Sto cercando uno strumento semplice e senza rischi,che batta l'inflazione per 20 anni - Pagina 4
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,968
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da masoking Visualizza Messaggio
    Infatti l'obiettivo, col 3D dedicato, di rendere pubblici segnali, eseguiti e, più saltuariamente, i P&L delle strategie é proprio quello di colmare il solito gap tra teoria e realtà, tra paper trading ed estratto conto. E l'idea mi é venuta da te, gargagnam e (pochi) altri.
    - lo strumento migliore ho smesso da parecchi anni di cercarlo. Anzi devo vedere il mio ultimo Annuario di Morning* a quando risale
    - la visione del contesto globale sono oramai abbastanza consapevole che devo farmela con strumenti tecnici, ovvero grafici. Non facciamo in tempo a farci un'idea dello scenario macro, che già i prezzi lo incorporano.
    Poi riconoscerai che non pecco di immodestia. Anzi dal basso della mia ignoranza mi chiedevo proprio perché lo Spy, pur essendo in USD, non sia tornato nel 2008 ai valori del 2000 come fatto dallo S&P
    se tu avessi terminato la ricerca del sacro graal avresti compreso che "simple is the way" e che il resto serve a noi a farci divertire e a farci credere di essere più bravi di quello che in realtà siamo.
    spesso gli investitori pensano che un eventuale extra rendimento derivi dalla loro capacità di selezionare titoli o di mettere in piedi (che poi tanto nessuno inventa niente) strategie più o meno complesse ma non si accorgono che in realtà non generano niente ma semmai riducono il rendimento.
    il vero extra rendimento sta nello scegliere una strategia che siamo in grado di seguire, nel ridurre al minimo i costi degli strumenti e delle transazioni, nel recuperare eventuali minusvalenze generate, nello sfruttare strumenti quali le opzioni per creare strategie complesse che non aumentano il rischio e non richiedono ulteriore liquidità.

    per il resto il grafico corretto di @AceOfDiamonds mostra che per tornare ai valori del 2001 ci sono voluti 4 anni, fino al 2005, nel caso di un unico ingresso in quel punto.
    un pac di 20 anni permette di attenuare ulteriormente il tempo di recupero.
    il mio pac, ancora non finito, su sp500 fatto senza regole (ovvero importi e scadenze casuali e in mezzo almeno 4 revisioni importanti di strategia e asset) mi ha portato dal 2013 ad oggi ad avere un pmc di 170. l'etf quota circa 255.
    io non un genio per cui credo che farlo sia alla portata di tutti, a patto di smettere di credere che il peggiore scenario sia sempre quello più probabile.

    tornando alla richiesta dell'utente che ha aperto la discussione rinnovo l'invito a prendere in considerazione la proposta fatta e nel frattempo a documentarsi.
    nel corso dei 20 anni ci saranno sicuramente numerose finestra durante le quali uscire senza danni o in guadagno nel caso in cui dovesse accorgersi che chi consiglia di andare sul mercato azionario ha scritto solo del grandi *******te.

  2. #32
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    996
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    451 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Non ci vuole un genio ma evidentemente molti non hanno ancora afferrato il concetto. Anche entrando nel 1929, nel 2000, nel 2008 o in qualche altro disastro finanziario (la cui rarità è già lampante) nel giro di 4-5 anni si è perfettamente recuperato il maltolto utilizzando un semplice buy and hold 50-50 con ribilanciamento annuale.
    C'è poco da manipolare grafici e trovare strani allineamenti astrali.
    Poi ci può stare che molti investitori non vogliano "rischiare la volatilità" e preferiscono un Btpi o un Conto Deposito ma devono essere consapevoli che con certezza del 99% in 20 anni avranno accumulato un capitale che è la metà o meno di un fondo ad accumulazione azionario (tanto meglio se passivo come gli ETF e mondiale) o di un bilanciato azioni-obbligazioni

    Ma facciamo un rapido esempio per far capire di cosa parliamo. Nel 1987 mio nonno mi regalò un buono trentennale del tesoro da 100.000 lire. parliamo dei fantastici buoni che rendevano il 10% e passa l'anno. Ritirati a scadenza del 2017 questi fantastici buoni hanno reso la fantastica cifra di 230 €, cioè si sono più che quadruplicati in valore (nominale). Sembra una bella cifra.
    Eppure nel 1987 lo S&P 500 stava a 227 punti, nel 2017 era arrivato a 2200 punti, ovvero era DECUPLICATO ma aveva anche distribuito i dividendi, quindi aveva reso molto di più.
    E parliamo di una rara opportunità che negli anni 80 si era presentata con interessi altissimi...
    Mio nonno purtroppo non poteva comprare lo S&P nel 1987, ma ora voi sì.... anzi un MSCI World superdifferenziato con commissione dello 0,*% annuo...
    Ultima modifica di GreedyTrader; 06-05-19 alle 14:59

  3. #33
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    997
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    Grazie a @AceOfDiamonds (che però posta S&P, non propriamente MSCI world) e @Seboz per le precisazioni (sacro graal e timing/picking perfetti sono l'antitesi delle mie ricerche). Sì in realtà avevo postato un net return. Poi da successive ricerche comunque pare che anche il net return (price) abbia recuperato i massimi del già nel 2006. Boh. Ma nella ricerca é venuto fuori soprattutto un bel confronto coi bonds corporate che corrobora la nota resilienza nelle fasi di stress delle azioni.
    PS un piccolo bug nella ripetibilità dei grafici continuo a vederlo tra i vari siti/piattaforme
    Fine dell' OT
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Sto cercando uno strumento semplice e senza rischi,che batta l'inflazione per 20 anni-2019-05-06_14.49.52.jpg  

  4. #34
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    997
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    Non ci vuole un genio ma evidentemente molti non hanno ancora afferrato il concetto...
    Aspettate torno un attimo IT perché il post di @GreedyTrader é condivisibile in tutto ma secondo me ci deve far riflettere sulla bassa propensione al rischio connaturata in molti neofiti (altrettanti cadono nell'overcomfidence, che chiaramente é molto peggio). Tra l'altro il peak to peak del Dow é 1929-1955 ma lasciamo stare. Se l'autore del 3D che cerca protezione dall'inflazione entrasse con un Dollar cost Averaging prima di un grosso ribasso, ora come ora non sosterrebbe psicologicamente le successive entrate. Che cerchi strumenti medium/low risk alternativi e si faccia le ossa sull'azionario con piccoli importi...

  5. #35
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,073
    Mentioned
    479 Post(s)
    Quoted
    6054 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Quando lo S&P,o MSCI WORLD crescono io non mi chiedo quanto sono cresciuti mi chiedo quanta è cresciuta la economia sottostante.

    Il nostro padre di famiglia non vuole diventare ricco,si acconta di proteggere il suo gruzzolo ...

    ...con uno strumento semplice e senza rischi capace di battere l'inflazione.


    In un mondo la cui finanziarizzazione vale 8 volte il PIL mondiale,credo che abbia ragione da vendere.Vù cumprà

  6. #36
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    997
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    528 Post(s)
    Potenza rep
    28179233
    [ho chiarito, per gli ignoranti come me riepilogo che un indice "price" é senza dividendi, un net return considera i dividendi tassati incassati, il Total return non tassati (perché non riscossi) ma reinvestiti]

  7. #37

    Data Registrazione
    Aug 2017
    Messaggi
    62
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    51 Post(s)
    Potenza rep
    858996
    Citazione Originariamente Scritto da masoking Visualizza Messaggio
    Grazie a @AceOfDiamonds (che però posta S&P, non propriamente MSCI world) e @Seboz per le precisazioni (sacro graal e timing/picking perfetti sono l'antitesi delle mie ricerche). Sì in realtà avevo postato un net return. Poi da successive ricerche comunque pare che anche il net return (price) abbia recuperato i massimi del già nel 2006. Boh. Ma nella ricerca é venuto fuori soprattutto un bel confronto coi bonds corporate che corrobora la nota resilienza nelle fasi di stress delle azioni.
    PS un piccolo bug nella ripetibilità dei grafici continuo a vederlo tra i vari siti/piattaforme
    Fine dell' OT
    Scusate la domanda stupida... ma il secondo grafico è reale? Bonds e azioni hanno guadagnato uguale nell'arco di tempo visualizzato?

  8. #38

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    4,803
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    2492 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Maria91 Visualizza Messaggio
    Scusate la domanda stupida... ma il secondo grafico è reale? Bonds e azioni hanno guadagnato uguale nell'arco di tempo visualizzato?
    Infatti è quello che anch'io volevo chiedere. Non solo ho riscontrato che nel periodo 2000-2013 i fondi obbligazionari hanno avuto rendimenti pari a quello di fondi azionari puri, ma è possibile?

  9. #39
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,604
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    5838 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Una alternativa potrebbe essere una nu.da proprietà (propeitario 60enne) in zona interessante comprata con mutuo a tasso fisso in leva.

  10. #40

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,968
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da masoking Visualizza Messaggio
    Aspettate torno un attimo IT perché il post di @GreedyTrader é condivisibile in tutto ma secondo me ci deve far riflettere sulla bassa propensione al rischio connaturata in molti neofiti (altrettanti cadono nell'overcomfidence, che chiaramente é molto peggio). Tra l'altro il peak to peak del Dow é 1929-1955 ma lasciamo stare. Se l'autore del 3D che cerca protezione dall'inflazione entrasse con un Dollar cost Averaging prima di un grosso ribasso, ora come ora non sosterrebbe psicologicamente le successive entrate. Che cerchi strumenti medium/low risk alternativi e si faccia le ossa sull'azionario con piccoli importi...
    la bassa propensione al rischio va chiamata così quando è tale ma se invece è frutto di poca conoscenza di se stessi o dei mercati allora credo che vada chiamata con altro nome.
    il dca non lo reggerebbe perché se il sottostante cala deve aumentare l'importo degli ingressi. è sufficiente fare entrate di importi costanti ed il problema è risolto.
    psicologicamente dovrebbe essere più rassicurante iniziare a prendere posizione su un ribasso, chissà come mai ci sentiamo più tranquilli ad entrare quando il mercato è in salita.

    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Quando lo S&P,o MSCI WORLD crescono io non mi chiedo quanto sono cresciuti mi chiedo quanta è cresciuta la economia sottostante.

    Il nostro padre di famiglia non vuole diventare ricco,si acconta di proteggere il suo gruzzolo ...

    ...con uno strumento semplice e senza rischi capace di battere l'inflazione.


    In un mondo la cui finanziarizzazione vale 8 volte il PIL mondiale,credo che abbia ragione da vendere.Vù cumprà
    il pil misura l'output di un sistema economico, non la sua salute. [cit. Ken Fisher]

Accedi