Quali obbiezioni ad una strategia buy and hold?
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    15,292
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    11763 Post(s)
    Potenza rep
    42949676

    Quali obbiezioni ad una strategia buy and hold?

    Mettiamo che decida di mettere i miei risparmi in due etf azionari, uno emergenti e l’altro sviluppati.
    Con un orizzonte superiore ai dieci anni.
    Esistono obbiezioni valide al fatto di tenerli per tale orizzonte?

  2. #2
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    997
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    Questa é una delle questioni più affascinanti da dibattere. Ma la giro così: fare lump sum e mantenerla in b&h senza ribilanciamenti.
    La maggioranza degli investitori ha sì da scegliere come piazzare sul mercato dei risparmi periodici, e su questi potrebbe essere difficile orientarsi su qualcosa di alternativo dal pac supino (data fissa o data random).
    Ma soprattutto deve tipicamente occuparsi di una somma liquida. In questo caso fondamentalmente o si rateizza (dollar cost averaging) o si fa lamp sum. La prima ha la quasi certezza di essere battuta dalla seconda, costa meno tempo e meno commissioni. Dunque? Dunque é presto detto: la lamp sum mi sottopone al 100%, in frequenza e profondità, dei drawdown dei mercati e questo rende banalmente la strategia non perseguibile (provare, per credere, lo stress di un drawdown specie nella parte finale del piano). Paradossalmente sarebbe ideale per un investitore inconsapevole che lasciasse, ignaro, fermentare il tutto per 10 anni. Ma ovviamente, é un paradosso, il risparmio informato non ha prezzo.
    Tra l'altro l'assenza di ribilanciamenti premia il mercato più forte (ad esempio se MSCI world non fosse mai ribilanciato, in un quarto di secolo rischia di diventare 100% S&P500) e negli ultimi 20 anni almeno, non pare proprio esserci stata tanta rotazione da US verso Emerging

  3. #3

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    15,292
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    11763 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Insomma, se ho capito bene non ti pare una metodica applicabile.

  4. #4
    L'avatar di as400ssw
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    86
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    51 Post(s)
    Potenza rep
    852688
    Ma per i peones della finanza come me, che significa Lamp sum?
    Forse fare un unico ingresso tramite pic e non ribilanciare mai né aumentare il montante?
    Boh...
    Ultima modifica di as400ssw; 28-08-19 alle 22:39 Motivo: Errore

  5. #5
    L'avatar di Mason Ohio
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    53
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    53 Post(s)
    Potenza rep
    6209320
    Citazione Originariamente Scritto da fallugia Visualizza Messaggio
    Mettiamo che decida di mettere i miei risparmi in due etf azionari, uno emergenti e l’altro sviluppati.
    Con un orizzonte superiore ai dieci anni.
    Esistono obbiezioni valide al fatto di tenerli per tale orizzonte?
    Io la vedo cosi':
    - se hai la possibilita' di "dimenticarti" di quei soldi, allora teoricamente (la storia dice questo ma non vi e' garanzia di ripetibilita') il buy and hold sull'azionario e' la scelta migliore
    - se non puoi permetterti che il capitale in certi momenti si riduca al 60% o al 70% di quello originario, allora meglio una strategia KISS o similare (imposti controlli periodici e se i segnali indicano di uscire, esci; quando ti diranno di rientrare, rientri). Meno rendimento ma anche meno volatilita'.

  6. #6
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    7,570
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    3548 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Io obietto su obbiezioni con due b

  7. #7
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    997
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    una lamp sum (per @as400ssw: PIC compra e tieni scordandotene) con tutto il patrimonio rischiabile, per me è una follia. Attenzione, non sto dicendo follia a questi prezzi, perché è vero che contestualizzandoli i prezzi sono relativamente alti, ma il problema si proporrebbe nella parte finale dell'accumulo, diciamo tra 8 anni (a maggior ragione se l'accumulo deve coprire più dei 10anni che dici). Altra attenzione, il tempo di recupero di uno dei più grandi crash della storia, dal picco di maggio 2007, del lyxor world FR0010315770 è stato di quasi 7 anni (ancora leggermente meno considerando i dividendi)
    Qualche altro numero
    Agosto 2009-agosto 2019: Papà S&P500 ha fatto circa il 13 % annualizzato con i dividendi reinvestiti
    Se mettevi 10 anni fa 50mila euro ora ne avevi 120mila in più di soli interessi (circa 170mila in totale) ma nell'ultimo trimestre dell'anno scorso, quindi quasi a piano concluso, ne avresti persi circa 30mila (salvo recuperarli nel primo trimestre di quest'anno), oltre il 50% dell'investimento iniziale

  8. #8
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    124
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    81 Post(s)
    Potenza rep
    7290663
    Citazione Originariamente Scritto da Mason Ohio Visualizza Messaggio
    ....
    - se non puoi permetterti che il capitale in certi momenti si riduca al 60% o al 70% di quello originario, allora meglio una strategia KISS o similare (imposti controlli periodici e se i segnali indicano di uscire, esci; quando ti diranno di rientrare, rientri). Meno rendimento ma anche meno volatilita'.
    Se non puoi permetterti che il capitale in certi momenti si riduca al 60% o al 70% di quello originario significa che hai una propensione al rischio non alta o altissima. E la scelta di andare 100% azionario non è quella giusta. Sei troppo esposto all'azionario (non entro nel merito di che tipo di azionario). Il portafoglio di investimento giusto per te dovrebbe avere una percentuale di azionario minore. Più bilanciato insomma (e magari anche un portafoglio più diversificato può aiutare).

    La scelta di diminuire il rischio complicando la strategia ma mantenendo prodotti della stessa rischiosità è quantomeno discutibile. Può effettivamente ridurre rendimento e volatilità ma non è una cosa automatica.

  9. #9
    L'avatar di Mason Ohio
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    53
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    53 Post(s)
    Potenza rep
    6209320
    Citazione Originariamente Scritto da Dedalo Invest Visualizza Messaggio
    Se non puoi permetterti che il capitale in certi momenti si riduca al 60% o al 70% di quello originario significa che hai una propensione al rischio non alta o altissima. E la scelta di andare 100% azionario non è quella giusta. Sei troppo esposto all'azionario (non entro nel merito di che tipo di azionario). Il portafoglio di investimento giusto per te dovrebbe avere una percentuale di azionario minore. Più bilanciato insomma (e magari anche un portafoglio più diversificato può aiutare).

    La scelta di diminuire il rischio complicando la strategia ma mantenendo prodotti della stessa rischiosità è quantomeno discutibile. Può effettivamente ridurre rendimento e volatilità ma non è una cosa automatica.
    Tutto corretto, rispondevo all'utente che ipotizzava uno scenario 100% azionario.
    Io personalmente ho scelto una via ibrida: complicare la strategia (uscire e rientrare a seconda del verificarsi di determinati eventi) ma con diverse asset classes (azionario, obbligazionario, real estate, oro e commodities), tutto sempre fatto tramite ETF.

  10. #10
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,143
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    979 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da bomba84 Visualizza Messaggio
    Io obietto su obbiezioni con due b

    E' uno degli errori meno gravi,io qua dentro ho visto svariate volte gente far discorsoni da premio nobel e poi scrivere il verbo avere senza l'h.

Accedi