Fondi pensione vol. 10 - Pagina 81
Vanguard: diversificare e ridurre i costi per convivere al meglio con i rendimenti bassi nei prossimi 10 anni
La crescita globale continuerà a rallentare nel 2020, zavorrata dallo stallo della guerra commerciale tra Usa e Cina e dalla perdurante incertezza politica. Lo si legge nel Vanguard Economic and …
Sprint di UBI e Banco Bpm tra le banche, rifiata Bper
Piazza Affari limita i danni e il FTse Mib chiude a -0,31% a quota 23.379 punti dopo una prima parte di giornata in ribasso di quasi l’1%. Nelle ultime 24 …
Tassi negativi preoccupano anche UBS, AD Sergio Ermotti: rischio che cresca numero clienti colpiti
I clienti retail di UBS possono stare tranquilli, almeno per ora: in un’intervista rilasciata a Bloomberg l’AD Sergio Ermotti ha tenuto a precisare più volte che la banca “non trasferirà …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #801

    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    42
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    2
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    . Sottoscrivi il tuo Fondo di categoria Priamo comparto Sviluppo
    . Normalmente il TFR pregresso resta dov'è
    Grazie per la celere risposta, ma giusto per capirci qualcosina in più, perché conviene il fondo di categoria e non allianz ecc...?
    Se volessi recuperare il regresso non c'è modo?

  2. #802
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,382
    Mentioned
    483 Post(s)
    Quoted
    6256 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Vixius Visualizza Messaggio
    Grazie per la celere risposta, ma giusto per capirci qualcosina in più, perché conviene il fondo di categoria e non allianz ecc...?
    Se volessi recuperare il regresso non c'è modo?
    I negoziali hanno costi più bassi,e godono del contributo del datore. Per il TFR pregresso,hai qualche possibilità se:. - in ditta siete meno di 50. - l' amministratore consente

  3. #803

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    327
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    263 Post(s)
    Potenza rep
    6469748
    Citazione Originariamente Scritto da laradio Visualizza Messaggio
    Non c’è nessuna deduzione né detrazione da applicare per recuperare l’imposta sostitutiva trattenuta dal FP per Rita =<8000 . Semplicemente il 730 , dopo aver compilato i relativi campi del quadro C (come ho già scritto al post 712 ) calcola l’imposta lorda Irpef relativa, che ovviamente è nulla essendo il reddito imponibile =< 8000 , quindi imposta netta al rigo PL50 =0 . D’altra parte al rigo PL 59 sarà riportata la ritenuta trattenuta dal FP, dando luogo alla DIFFERENZA negativa (rigo PL60) pari alla ritenuta stessa che naturalmente deve essere rimborsata al contribuente , se senza sostituto provvederà la stessa AdE a rimborsare.
    Citazione Originariamente Scritto da --marco-- Visualizza Messaggio
    Sulla tassazione ordinaria della RITA tenete presente che il fondo applica il 15% (o meno se si hanno + di 15 anni) e poi (se conviene) in dichiarazione si opta per l'ordinaria e si recupera quanto già trattenuto dal fondo. Un po' di sbattimento ma almeno c'è la flessibilità di poter scegliere anno per anno verificando puntualmente se conviene
    p.s. leggo ora che era già arrivato @laradio a chiarire
    Vorrei sottoporvi altre due domande.

    Domanda (1): la possibilità di optare per la tassazione ordinaria è possibile anche in fase di erogazione della rendita pensionistica complementare raggiunta l'età della pensione di vecchiaia Inps?

    Domanda (2): al momento dell'adesione al mio fondo pensione negoziale ho deciso la mia % (che porta il contributo a poco meno di 5.164,57 euro) e di versare il 100% del TFR, ma non ho chiesto di travasare il TFR pregresso pensando che non fosse possibile farlo, leggo invece che sotto i 50 dipendenti è facoltà dell'azienda acconsentire a questa mia richiesta, potrei richiederlo ora a distanza di tempo dall'adesione al FPN? Oppure lo dovevo fare allora e ora rimane obbligatoriamente in azienda? Se fosse possibile e l'azienda accettasse come sarebbe tassato questo TFR accumulato in azienda?

  4. #804
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    4,763
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1243 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da re-rosso Visualizza Messaggio
    Vorrei sottoporvi altre due domande.

    [...]

    Domanda (2): al momento dell'adesione al mio fondo pensione negoziale ho deciso la mia % (che porta il contributo a poco meno di 5.164,57 euro) e di versare il 100% del TFR, ma non ho chiesto di travasare il TFR pregresso pensando che non fosse possibile farlo, leggo invece che sotto i 50 dipendenti è facoltà dell'azienda acconsentire a questa mia richiesta, potrei richiederlo ora a distanza di tempo dall'adesione al FPN? Oppure lo dovevo fare allora e ora rimane obbligatoriamente in azienda? Se fosse possibile e l'azienda accettasse come sarebbe tassato questo TFR accumulato in azienda?
    Penso di sì. Credo che dovrebbero trasferire non tassato, l'accumulato, più gli interessi dovuti alla rivalutazione annuale (non so se tassati).

  5. #805

    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    90
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    1776347
    Nel caso di passaggio in mobilità o cassa integrazione straordinaria o ancor peggio in Naspi, si possono ancora versare contributi volontari al FP di categoria? Se si, tale contributo concorrerebbe per il calcolo del bonus 80€?

  6. #806
    L'avatar di --marco--
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1,206
    Mentioned
    77 Post(s)
    Quoted
    748 Post(s)
    Potenza rep
    39853848
    Citazione Originariamente Scritto da re-rosso Visualizza Messaggio
    Vorrei sottoporvi altre due domande.

    Domanda (1): la possibilità di optare per la tassazione ordinaria è possibile anche in fase di erogazione della rendita pensionistica complementare raggiunta l'età della pensione di vecchiaia Inps?

    Domanda (2): al momento dell'adesione al mio fondo pensione negoziale ho deciso la mia % (che porta il contributo a poco meno di 5.164,57 euro) e di versare il 100% del TFR, ma non ho chiesto di travasare il TFR pregresso pensando che non fosse possibile farlo, leggo invece che sotto i 50 dipendenti è facoltà dell'azienda acconsentire a questa mia richiesta, potrei richiederlo ora a distanza di tempo dall'adesione al FPN? Oppure lo dovevo fare allora e ora rimane obbligatoriamente in azienda? Se fosse possibile e l'azienda accettasse come sarebbe tassato questo TFR accumulato in azienda?
    1) no, la tassazione è ordinaria per default senza opzione sulla parte di rendita riconducibile al montante accumulato prima del 2007. Sul maturato dopo il 2007 si va con la sostitutiva senza facoltà di opzione. L'unica opzione che hai, ed è poco nota, è di decidere come suddividere la quota in capitale e quella in rendita (se prendi per es. 50% in capitale e 50% in rendita puoi optare per ritirare prioritariamente il montante maturato ante 2007 in capitale e la parte residua in rendita, per es. per evitare la tassazione ordinaria).

    2) il tfr pregresso accumulato fino al 31/12/2006 puoi sempre destinarlo al fondo (con il consenso del datore) anche in caso di azienda con + di 50 dipendenti. Quello maturato dal 1° gennaio 2007 puoi sempre destinarlo ma non se sei dipendente pubblico o in azienda che alla data del 31/12/2006 aveva più di 50 dip. perché in quel caso è stato versato al f.do tesoreria inps. Quindi alla tua domanda quando fare la scelta: in qualsiasi momento. All'adesione o successivamente, tipo: l'azienda non vuole versartelo al fondo? No problem, aspetti la cessazione del rapporto di lavoro quando cmq deve tirar fuori sti soldi e a quel punto non fa differenza pagarlo a te o bonificarlo al fondo (anzi in questo caso ha meno sbattimento perché non lo tassa). Il tfr pregresso versato al fondo segue le regole di tassazione per la previdenza complementare sulla base del periodo di maturazione. Se opti per la RITA ovviamente hai fatto tombola.

  7. #807

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    86
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    972921
    Ha senso basare la scelta del FP solo sulla comparazione dell'ISC?

    La mia banca mia aveva convinto a sottoscrivere un FP Groupama due anni fa... ora vorrei passare ad uno di categoria (moglie e marito, medici di medicina generale, rispettivamente a 5 ed a 10 anni dalla pensione). Pensavo a fondosanità o fondoperseosirio, compartimenti garantiti.

    Ho fatto una brevissima comparazione sul comparatore dei costi della COVIP e risulta che per me, a 5 anni dalla pensione, il fondo perseosirio - comparto garantito ha un ISC dello 0,81. Per mia moglie, orizzonte 10 anni, ci sono lo stesso comparto garantito fondoperseosirio (ISC a 10 anni = 0,63) oppure lo scudo di fondosanità, obbligazionario (ISC = 0,76).

    Quindi la mia scelta, sicuramente sulla base di un'analisi un po' superficiale, potrebbe ricadere sul fondoperseosirio, comparto garantito per entrambi.

    Mi potete confermare che non ci siano grossi sbagli nel mio ragionamento?

  8. #808

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    327
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    263 Post(s)
    Potenza rep
    6469748
    Citazione Originariamente Scritto da --marco-- Visualizza Messaggio
    1) no, la tassazione è ordinaria per default senza opzione sulla parte di rendita riconducibile al montante accumulato prima del 2007. Sul maturato dopo il 2007 si va con la sostitutiva senza facoltà di opzione. L'unica opzione che hai, ed è poco nota, è di decidere come suddividere la quota in capitale e quella in rendita (se prendi per es. 50% in capitale e 50% in rendita puoi optare per ritirare prioritariamente il montante maturato ante 2007 in capitale e la parte residua in rendita, per es. per evitare la tassazione ordinaria).

    2) il tfr pregresso accumulato fino al 31/12/2006 puoi sempre destinarlo al fondo (con il consenso del datore) anche in caso di azienda con + di 50 dipendenti. Quello maturato dal 1° gennaio 2007 puoi sempre destinarlo ma non se sei dipendente pubblico o in azienda che alla data del 31/12/2006 aveva più di 50 dip. perché in quel caso è stato versato al f.do tesoreria inps. Quindi alla tua domanda quando fare la scelta: in qualsiasi momento. All'adesione o successivamente, tipo: l'azienda non vuole versartelo al fondo? No problem, aspetti la cessazione del rapporto di lavoro quando cmq deve tirar fuori sti soldi e a quel punto non fa differenza pagarlo a te o bonificarlo al fondo (anzi in questo caso ha meno sbattimento perché non lo tassa). Il tfr pregresso versato al fondo segue le regole di tassazione per la previdenza complementare sulla base del periodo di maturazione. Se opti per la RITA ovviamente hai fatto tombola.
    Grazie mille!!!
    In data 31/12/2006 la mia azienda era sotto i 50 dipendenti e lo è tuttora.
    La mia azienda può negarmi il trasferimento del tfr pregresso al fondo ma alla cessazione del rapporto di lavoro, su mia richiesta, lo bonifica al fondo e questo tfr pregresso non verrà tassato al 23% bensì al 15% meno lo 0,3% per ogni anno supplementare il 15° ed in caso di Rita ci sarà l'opzione della tassazione ordinaria.
    Ottimo!

  9. #809
    L'avatar di laclos01
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    166
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    163 Post(s)
    Potenza rep
    12085908
    buongiorno a tutti, vorrei due conferme :1) in quanto inscritto a fondo pensione dal 2007 , dipendente statale, posso fruire della Rita dimettendomi 10 anni prima dell'età prevista per la pensione di vecchiaia ( ad oggi 67 anni, se non erro)? 2) la recente sentenza della corte cost. , che equipara la tassazione dei dipendenti pubblici a quelli privati , ha cancellato la tassazione precedentemente sfavorevole per i dipendenti pubblici fino al 2018? Grazie in anticipo

  10. #810
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    16,181
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    6286 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da laclos01 Visualizza Messaggio
    buongiorno a tutti, vorrei due conferme :1) in quanto inscritto a fondo pensione dal 2007 , dipendente statale, posso fruire della Rita dimettendomi 10 anni prima dell'età prevista per la pensione di vecchiaia ( ad oggi 67 anni, se non erro)? 2) la recente sentenza della corte cost. , che equipara la tassazione dei dipendenti pubblici a quelli privati , ha cancellato la tassazione precedentemente sfavorevole per i dipendenti pubblici fino al 2018? Grazie in anticipo
    Devi essere inoccupato da almeno 24 mesi prima di poter richiedere la RITA. Nel tuo caso specifico quindi la percepiresti da 8 anni prima di andare in pensione. Licenziandoti potresti in quei 24 mesi sopperire con il tfr.

Accedi