Liquidare quote di strumenti finanziari
Fuga dal progetto Libra, buona o cattiva notizia per il Bitcoin?
Prima PayPal e poi a seguire a ruota Visa, Mastercard, eBay, Stripe, Mercado Pago e da ultimo Booking.com. Sta collezionando una defezione dietro l?altra il progetto Libra, la moneta virtuale …
Carrellata bilanci dal colossi di Wall Street: JP Morgan vince prima battaglia contro virata dovish Fed
Il margine di interesse netto di JP Morgan ce la fa, e cresce a dispetto della virata dovish della Federal Reserve: è in questo parametro (sigla NNI: net interest income) …
Umiliazione per l’ex star dei gestori: fine dei giochi per il fondo flagship di Neil Woodford
All'apice della sua storia, il fondo Woodford Equity Income Fund contava asset per un valore superiore a 10 miliardi di sterline. Ora vale appena 3,1 miliardi di sterline, e gli …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Liquidare quote di strumenti finanziari

    Buonasera,

    volevo chiedere fare una domanda a chi lavora in banca:

    qualora, in un dato ufficio bancario/postale in un dato periodo temporale, venissero liquidate dai clienti quote di strumenti finanziari, di più di quante ne vengono fatte sottoscrivere ai clienti, cosa implicherebbe a quell'istituto?

    Vi faccio questa domanda, perchè ho voluto far chiudere uno strumento finanziario che era bello corposo di costi di commissione rispetto al suo rendimento negli anni, e il consulente mi ha detto di aspettare almeno settembre (sia perchè adesso è al ribasso, sia perchè "così ci stai ammazzando come ufficio, liquidando così "tante" quote").

    Grazie

  2. #2
    L'avatar di Manu1972
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    717
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    515 Post(s)
    Potenza rep
    9644909
    ma scherzi!? Già solo questo commento basterebbe per farmi chiudere tutto quello che avessi in quella filiale.

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    90
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    1717991
    Probabilmente gli ammazza il risultato di raccolta e non prende il bonus.

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Manu1972 Visualizza Messaggio
    ma scherzi!? Già solo questo commento basterebbe per farmi chiudere tutto quello che avessi in quella filiale.
    Infatti, quando devono far sottoscrivere sono veloci, per toglierle sembra quasi che stiamo contrattando.

    Citazione Originariamente Scritto da ocampana Visualizza Messaggio
    Probabilmente gli ammazza il risultato di raccolta e non prende il bonus.
    Ok perfetto. Grazie. Non sapevo come funzionava e ho voluto chiedere.

  5. #5
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    528
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    408 Post(s)
    Potenza rep
    27725966
    Vi faccio questa domanda, perchè ho voluto far chiudere uno strumento finanziario che era bello corposo di costi di commissione rispetto al suo rendimento negli anni, e il consulente mi ha detto di aspettare almeno settembre (sia perchè adesso è al ribasso, sia perchè "così ci stai ammazzando come ufficio, liquidando così "tante" quote").

    Grazie
    I budget sono mensili, le pressioni commerciali per il raggiungimento dei medesimi indicibili.
    Ci sono budget sia sulle sottoscrizioni semplici (devi far sottoscrivere ai tuoi clienti almeno 1 milione di polizze o fondi nel mese di agosto), sia su valori aggregati (i fondi e le polizze sottoscritti devono essere almeno pari a quelli dismessi).
    Non succede assolutamente niente, ma ci sono quelli con il frustino che li cazziano ogni giorno (anche più volte al giorno, anche molte più volte al giorno...) per tenere il 'passo'.

    Se gli togli 1 milione di fondi ad Agosto non recuperano più e verranno additati nella classifica etc... etc...

    Ma sono tutti deliri commerciali, all'azienda ed all'ufficio ed al cliente non succede niente.

    Citazione Originariamente Scritto da Franckk Visualizza Messaggio
    Buonasera,

    volevo chiedere fare una domanda a chi lavora in banca:

    qualora, in un dato ufficio bancario/postale in un dato periodo temporale, venissero liquidate dai clienti quote di strumenti finanziari, di più di quante ne vengono fatte sottoscrivere ai clienti, cosa implicherebbe a quell'istituto?
    I soldi investiti in fondi e polizze (il risparmio gestito, anche detta 'raccolta indiretta') non sono neppure depositati presso quell'istituto di credito. Ogni società-prodotto ha una banca depositaria che non c'entra niente con il collocatore. I certificati di proprietà (virtuali) vengono 'censiti' presso l'istituto collocatore, e raccolti nel "deposito titoli" del cliente. Quando richiedi il rimborso ci vogliono alcuni giorni: dalla banca parte una lettera alla società prodotto, la società attende la pubblicazione del NAV (il prossimo valore dell'investimento) e con quello manda l'ordine di vendita di una quota del fondo all'istituto depositante, i titoli venduti finiscono nel conto corrente dell'istituto depositario che fa un bonifico e 'arriva' il rimborso.
    Se la tua banca fallisce su fondi e polizze non ha alcun peso.

  6. #6

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Grazie mille @bow per aver descritto in maniera precisa il tutto!!!

    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Se la tua banca fallisce su fondi e polizze non ha alcun peso.
    Un'ulteriore domanda da scuola/teorica:
    qualora comprassi delle quote di ETF (supponiamo i gestori più grandi quali BlackRock o Vanguard) presso un qualunque istituto di credito X e quest'ultimo dovesse fallire, quelle quote di ETF in cui ho investito, le posso recuperare aprendo un conto in un istituto Y?

    Grazie mille di nuovo!!!

    P.S. complimenti per il tuo blog sugli investimenti!

  7. #7
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    126
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    81 Post(s)
    Potenza rep
    8149656
    Citazione Originariamente Scritto da Franckk Visualizza Messaggio
    Buonasera,

    volevo chiedere fare una domanda a chi lavora in banca:

    qualora, in un dato ufficio bancario/postale in un dato periodo temporale, venissero liquidate dai clienti quote di strumenti finanziari, di più di quante ne vengono fatte sottoscrivere ai clienti, cosa implicherebbe a quell'istituto?

    Vi faccio questa domanda, perchè ho voluto far chiudere uno strumento finanziario che era bello corposo di costi di commissione rispetto al suo rendimento negli anni, e il consulente mi ha detto di aspettare almeno settembre (sia perchè adesso è al ribasso, sia perchè "così ci stai ammazzando come ufficio, liquidando così "tante" quote").

    Grazie
    Li stai ammazzando nel senso che si possono scordare il loro budget almeno per il mese di agosto, magari con perdita di qualche bonus.

    Naturalmente a loro non interessa che loro abbiano ammazzato te di commissioni fino ad oggi.

    Sono in pieno conflitto di interessi.
    Citazione Originariamente Scritto da Franckk Visualizza Messaggio
    Grazie mille @bow per aver descritto in maniera precisa il tutto!!!



    Un'ulteriore domanda da scuola/teorica:
    qualora comprassi delle quote di ETF (supponiamo i gestori più grandi quali BlackRock o Vanguard) presso un qualunque istituto di credito X e quest'ultimo dovesse fallire, quelle quote di ETF in cui ho investito, le posso recuperare aprendo un conto in un istituto Y?

    Grazie mille di nuovo!!!

    P.S. complimenti per il tuo blog sugli investimenti!
    Sì, rimani possessore delle quote degli ETF anche se il tuo istituto di credito dovesse fallire.

  8. #8

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    30
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Dedalo Invest Visualizza Messaggio
    Li stai ammazzando nel senso che si possono scordare il loro budget almeno per il mese di agosto, magari con perdita di qualche bonus.

    Naturalmente a loro non interessa che loro abbiano ammazzato te di commissioni fino ad oggi.

    Sono in pieno conflitto di interessi.


    Sì, rimani possessore delle quote degli ETF anche se il tuo istituto di credito dovesse fallire.
    Grazie mille @Dedalo Invest . Il bello è tempo fa mi dissero che non c'erano costi da sostenere. Mi arriva per posta il prospetto di andamento del prodotto. Mi informo anche sul relativo sito e i costi di gestione invece ci sono eccome. Glielo faccio vedere al consulente che dice: "questi sono i costi di gestione..." Più di 1.000 l'anno su 40k. Un altro prodotto che venne fatto sottoscrivere a mia nonna, nel 2014, che non ha mai visto segno + e con i costi è addirittura sotto del 3,5%. Per fortuna che l'ho fatto liquidare e spostato su 3 etf. Almeno i dividendi ce li intaschiamo...

  9. #9
    L'avatar di Metallica79
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    2,437
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    736 Post(s)
    Potenza rep
    21207985
    "perchè ho voluto far chiudere uno strumento finanziario che era bello corposo di costi di commissione rispetto al suo rendimento negli anni, e il consulente mi ha detto di aspettare almeno settembre "
    Non so come è finita, hai chiuso con lo strumento o c'è l'hai sempre?
    Comunque perchè rivolgersi al consulente per chiudere lo strumento quando puoi farlo tu tranquillamente da Home banking in maniera autonoma e indipendente e senza subire "pressioni indebite" dal consulente?

  10. #10
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    126
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    81 Post(s)
    Potenza rep
    8149656
    Citazione Originariamente Scritto da Franckk Visualizza Messaggio
    Grazie mille @Dedalo Invest . Il bello è tempo fa mi dissero che non c'erano costi da sostenere. Mi arriva per posta il prospetto di andamento del prodotto. Mi informo anche sul relativo sito e i costi di gestione invece ci sono eccome. Glielo faccio vedere al consulente che dice: "questi sono i costi di gestione..." Più di 1.000 l'anno su 40k. Un altro prodotto che venne fatto sottoscrivere a mia nonna, nel 2014, che non ha mai visto segno + e con i costi è addirittura sotto del 3,5%. Per fortuna che l'ho fatto liquidare e spostato su 3 etf. Almeno i dividendi ce li intaschiamo...
    Certo, giocano anche sulle differenze tra costi di sottoscrizione e costi di gestione, come se un cliente che chiede se ci siano dei costi (senza specificare quali) si stesse riferendo solo ad una parte di essi.

    E' chiaro che i prodotti che ti hanno fatto sottoscrivere, compreso quello che avevano fatto sottoscrivere a tua nonna e che hai già liquidato, sono prodotti stracarichi di commissioni di gestione. Perfetti per fare il budget della filiale, deleteri per l'investitore (cioè te).
    Non mi stupirei se fossero anche prodotti non adeguati al tuo profilo di rischio e al tuo orizzonte temporale d'investimento.

    Purtroppo è così che lavorano (spero non tutte) le banche. Il conflitto di interessi è spesso ai massimi livelli ma qui, veramente, siamo ai limiti della legalità (un "consulente" che dice a un cliente di non liquidare un prodotto finanziario "...perche così ci stai ammazzando come ufficio, liquidando così "tante" quote"). Incredibile.

Accedi