Aspetti finanziari riscatto agevolato INPS - Pagina 4
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Descalzi a tutto campo: Eni non sarà preda M&A, dividendo può salire
Eni è diventata la compagnia più efficiente tra le grandi con riserve proprie che sono state scoperte e non comprate, con costi per i nuovi barili molto bassi, a meno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    6,931
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2074 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da cammello Visualizza Messaggio
    veramente piu della Legge non si puo.
    Cmq INPS
    Circolare numero 36 del 05-03-2019
    premesso che la circolare citata è precedente la conversione in legge, al punto punto 3 trovi tutte le spiegazioni sul riscatto agevolato.
    "La modalità di calcolo di cui al citato comma 5-quater resta alternativa a quella di cui al comma 5 dell’articolo 2. "
    ...
    Per tutti gli altri aspetti restano confermate le istruzioni fornite dall’Istituto con le circolari e i messaggi pubblicati in materia di riscatto del corso legale di studi effettuati ai sensi degli altri commi del medesimo articolo 2.
    Non essendoci da nessuna parte, in riferimento al riscatto light, ne modifiche al trattamento fiscale ne all'utilizzo del versato, ne puoi dedurre che hanno gli stessi scopi ed usi del riscatto full.

    C
    modificato dalla circolare 106

    Riguarda i buchi contributivi ma anche il riscatto light

  2. #32
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,143
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10276 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da cammello Visualizza Messaggio
    Per semplificare:
    - il riscatto "normale" prevede che il calcolo si basi sulla retribuzione dell'ultimo anno lavorato
    - il riscatto light prevede che il calcolo si basi sul minimo contributivo degli artigiani (15000 e rotti)
    Nel contributivo si moltiplica questo valore per 33% e il valore risultante si moltiplica per il numero di anni da riscattare.

    Se un dipendente prendesse 30000 euri di stipendio:
    - full -> 10000 euro per anno
    - light -> 5000 e rotti
    ovvio che essendo contributivo, meno versi meno montante avrai. Da cui la facoltà e non l'obbligo di usare la light.

    C
    Rebus sic stantibus, mi conviene il full. Ma tanto se tutto va bene lo farò tra un 6-7 anni. E a quel punto avrei 10+5 da una parte, 2 all'estero e 2 e 3/4 in gestione separata. Non so se impazzirà prima il funzionario inps o io a calcolare quando arrivo a 20 anni di contributi

  3. #33

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Letto la circolare 106 INPS ed effettivamente sembra (anche se non è chiarissimo...) che anche con il riscatto light si vada a incrementare il montante (che poi chiaramente si rivaluta nel tempo, ma questa è altra questione).
    Ho trovato altro articolo in cui si dice che nella prima stesura ciò invece non si avverava! Da qui la confusione.
    Ho opportunamente modificato il mio post #1

    Per la deduzione/detrazione scusate ma non c'è ancora chiarezza, e non credo che troveremo risposta in un documento INPS. Nella gazzetta uff richiamata da Sara78 non ho trovato riscontro a questa domanda. Nel link di mander sinceramente c'è troppa vaghezza. Occorre un riferimento normativo.

  4. #34
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,126
    Mentioned
    479 Post(s)
    Quoted
    6087 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Sgamelàa Visualizza Messaggio
    Letto la circolare 106 INPS ed effettivamente sembra (anche se non è chiarissimo...) che anche con il riscatto light si vada a incrementare il montante (che poi chiaramente si rivaluta nel tempo, ma questa è altra questione).
    Ho trovato altro articolo in cui si dice che nella prima stesura ciò invece non si avverava! Da qui la confusione.
    Ho opportunamente modificato il mio post #1

    Per la deduzione/detrazione scusate ma non c'è ancora chiarezza, e non credo che troveremo risposta in un documento INPS. Nella gazzetta uff richiamata da Sara78 non ho trovato riscontro a questa domanda. Nel link di mander sinceramente c'è troppa vaghezza. Occorre un riferimento normativo.
    La risposta la trovi netta leggendo l'art 20 del decretone

  5. #35
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,143
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10276 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Per inciso a chi interessa ho scoperto che esiste la ricongiunzione, non serve riaprire la partita IVA, basta sganciare un bel po' di soldini.

    Quindi ricongiunzione, poi riscatto ordinario, poi quando ho finito di pagare non mi rimane più nulla

  6. #36

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    La risposta la trovi netta leggendo l'art 20 del decretone
    Esplicita....

  7. #37
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    6,931
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2074 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Per inciso a chi interessa ho scoperto che esiste la ricongiunzione, non serve riaprire la partita IVA, basta sganciare un bel po' di soldini.

    Quindi ricongiunzione, poi riscatto ordinario, poi quando ho finito di pagare non mi rimane più nulla
    se per questo basta il cumulo gratuito contributivo.
    Non serve un minimo contributivo per cassa previdenziale per l adozione del cumulo.
    Buttaci un occhio googlando cumulo contributivo. Una delle poche norme migliorative degli ultimi anni. Sperando che resti...
    Con la possibilità di cumulo, la ricongiunzione finalmente diviene una scelta, non una necessità.
    Ultima modifica di Sara78; 22-09-19 alle 21:38

  8. #38
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,143
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10276 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    se per questo basta il cumulo gratuito contributivo.
    Non serve un minimo contributivo per cassa previdenziale per l adozione del cumulo.
    Buttaci un occhio googlando cumulo contributivo. Una delle poche norme migliorative degli ultimi anni. Sperando che resti...
    Con la possibilità di cumulo, la ricongiunzione finalmente diviene una scelta, non una necessità.
    1) servono 3 anni, io ne ho 2 e 3/4i
    2) la totalizzazione si può richiedere solo all'atto del pensionamento (cosa che dovrò fare per l'estero) mentre la ricongiunzione la fai a legislazione vigente ed uniformando subito la contribuzione. Più semplice e certo per la fase di erogazione e richiesta della pensione.

    Ah pare che anche la ricongiunzione sia deducibile. A proposito di convenienza fiscale.

    Quindi tra 2 anni e mezzo chiedo quella, la pago in x rate annuali deducibili e poi richiedo il riscatto della laurea, in altre x rate annue deducibili. Bonus Renzi salvo. Mi serviranno sui 10-15 anni ed è fatta. Una passeggiata

  9. #39
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,126
    Mentioned
    479 Post(s)
    Quoted
    6087 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Sgamelàa Visualizza Messaggio
    Esplicita....
    Dice il comma 6 dell'art 20 del DL:

    https://www.cliclavoro.gov.it/Normat...o-2019-n.4.pdf

    6. All'articolo 2 del decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 184, dopo il comma
    5-ter, è il 5 - quater.

    Questa è la legge che regola e norma il riscatto laurea,a questa legge il decretone aggiunge il 5 quater (lo sconto contributivo).

    Nulla cambia in termini fiscali e contributivi
    Ultima modifica di mander; 23-09-19 alle 10:32

  10. #40
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    6,931
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    2074 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    1) servono 3 anni, io ne ho 2 e 3/4i
    2) la totalizzazione si può richiedere solo all'atto del pensionamento (cosa che dovrò fare per l'estero) mentre la ricongiunzione la fai a legislazione vigente ed uniformando subito la contribuzione. Più semplice e certo per la fase di erogazione e richiesta della pensione.

    Ah pare che anche la ricongiunzione sia deducibile. A proposito di convenienza fiscale.

    Quindi tra 2 anni e mezzo chiedo quella, la pago in x rate annuali deducibili e poi richiedo il riscatto della laurea, in altre x rate annue deducibili. Bonus Renzi salvo. Mi serviranno sui 10-15 anni ed è fatta. Una passeggiata
    Antoniano la totalizzazione e il cumulo sono due procedure differenti benché analoghe.
    (con la totalizzazione si sommano i contributi di diverse casse e ogni cassa versa la sua quota di pensione al pensionato… col cumulo invece si sommano i contributi sia al fine del diritto, sia ai fini del calcolo, ricevendo un'unica pensione, composta dalla sommatoria del calcolo di ogni singola cassa).
    Comunque dal 01.01.12 anche per la totalizzazione non c'è più il vincolo del periodo contributivo triennale
    Totalizzazione dei periodi assicurativi
    direttamente dal sito INPS:
    "Dal 1° gennaio 2012, è possibile cumulare i periodi assicurativi non coincidenti, anche inferiori a tre anni, al fine del conseguimento di un'unica pensione."
    Dacci un occhio. Comunque la totalizzazione ormai è stata superata dal cumulo. Non ha più senso totalizzare. Anzi c'è uno svantaggio, con la totalizzazione c'è una finestra d'uscita piuttosto lunga che il cumulo non comporta.
    Ultima modifica di Sara78; 23-09-19 alle 10:42

Accedi