Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol III) - Pagina 71
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
S&P500, Ftse Mib e materie prime: cosa suggerisce l’analisi ciclica
Diversi i temi sul mercato anche in questo agosto, con materie prime come oro e argento sugli scudi e gli indici americani che continuano la loro corsa nonostante la situazione …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #701

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    460
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    318 Post(s)
    Potenza rep
    30348848
    Citazione Originariamente Scritto da ortis Visualizza Messaggio
    Ottimo intervento, che condivido. Attendo con curiosità il dettaglio della tua allocazione.
    Bollino verde.
    Via ragazzi, il thread sul "pigro" è il re della sezione e non può restare pigro troppo a lungo.

    Rispondo alla curiosità di @ortis.

    Una certa cifra (max 100k) verrà tenuta sempre in una "ladder" di titoli di stato o gestioni separate ramo I, conti deposito ecc., a copertura spese non correnti e riserva per le emergenze.

    La fetta maggiore, al termine dell'accumulo, sarà così allocata, grosso modo:

    AZIONARIO
    20% Xtrackers MSCI World, IE00BJ0KDQ92, XDWD
    7% Amundi Equity Global Multi smart allocation scientific Beta (il nome è irritante, lo so), LU1602145119, SMRT
    9% Ishares Core MSCI EMU, IE00B53QG562, CSEMU
    9% Ishares Core MSCI EM IMI, IE00BKM4GZ66, EIMI

    GOVERNATIVO SVILUPPATI
    12% Xtrackers Eurozone Government, LU0290355717, XGLE
    3% Lyxor Euro Gov. Bond 3-5Y, LU1650488494, EM35
    10% Xtrackers Global Government Bond (non coperto), LU0908508731, XG7S
    10% BTP€i oppure Lyxor Eurogov. Inflation linked, LU1650491282, EMI

    GOVERNATIVO E CORP. EMERGENTI
    12% Amundi Global Emerging Bond Markit Iboxx - USD, LU1681041205, AGEB (è un governativo in dollari non coperto, con duration medio-lunga)
    8% UBS J.P. Morgan USD Emerging Market Diversified 1-5 (Hedged), LU1645386480, SHEME (è un aggregate coperto a breve termine)

    Si ribilancia quando una macroclasse si discosta dalla percentuale desiderata del pf per almeno il 5%.

    Qualche chiarimento: il 3% di gov. euro a breve sta lì solo per avere una prima riserva meno volatile possibile per i ribilanciamenti (questo per cercare di non realizzare minus non compensabili).

    Lo smart beta azionario ormai lo tengo perché ho iniziato ad accumularlo, avevo previsto il 10% ma ne prenderò meno, e tornassi indietro forse ne farei a meno del tutto.

    Sono incerto tra btpei e etf per la parte inflation (i primi mi servirebbero anche per cercare di recuperare con una vendita futura qualche vecchia minus), e se tirare via un 2% dagli obbligazionari emergenti in favore del gov. globale sviluppato, ma sono dettagli.

    L'accumulo dell'azionario è in 20 rate trimestrali, di cui 5 già prese. Il problema vero è quando entrare nel gov. euro, per ora non se ne parla (non compro roba con YTM di zero, ma in prospettiva questa parte stabilizzante è necessaria; per ora è parcheggiata in una ramo I).

    Orizzonte minimo: 15 anni da ora, tendenti ai 20 (magari riducendo qualche punto di azionario sul finire).

    L'incertezza maggiore è se applicare o no, strada facendo, un certo "doppio segnale" (di prezzo e macro) di uscita totale dall'azionario, ma qui il discorso sarebbe lungo e o.t. (visto che abbiamo da esse' PIGRI ).

    Commenti e critiche graditissimi.
    Ultima modifica di simo78; 06-02-20 alle 21:45

  2. #702
    L'avatar di ortis
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    1,189
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    398 Post(s)
    Potenza rep
    35393225
    Grazie per aver condiviso il tuo portafoglio, parecchio articolato oserei dire.

    Io sono un'anima semplice , e per il mio pigro uso solo tre etf (azionario mondiale 50%, emergenti 10%, bond aggregate mondiale 40%) con periodo di accumulo di cinque anni (apporto mensile).

    A fine anno valuterò se passare a due soli etf (vanguard, 60% all world, 40% bond aggregate mondiale), mantenendo ovviamente i titoli che ho in portafoglio.

    Ho anche due portafogli MF (uno basso rischio con 10% del patrimonio, ed un altro medio/alto rischio, 2% del patrimonio, con pac mensile). Liquidità vari CD.

    Decisamente più "alla buona" e meno ragionato del tuo pf, (forse a scapito di maggiori ritorni) ho dato più valore alla semplicità del portafoglio.

    Non ho intenzione di usare strategie di uscita (stile KISS), sarebbe troppo stressante. Per me sarà più semplice continuare ad accumulare nonostante gli eventuali cali di mercato

    Veramente interessante la tua strategia, continuerò a seguire i tuoi interventi.

  3. #703

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    460
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    318 Post(s)
    Potenza rep
    30348848
    Citazione Originariamente Scritto da ortis Visualizza Messaggio
    Grazie per aver condiviso il tuo portafoglio, parecchio articolato oserei dire.

    Io sono un'anima semplice , e per il mio pigro uso solo tre etf (azionario mondiale 50%, emergenti 10%, bond aggregate mondiale 40%) con periodo di accumulo di cinque anni (apporto mensile).

    A fine anno valuterò se passare a due soli etf (vanguard, 60% all world, 40% bond aggregate mondiale), mantenendo ovviamente i titoli che ho in portafoglio.

    Ho anche due portafogli MF (uno basso rischio con 10% del patrimonio, ed un altro medio/alto rischio, 2% del patrimonio, con pac mensile). Liquidità vari CD.

    Decisamente più "alla buona" e meno ragionato del tuo pf, (forse a scapito di maggiori ritorni) ho dato più valore alla semplicità del portafoglio.

    Non ho intenzione di usare strategie di uscita (stile KISS), sarebbe troppo stressante. Per me sarà più semplice continuare ad accumulare nonostante gli eventuali cali di mercato

    Veramente interessante la tua strategia, continuerò a seguire i tuoi interventi.
    Se il mio pf farà meglio sarà essenzialmente per fortuna, e forse per il peso dei bond emergenti (ma a prezzo in questo caso di un maggior rischio), non certo perché più articolato.

    La semplicità in finanza è un valore e il tuo "pigro" potrebbe non avere nulla da invidiare.

    Diciamo che quando l'ho varato ci ho pensato fin troppo ed è uscita qualche complicazione eccessiva. Oggi farei a meno come minimo di due degli etf elencati (SHEME e lo smart beta), ma ormai sono partito e preferisco mantenere gli strumenti. Di altre valutazioni invece sono convinto (un po' di sovrappeso dell'azionario euro, un buon peso dei bond emergenti ecc.).

    Non ti far condizionare dalle percentuali un po' strambe, alla fine è un quasi 50/50.

    Il discorso dell'uscita : non ho affatto in mente una Kiss con la sola media mobile, ma semmai un segnale più selettivo (MA10 dell'indice Usa + MA6 disoccupazione Usa), che storicamente avrebbe comportato di star fuori solo per un 15% circa del tempo totale dell'investimento su orizzonti di qualche decennio. Finché si è investiti, sui cali ovviamente si compra per ribilanciare. E lo scopo di questo filtro in ogni caso non sarebbe guadagnare di più, ma limitare i danni dei crash azionari (avrebbe risparmiato dall'intera discesa del 2008 e dai due terzi circa di quella 2000-2002). Ma alla fine potrei decidere di restare sulla constant mix pura. Molto dipende anche se beccherò una bella crisi in fase di accumulo, come spero (nel qual caso si potrebbe stare un pochino più tranquilli dopo), oppure no. Certo è che finora la scelta di diluire non ha affatto pagato, ma perlomeno mi ha fatto partire con maggiore serenità.

    Altri commenti di utenti sarebbero apprezzatissimi, almeno su allocazione e strumenti.

  4. #704

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    86
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    59 Post(s)
    Potenza rep
    775467
    Citazione Originariamente Scritto da simo78 Visualizza Messaggio
    Via ragazzi, il thread sul "pigro" è il re della sezione e non può restare pigro troppo a lungo.

    Rispondo alla curiosità di @ortis.

    Una certa cifra (max 100k) verrà tenuta sempre in una "ladder" di titoli di stato o gestioni separate ramo I, conti deposito ecc., a copertura spese non correnti e riserva per le emergenze.

    La fetta maggiore, al termine dell'accumulo, sarà così allocata, grosso modo:

    AZIONARIO
    20% Xtrackers MSCI World, IE00BJ0KDQ92, XDWD
    7% Amundi Equity Global Multi smart allocation scientific Beta (il nome è irritante, lo so), LU1602145119, SMRT
    9% Ishares Core MSCI EMU, IE00B53QG562, CSEMU
    9% Ishares Core MSCI EM IMI, IE00BKM4GZ66, EIMI

    GOVERNATIVO SVILUPPATI
    12% Xtrackers Eurozone Government, LU0290355717, XGLE
    3% Lyxor Euro Gov. Bond 3-5Y, LU1650488494, EM35
    10% Xtrackers Global Government Bond (non coperto), LU0908508731, XG7S
    10% BTP€i oppure Lyxor Eurogov. Inflation linked, LU1650491282, EMI

    GOVERNATIVO E CORP. EMERGENTI
    12% Amundi Global Emerging Bond Markit Iboxx - USD, LU1681041205, AGEB (è un governativo in dollari non coperto, con duration medio-lunga)
    8% UBS J.P. Morgan USD Emerging Market Diversified 1-5 (Hedged), LU1645386480, SHEME (è un aggregate coperto a breve termine)

    Si ribilancia quando una macroclasse si discosta dalla percentuale desiderata del pf per almeno il 5%.

    Qualche chiarimento: il 3% di gov. euro a breve sta lì solo per avere una prima riserva meno volatile possibile per i ribilanciamenti (questo per cercare di non realizzare minus non compensabili).

    Lo smart beta azionario ormai lo tengo perché ho iniziato ad accumularlo, avevo previsto il 10% ma ne prenderò meno, e tornassi indietro forse ne farei a meno del tutto.

    Sono incerto tra btpei e etf per la parte inflation (i primi mi servirebbero anche per cercare di recuperare con una vendita futura qualche vecchia minus), e se tirare via un 2% dagli obbligazionari emergenti in favore del gov. globale sviluppato, ma sono dettagli.

    L'accumulo dell'azionario è in 20 rate trimestrali, di cui 5 già prese. Il problema vero è quando entrare nel gov. euro, per ora non se ne parla (non compro roba con YTM di zero, ma in prospettiva questa parte stabilizzante è necessaria; per ora è parcheggiata in una ramo I).

    Orizzonte minimo: 15 anni da ora, tendenti ai 20 (magari riducendo qualche punto di azionario sul finire).

    L'incertezza maggiore è se applicare o no, strada facendo, un certo "doppio segnale" (di prezzo e macro) di uscita totale dall'azionario, ma qui il discorso sarebbe lungo e o.t. (visto che abbiamo da esse' PIGRI ).

    Commenti e critiche graditissimi.
    Che poliza ramo 1 hai scelto?

  5. #705
    L'avatar di nonamoilrischio
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    7,531
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    1292 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    crash o non crash, per fino warren buffetto dice, essere avidi quando le azioni sono in picchiata e vendere quando sono arrivate su marte

    nonostante sta regola basilare , non sapendo come collocare i risparmi che stanno sul c/c fermi poi compriamo a determinati livelli , per quello penso si perda

    certo sapere quando ci sara il crash è impossibile

    guardando i grafici dello s&p500 non posso che constatare che siamo sui massimi e seguendo la regola basilare in teoria non dovrei comprare

    ma voi pensate che nei prossimi 2-3 anni l'indice americano continuera a disegnare una iperparabola all'insu ? piu sale e piu veloce sara la discesa allo storno chiaramente

    piu che altro si potrebbe esaminare il grafico in passato dello s$p500 per vedere in %se nella storia dopo che % di salita sia iniziato lo storno e se ha ancora molto margine di crescita
    Ultima modifica di nonamoilrischio; 07-02-20 alle 09:40

  6. #706

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    6,478
    Mentioned
    83 Post(s)
    Quoted
    4603 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da nonamoilrischio Visualizza Messaggio
    crash o non crash, per fino warren buffetto dice, essere avidi quando le azioni sono in picchiata e vendere quando sono arrivate su marte

    nonostante sta regola basilare , non sapendo come collocare i risparmi che stanno sul c/c fermi poi compriamo a determinati livelli , per quello penso si perda

    certo sapere quando ci sara il crash è impossibile

    guardando i grafici dello s&p500 non posso che constatare che siamo sui massimi e seguendo la regola basilare in teoria non dovrei comprare

    ma voi pensate che nei prossimi 2-3 anni l'indice americano continuera a disegnare una iperparabola all'insu ? piu sale e piu veloce sara la discesa allo storno chiaramente

    piu che altro si potrebbe esaminare il grafico in passato dello s$p500 per vedere in %se nella storia dopo che % di salita sia iniziato lo storno e se ha ancora molto margine di crescita
    secondo quale regola universale ?

  7. #707

    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,818
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    774 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Sempre mooolto empaticamente......Inviterei tutti gli intervenienti in questo 3d necessario e sufficiente in tutta l'area del fol per gli ETF...A ragionare sul 100% di tutto quello che si possiede, giusto per capirci bene quando parliamo di ad es 50% azionario 50 % obbligazionario e...? ZERO percento liquidità anche per la colazione al bar?

    Quindi altrettanti portafogli più o meno pigri dove quasi sempre si capisce che il 100% di cui si sta parlando è il totale scelto per ETF, ma quanto pesa sul 100% di tutto quello che si ha ???



    P.S.: a spanne continuo a pensare di metterci a regime il 50% del mio tutto, diviso sempre a spanne in 20% IUSA 10% IHYG 5% STHE alternato con altro 5% STHY ...E il restante 15% ...Boh i vanguard non mi convincono perché appena nati, poca massa, discreta paura che cambino idea e ne ritirino dal mercato qualcuno di importante dopo tot mesi, e troppo diversificato l'all world...Per come ragiono io preferisco "almeno" distinguere gli Usa dagli emergenti già emersi ma non ancora sul piano di regolamentazioni in stile occidentale...Quindi distinguo almeno IUSA da un EIMI


    ...E da tempo sono fermo in area etf ad un 2% IHYG e 1% STHE

  8. #708

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    1,818
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    945 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da whymustwedie Visualizza Messaggio
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Io sono lump sum per tutto ciò che è disponibile. Il fatto di avere altre riserve è una questione assicurativa, non allocativa. E non riguarda i mercati, riguarda la vita. Ho molto più timore dei crash nella vita reale (lavoro, famiglia eccetera) che dei crash dei numeretti sullo schermo. I primi hanno conseguenze reali e dirette i secondo con scarsa probabilità.

    Detto questo il problema di chi ha una grossa somma e non sa che farci è esattamente quello dell'allocazione. I capitali si dispongono come da piani, non si gettano a dx e a sx a vedere come va. Sempre parlando di somma marginale disponibile e di... lol
    Se ti astrai dalla situazione, il portafoglio "assicurativo" come riserva e il "lump sum", sommati, determinano in ogni caso un portafoglio finanziario (pf).
    Non so quale sia la dimensione di questa "riserva", è un cuscinetto tipo 10% del totale o il 50% (per capire di cosa stiamo parlando) ?
    Io capisco che ci si debba proteggere dai crash della vita reale, per questo il portafoglio totale (pf) ne deve tenere conto in termini di assunzione di rischio. Mi pare che stiamo più sul livello dei conti mentali, separati per obbiettivi e finalità, che sul ragionamento del portafoglio finanziario nella sua globalità (pf).
    Quando io affermo che l'ingresso in una unica soluzione può essere rischioso per il portafoglio finanziario, dentro a questo c'è anche la componente di "riserva".
    Nel caso che @Antoniano2 se lo fosse perso, lo ri-uppo per terminare il ragionamento, se ti va.

  9. #709
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    18,827
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    12032 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da whymustwedie Visualizza Messaggio
    Nel caso che @Antoniano2 se lo fosse perso, lo ri-uppo per terminare il ragionamento, se ti va.
    Hai presente i bilanci aziendali? Lo stato patrimoniale ha una struttura specfica. Non si mischiano le voci perché a parte il reato di bancarotta semplicemente ogni cosa è diversa dall'altra. Il quadratino portafoglio finanziario è una cosa, il capitale circolante (c/c) un'altra. I fondi rischi stanno nel patrimonio netto, nel passivo non nell'attivo. Il ragionamento sul quanto e sul perché serva a noi poveri (inteso come non milionari) l'ho fatto più indietro. Personalmente prima ne avevo più bisogno, adesso sempre meno. Ancora non mi decido a riversarne buona parte nella casella "portafoglio finanziario" con l'allocazione del portafoglio stesso semplicemente perché ancora ci sono incertezze. Ma sono valutazioni personali, magari opinabili. Sicuramente la divisione non è di per sé una pippa mentale, segue una logica come ho scritto.

    Quando avrò finito mi rimarrà giusto un 10-20% del totale in gs

  10. #710
    L'avatar di ortis
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    1,189
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    398 Post(s)
    Potenza rep
    35393225
    Citazione Originariamente Scritto da simo78 Visualizza Messaggio
    Il discorso dell'uscita : non ho affatto in mente una Kiss con la sola media mobile, ma semmai un segnale più selettivo (MA10 dell'indice Usa + MA6 disoccupazione Usa), che storicamente avrebbe comportato di star fuori solo per un 15% circa del tempo totale dell'investimento su orizzonti di qualche decennio. Finché si è investiti, sui cali ovviamente si compra per ribilanciare. E lo scopo di questo filtro in ogni caso non sarebbe guadagnare di più, ma limitare i danni dei crash azionari (avrebbe risparmiato dall'intera discesa del 2008 e dai due terzi circa di quella 2000-2002).
    Sarà scontato ai più, ma a me no. Te l'ho detto, sono un'anima semplice...

    MA10 e MA6 sono qualche tipo di media mobile o oscillatore per l'analisi tecnica ?

Accedi