Come cavalcare i grandi trend decennali
Favola Beyond Meat vacilla a Wall Street, prezzo dimezzato in meno di 3 mesi
La formidabile ascesa a Wall Street di Beyond Meat, la migliore Ipo degli ultimi due decenni con valore in Borsa arrivato a oltre +700%, sembra essersi bruscamente interrotta negli ultimi …
Incubo default per il Vaticano, le rivelazioni del monsignor Salerno e il ruolo di JP Morgan
Il deficit della Santa Sede nel 2018 è raddoppiato a 70 milioni di euro su un budget di circa 300 milioni e da lì Papa Francesco è corso ai ripari affidando …
Lagarde, tra qualche giorno neo presidente Bce: ‘tassi di interesse negativi non hanno toccato ancora il fondo’
Un avvertimento sui tassi sotto zero è stato lanciato però nelle ultime ore da un altro esponente della Bce, l'economista diventato governatore della banca centrale austriaca Oesterreichische Nationalban nel mese …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di vivaslan
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    2,529
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    802 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Come cavalcare i grandi trend decennali

    L’altro sera ho sentito alla radio le opinioni di un economista, un certo Francesco Carbone, che aderisce alla scuola economica austriaca (non so nemmeno cosa sia).
    Insomma, parlava in maniera molto tecnica e difficile, almeno per me che ho una bassa scolarizzazione.

    Ad un certo punto gli viene chiesto, dall’intervistatore, come sia possibile investire per tutte quelle persone che non hanno una adeguata preparazione economica e non possono interessarsi di seguire i mercati per motivi di tempo e di lavoro, ma anche perché non lo capiscono, in altre parole della massa.

    L’economista risponde che nella maggior parte dei casi non occorre essere laureati in economia per aver successo negli investimenti e diventare abbastanza ricchi, ma basta stare attenti ai grandi trend in atto ed inserirsi.

    I più intelligenti, quelli che capiscono il mercato entreranno abbastanza presto sul trend, mentre tutti gli altri possono entrare appena ne prendono coscienza, quindi diciamo verso la metà. L’importante è seguire il mercato e lasciare da parte ogni teoria personale.

    Fondamentale anche capire quando questo sta per finire, ovvero inizia la bolla e quindi uscirne. Tutti coloro che non sono usciti dal mercato sono rimasti incastrati.

    Ha fatto anche diversi esempi.

    Negli anni 70, ad esempio era molto facile aprire un’attività economica, c’erano poche tasse, poca burocrazia. Come che adesso almeno in Italia è impossibile.

    L’immobiliare, dalla fine degli anni 80 fino agli inizi degli anni 90.

    Cosi anche il trend dei titoli legati ad internet alla metà degli anni 90 fino al 2001.

    Poi, di nuovo il mercato immobiliare dal 2001-2 fino al 2006-7

    I Bitcoin, passati da pochi centesimi a 15-17000

    L’oro, dal 2005 al 2012 passando da 300 a 1400

    La corsa della Borsa americana dal 2009 ad oggi, qua lui sostiene che siamo già parecchio in bolla.

    In pratica, le persone comuni (come sono io), non devono avere fretta, ma devono solo osservare cosa “bolle” in pentola nel prossimo futuro, aspettare che si confermi il trend e poi entrare gradualmente.

    Fosse facile…

    Personalmente, senza rendermene conto ne ho beccati due, quello immobiliare dopo il 2000 e solo in parte la borsa americana dalla fine del 2015.

  2. #2

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    2,039
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    1317 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    L’altro sera ho sentito alla radio le opinioni di un economista, un certo Francesco Carbone, che aderisce alla scuola economica austriaca (non so nemmeno cosa sia).
    Insomma, parlava in maniera molto tecnica e difficile, almeno per me che ho una bassa scolarizzazione.

    Ad un certo punto gli viene chiesto, dall’intervistatore, come sia possibile investire per tutte quelle persone che non hanno una adeguata preparazione economica e non possono interessarsi di seguire i mercati per motivi di tempo e di lavoro, ma anche perché non lo capiscono, in altre parole della massa.

    L’economista risponde che nella maggior parte dei casi non occorre essere laureati in economia per aver successo negli investimenti e diventare abbastanza ricchi, ma basta stare attenti ai grandi trend in atto ed inserirsi.

    I più intelligenti, quelli che capiscono il mercato entreranno abbastanza presto sul trend, mentre tutti gli altri possono entrare appena ne prendono coscienza, quindi diciamo verso la metà. L’importante è seguire il mercato e lasciare da parte ogni teoria personale.

    Fondamentale anche capire quando questo sta per finire, ovvero inizia la bolla e quindi uscirne. Tutti coloro che non sono usciti dal mercato sono rimasti incastrati.

    Ha fatto anche diversi esempi.

    Negli anni 70, ad esempio era molto facile aprire un’attività economica, c’erano poche tasse, poca burocrazia. Come che adesso almeno in Italia è impossibile.

    L’immobiliare, dalla fine degli anni 80 fino agli inizi degli anni 90.

    Cosi anche il trend dei titoli legati ad internet alla metà degli anni 90 fino al 2001.

    Poi, di nuovo il mercato immobiliare dal 2001-2 fino al 2006-7

    I Bitcoin, passati da pochi centesimi a 15-17000

    L’oro, dal 2005 al 2012 passando da 300 a 1400

    La corsa della Borsa americana dal 2009 ad oggi, qua lui sostiene che siamo già parecchio in bolla.

    In pratica, le persone comuni (come sono io), non devono avere fretta, ma devono solo osservare cosa “bolle” in pentola nel prossimo futuro, aspettare che si confermi il trend e poi entrare gradualmente.

    Fosse facile…

    Personalmente, senza rendermene conto ne ho beccati due, quello immobiliare dopo il 2000 e solo in parte la borsa americana dalla fine del 2015.
    Pensa che buffet ha fatto i miliardi comprando McDonald e Coca Cola i suoi cibi preferiti.

  3. #3

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,512
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    572 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Bravissimo l'economista a indicare "dopo"... Sia altrettanto bravo a dirmi cos'è la prossima galoppata e se lui è a bordo

  4. #4
    L'avatar di sampei73
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    915
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    79 Post(s)
    Potenza rep
    6323653
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Bravissimo l'economista a indicare "dopo"... Sia altrettanto bravo a dirmi cos'è la prossima galoppata e se lui è a bordo

  5. #5
    L'avatar di vivaslan
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    2,529
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    802 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Bravissimo l'economista a indicare "dopo"... Sia altrettanto bravo a dirmi cos'è la prossima galoppata e se lui è a bordo
    Certamente.
    Però mi piacerebbe capire come riuscire a cavalcare mentre sono in corso.
    Ad esempio i Bitcoin, io non sono riuscuto a capire l'incredibile trend che ha fatto tra i minimi e i massimi il 1.700.000% !!!

  6. #6

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,512
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    572 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    Certamente.
    Però mi piacerebbe capire come riuscire a cavalcare mentre sono in corso.
    Ad esempio i Bitcoin, io non sono riuscuto a capire l'incredibile trend che ha fatto tra i minimi e i massimi il 1.700.000% !!!
    Non puoi capire niente in anticipo: l'unica cosa che puoi fare è "piantare" qualcosina in tutti i posti che reputi promettenti e poi tagliare i rami morti, continuando ad "irrigare" quelli che sembra stiano dando frutto.

    Per cavalcare un singolo settore fortunato, all'inizio devi aver investito qualcosa anche in tutti quegli altri che invece sono andati male: lì hai tagliato le perdite, il settore "fortunato" (e lo definisci così solo ex post) è l'unico in cui hai lasciato correre i profitti.

  7. #7

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    363
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    5892809
    Io credo che la prossima bolla sia abbastanza chiara e si chiama share economy.
    Realtà come Uber e WeWork ad esempio, valutate decine e decine di miliardi di dollari in perenne perdita.. con un modello di business totalmente malato: più crescono e più fanno debito.
    Appena cadranno si trascineranno dietro tutto il comparto tech, anche quello sano.. e di conseguenza tutto il resto.

  8. #8
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    1,011
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    540 Post(s)
    Potenza rep
    29341307
    Siamo alle solite
    La finanza operativa è manichea
    O sei contrarian o sei trend follower (sì ok puoi anche vendere tempo e volatilità). Oppure decidi che le variabili in gioco sono troppe per fare previsioni, e allora, umilmente fai un po' e un po'. Ma quanto al trend, se ci vogliamo chiamare follower, un motivo ci sarà. Diamoci qualche regola statisticamente significativa per dire che il germoglio promette bene E SOLO ALLORA prendiamocene cura. Il più delle volte capiterà di amputarlo anzitempo, amen. Il vero successo sarà superare la frustrazione e ritentare. Perché, appunto, "da qualche parte c'è sempre un trend"

  9. #9
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,443
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    992 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    Certamente.
    Però mi piacerebbe capire come riuscire a cavalcare mentre sono in corso.
    Ad esempio i Bitcoin, io non sono riuscuto a capire l'incredibile trend che ha fatto tra i minimi e i massimi il 1.700.000% !!!
    Perchè invece non investire sul mercato tutto senza farsi di queste paranoie..
    Per azzeccare un trend ne sbagli almeno altrettanti e dividendo le cifre il risultato finale è sempre lo stesso....tempo per elucubrare, odi al Signore da portare, fortune sfortune, timung.......compra tutto e ci si rivede alla fine dei tempi!

  10. #10
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    1,011
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    540 Post(s)
    Potenza rep
    29341307
    Vero, ma:
    -La gestione passiva può essere terribilmente noiosa, e non è un aspetto da sottovalutare, perché è una constatazione indubbiamente oggettiva
    - come è corretto diversificare tra settori/paesi/assets è corretto diversificare tra strategie (poi ci sarebbe la diversificazione tra time frame, lasciamo stare). In un mondo ideale il PAC si avvantaggia dei ribassi e il trend following dei rialzi
    - setacciare i trend consente di ampliare enormemente l'universo investibile, anche a segmenti di nicchia, senza incrementare il rischio complessivo (grazie ad opportuni aggiustamenti di sizing e all'utilizzo degli stop loss).
    Con una precisazione: detenere passivamente in portafoglio un
    iShares Edge MSCI World Momentum Factor (IWMO), non significa assolutamente portare avanti una strategia trend following (anche se momentum e trend following sono approcci strettamente imparentati)

Accedi