è il momento di switchare su ETF emergenti?
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    132
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    123 Post(s)
    Potenza rep
    1574721

    è il momento di switchare su ETF emergenti?

    Gli emergenti hanno performato più dei paesi svilppati dal 2008 al 2014, e poi dal 2016 al 2018.

    Recnetemente sono andati maluccio, ma a breve potrebbero sovraperformare i paesi sviluppati.

    Pensate che possa già essere il momento di comprare?

    Che ETF scegliereste?

  2. #2
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    526
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    408 Post(s)
    Potenza rep
    27725966
    Io purtroppo guadagno poco facendo il consulente e non guadagno tanto facendo il guru dei mercati, il truffatore o il ruffiano...

    Quindi più che 'soluzioni' pongo analisi e posso proporre strategie, ma ho sempre più domande che risposte.

    - gli emergenti hanno ottimi fondamentali (alta crescita, infrastrutture in sviluppo rapido, basso debito)
    - sono abbastanza ciclici se presi nel loro insieme
    - proprio per questo i loro fondamentali possono essere 'danneggiati' da una guerra commerciale (e poi tipicamente dopo la fase dello sviluppo arriva quella della stagnazione, ne sanno qualcosa Italia e Giappone)
    - alcuni sono stati influenzati negativamente dal corso delle materie prime
    - nelle crisi ultime dei mercati sviluppati hanno subito volatilità spaventose ma anche rapidi recuperi (capacità di attrarre investimenti e porsi come alternativa)

    Tra gli ETF:

    Ishares core emerging market
    Ishares EMG markets distribuzione
    ishares BRIC
    o quello della SPDR che è bellino ma con masse gestite 15 volte inferiori

  3. #3

    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    38 Post(s)
    Potenza rep
    2608641
    Un portafoglio efficiente è giusto che mantenga sempre una quota di paesi emergenti al suo interno, essendo l'area emergente un contributore importante alla crescita mondiale. Se poi sarà l'area che farà meglio o quella che farà peggio rispetto alle altre, ahimè, ad oggi non ci è dato saperlo, ma se abbiamo un portafoglio diversificato in maniera adeguata su tutto il panorama globale, ci interessa veramente saperlo?

  4. #4

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    40
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    36 Post(s)
    Potenza rep
    2
    E dell'obbligazionario emergenti che ne dite ?

  5. #5
    L'avatar di Bubino451
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    5,142
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    979 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da trader2019 Visualizza Messaggio
    Gli emergenti hanno performato più dei paesi svilppati dal 2008 al 2014, e poi dal 2016 al 2018.

    Recnetemente sono andati maluccio, ma a breve potrebbero sovraperformare i paesi sviluppati.

    Pensate che possa già essere il momento di comprare?

    Che ETF scegliereste?
    Sicuramente...tassi in calo negli Usa significano flussi di capitali verso i paesi a piu alto rendimento.Il problema e'che se dovesse esserci un crollo dell'azionario dovuto ad una crisi internazionale pure gli emergenti crolleranno.

    Io sono dentro a EMBE l'ETF di ishares dei sovrani emergenti coperti da cambio.

  6. #6
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    526
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    408 Post(s)
    Potenza rep
    27725966
    Citazione Originariamente Scritto da sebastianvalmont Visualizza Messaggio
    E dell'obbligazionario emergenti che ne dite ?
    Un eventuale ribasso dei tassi USA solitamente favorisce lo spostamento di investimenti verso i Bond Emergenti ed High Yield.
    C'è da dire che, dall'anno scorso, sembrano infatti in pieno recupero.
    Per diversificare un'esposizione all'obbligazionario globale (solitamente sviluppato e USD-centred) credo sia una via obbligata.
    Se avete forti gain sull'azionario dollaro (es. tecnologici etc...) fare un pò di presa di beneficio e diversificare una parte sul bond emergenti è una scelta valida.

  7. #7
    L'avatar di bobsinclair
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    4,168
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    1008 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Io aggiungerei che sento un po' troppa gente che dice che è il momento degli emergenti..quando lo sentirò dire anche al macellaio allora sarà il momento di vendere

  8. #8

    Data Registrazione
    Sep 2018
    Messaggi
    120
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    72 Post(s)
    Potenza rep
    2021506
    Secondo me ormai è tardi, riguardo l'obbligazionario emergenti almeno, già cresciuto circa di un 10% dai minimi.

    L'ideale sarebbe di anticipare i mercati, non seguirli, io con IEMB sono entrato mesi fa, ed oggi non ci entrerei mai e poi mai con questi prezzi.

    Non vuol dire che non possano ancora dare soddisfazioni, ma nella realtà ne daranno molte meno ormai, i minimi sono andati.

    A dire il vero è più di un anno che sento che ormai è il momento degli emergenti... credo sia più giusto dire che "era" il momento degli emergenti

  9. #9

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    40
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    36 Post(s)
    Potenza rep
    2
    Citazione Originariamente Scritto da sonoproprioio Visualizza Messaggio
    Secondo me ormai è tardi, riguardo l'obbligazionario emergenti almeno, già cresciuto circa di un 10% dai minimi.

    L'ideale sarebbe di anticipare i mercati, non seguirli, io con IEMB sono entrato mesi fa, ed oggi non ci entrerei mai e poi mai con questi prezzi.

    Non vuol dire che non possano ancora dare soddisfazioni, ma nella realtà ne daranno molte meno ormai, i minimi sono andati.

    A dire il vero è più di un anno che sento che ormai è il momento degli emergenti... credo sia più giusto dire che "era" il momento degli emergenti
    Come componente obbligazionaria del PAC pensavo a una quota paritaria di XG7S e SBEME. Altrimenti cosa si potrebbe inserire lato obbligazionario in ottica di anticipare il mercato ?
    Ultima modifica di sebastianvalmont; 17-06-19 alle 12:47

  10. #10
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    526
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    408 Post(s)
    Potenza rep
    27725966
    Citazione Originariamente Scritto da sonoproprioio Visualizza Messaggio
    Secondo me ormai è tardi, riguardo l'obbligazionario emergenti almeno, già cresciuto circa di un 10% dai minimi.

    L'ideale sarebbe di anticipare i mercati, non seguirli, io con IEMB sono entrato mesi fa, ed oggi non ci entrerei mai e poi mai con questi prezzi.
    Secondo me è tardi per entrare in anticipo e guadagnare il 10% in pochi mesi.
    E' forse il momento per entrare in un momento 'medio' di mercato, accontentandosi di rendimenti standard. Però non credo ci sia una bolla sui bond emergenti o che questi siano ad una quotazione così alta da non fare il loro lavoro in una asset allocation (es. tutelare da un ribasso del dollaro).

    Per l'azionario emergente la volatilità ed il rischio/rendimento è così alto che è difficile fare anche questo tipo di valutazione. Nel tuo portafoglio sei sottopesato nel settore? Valutalo.
    Sicuramente anche quello non è oggi un mercato in 'bolla rialzista' (come potrebbe essere il settore dei tecnologici USA se esce una notizia recessiva).

Accedi