Opinione fondo Cina
TIM schiva le vendite in Borsa, ritrova slancio con accelerazione su fibra ottica  
Mentre Piazza Affari continua la sua marcia ribassista in scia ai timori di una seconda ondata di contagi da coronavirus, Telecom Italia viaggia controcorrente (tra i pochi segni in territorio …
Bankitalia: debito tocca nuovo record, a giugno vola a 2.530,6 mld  
  La risalita del debito pubblico italiano prosegue e a giugno registra un nuovo record. Secondo l'aggiornamento mensile presentato stamattina dalla Banca d'Italia, a fine giugno il debito delle amministrazioni …
Atlantia: Conte, ancora molti punti aperti su accordo per Aspi e concessioni. Nessuna rinuncia ad azione di responsabilità
L’accordo tra Atlantia e il governo sulla revisione della concessione e l?assetto di Autostrade per l?Italia (Aspi) appare ancora lontano. I negoziati proseguono ma i punti in sospeso rimangono ancora …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    41
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    859001

    Opinione fondo Cina

    Tralasciando per un attimo le considerazioni sul coronavirus, sto valutando un fondo di investimento sulla Cina, e mi hanno proposto il LU0569323305, per il quale non pagherei la commissione di ingresso (qui la scheda: TinyURL.com - shorten that long URL into a tiny URL).

    Qualche parere in merito, o consigli alternativi?
    Grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    661
    Mentioned
    32 Post(s)
    Quoted
    436 Post(s)
    Potenza rep
    26646885
    Citazione Originariamente Scritto da farang Visualizza Messaggio
    Tralasciando per un attimo le considerazioni sul coronavirus, sto valutando un fondo di investimento sulla Cina, e mi hanno proposto il LU0569323305, per il quale non pagherei la commissione di ingresso (qui la scheda: TinyURL.com - shorten that long URL into a tiny URL).

    Qualche parere in merito, o consigli alternativi?
    Grazie
    JP Morgan in classe T prevede una penale di disinvestimento nei primi 3 anni dalla sottoscrizione del fondo.

  3. #3
    L'avatar di oceanic815
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,973
    Mentioned
    52 Post(s)
    Quoted
    1900 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Non paghi l'ingresso perché non c'è . In compenso un bel 3% in uscita e 2.81% di correnti.


    Se proprio dev'essere ....cambia classe

  4. #4

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    41
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    859001
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    Non paghi l'ingresso perché non c'è . In compenso un bel 3% in uscita e 2.81% di correnti.


    Se proprio dev'essere ....cambia classe
    Sul kiid vedo commissione di sottoscrizione 3% (massima) addebitabile in caso di uscita entro 3 anni. Ma se io non ho commissione di sottoscrizione, me la addebiterebbero ugualmente in caso di uscita?

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    1,259
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    741 Post(s)
    Potenza rep
    26108072
    io sono andato con questo con Widiba LU0717749294 era quello che riuscivo ad avere con le migliori condizioni (no entrata e uscita).
    Era disponibile anche con un'altra classe con meno costi ricorrenti ma con spese di entrata e uscita

    Utilizzo anche questo ETF LU1440654330 che credo sia l'unico esistente completo per classi e indici, almeno tra quelli armonizzati.

    Una gestione attiva la trovo senz'altro meglio comunque vista la complessità del mercato cinese

  6. #6
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,353
    Mentioned
    71 Post(s)
    Quoted
    1174 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da farang Visualizza Messaggio
    Tralasciando per un attimo le considerazioni sul coronavirus, sto valutando un fondo di investimento sulla Cina, e mi hanno proposto il LU0569323305, per il quale non pagherei la commissione di ingresso (qui la scheda: TinyURL.com - shorten that long URL into a tiny URL).

    Qualche parere in merito, o consigli alternativi?
    Grazie
    Le commissioni d'entrata ci sono (come scritto nella Scheda Prodotto, salvo sconti... ma non so se sono applicabili), ma sono in formula di commissione di collocamento DIFFERITA (come del resto scritto nel KIID obbligatorio).
    Nei primi 2 anni viene sottratto (oltre ai costi di gestione) dal valore del fondo il 3% del capitale (che era stato percepito dal collocatore al momento della firma, quindi è una commissione d'entrata anche se c'è il famoso '''tunnel''').

    Poi nel prospetto (pagina 235) c'è scritta questa cosa sul funzionamento delle classi:

    Opinione fondo Cina-cattura.jpg

    Da quello che capisco dal prospetto (ma chiedi delucidazioni al collocatore... che dopotutto si prende il 3% per dartele) dopo 2 anni dalla sottoscrizione, a fine periodo di ammortizzazione, si convertono in classe D. Il che è bene, perché le commissioni di gestione sembrano essere più basse.... ma è anche male perché uno switch comporta oneri fiscali (paghi le tasse o accumuli una minus spesso inutile) e nel prospetto parla anche di 1% di commissione di conversione... (ma chiedi).

    Devo dire, sul fondo specifico, che nel 2017 ha fatto +38, nel 2018 -20 e nel 2019 +43... con questa volatilità non saranno le commissioni (anche se molto strutturate e ingenti) a pregiudicare o salvaguardare l'investimento... (potrebbe addirittura incidere di più il discorso fiscale).

  7. #7

    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    111
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    90 Post(s)
    Potenza rep
    1717992

  8. #8
    L'avatar di oceanic815
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,973
    Mentioned
    52 Post(s)
    Quoted
    1900 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Le commissioni d'entrata ci sono (come scritto nella Scheda Prodotto, salvo sconti... ma non so se sono applicabili), ma sono in formula di commissione di collocamento DIFFERITA (come del resto scritto nel KIID obbligatorio).
    Nei primi 2 anni viene sottratto (oltre ai costi di gestione) dal valore del fondo il 3% del capitale (che era stato percepito dal collocatore al momento della firma, quindi è una commissione d'entrata anche se c'è il famoso '''tunnel''').

    Poi nel prospetto (pagina 235) c'è scritta questa cosa sul funzionamento delle classi:

    Opinione fondo Cina-cattura.jpg

    Da quello che capisco dal prospetto (ma chiedi delucidazioni al collocatore... che dopotutto si prende il 3% per dartele) dopo 2 anni dalla sottoscrizione, a fine periodo di ammortizzazione, si convertono in classe D. Il che è bene, perché le commissioni di gestione sembrano essere più basse.... ma è anche male perché uno switch comporta oneri fiscali (paghi le tasse o accumuli una minus spesso inutile) e nel prospetto parla anche di 1% di commissione di conversione... (ma chiedi).

    Devo dire, sul fondo specifico, che nel 2017 ha fatto +38, nel 2018 -20 e nel 2019 +43... con questa volatilità non saranno le commissioni (anche se molto strutturate e ingenti) a pregiudicare o salvaguardare l'investimento... (potrebbe addirittura incidere di più il discorso fiscale).
    Allora,la classe T (simile alla B di Morgan Stanley) a me risulta...

    C'è una cd commissione di vendita differita...ma


    NON impatta su niente. Non è spalmata come nei fondi a finestra. (Vedi kiid che non le contempla infatti nel computo delle spese correnti) .È fissa e si abbassa di un punto l'anno nei tre anni successivi. Si comporta come una classica commissione d'uscita .

    Al termine del triennio c'è una conversione automatica (switch) in classe D ,meno onerosa,senza commissioni.


    Me lo ha detto un uccellino

  9. #9
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,353
    Mentioned
    71 Post(s)
    Quoted
    1174 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    NON impatta su niente. Non è spalmata come nei fondi a finestra. (Vedi kiid che non le contempla infatti nel computo delle spese correnti) .È fissa e si abbassa di un punto l'anno nei tre anni successivi. Si comporta come una classica commissione d'uscita .

    Al termine del triennio c'è una conversione automatica (switch) in classe D ,meno onerosa,senza commissioni.


    Me lo ha detto un uccellino
    Io ho riportato solo quanto indicato sul sito di JPM e sul prospetto (pag. 235 e segg.):

    Opinione fondo Cina-cattura.jpg

    Opinione fondo Cina-cattura2.jpg

    Opinione fondo Cina-cattura3.jpg

    Nello schema è ben visibile che questa commissione d'entrata del 3% se esci nei primi 3 anni la paghi per gli anni che mancano... se non esci c'è una voce 'commissione di distribuzione' (annua del 1%) e che 1% x 3 = 3%, anche se in effetti considerando il conteggio a prezzo di sottoscrizione potrebbe avere una differenza, soprattutto per gli indici più volatili.

    Quindi impatterà in quella forma...
    ...però non credo si scappi (salvo sconti, ma qui essendo cose con conteggio automatico non so se li applicano).

    Quanto alla conversione si parla di 1% sulle conversioni... ma non specifica per quella 'automatica' a fine triennio (o almeno io non l'ho visto). Sicuramente avvisa sul discorso dello scarso vantaggio fiscale.

    Comunque sono d'accordo che tanti fondi a 'tunnel' flessibili hanno una composizione di qualità centomila volte più infima di questi, che anzi di solito hanno portafoglietti sottostanti discreti.

    L'indice Golden Dragon è molto interessante per la sua peculiare 'cinesità': infatti non solo aggrega Azionario Cinese (tutte le classi A, RedChip, Shanghai etc...) alla Borsa più internazionale di Hong Kong, ma anche alla borsa di Taiwan, che di solito è inclusa negli indici 'Pacific' e che da molta più stabilità (almeno negli ultimi anni) rispetto ai classici indici classe A.
    Poi è un fondo attivo e non un ETF, ma la società mi sembra che sugli emergenti s'è sempre mossa bene (non a caso alcuni indici emergenti sono proprio tenuti da JPM).

  10. #10
    L'avatar di oceanic815
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,973
    Mentioned
    52 Post(s)
    Quoted
    1900 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Io ho riportato solo quanto indicato sul sito di JPM e sul prospetto (pag. 235 e segg.):

    Opinione fondo Cina-cattura.jpg

    Opinione fondo Cina-cattura2.jpg

    Opinione fondo Cina-cattura3.jpg

    Nello schema è ben visibile che questa commissione d'entrata del 3% se esci nei primi 3 anni la paghi per gli anni che mancano... se non esci c'è una voce 'commissione di distribuzione' (annua del 1%) e che 1% x 3 = 3%, anche se in effetti considerando il conteggio a prezzo di sottoscrizione potrebbe avere una differenza, soprattutto per gli indici più volatili.

    Quindi impatterà in quella forma...
    ...però non credo si scappi (salvo sconti, ma qui essendo cose con conteggio automatico non so se li applicano).

    Quanto alla conversione si parla di 1% sulle conversioni... ma non specifica per quella 'automatica' a fine triennio (o almeno io non l'ho visto). Sicuramente avvisa sul discorso dello scarso vantaggio fiscale.

    Comunque sono d'accordo che tanti fondi a 'tunnel' flessibili hanno una composizione di qualità centomila volte più infima di questi, che anzi di solito hanno portafoglietti sottostanti discreti.

    L'indice Golden Dragon è molto interessante per la sua peculiare 'cinesità': infatti non solo aggrega Azionario Cinese (tutte le classi A, RedChip, Shanghai etc...) alla Borsa più internazionale di Hong Kong, ma anche alla borsa di Taiwan, che di solito è inclusa negli indici 'Pacific' e che da molta più stabilità (almeno negli ultimi anni) rispetto ai classici indici classe A.
    Poi è un fondo attivo e non un ETF, ma la società mi sembra che sugli emergenti s'è sempre mossa bene (non a caso alcuni indici emergenti sono proprio tenuti da JPM).

    Guarda che quegli screenshot(s) che hai postato convalidano quello che ho scritto io ,o meglio che ciò che mi ha detto l'uccellino.

    Le spese di distribuzione(e commercializzazione ) che nulla c'entrano con la CDSC ,sono comprese nelle correnti.

    L'uscita cala senza impattare ed è dovuta/detratta se e solo se esci nei tre anni . Poi è zero . E si passa alla D. In automatico .

    La conversione ,ovvero lo switch,può arrivare all'1%.

Accedi