calendario il prossimo martedì, 22 settembre. Grande trepidazione per le novità che il gruppo fondato da Elon Musk potrebbe …
Dividendi banche: Bce pronta a togliere divieto a inizio 2021, azionisti Intesa Sanpaolo pregustano doppia razione cedole
La Bce è pronta a rimuovere il divieto sulle banche relativo al pagamento di dividendi a partire dall’inizio del prossimo anno. E’ quanto anticipa oggi un’indiscrezione di Bloomberg News che …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #61

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    4,532
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    2190 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    👏👏👏
    Sono d'accordo, il milionario è meglio che abbia ETF e singoli titoli. In realtà sono fondi/Sicav e polizze ad essere assolutamente inadeguati come strumenti.
    A me è capitato con importi di poche decine di migliaia di euro, ma immaginiamo il cliente che vuole rimborsare una polizza unit linked da un milione a inizio marzo (anche banalmente perché è morto nella Pandemia e quindi il rimborso ai beneficiari è inevitabile). Magari al momento del rimborso ha 1000000, ti prende la valutazione dei giorni più caldi in cui l'Italia faceva -17% e mancano all'appello non dico decine, ma a seconda della volatilità anche centinaia di migliaia di euro...

    Con ETF hai fondi diversificati, ma puoi muoverti con ordine a prezzo limite come per le azioni: un altro IMMENSO vantaggio degli ETF, di cui mi rendo conto in giorni come questi e che, da solo, varrebbe la pena di sostituirli a tutti i fondi, le Sicav, le unit e le multiramo in portafoglio. SOPRATTUTTO per gli importi rilevanti!!!
    Io vorrei interpretarla così:
    gli etf, oltre a tutte le belle caratteristiche che avete ricordato, soprattutto sono convenienti per il costo. Però la consulenza di consindip costa, magari anche un 1 %, per cui ovviamente ai costi dei dell'etf va aggiunta la consulenza, per mi magari i flessibili, se aggiungiamo questi costi diventano un pochino più appetibili.
    Ovviamente non voglio fare un peana pro banche, ci sono mille altre considerazioni da fare

  2. #62
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    1213 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da totuccio2 Visualizza Messaggio
    Io vorrei interpretarla così:
    gli etf, oltre a tutte le belle caratteristiche che avete ricordato, soprattutto sono convenienti per il costo. Però la consulenza di consindip costa, magari anche un 1 %, per cui ovviamente ai costi dei dell'etf va aggiunta la consulenza, per mi magari i flessibili, se aggiungiamo questi costi diventano un pochino più appetibili.
    Ovviamente non voglio fare un peana pro banche, ci sono mille altre considerazioni da fare
    Se non aspiri (cosa che un professionista non fa) a fare una mirabolante 'gestione attiva' secondo me gestire 1 cliente da 1 milione richiede un quinto dell'impegno che gestire 10 clienti da 100mila.
    Se i clienti più significativi (300+/500+) accettassero il meccanismo della consulenza indipendente (e questa fosse veramente di qualità, elemento imprescindibile, sto parlando di realtà con cui non ho esperienza diretta, quindi conoscendo il settore faccio tutti i SE e i MA del caso) secondo me il consulente indipendente può ampiamente abbassare la percentuale al salire dei volumi.
    Per dire: se hai clienti 'medi' da 1 milione e chiedi mediamente 3000 euro l'anno ciascuno, con 25 clienti fatturi 75mila euro l'anno, che possono bastare probabilmente a seguirli tutti bene e ad ammortizzare le spese riconoscendo più di 2000 euro netti (previdenza e contributi pagati) odierni al mese al consulente che prenderebbe come un gestore private o direttore di filiale.
    E per i clienti si tratta di 0,3. Se lo sommi ai costi degli etf (0,05-0,5 mediamente) ed ai costi di singoli titoli (solo la negoziazione che può stare entro gli 0,5 tra acquisto e vendita e non l'anno) stai intorno ad uno 0,6-0,7%. Che vuol dire questo costo? Che anche un portafoglio prudente (che per dire oggi magari può aspirare ad un 2% l'anno netto) riesce ad affrontare il costo senza stare sempre in perdita... se fai il fondo prudente che costa 1,7% l'anno solo di gestione, più commissioni di collocamento, più vattelapesca starai sempre in perdita. E allora devi beccarti il promotore che per prendere il 3% e non il 0,3% ti fa il MegaTrend... che in 10 anni è andato benissimo, ma bisogna vedere se tu sopporti la picchiata del -26,7% in 40 giorni (ad oggi... difficilmente è finita qui la 'crisi' e pensa che ansia chi è esposto ad una volatilità simile).
    Ovviamente ci sono tanti intoppi a questo discorso... innanzitutto i clienti dovrebbero fare 'massa critica' intorno a gruppi di consulenti validi per riuscire a farsi dare simili condizioni. E poi ci sarà sempre il consulente che dei 2000 non si accontenta e visto che gestisce 'i soldi' vuole la svolta della vita... o che scappa con la brasiliana piantando moglie e clienti, o che si chiama Tony Ponzi etc... cose già viste. Anche se un indipendente (che non ha accesso diretto a conti e denaro) dovrebbe agire di puro raggiro ("tranquillo Giuseppe te lo verso io l'assegno da una banca all'altra, mettimi la delega e dammi l'home banking che ti prendo gli ETF, e lascialo in bianco, metti solo la firma")... molto più facile incappare in inconvenienti con insider, secondo me.

    Probabilmente è una realtà che andrà sviluppandosi nei prossimi anni, con il passaggio a generazioni che (me lo auguro) hanno un più diretto accesso all'informazione/comunicazione (oltre a rendimenti, sul prudente, che se si giapponesizza l'economia rimarranno infimi a lungo). Senz'altro pagare una sola controparte (chi fa il lavoro, cioè il consulente) è molto più economico che accollarsi consulente, il suo capo rete (o filiale), il manager, gli azionisti, la società prodotto, la società prodotto del fondo sottostante, il gestore del prodotto e i suoi collaboratori etc...

    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Questi non avevano timore che tu un giorno "gli potessi fregare le astuzie lavorative e le abilita'" cioè in altri termini non ti manipolavano dandoti suggerimenti sbagliati o erronei per paura di perdere il loro posto (questo è bravo se gli spiego troppe cose poi finisce che .......)
    Sì, avoja... tanti errori dell'inizio sono dovuti a quello. Ringrazio il cielo di aver girato... 9 anni di precariato in giro per oltre venti filiali diverse, anche città diverse. Quando uno ti racconta una cappellata lo capisci subito e soprattutto inizio a sviluppare un certo naso per sòla, malavitosi e quant'altri.
    La cosa che mi terrorizza sono quei ragazzi che arrivano a 25 anni belli arzilli neoassunti freschi di studi e si sentono dire "nooo, ma che firma il cliente, tu 'passi' le operazioni, dobbiamo inserirne 100mila al giorno per fare il budget, poi dopo quando i clienti li incontri gli spieghi che hai dato una ritoccatina e che devono metterti delle firmette" (discorso che hanno provato a fare a me anni fa, ancora sto a ride), oppure gli specialisti e i grandi manager che ti spiegano i prodotti volutamente sbagliati (c'è gente che ha collocato subordinate convinto che fossero senior o non avendo idea della differenza, c'è gente che è stata richiamata per iscritto dai controlli interni per aver collocato strumenti basati su derivati super-rischiosi in violazione di normative e a seguito reclami che ha preso nello scantinato vecchi totem di cartone e se li è portati al colloquio sbattendoli in faccia all'ispettore dove c'era scritto "rischio minimo", ci sono riunioni in cui tizio dice 'questo non si può fare è vietato' e gente che a fine riunione ti telefona - al telefono per legge non puoi registrarli - e ti dice 'cioè, la cosa si può fare, va interpretata, non è assolutamente vietato') uh, quante ne ho sentite di storie.

    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Avranno fatto i milioni almeno.....
    Uno che conoscevo decenni fa sicuro, poi è finito agli arresti domiciliari, ed ho partecipato alla denuncia. I lavoratori dipendenti ruzzolano molto più in basso... il premio è un inquadramento che frutta 200-300 euro in più al mese, dopo molti anni e magari qualche patologia seria da stress.
    I guadagni grossi non li fanno i consulenti, ma i 'dritti': consulente finanziario / poi addetto credito / numeri con tutti i mezzi (polizze sennò niente prestito etc..) / capetto che ha fatto i suoi budget ed è contento di lui / promozione a direttore / numeri con tutti i mezzi (tra cui il discorso di cui sopra) / direttore con inquadramento più alto --> "oddio c'ho mamma malata, faccio un passo indietro" --> ufficio interno a compilare fogli excel sette ore e mezza al giorno con 2800 euro netti al mese e tutta vita (poi però le banche falliscono, in Italia a breve potrebbe esserci una stage). Ovviamente c'è qualcuno che si spinge oltre, arriva alla dirigenza bassa spesso aumentando a dismisura le patologie ed il pelo sullo stomaco e sperando di fare il colpaccio della vita e accedere al giro grosso dove non si parla di 3-4 mila al mese ma di milioni all'anno... uno su mille forse ce la fa (ma uno su mille s'è pure comprato i bitcoin a 50 euro o il Leveraged x3 Nasdaq 100 facendo il 3000% in pochi anni, cioè Russiabond tutta la vita a questo punto). Qualcuno che riempie i giornali è finito anche nelle patrie galere (si fa per dire, diciamo quarantena forzata a casa senza Covid di solito, il problema è che se ti chiedono i danni patrimoniali ti fanno risputare tutto quello che avevi arraffato... leggiti le storie dei fighissimi manager wazzamerica delle venete per dire, gente beccata dal comprooro con lo zainetto mentre cercava di convertire in lingotti..) o a spasso.

  3. #63
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,709
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1191 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Bow...un consulente non può prendere come un impiegato, che tra l'altro ha agevolazioni contrattuali, accantonamenti, buoni pasto, trasferte, ferie pagate, malattia, etc
    Una partita iva (da sola) deve avere un margine superiore per sopravvivere...

  4. #64

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    4,532
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    2190 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Bow...un consulente non può prendere come un impiegato, che tra l'altro ha agevolazioni contrattuali, accantonamenti, buoni pasto, trasferte, ferie pagate, malattia, etc
    Una partita iva (da sola) deve avere un margine superiore per sopravvivere...
    A 2000 al mese non ce la fa nessuno. Che poi se perdi 2/3 clienti grossi, non è che lo stipendio il 27 arriva lo stesso.Tu cataflic quanto applichi di parcella?

  5. #65
    L'avatar di Jumpfree
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    555
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    276 Post(s)
    Potenza rep
    7811314
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Se non aspiri (cosa che un professionista non fa) a fare una mirabolante 'gestione attiva' secondo me gestire 1 cliente da 1 milione richiede un quinto dell'impegno che gestire 10 clienti da 100mila.
    Se i clienti più significativi (300+/500+) accettassero il meccanismo della consulenza indipendente (e questa fosse veramente di qualità, elemento imprescindibile, sto parlando di realtà con cui non ho esperienza diretta, quindi conoscendo il settore faccio tutti i SE e i MA del caso) secondo me il consulente indipendente può ampiamente abbassare la percentuale al salire dei volumi.
    Per dire: se hai clienti 'medi' da 1 milione e chiedi mediamente 3000 euro l'anno ciascuno, con 25 clienti fatturi 75mila euro l'anno, che possono bastare probabilmente a seguirli tutti bene e ad ammortizzare le spese riconoscendo più di 2000 euro netti (previdenza e contributi pagati) odierni al mese al consulente che prenderebbe come un gestore private o direttore di filiale.
    E per i clienti si tratta di 0,3. Se lo sommi ai costi degli etf (0,05-0,5 mediamente) ed ai costi di singoli titoli (solo la negoziazione che può stare entro gli 0,5 tra acquisto e vendita e non l'anno) stai intorno ad uno 0,6-0,7%. Che vuol dire questo costo? Che anche un portafoglio prudente (che per dire oggi magari può aspirare ad un 2% l'anno netto) riesce ad affrontare il costo senza stare sempre in perdita... se fai il fondo prudente che costa 1,7% l'anno solo di gestione, più commissioni di collocamento, più vattelapesca starai sempre in perdita. E allora devi beccarti il promotore che per prendere il 3% e non il 0,3% ti fa il MegaTrend... che in 10 anni è andato benissimo, ma bisogna vedere se tu sopporti la picchiata del -26,7% in 40 giorni (ad oggi... difficilmente è finita qui la 'crisi' e pensa che ansia chi è esposto ad una volatilità simile).
    Ovviamente ci sono tanti intoppi a questo discorso... innanzitutto i clienti dovrebbero fare 'massa critica' intorno a gruppi di consulenti validi per riuscire a farsi dare simili condizioni. E poi ci sarà sempre il consulente che dei 2000 non si accontenta e visto che gestisce 'i soldi' vuole la svolta della vita... o che scappa con la brasiliana piantando moglie e clienti, o che si chiama Tony Ponzi etc... cose già viste. Anche se un indipendente (che non ha accesso diretto a conti e denaro) dovrebbe agire di puro raggiro ("tranquillo Giuseppe te lo verso io l'assegno da una banca all'altra, mettimi la delega e dammi l'home banking che ti prendo gli ETF, e lascialo in bianco, metti solo la firma")... molto più facile incappare in inconvenienti con insider, secondo me.

    Probabilmente è una realtà che andrà sviluppandosi nei prossimi anni, con il passaggio a generazioni che (me lo auguro) hanno un più diretto accesso all'informazione/comunicazione (oltre a rendimenti, sul prudente, che se si giapponesizza l'economia rimarranno infimi a lungo). Senz'altro pagare una sola controparte (chi fa il lavoro, cioè il consulente) è molto più economico che accollarsi consulente, il suo capo rete (o filiale), il manager, gli azionisti, la società prodotto, la società prodotto del fondo sottostante, il gestore del prodotto e i suoi collaboratori etc...


    Sì, avoja... tanti errori dell'inizio sono dovuti a quello. Ringrazio il cielo di aver girato... 9 anni di precariato in giro per oltre venti filiali diverse, anche città diverse. Quando uno ti racconta una cappellata lo capisci subito e soprattutto inizio a sviluppare un certo naso per sòla, malavitosi e quant'altri.
    La cosa che mi terrorizza sono quei ragazzi che arrivano a 25 anni belli arzilli neoassunti freschi di studi e si sentono dire "nooo, ma che firma il cliente, tu 'passi' le operazioni, dobbiamo inserirne 100mila al giorno per fare il budget, poi dopo quando i clienti li incontri gli spieghi che hai dato una ritoccatina e che devono metterti delle firmette" (discorso che hanno provato a fare a me anni fa, ancora sto a ride), oppure gli specialisti e i grandi manager che ti spiegano i prodotti volutamente sbagliati (c'è gente che ha collocato subordinate convinto che fossero senior o non avendo idea della differenza, c'è gente che è stata richiamata per iscritto dai controlli interni per aver collocato strumenti basati su derivati super-rischiosi in violazione di normative e a seguito reclami che ha preso nello scantinato vecchi totem di cartone e se li è portati al colloquio sbattendoli in faccia all'ispettore dove c'era scritto "rischio minimo", ci sono riunioni in cui tizio dice 'questo non si può fare è vietato' e gente che a fine riunione ti telefona - al telefono per legge non puoi registrarli - e ti dice 'cioè, la cosa si può fare, va interpretata, non è assolutamente vietato') uh, quante ne ho sentite di storie.



    Uno che conoscevo decenni fa sicuro, poi è finito agli arresti domiciliari, ed ho partecipato alla denuncia. I lavoratori dipendenti ruzzolano molto più in basso... il premio è un inquadramento che frutta 200-300 euro in più al mese, dopo molti anni e magari qualche patologia seria da stress.
    I guadagni grossi non li fanno i consulenti, ma i 'dritti': consulente finanziario / poi addetto credito / numeri con tutti i mezzi (polizze sennò niente prestito etc..) / capetto che ha fatto i suoi budget ed è contento di lui / promozione a direttore / numeri con tutti i mezzi (tra cui il discorso di cui sopra) / direttore con inquadramento più alto --> "oddio c'ho mamma malata, faccio un passo indietro" --> ufficio interno a compilare fogli excel sette ore e mezza al giorno con 2800 euro netti al mese e tutta vita (poi però le banche falliscono, in Italia a breve potrebbe esserci una stage). Ovviamente c'è qualcuno che si spinge oltre, arriva alla dirigenza bassa spesso aumentando a dismisura le patologie ed il pelo sullo stomaco e sperando di fare il colpaccio della vita e accedere al giro grosso dove non si parla di 3-4 mila al mese ma di milioni all'anno... uno su mille forse ce la fa (ma uno su mille s'è pure comprato i bitcoin a 50 euro o il Leveraged x3 Nasdaq 100 facendo il 3000% in pochi anni, cioè Russiabond tutta la vita a questo punto). Qualcuno che riempie i giornali è finito anche nelle patrie galere (si fa per dire, diciamo quarantena forzata a casa senza Covid di solito, il problema è che se ti chiedono i danni patrimoniali ti fanno risputare tutto quello che avevi arraffato... leggiti le storie dei fighissimi manager wazzamerica delle venete per dire, gente beccata dal comprooro con lo zainetto mentre cercava di convertire in lingotti..) o a spasso.
    Susatemi se vado OT di un OT: @bow dovresti scrivere un libro con la tua esperienza, trovo molto interessante quello che racconti e come lo racconti, mi ricorada un pò il libro Kitchen Confidential del chef Antony Bourdiain... ;-)

  6. #66
    L'avatar di vtt2
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    1,079
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    805 Post(s)
    Potenza rep
    37651152
    Citazione Originariamente Scritto da Jumpfree Visualizza Messaggio
    Susatemi se vado OT di un OT: @bow dovresti scrivere un libro con la tua esperienza, trovo molto interessante quello che racconti e come lo racconti, mi ricorada un pò il libro Kitchen Confidential del chef Antony Bourdiain... ;-)
    La penso allo stesso modo anche io, ottimi interventi e sopratutto istruttivi.

  7. #67

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,106
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1209 Post(s)
    Potenza rep
    32440027
    Citazione Originariamente Scritto da Jumpfree Visualizza Messaggio
    Susatemi se vado OT di un OT: @bow dovresti scrivere un libro con la tua esperienza, trovo molto interessante quello che racconti e come lo racconti, mi ricorada un pò il libro Kitchen Confidential del chef Antony Bourdiain... ;-)
    Il libro già l ha scritto

    https://www.amazon.it/ELEMENTI-BASE-...an+libr&sr=8-3

    Andate a comprarlo, consigliatissimo

  8. #68
    L'avatar di vtt2
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    1,079
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    805 Post(s)
    Potenza rep
    37651152
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Il libro già l ha scritto

    503 - Service Unavailable Error

    Andate a comprarlo, consigliatissimo
    Tu lo hai letto che ne pensi?

  9. #69
    L'avatar di Jumpfree
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    555
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    276 Post(s)
    Potenza rep
    7811314
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Il libro già l ha scritto

    503 - Service Unavailable Error

    Andate a comprarlo, consigliatissimo
    Uau grazie, comprato immediatamente... mi arriva a fine mese, deve viaggiare fino in Spagna ;-)
    Ultima modifica di Jumpfree; 18-05-20 alle 10:01

  10. #70

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    403
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    246 Post(s)
    Potenza rep
    4419178
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Il libro già l ha scritto

    503 - Service Unavailable Error

    Andate a comprarlo, consigliatissimo
    Non sapevo l'esistenza di un suo libro...comprato subito!

Accedi