La parte Obbligazionaria in un Portafoglio di ETF, conviene ancora? - Pagina 8
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #71
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    6,929
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    2070 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    io come ti ho detto farei diversamente, proprio perché il senso di pagare per prestare soldi non ce lo vedo.
    e parlare di sicurezza non ha senso secondo me per le cifre dell'investitore medio.
    comunque io prenderei un obbligazionario area euro solo governativi.
    Io proprio dai governativi in euro invece me ne sto alla larga. Sono in evidente bolla. Per l'Italia che insieme alla Grecia è l'unica che propone ancora un rendimento, benché misero, parliamo di un 50ennale sotto il 2% e un decennale sotto l'1%. Il resto area euro è pure peggio.
    A sti livelli il rapporto rischio rendimento me ne fa stare ben alla larga. Ancor di più perché lo 0,2% di bollo che dovrei pagare all'erario, per lo stato è rendimento privo di rischi. Per me invece è un ulteriore erosione sicura del già misero rendimento.

  2. #72

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    87
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    71 Post(s)
    Potenza rep
    858994

  3. #73

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,284
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    1510 Post(s)
    Potenza rep
    42949675

  4. #74
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    124
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    81 Post(s)
    Potenza rep
    7290663
    Citazione Originariamente Scritto da Apollyon Visualizza Messaggio
    A me la Pizza piace ma anche qualche Kebab ogni tanto... quindi una porzione di soldi in alcuni CD vincolati o no, per tenerli al sicuro ce li metto e avere liquidità disponibile.

    In un pf azionario globale volevo anche mettere un 30-40% in obbligazioni.

    Quindi un aggregate globale (dove un 50% è sempre governativo) magari con coperura cambio, potrebbe essere inserito nel pf nell'ottica di ridurre la volatilità?

    Ad esempio questo etf:

    Xtrackers Barclays Global Aggregate Bond UCITS ETF 5C (EUR hedged) ISIN LU0942970798

    Yield to Maturity 1,46%
    Duration modificata 7,17%
    Struttura Del Portafoglio Portafoglio + Swap (unfunded)
    Commissione 0,20% p.a.



    Questo è un grafico confrontandolo con etf azionari globali che vorrei acquistare, in effetti è decorrelato:
    Allegato 2627561

    Però insisto nel chiedere, quale è la logica di investire in obbligazinioni quando sono per 1/4 a rendimento negativo? Non è che si rischia di finire come un kebab?
    L'unica logica è che nessuno sa quando la bolla sull'obbligazionario esploderà. Sono anni che si legge ma chi non avesse investito sull'obbligazionario per questo motivo 2 o 3 anni fa non avrebbe partecipato ai rialzi di questi ultimi tempi.

    E quando esploderà vedrete che ci sarà una fila infinita di espertoni che dirà: vedi, l'avevo detto! Sì, ma il problema è quando. Una previsione senza timing in finanza vale poco. Tutto prima o poi sale e tutto prima o poi scende.

    Detto questo, la scelta di un conto deposito, soprattutto se le cifre non sono grandi, è un buon modo di sostituire l'obbligazionario in un portafoglio d'investimento. Volatilità pressoché a zero, rendimento contenuto ma "certo" (lo metto tra virgolette perché si sa che il vero risk-free non esiste).

    C'è un modello economico che ha fatto vincere il premio Nobel a William Sharpe (quello che ha inventato l'indice che porta il suo nome), che sostiene come il portafoglio efficiente sia un mix di azionario globale (semplificando) e risk-free, dove la rischiosità viene scelta in base alle percentuali assegnate a questi due asset. E' il CAPM, un modello che ha subito diverse critiche ma è ancor oggi molto studiato.

  5. #75

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,968
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Apollyon Visualizza Messaggio
    Non ha senso pagare per prestare soldi e poi andresti solo su governativi europa che sono oltre la metà rendimenti negativi?
    riassumo in ordine il mio pensiero:
    - non entrerei ora su obbligazionario governativo
    - starei su cd
    - quando sarà il momento entrerei gradualmente su obbligazionario governativo area euro
    Citazione Originariamente Scritto da Apollyon Visualizza Messaggio
    Comunque la pensiamo alla stessa maniera, solo che spesso vengono postati messaggi che invece di chiarirti le idee te le confondono. Per chi è già dentro investimenti in cbond ok, Ma entrare nel mercato adesso è sconsigliato. Un 3% o 2,5% lordo e rivedere i soldi alla scadenza se li metti su un CD, sarà mangiare Kebab (come è stato detto in unpost precedente) ma sicuramente meglio che investire in rendimenti negativi. Poi se la situazione bond si stabilizza uno rientra. Grazie


    Citazione Originariamente Scritto da Sara78 Visualizza Messaggio
    Io proprio dai governativi in euro invece me ne sto alla larga. Sono in evidente bolla. Per l'Italia che insieme alla Grecia è l'unica che propone ancora un rendimento, benché misero, parliamo di un 50ennale sotto il 2% e un decennale sotto l'1%. Il resto area euro è pure peggio.
    A sti livelli il rapporto rischio rendimento me ne fa stare ben alla larga. Ancor di più perché lo 0,2% di bollo che dovrei pagare all'erario, per lo stato è rendimento privo di rischi. Per me invece è un ulteriore erosione sicura del già misero rendimento.
    vedi sopra.
    non ho detto di entrare ora sul ob governativo, ma quando sarà il momento io entrerei lì.

  6. #76
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,130
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10272 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Dedalo Invest Visualizza Messaggio
    L'unica logica è che nessuno sa quando la bolla sull'obbligazionario esploderà. Sono anni che si legge ma chi non avesse investito sull'obbligazionario per questo motivo 2 o 3 anni fa non avrebbe partecipato ai rialzi di questi ultimi tempi.

    E quando esploderà vedrete che ci sarà una fila infinita di espertoni che dirà: vedi, l'avevo detto! Sì, ma il problema è quando. Una previsione senza timing in finanza vale poco. Tutto prima o poi sale e tutto prima o poi scende.

    Detto questo, la scelta di un conto deposito, soprattutto se le cifre non sono grandi, è un buon modo di sostituire l'obbligazionario in un portafoglio d'investimento. Volatilità pressoché a zero, rendimento contenuto ma "certo" (lo metto tra virgolette perché si sa che il vero risk-free non esiste).

    C'è un modello economico che ha fatto vincere il premio Nobel a William Sharpe (quello che ha inventato l'indice che porta il suo nome), che sostiene come il portafoglio efficiente sia un mix di azionario globale (semplificando) e risk-free, dove la rischiosità viene scelta in base alle percentuali assegnate a questi due asset. E' il CAPM, un modello che ha subito diverse critiche ma è ancor oggi molto studiato.
    Un cd non è un risk Free, non è liquido, insomma non c'entra nulla

  7. #77
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,130
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10272 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    riassumo in ordine il mio pensiero:
    - non entrerei ora su obbligazionario governativo
    - starei su cd
    - quando sarà il momento entrerei gradualmente su obbligazionario governativo area euro





    vedi sopra.
    non ho detto di entrare ora sul ob governativo, ma quando sarà il momento io entrerei lì.
    Insomma tu riesci a prevedere il mercato. Caspita

  8. #78

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,968
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Insomma tu riesci a prevedere il mercato. Caspita
    premesso che per un forum è inutile avere contributi preziosi da offrire, come potrebbero essere i tuoi, e poi avere un atteggiamento così arrogante rispondo non a beneficio del tuo evidente bisogno di confermarti che la tua scelta è migliore di quella degli altri ma per chi legge e si approccia con maggiore umiltà:

    attualmente investire i soldi in uno strumento dove devi pagare per il semplice fatto che te li tengano è un comportamento assolutamente irrazionale ed insensato. non siamo nella situazione di perdere i soldi sui cc o sui cd (stando nei limiti del fidt o spalmandoli su 10 depositi).
    inoltre siccome anche l'azionario ha corso molto nell'ultimo decennio è poco probabile, ma ovviamente possibile, per i prossimi 10 anni rivedere le stesse performance.
    quindi avere una percentuale importante di portafoglio nell'obbligazionario a rendimento negativo ed una ridotta parte nell'azionario che potrebbe avere rendimenti modesti significa, probabilmente, avere rendimenti poco interessanti.
    dato che personalmente investo per incrementare il mio patrimonio ho già detto la mia soluzione : aumento della parte azionaria e attesa sui cd per entrare gradualmente su obbligazionario governativo euro.
    ognuno faccia liberamente le proprie scelte, cercando di essere consapevole e di adeguare le proprie aspettative.

    p.s. dire che oggi non è il momento per entrare nell'obbligazionario non è prevedere il mercato. io mi accontento di riuscire a capire che non è oggi, quando poi invertirà è relativo, non aspiro al market timing.
    Ultima modifica di Seboz; 14-09-19 alle 09:29

  9. #79

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    183
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    3387423
    Concordo pienamente con Seboz.

    Come ho già detto sull' argomento rendimenti obbligazionario, o ci si sposta su High Yeald, Emergenti, ecc (e a quel punto secondo me si alza il rischio), oppure, intendendo la parte obbligazionaria del portafoglio come quella che può dare stabilità allo stesso, si può sensatamente scegliere di parcheggiare su conti deposito.
    Utilizzando vincoli a scadenze differite, ottengo un piano tipo ''ladder'' e ogni tot avrò liquidità per poter decidere cosa fare.

    Ovviamente questo è il mio parere

  10. #80
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,130
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    10272 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    premesso che per un forum è inutile avere contributi preziosi da offrire, come potrebbero essere i tuoi, e poi avere un atteggiamento così arrogante rispondo non a beneficio del tuo evidente bisogno di confermarti che la tua scelta è migliore di quella degli altri ma per chi legge e si approccia con maggiore umiltà:

    attualmente investire i soldi in uno strumento dove devi pagare per il semplice fatto che te li tengano è un comportamento assolutamente irrazionale ed insensato. non siamo nella situazione di perdere i soldi sui cc o sui cd (stando nei limiti del fidt o spalmandoli su 10 depositi).
    inoltre siccome anche l'azionario ha corso molto nell'ultimo decennio è poco probabile, ma ovviamente possibile, per i prossimi 10 anni rivedere le stesse performance.
    quindi avere una percentuale importante di portafoglio nell'obbligazionario a rendimento negativo ed una ridotta parte nell'azionario che potrebbe avere rendimenti modesti significa, probabilmente, avere rendimenti poco interessanti.
    dato che personalmente investo per incrementare il mio patrimonio ho già detto la mia soluzione : aumento della parte azionaria e attesa sui cd per entrare gradualmente su obbligazionario governativo euro.
    ognuno faccia liberamente le proprie scelte, cercando di essere consapevole e di adeguare le proprie aspettative.

    p.s. dire che oggi non è il momento per entrare nell'obbligazionario non è prevedere il mercato. io mi accontento di riuscire a capire che non è oggi, quando poi invertirà è relativo, non aspiro al market timing.
    Capisco tu ti permetti di predire il mercato obbligazionario, ma l'arrogante sono io. L'utilità di un intervento non misura in battute.

    Stai consigliando di non investire in obbligazioni. YTD è sopra il 5% un qualsiasi etf core.

Accedi