MoneyFarm portafogli in ETF Vol. 5 - Pagina 20
Bond Ferrovie rendono come i Btp, in arrivo un’altra emissione verde per finanziare l?Alta Velocità
Per Ferrovie dello Stato la nuova scommessa è ?green?. Dopo il successo  ottenuto lo scorso mese di luglio col lancio di un prestito obbligazionario verde da 700 milioni di euro …
Beyond Meat: formidabile ascesa e tracollo dei burger vegetariani in Borsa. La storia dell’Ipo più pazza del 2019
Formidabile ascesa e formidabile tracollo a Wall Street per il titolo Beyond Meat, la migliore Ipo degli ultimi due decenni con valore in Borsa arrivato a oltre +800% in pochi …
Sei domande e risposte per far chiarezza sul caso Popolare Bari. Marattin: nessun vuole far fallire la banca
Il commissariamento della Popolare di Bari sta alimentando le tensioni in seno alla maggioranza di governo su come intervenire sulla banca pugliese. Ieri il Cdm non ha partorito alcun decreto …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #191

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3,245
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    2166 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Anonymous125 Visualizza Messaggio
    Qualcuno la fa un pò di chiarezza sui rendimenti di quei grafici per chi non è esperto?

    Ad esempio il P4 ha +50,1% (fatti praticamente in 7 e 9 mesi circa) e 5,4% annualizzato
    "i conti non tornano" credo proprio per via del fatto che quel 50,1% consideri l'interesse composto giusto?

    Però volevo sapere da quel 5,4% lordo annualizzato, (o anche quel 50,1% lordo) per rapportarlo al netto cosa devo togliere?
    il 26% di tasse e poi da risultato togliere 0,732% (0,6% + iva per chi ha >15K€) e poi un altro 0,26% e 0,07%? (questi due costi non ho capito bene cosa siano)
    e poi un altro 0,26% e 0,07%? (questi due costi non ho capito bene cosa siano)

    sono costi dello strumento ma che sono già considerati nel rendimento finale

    tu quindi devi considerare solo queste voci :


    la tassazione italiana tu hai considerato il 26% ma essendoci anche etf obbligazionari è sicuramente più bassa

    poi ce il costo della consulenza moneyfarm 0,732%

    e poi il bollo del conto titoli dello 0,2%

  2. #192

    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    620
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    6969228
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    e poi un altro 0,26% e 0,07%? (questi due costi non ho capito bene cosa siano)

    sono costi dello strumento ma che sono già considerati nel rendimento finale

    tu quindi devi considerare solo queste voci :


    la tassazione italiana tu hai considerato il 26% ma essendoci anche etf obbligazionari è sicuramente più bassa

    poi ce il costo della consulenza moneyfarm 0,732%

    e poi il bollo del conto titoli dello 0,2%
    Ah già il bollo.

    Cmq allora è meglio di quello che pensavo, quel 5,4% diventa almeno 3.996% (ma appunto essendoci qualche etf obbligazionario al 12,5% diventa qualcosa in più) e togliendo 0,732% e 0,2% siamo stati cmq sul 3%+ netto in questi anni da quando ha aperto.

    Un 3% netto, con l'interesse composto in 8 anni fa +26,7% netto

  3. #193

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3,245
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    2166 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Anonymous125 Visualizza Messaggio
    Ah già il bollo.

    Cmq allora è meglio di quello che pensavo, quel 5,4% diventa almeno 3.996% (ma appunto essendoci qualche etf obbligazionario al 12,5% diventa qualcosa in più) e togliendo 0,732% e 0,2% siamo stati cmq sul 3%+ netto in questi anni da quando ha aperto.

    Un 3% netto, con l'interesse composto in 8 anni fa +26,7% netto
    devi considerare la grossa differenza tra chi ha la gestione amministrata e chi quella patrimoniale i primi pagano le tasse solo alla fine mentre i secondi annualmente

  4. #194

    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    620
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    6969228
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    devi considerare la grossa differenza tra chi ha la gestione amministrata e chi quella patrimoniale i primi pagano le tasse solo alla fine mentre i secondi annualmente
    Ho cercato un pò su internet, ma anche sul sito di moneyfarm non spiegano nel dettaglio la differenza di costi

    Non che mi interessi più di tatto al momento, (non capendone niente non mi sembra il caso di andare in amministrato) ma la differenza è tanta?

    Quelli sul sito sono i rendimenti della gestione patrimoniale però

  5. #195
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,291
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    497 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da Anonymous125 Visualizza Messaggio
    Ho cercato un pò su internet, ma anche sul sito di moneyfarm non spiegano nel dettaglio la differenza di costi

    Non che mi interessi più di tatto al momento, (non capendone niente non mi sembra il caso di andare in amministrato) ma la differenza è tanta?

    Quelli sul sito sono i rendimenti della gestione patrimoniale però
    Non c'è differenza di costo tra i due regimi ma la differenza è nel regime fiscale applicato dallo stato ai due diversi regimi.
    In amministrato, ad ogni operazione di vendita dei titoli (quindi anche in concomitanza dei ribilanciamenti) è associato il pagamento delle tasse sul capital gain nel caso in cui il titolo ceduto sia in guadagno. Inoltre in amministrato non è possibile compensare eventuali minusvalenze con le plusvalenze... sia in caso di minusvalenze accumulate in passato che contestuali all'operazione di vendita.

    Viceversa in regime Gestito, il calcolo viene fatto esclusivamente a fine anno e sul totale del portafoglio (quindi sul totale del risultato di portafoglio derivante dal netto plusvalenze-minusvalenze dei diversi titoli in portafoglio). Inoltre è possibile portare in compensazione minusvalenze degli anni precedenti.

    I rendimenti sul sito sono dei portafogli modello, indipendentemente dal regime fiscale adottato.

    La differenza è complessa da calcolare e in base ai casi può premiare l'una o l'altra gestione... non c'è una che guadagna sempre sull'altra (dal punto di vista fiscale).
    In generale, un portafoglio molto statico, con operazioni principalmente di acquisto e molto stabile nel tempo, è premiato dalla gestione in Amministrato rispetto a quella in Gestito.

    Viceversa, un portafoglio più dinamico, con ribilanciamenti periodici e, magari, anche cambi di profilo/rischio nel tempo, vede avvantaggiata la gestione patrimoniale... anche per il discorso delle compensazioni.

    In linea di massima, con una gestione anche non troppo attiva come la nostra, in ogni caso abbiamo calcolato come la Gestione Patrimoniale sia fiscalmente più efficiente della Gestione in Amministrato ma, ribadiamo, le condizioni di mercato e le movimentazioni dell'investimento in entrata e in uscita possono cambiare la prospettiva. Risparmio gestito e amministrato: ecco la differenza | Moneyfarm Blog

  6. #196
    L'avatar di curupiri
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,691
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    291 Post(s)
    Potenza rep
    36725396
    Citazione Originariamente Scritto da MoneyFarm Visualizza Messaggio
    Non c'è differenza di costo tra i due regimi ma la differenza è nel regime fiscale applicato dallo stato ai due diversi regimi.
    In amministrato, ad ogni operazione di vendita dei titoli (quindi anche in concomitanza dei ribilanciamenti) è associato il pagamento delle tasse sul capital gain nel caso in cui il titolo ceduto sia in guadagno. Inoltre in amministrato non è possibile compensare eventuali minusvalenze con le plusvalenze... sia in caso di minusvalenze accumulate in passato che contestuali all'operazione di vendita.

    Viceversa in regime Gestito, il calcolo viene fatto esclusivamente a fine anno e sul totale del portafoglio (quindi sul totale del risultato di portafoglio derivante dal netto plusvalenze-minusvalenze dei diversi titoli in portafoglio). Inoltre è possibile portare in compensazione minusvalenze degli anni precedenti.

    I rendimenti sul sito sono dei portafogli modello, indipendentemente dal regime fiscale adottato.

    La differenza è complessa da calcolare e in base ai casi può premiare l'una o l'altra gestione... non c'è una che guadagna sempre sull'altra (dal punto di vista fiscale).
    In generale, un portafoglio molto statico, con operazioni principalmente di acquisto e molto stabile nel tempo, è premiato dalla gestione in Amministrato rispetto a quella in Gestito.

    Viceversa, un portafoglio più dinamico, con ribilanciamenti periodici e, magari, anche cambi di profilo/rischio nel tempo, vede avvantaggiata la gestione patrimoniale... anche per il discorso delle compensazioni.

    In linea di massima, con una gestione anche non troppo attiva come la nostra, in ogni caso abbiamo calcolato come la Gestione Patrimoniale sia fiscalmente più efficiente della Gestione in Amministrato ma, ribadiamo, le condizioni di mercato e le movimentazioni dell'investimento in entrata e in uscita possono cambiare la prospettiva. Risparmio gestito e amministrato: ecco la differenza | Moneyfarm Blog


    Si possono avere contemporaneamente due regimi?
    Ad esempio gestito con moneyfarm e amministrato col d.a. della propria banca?

  7. #197

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3,245
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    2166 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da curupiri Visualizza Messaggio
    Si possono avere contemporaneamente due regimi?
    Ad esempio gestito con moneyfarm e amministrato col d.a. della propria banca?
    sono cose diverse

    per essere chiari qualsiasi regime si scelga moneyfarm fa cmq da sostituto d'imposta.


    non ce correlazione tra quello che fai con moneyfarm e le scelte al di fuori di questa piattaforma


    nota a margine : con moneyfarm puoi aprire anche due portafogli con la gestione diversa.

  8. #198
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,291
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    497 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da curupiri Visualizza Messaggio
    Si possono avere contemporaneamente due regimi?
    Ad esempio gestito con moneyfarm e amministrato col d.a. della propria banca?
    Si... ti dirò di più: puoi avere entrambi i regimi in contemporanea anche su Moneyfarm aprendo due portafogli diversi

  9. #199

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    805
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    492 Post(s)
    Potenza rep
    4303649
    Sto per completare l iscrizione su moneyfarm, ma un dubbio è arrivato all orizzonte. Conviene completar l iscrizione appena ho la liquidità disponibile per il versamento oppure posso iscrivermi e aspettare anche un.mese al versamento?
    Non è che non aprendo linee di investimento vado incontro a costi fissi? Grazie

  10. #200
    L'avatar di ricsim79
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    132
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    70 Post(s)
    Potenza rep
    2774496
    Citazione Originariamente Scritto da cicci82 Visualizza Messaggio
    Sto per completare l iscrizione su moneyfarm, ma un dubbio è arrivato all orizzonte. Conviene completar l iscrizione appena ho la liquidità disponibile per il versamento oppure posso iscrivermi e aspettare anche un.mese al versamento?
    Non è che non aprendo linee di investimento vado incontro a costi fissi? Grazie
    tranquillo. iscriviti senza problemi. nessun costo ti verrà addebitato.

Accedi