Gli ETF sono inadeguati per costruire portafogli con importi rilevanti - Pagina 2
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Analisti si sfregano le mani in attesa del Tesla Battery Day: upgrade sul titolo che ha fatto +400% da inizio anno
Il Tesla Battery Day è ormai imminente: l’attesissimo evento è in calendario il prossimo martedì, 22 settembre. Grande trepidazione per le novità che il gruppo fondato da Elon Musk potrebbe …
Dividendi banche: Bce pronta a togliere divieto a inizio 2021, azionisti Intesa Sanpaolo pregustano doppia razione cedole
La Bce è pronta a rimuovere il divieto sulle banche relativo al pagamento di dividendi a partire dall’inizio del prossimo anno. E’ quanto anticipa oggi un’indiscrezione di Bloomberg News che …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    1213 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Sì, il post crisi è il trionfo degli sciacalli che spadroneggiano credendosi Re della Savana.
    Le azioni di sciacallaggio cui assisteremo nei prossimi mesi-anni saranno il 'pane' per tanti ex-consulenti disperati ed affamati dalla crisi.

    Ci sono ALCUNE verità in quello che è stato detto:
    - Attenzione ad immettere masse enormi in singoli ETF soprattutto se non hanno masse di scambio significative, per quello ho sempre contestato approcci alla "sparo 200mila euro sul ETF della Web Security dei mercati emergenti" che magari ha 3 milioni di masse...
    - Diversificare anche per singoli strumenti, quelli che dicono "che mi frega, ho 700mila euro metto TUTTO sul MSCI World e non ci penso più" in questa fase di ribasso dei mercati devono mettere il lucchetto al portafoglio e non guardarlo neppure per i prossimi 6-12 mesi
    - Meccanismo di compounding ed altre distorsioni che distruggono il capitale se si gioca con strumenti sintetici a leva o short (da evitare come la peste per i risparmiatori soprattutto self service, al massimo per 'giocarci' su al posto del poker online).

    Per questo un portafoglio (anche grosso) di ETF si può fare (ma io lo diversificherei almeno con Bond, conti deposito, gestioni separata, insomma strumenti di NATURA diversa), ma andrebbe chiesto l'aiuto di un consulente o meglio avere una certa esperienza

    Le falsità e le cose non dette in questo video sono ovviamente più forti:

    - Ho sentito OGGI una webinar di un gestore di fondi e sicav 'tradizionali' disperato perché hanno detto che con i rimborsi hanno problemi e svalutazioni basate sulla liquidità (esempio se sei un fondo americano e devi liquidare il 10% magari devi mettere sul mercato titoli come le mortgage backet Securities che piacciono tanto agli obbligazionisti anglosassoni - che avranno un successone, immagino, con la sospensione di mutui e canoni d'affitto - o strumenti su mercati non dei più regolamentati o bond istituzionali subordinati o di taglio minimo elevato dove non c'è proprio domanda... un bel casino, in pratica più fai vendite e più fai crollare il NAV), e questo diceva "per fortuna stiamo mettendo in portafoglio strumenti passivi, come gli ETF, che in questa fase come in quella del 2008 hanno dimostrato di avere comunque una liquidità in tutte le condizioni di mercato"
    - Quello che il signore non racconta è che i fondi, polizze e le sicav tradizionali nascondono insidie ben peggiori degli ETF: mi è capitato di liquidare giorni fa uno di questi prodotti tradizionalissimi che stava ancora in guadagno del +2% ed al momento dell'accredito è risultata una perdita del -10%. Io direi il contrario: in momenti di grande volatilità è meglio avere degli ETF, almeno metti il prezzo limite e sai a quanto vendi. Fondi e SICAV (e peggio polizze) spesso prendono, se va bene, il valore di uno o più giorni successivi e se il mercato ti fa -17% al giorno sono guai grossi...
    - Nel lungo termine dopo questa crisi come quella del 2008 non so quanto e quando recupereranno gli ETF, ma sui grafici di Morningstar e Quantalys (spesso indulgenti con il risparmio gestito secondo me) e MOLTO DI PIU' sui nostri conti correnti verificheremo che le performance nell'orizzonte temporale degli ETF sono migliori di prodotti con lo stesso benchmark (e anche di quelli flessibili senza benchmark mi permetto di aggiungere).
    - Gli ETF che vedo non stanno affatto perdendo di più dei fondi e sicav azionarie... anzi queste spesso per 'battere' il benchmark hanno sovra-esposto a comparti growth, value o small cap... e ti trovi il fondo 'Europa Dinamico' a -40% o più come niente.

    Tutto IMHO.

    Guardate qualche vecchio grafico del 2008 se non credete alle mie parole... confrontando ETF e fondi. Ah... ovviamente di fondi ne troverete pochi perché quando perdono le SGR li fondono, delistano, rinominano e fanno 'sparire' così il cliente non percepisce (sperano loro) l'interezza della perdita (con enormi danni in efficienza fiscale tra l'altro... gran parte delle minus del 2008 sono andate perdute)... giusto perché sono tanto ''migliori''.

  2. #12

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    2,106
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1209 Post(s)
    Potenza rep
    32440027
    Come sempre @bow leggerti è puro piacere... Grazie


    Quando finisce sto corona ti devo offrire un caffè minimo

  3. #13

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    261
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    170 Post(s)
    Potenza rep
    6054335
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Come sempre @bow leggerti è puro piacere... Grazie


    Quando finisce sto corona ti devo offrire un caffè minimo
    mi aggiungo, io gli offro la brioche

  4. #14
    L'avatar di testazza75
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    9,958
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2671 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Mi associo. Ottimo Bow!!

  5. #15
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,943
    Mentioned
    58 Post(s)
    Quoted
    3185 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Mitico Bow...

    C'è da dire però che nel video che è stato segnalato al primo post si dice sì che gli ETF sono inadeguati, ma l'essere considerati solo come inadeguati è in pratica un grandissimo complimento rispetto alle considerazioni che ha fatto la settimana scorsa sui fondi.

    I riscatti sui fondi affossano le quotazioni - YouTube

    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    poi se importi rilevanti significa decine milioni di dollari allora mi taccio
    Chi avesse investito 50 milioni nei fondi a rischio moderato consigliati da questo capellone biondo ai primi di marzo, adesso starebbe perdendo quasi 10 milioni.

    Investire in fondi: Moderate Risk Portfolio - YouTube
    Ultima modifica di Blacksmith.; 24-03-20 alle 17:22

  6. #16

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    4,532
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    2190 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Siamo sempre lì, potessimo lì consiglieremmo gli etf, con commissione di consulenza

  7. #17
    L'avatar di consindip
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    5,163
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1654 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da totuccio2 Visualizza Messaggio
    Siamo sempre lì, potessimo lì consiglieremmo gli etf, con commissione di consulenza
    ciao, dai le dimissioni e passa dalla nostra parte

  8. #18

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    4,532
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    2190 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da consindip Visualizza Messaggio
    ciao, dai le dimissioni e passa dalla nostra parte
    Ho tre c. li da far ca gare tutti i giorni

  9. #19
    L'avatar di consindip
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    5,163
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1654 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Sì, il post crisi è il trionfo degli sciacalli che spadroneggiano credendosi Re della Savana.
    Le azioni di sciacallaggio cui assisteremo nei prossimi mesi-anni saranno il 'pane' per tanti ex-consulenti disperati ed affamati dalla crisi.

    Ci sono ALCUNE verità in quello che è stato detto:
    - Attenzione ad immettere masse enormi in singoli ETF soprattutto se non hanno masse di scambio significative, per quello ho sempre contestato approcci alla "sparo 200mila euro sul ETF della Web Security dei mercati emergenti" che magari ha 3 milioni di masse...
    - Diversificare anche per singoli strumenti, quelli che dicono "che mi frega, ho 700mila euro metto TUTTO sul MSCI World e non ci penso più" in questa fase di ribasso dei mercati devono mettere il lucchetto al portafoglio e non guardarlo neppure per i prossimi 6-12 mesi
    - Meccanismo di compounding ed altre distorsioni che distruggono il capitale se si gioca con strumenti sintetici a leva o short (da evitare come la peste per i risparmiatori soprattutto self service, al massimo per 'giocarci' su al posto del poker online).

    Per questo un portafoglio (anche grosso) di ETF si può fare (ma io lo diversificherei almeno con Bond, conti deposito, gestioni separata, insomma strumenti di NATURA diversa), ma andrebbe chiesto l'aiuto di un consulente o meglio avere una certa esperienza

    Le falsità e le cose non dette in questo video sono ovviamente più forti:

    - Ho sentito OGGI una webinar di un gestore di fondi e sicav 'tradizionali' disperato perché hanno detto che con i rimborsi hanno problemi e svalutazioni basate sulla liquidità (esempio se sei un fondo americano e devi liquidare il 10% magari devi mettere sul mercato titoli come le mortgage backet Securities che piacciono tanto agli obbligazionisti anglosassoni - che avranno un successone, immagino, con la sospensione di mutui e canoni d'affitto - o strumenti su mercati non dei più regolamentati o bond istituzionali subordinati o di taglio minimo elevato dove non c'è proprio domanda... un bel casino, in pratica più fai vendite e più fai crollare il NAV), e questo diceva "per fortuna stiamo mettendo in portafoglio strumenti passivi, come gli ETF, che in questa fase come in quella del 2008 hanno dimostrato di avere comunque una liquidità in tutte le condizioni di mercato"
    - Quello che il signore non racconta è che i fondi, polizze e le sicav tradizionali nascondono insidie ben peggiori degli ETF: mi è capitato di liquidare giorni fa uno di questi prodotti tradizionalissimi che stava ancora in guadagno del +2% ed al momento dell'accredito è risultata una perdita del -10%. Io direi il contrario: in momenti di grande volatilità è meglio avere degli ETF, almeno metti il prezzo limite e sai a quanto vendi. Fondi e SICAV (e peggio polizze) spesso prendono, se va bene, il valore di uno o più giorni successivi e se il mercato ti fa -17% al giorno sono guai grossi...
    - Nel lungo termine dopo questa crisi come quella del 2008 non so quanto e quando recupereranno gli ETF, ma sui grafici di Morningstar e Quantalys (spesso indulgenti con il risparmio gestito secondo me) e MOLTO DI PIU' sui nostri conti correnti verificheremo che le performance nell'orizzonte temporale degli ETF sono migliori di prodotti con lo stesso benchmark (e anche di quelli flessibili senza benchmark mi permetto di aggiungere).
    - Gli ETF che vedo non stanno affatto perdendo di più dei fondi e sicav azionarie... anzi queste spesso per 'battere' il benchmark hanno sovra-esposto a comparti growth, value o small cap... e ti trovi il fondo 'Europa Dinamico' a -40% o più come niente.

    Tutto IMHO.

    Guardate qualche vecchio grafico del 2008 se non credete alle mie parole... confrontando ETF e fondi. Ah... ovviamente di fondi ne troverete pochi perché quando perdono le SGR li fondono, delistano, rinominano e fanno 'sparire' così il cliente non percepisce (sperano loro) l'interezza della perdita (con enormi danni in efficienza fiscale tra l'altro... gran parte delle minus del 2008 sono andate perdute)... giusto perché sono tanto ''migliori''.
    ciao, ti posso solo confermare che anche in questi giorni di follia, gli ETF con un pò di pazienza si riuscivano a negoziare, i miei clienti hanno trovato difficoltà a vendere Lyxor MSCI world e facilità a vendere ETF molto meno trattati o con molto meno volumi

    i problemi grossi sono stati con ETF obbligazionari corporate e sopratutto high-yield a breve termine dove hanno (i lcienti) dovuto accettare spread assurdi e rilanciare al ribasso pur di vendere

    la struttura dell'ETF si basa sulla creation-in-kind e redemption-in-kind, quindi se butti dentro un ordine da 100k su ETF sconosciuto con 5 mil di masse e ti posizioni bene, l'ordine passa lo stesso perchè il market maker se non ha le quote già create passa alla creatione e le crea

    detto questo, le vendite che andavano subito in porto senza difficoltà con spread contenuti erano azioni singole USA, almeno a quanto mi riferivano i clienti

    comunque il punto focale a mio modesto parere è: il mondo finanziario degli ultimi 60 anni è cambiato in 15 giorni, per sopravvivere occorre cambiare velocemente modello e strategia

    quindi sottilizzare sui costi e sugli spread in questa fase non ha alcun senso

    purtroppo la botta sugli emerging markets bond ce la siamo presa, quelli non sono riuscito a tamponarli, ora siamo fuori e va bene così i CDS prezzano un 30% di probabilità di default dei paesi emergenti

  10. #20

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    4,532
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    2190 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da consindip Visualizza Messaggio
    ciao, ti posso solo confermare che anche in questi giorni di follia, gli ETF con un pò di pazienza si riuscivano a negoziare, i miei clienti hanno trovato difficoltà a vendere Lyxor MSCI world e facilità a vendere ETF molto meno trattati o con molto meno volumi

    i problemi grossi sono stati con ETF obbligazionari corporate e sopratutto high-yield a breve termine dove hanno (i lcienti) dovuto accettare spread assurdi e rilanciare al ribasso pur di vendere

    la struttura dell'ETF si basa sulla creation-in-kind e redemption-in-kind, quindi se butti dentro un ordine da 100k su ETF sconosciuto con 5 mil di masse e ti posizioni bene, l'ordine passa lo stesso perchè il market maker se non ha le quote già create passa alla creatione e le crea

    detto questo, le vendite che andavano subito in porto senza difficoltà con spread contenuti erano azioni singole USA, almeno a quanto mi riferivano i clienti

    comunque il punto focale a mio modesto parere è: il mondo finanziario degli ultimi 60 anni è cambiato in 15 giorni, per sopravvivere occorre cambiare velocemente modello e strategia

    quindi sottilizzare sui costi e sugli spread in questa fase non ha alcun senso

    purtroppo la botta sugli emerging markets bond ce la siamo presa, quelli non sono riuscito a tamponarli, ora siamo fuori e va bene così i CDS prezzano un 30% di probabilità di default dei paesi emergenti
    In che senso a tuo avviso cambiare modello e strategia?

Accedi