Un paio di domande da neofita
Emorragia PIR: il disastro provocato dal governo M5S-Lega e la speranza Gualtieri
I fondi hanno sofferto flussi in uscita netti per sette mesi consecutivi pari a quasi 1 miliardo di euro, nel periodo compreso tra febbraio e agosto, rispetto ai flussi in …
Padre contro figli, scoppia la polveriera De Benedetti. Gedi vola (+12%) in attesa di offerte ‘serie’
Carlo De Benedetti lancia il guanto di sfida ai figli e accende la partita sul futuro di Gedi Gruppo Editoriale, che edita i quotidiani La Repubblica, La Stampa, Il Secolo …
Raggiunta intesa parziale Usa-Cina su commercio, mercati sorvolano le minute di Bce e Fed
Lasciati per il momento da parte i timori di un rallentamento globale dopo l?ultima tornata di dati macroeconomici deboli sulla salute dell?economia americana ed europei, i mercati azionari hanno ripreso …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    448
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    250 Post(s)
    Potenza rep
    867619

    Un paio di domande da neofita

    Salve, mi aiutate a fugare 2 dubbi che non riesco a risolvere?
    1- che differenza ci sarebbe tra l'acquistare lo stesso ETF nella borsa di Amsterdam o nella borsa di Milano?
    2- ho notato che gli ETF mondo sono in valuta USD. Ce ne sono in valuta EUR? Cosa comporta acquistarli in USD? Soltanto il rischio cambio?

  2. #2
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,431
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    988 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da drl Visualizza Messaggio
    Salve, mi aiutate a fugare 2 dubbi che non riesco a risolvere?
    1- che differenza ci sarebbe tra l'acquistare lo stesso ETF nella borsa di Amsterdam o nella borsa di Milano?
    2- ho notato che gli ETF mondo sono in valuta USD. Ce ne sono in valuta EUR? Cosa comporta acquistarli in USD? Soltanto il rischio cambio?
    Non c'è nessuna differenza tra acquistare un etf in Italia o su borsa estera se non gli orari eventualmente diversi e i costi che ti applica l'intermediario. Alcuni mercati sono piú liquidi, altri meno, ma non c'è una regola fissa.
    Un etf è fatto delle cose che ha dentro, che poi sia in USD o EUR è solo una facciata ed eventualmente una comodità operativa, perchè il risultato finaleè lo stesso. L'unica cosa che potrebbe cambiare è se la tua banca ti permette di operare da conti in valuta e quindi una volta venduto o per acquistarlo sei obbligato a passare da un cambio eur\usd che temporalmente avviene a valori diversi da quello di dismissione\acquisto quote.

  3. #3
    L'avatar di Crusaderpr
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    27
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Citazione Originariamente Scritto da drl Visualizza Messaggio
    Salve, mi aiutate a fugare 2 dubbi che non riesco a risolvere?
    1- che differenza ci sarebbe tra l'acquistare lo stesso ETF nella borsa di Amsterdam o nella borsa di Milano?
    2- ho notato che gli ETF mondo sono in valuta USD. Ce ne sono in valuta EUR? Cosa comporta acquistarli in USD? Soltanto il rischio cambio?
    1- attenzione anche allo spread denaro-lettera che potrebbe essere ben diverso tra i due mercati
    2- ci sono MSCI World coperti in Euro che costano un pò di più (es. IE00B441G979; LU0659579733)

  4. #4
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    995
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    1- sì nella borsa dove è più liquido potresti avere uno SPREAD medio lievemente più basso, ma ti assicuro che generalmente l'impatto su un PAC con poche entrate annuali è risibile. Piuttosto assicurati che la tua banca non ti applichi commissioni maggiori su altre piazze
    2- siccome nella vita quotidiana spendi in eur, ma quel fondo "converte" il sottostante (a sua volta diversificato su più valute) in USD, dovrai sempre sommare e sottrarre la performance USD/EUR, passaggio invece "neutralizzato" nei fondi denominati EUR hedged. Ovviamente essendo quotato in EUR, questo viene fatto in automatico e il nav è al netto di tutto, commissioni comprese (nel caso, hedging compreso)

  5. #5

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    197
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    17310287
    Riguardo al punto 1 avrei una domanda anch'io... Sto accumulando un etf quotato sia a Parigi che a Milano e mi è capitato di acquistare talvolta sulla prima e talaltra sulla seconda piazza. Ovviamente stesso Isin, ma l'intermediario mi ha aperto due distinte posizioni, quindi con due diversi pmc, e suppongo verrebbero considerate autonome in caso di vendita, con distinti calcoli ai fini del realizzo di un reddito di capitale o viceversa di una minus. Tutto questo è corretto, oppure potrei segnalare la cosa alla banca ed "esigere" accorpamento delle due posizioni? È importante anche per il futuro, perché se posso valutare di volta in volta spread e commissioni e scegliere la piazza migliore, lo preferisco, ma se questo deve comportare il frazionamento in due posizioni, forse è meglio scegliere una volta per tutte una sola piazza su cui accumulare... Grazie.

  6. #6

    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    231
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Alcuni intermediari consentono il "cambio piazza", ma verifica se è fattibile e che costi ti verrebbero addebitati.

  7. #7
    L'avatar di Asilest
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    61
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    1006961
    Approfitto del thread già aperto per le mie domande:
    - negli ETF ad accumulazione i dividendi vengono reinvestiti, nel senso che si comprano maggiori azioni sottostanti all'ETF non che si comprano maggiori quote del fondo, ma al momento della vendita, tipo alla fine di un PAC, il mio guadagno extra come lo ricevo? Ricevo il prezzo denaro delle quote del fondo e quello delle azioni extra comprate con i miei dividendi?

    - nelle piattaforme di trading, tipo Fineco, il montante devo calcolarlo io di volta in volta (tipo ogni 1 gennanio, vedendo il rendimento dell'anno precedente) o fanno tutto loro?

    Non so se mi sono spiegato bene

  8. #8
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    995
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    Citazione Originariamente Scritto da Asilest Visualizza Messaggio
    Approfitto del thread già aperto per le mie domande:
    - negli ETF ad accumulazione i dividendi vengono reinvestiti, nel senso che si comprano maggiori azioni sottostanti all'ETF non che si comprano maggiori quote del fondo, ma al momento della vendita, tipo alla fine di un PAC, il mio guadagno extra come lo ricevo? Ricevo il prezzo denaro delle quote del fondo e quello delle azioni extra comprate con i miei dividendi?

    - nelle piattaforme di trading, tipo Fineco, il montante devo calcolarlo io di volta in volta (tipo ogni 1 gennanio, vedendo il rendimento dell'anno precedente) o fanno tutto loro?

    Non so se mi sono spiegato bene
    Ammesso di aver capito i quesiti, ogni ETF esprime un prezzo che si chiama valore degli attivi al netto dei costi. Non ci sono calcoli strani da fare né montanti da calcolare. SWDA é un prodotto che replica l'azionario mondiale senza distribuire i dividendi perché ci compra (senza dirgli niente) altre azioni. Vale circa 50 euro (al netto appunto delle commissioni sue, non delle commissioni bancarie e delle tasse) e puoi comprarne anche una quota, cioè ci puoi investire multipli di 50 euro. Se ne compri 10 quando valesse 60 vuol dire che i tuoi 500 euro son diventati 600

  9. #9
    L'avatar di Asilest
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    61
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    1006961
    Citazione Originariamente Scritto da masoking Visualizza Messaggio
    Ammesso di aver capito i quesiti, ogni ETF esprime un prezzo che si chiama valore degli attivi al netto dei costi. Non ci sono calcoli strani da fare né montanti da calcolare. SWDA é un prodotto che replica l'azionario mondiale senza distribuire i dividendi perché ci compra (senza dirgli niente) altre azioni. Vale circa 50 euro (al netto appunto delle commissioni sue, non delle commissioni bancarie e delle tasse) e puoi comprarne anche una quota, cioè ci puoi investire multipli di 50 euro. Se ne compri 10 quando valesse 60 vuol dire che i tuoi 500 euro son diventati 600
    Quindi banalmente compro una quota a 50, tra 20 anni vendo a 70 e così guadagno. Come una azione normalissima?

  10. #10
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    995
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    Citazione Originariamente Scritto da Asilest Visualizza Messaggio
    Quindi banalmente compro una quota a 50, tra 20 anni vendo a 70 e così guadagno. Come una azione normalissima?
    Bravo, anche se con quella plusvalenza non puoi compensare le minusvalenze pregresse. Con le sicav/fondi attivi succede fondamentalmente lo stesso, ma la maggior parte non sono acquistabili su borsa Italiana (solo collocatori on line, banche, reti, ecc) e hanno valuta differita di un paio di giorni (sul segmento etfplus di Borsaitaliana, mi pare di un solo giorno)

Accedi