La verità è che non battono l'indice... - Pagina 5
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,432
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    988 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Hankin Visualizza Messaggio
    Capisco perfettamente. Dico solo che ci sono ottimi gestori di fondi e ottimi consulenti, bancari e non, che anche con i fondi possono fare un buon lavoro a far fare buoni guadagni.

    Poi come in ogni settore ci sono persone e prodotti peggiori o migliori.

    In campo automobilistico c'è gente che ha comprato macchine tremende vendute da venditori senza ritegno. Ma nessuno si sogna di scrivere sui forum che con le auto ingrassano solo le case automobilistiche crudeli e che è tutto un grande imbroglio. Peggio ancora anzi se paghi per fare i tagliandi, e paghi pure se poi capitano guasti.
    Guarda, il punto è proprio qua....per un consulente e per il medesimo obiettivo è meglio far prendere ad un cliente un fondo che ha un costo complessivo del 2,5% di cui arriva "in rete" un 1% e al consulente qualcosa vicino allo 0,5%, oppure utilizzare un etf con un costo complessivo cliente dello 0,4% e far pagare al cliente un 1,2% di consulenza, di cui al consulente arriva qualcosa vicino allo 0,6%??.......non ci sarebbe neanche da discutere....se non fosse che pagare "bevi manu" un 1% è ben diverso, molto diverso, proprio un'altro pianeta, rispetto a sapere che vagamente "sono stati trattenuti dalla società di gestione".

  2. #42

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    300
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    190 Post(s)
    Potenza rep
    9232924
    Citazione Originariamente Scritto da obtorto collo Visualizza Messaggio
    La percentuale di fondi 100% azionari a gestione attiva che sottoperformano l'ETF corrispondente è simile alla percentuale di fondi 100% obbligazionari che sottoperformano?

    Perché in questo tipo di thread ci si concentra spesso sui fondi azionari, ma vale anche per quelli obbligazionari? In egual misura?
    Assolutamente no

  3. #43

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    15 Post(s)
    Potenza rep
    579832
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Guarda, il punto è proprio qua....per un consulente e per il medesimo obiettivo è meglio far prendere ad un cliente un fondo che ha un costo complessivo del 2,5% di cui arriva "in rete" un 1% e al consulente qualcosa vicino allo 0,5%, oppure utilizzare un etf con un costo complessivo cliente dello 0,4% e far pagare al cliente un 1,2% di consulenza, di cui al consulente arriva qualcosa vicino allo 0,6%??.......non ci sarebbe neanche da discutere....se non fosse che pagare "bevi manu" un 1% è ben diverso, molto diverso, proprio un'altro pianeta, rispetto a sapere che vagamente "sono stati trattenuti dalla società di gestione".
    E se con il fondo guadagna di più il cliente e di più la banca dove è il problema?

    Sembra che tutti per tutti i settori guadagnare sia più che legittimo, ma non per le banche e gestori finanziari.

    C'è il settore Health che fa i miliardi sulle disgrazie delle persone, l'alimentare sulla fame, l'energia sui bisogni essenziali... per non parlare di tutta l'industria che inquina, che sottopaga, che schiavizza... però tutto comprensibile. La banca che invece ha commissioni è chiaramente un mondo di ladri e furbi e disonesti e malfidenti.

  4. #44

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    1,944
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    1239 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Hankin Visualizza Messaggio
    E se con il fondo guadagna di più il cliente e di più la banca dove è il problema?

    Sembra che tutti per tutti i settori guadagnare sia più che legittimo, ma non per le banche e gestori finanziari.

    C'è il settore Health che fa i miliardi sulle disgrazie delle persone, l'alimentare sulla fame, l'energia sui bisogni essenziali... per non parlare di tutta l'industria che inquina, che sottopaga, che schiavizza... però tutto comprensibile. La banca che invece ha commissioni è chiaramente un mondo di ladri e furbi e disonesti e malfidenti.
    la prendi troppo sul personale tu sei l'ultima ruota del carro la colpa non è certo tua.

  5. #45
    L'avatar di Orso1960
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    94
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    66 Post(s)
    Potenza rep
    384706
    Citazione Originariamente Scritto da piccolowarren Visualizza Messaggio
    Io la vedo semplicemente così:
    La gestione attiva si giustifica con il fatto che dovrebbe non solo fare meglio del benchmark, come avete detto ci riesce rare volte e per periodi limitati, ma anche gestire meglio le fasi ribassiste soprattutto se molto molto prolungate. Pensate alla crisi del 1929, per circa un ventennio chi ha investito nell'azionario globale ne è uscito senza guadagnarci niente, ma se tu avessi investito in un ETF azionario globale molto probabilmente ne saresti uscito dopo un ventennio in perdita... il gestore in fasi di crisi molto prolungate può fare la differenza... in poche parole ti puoi sentire più sicuro o meno in balia degli eventi.
    Poi la performance di un FONDO Azionario globale è condizionata dai costi che sono molto più alti rispetto ai costi di un ETF... MA non è vero che i gestori attivi non sappiano fare il loro lavoro, se voi prendete qualsiasi fondo azionario globale nell'ultimo decennio ha dato gratificazioni a tutti anche se ha sottoperformato l'ETF, ma solo per i costi più alti che hanno i FONDI.
    Ovvio che è meno rischioso investire in un GLOBALE perché il globale investe in tutti i settori economici scegliendo nei diversi periodi quali sono i settori più performanti dal loro punto di vista. Se voi notate i fondi azionari globali nell'ultimo decennio circa hanno investito per lo più nei settori che hanno reso di più, circa il 70/75% di un fondo azionario globale era investito in beni di consumo, sanità e biotecnologia, tecnologia e finanza. Quindi chi investe in un azionario globale sa che è il gestore che si sposta nei settori che molto probabilmente saranno più performanti.
    Chi investe in un settoriale lo fa perché vuole investire in quel settore, così come c'è chi investe in un titolo azionario piuttosto che in un altro, ovvio che l'azionario globale da maggiori garanzie perché il gestore fa quello che vorresti fare tu, cioè si sposta nei settori che ritiene potranno essere più performanti. Voglio dire che nell'investimento non si è solo attenti al potenziale rendimento futuro di un prodotto finanziario, ovvio c'è quest'aspetto fondamentale, ma c'è anche un approccio estetico nel senso che a molti piace essere investiti in un determinato modo secondo modalità, stili che meglio gratificano il suo narcisismo... non è un aspetto irrilevante e non solo negli investimenti, anche quando scegliamo una cucina piuttosto che un'altra, un'automobile piuttosto che un'altra... ecc...
    Solo un appunto: per chi ha investito nel 29 prima del grande crollo, la ripresa è avvenuta ben trent'anni dopo (non venti). http://www.traderpedia.it/wiki/image...Crollo29_4.jpg

    Citazione Originariamente Scritto da Hankin Visualizza Messaggio
    La verità è che è facile parlare, e ancor più facile parlare male quando non si è competenti in talune materie.

    Del resto quando col trading si guadagna si è squali, quando si perde è tutto un complotto.

    Alcuni fondi:

    LU0260870158

    LU0348927251

    LU0171307068

    LU0528228157

    LU0384405600 (a volte si a volte no)

    LU0345362106

    e sono i primi che avevo sotto mano. Sopra l'indice quasi sempre o sempre.

    Chiaro che con i fondi le banche e i gestori guadagnano, il vostro lavoro immagino sia gratuito invece.
    A posteriori è semplice individuare quei (pochissimi) fondi che hanno battuto l'indice, l'aspetto difficile è trovarlo oggi per il futuro.
    La realtà è che la stragrande maggioranza dei fondi ha sottoperformato l'indice e la mia personale esperienza è stata quella di buttare via un monte di soldi con i fondi collocati dalle banche. Soldi spesi in commissioni che hanno arricchito il loro lavoro e soldi spesi in mancati guadagni conseguiti mentre i mercati tiravano.

  6. #46

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    3,376
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1177 Post(s)
    Potenza rep
    30033068
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    la prendi troppo sul personale tu sei l'ultima ruota del carro la colpa non è certo tua.
    Però non ha tutti i torti

  7. #47
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,130
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10272 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da totuccio2 Visualizza Messaggio
    No, pare che gli obbligazionari sovraperformino gli etf. Sembrerebbe che in questo settore la gestione attiva riesca a dare valore aggiunto, soprattutto nell evitare emittenti chepoi vanno in default
    Basta "fingere" di seguire un benchmark

  8. #48

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    3,376
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1177 Post(s)
    Potenza rep
    30033068
    Citazione Originariamente Scritto da Scaffo1982 Visualizza Messaggio
    Solo un appunto: per chi ha investito nel 29 prima del grande crollo, la ripresa è avvenuta ben trent'anni dopo (non venti). http://www.traderpedia.it/wiki/image...Crollo29_4.jpg



    A posteriori è semplice individuare quei (pochissimi) fondi che hanno battuto l'indice, l'aspetto difficile è trovarlo oggi per il futuro.
    La realtà è che la stragrande maggioranza dei fondi ha sottoperformato l'indice e la mia personale esperienza è stata quella di buttare via un monte di soldi con i fondi collocati dalle banche. Soldi spesi in commissioni che hanno arricchito il loro lavoro e soldi spesi in mancati guadagni conseguiti mentre i mercati tiravano.
    È vero, ma vale un po in tutti i settori. Se compri un abito firmato, compri sostanzialmente il nulla, eppure c'è gente che ci smena stipendi

  9. #49
    L'avatar di Orso1960
    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    94
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    66 Post(s)
    Potenza rep
    384706
    Citazione Originariamente Scritto da totuccio2 Visualizza Messaggio
    È vero, ma vale un po in tutti i settori. Se compri un abito firmato, compri sostanzialmente il nulla, eppure c'è gente che ci smena stipendi
    Mica tanto vero, se compro un abito firmato lo prendo per goderne i frutti, quindi indossarlo con piacere e son disposto a pagarne il prezzo perchè mi da certamente soddisfazione. Se mi rivolgo ad un istituto bancario lo faccio per ottenere rendimenti migliori rispetto a quello di un indice di riferimento e son disposto a pagarne il prezzo se questo avviene, altrimenti mi sento fregato!

  10. #50
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,432
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    988 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Hankin Visualizza Messaggio
    E se con il fondo guadagna di più il cliente e di più la banca dove è il problema?

    Sembra che tutti per tutti i settori guadagnare sia più che legittimo, ma non per le banche e gestori finanziari.

    C'è il settore Health che fa i miliardi sulle disgrazie delle persone, l'alimentare sulla fame, l'energia sui bisogni essenziali... per non parlare di tutta l'industria che inquina, che sottopaga, che schiavizza... però tutto comprensibile. La banca che invece ha commissioni è chiaramente un mondo di ladri e furbi e disonesti e malfidenti.
    E' giustissimo che guadagnino, ma bisogna trovare un nuovo sistema che si basi sulla maggiore alfabetizzazione finanziaria dei clienti e contempli una inevitabile perdita di margini in attività di basso livello....purtroppo chi lavora in questo campo ha solo da perderci, a partire dalle sgr/sicav, passando alle banche e ai consulenti/dipendenti....mi ricordo che quando ho iniziato a fare il consulente (aka promotore finanziario)c'erano i "top" della struttura che con portafogli risibili equivalenti oggi a 4/5 mln guadagnavano tanto da permettersi auto di lusso e bella vita...oggi ci fai la fame e vedrai che se scoppia il bubbone report mifid II le cose si accelereranno.

Accedi