Obbligazioni oggi: ha un senso? - Pagina 5
ETF a costi sempre più bassi, Vanguard alimenta la price war
Nuovo round della guerra dei costi sul fronte ETF.  A sferrare l’attacco è ancora una volta Vanguard, secondo maggiore emittente di ETF al mondo, che preme ulteriormente sull’acceleratore per implementare …
Bio-on: cade il ‘castello di carte’ di Astorri, quale futuro adesso?
Titoli di coda in arrivo per Bio-on, o meglio ?Bio-OFF? come ha scritto prontamente questa mattina il fondo Quintessential Capital Management (QCM) dopo gli sviluppi del caso sulla società di …
UBI Banca sposa ideale, Bper pronta a inserirsi con la benedizione di Unipol
Tra smentite e conferme, Ubi Banca appare la grande protagonista nel risiko bancario tutto made in Italy. Nelle scorse settimane difatti si è paventata più volte una fusione con Banco …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di mrmm
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    2,788
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    629 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    L'Italia è troppo grande fallire. E non conviene, a nessuno, che fallisca. Ed è (soltanto) per questo che il payoff resta molto basso, nonostante il debito pubblico fuori controllo e fondamentali drammatici. Detto questo, lo Stato, un giorno, potrebbe anche dichiarare una emergenza e rimborsare, ad esempio, solo il 90% del denaro investito. Questo non sarebbe un fallimento, ma soltanto una sorta di bail-in sul rischio paese. Non impossibile. Bisogna capire quanto sia "smart" investire su un paese che sta deragliando ma il cui rischio remunera "poco" perché si crede nella scialuppa di salvataggio "sempre e comunque".

    Comunque il problema maggiore, oggi, non è questo. E' la bolla dei tassi bassi, su cui poggiano un'altra serie di bolle. Il mondo non è più capace di tornare indietro. Quindi o aboliamo i tassi per sempre oppure crolla tutto. Di nuovo. Peggio di prima.

    Si era pensato che un ritorno alla normalità graduale fosse possibile, ma appena si è appena abbozzato si è tornati indietro perché si stava innescando un nuovo sell off di tutto quanto...

  2. #42

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0
    In generale, da quanto leggo in giro mi pare che ci sia abbastanza consapevolezza nel ritenere che molti asset siano a quotazioni elevate. Il sell off di dicembre è stata una lezione che le banche centrali hanno subito recepito, per cui si tira avanti...

    C'è chi suppone che la questione ambientale venga pompata ad arte dai poteri forti per creare il consensus necessario all'implementazione di politiche fiscali espansive di investimento, sostanzialmente Keynes con il manto verde.... come scappatoia per superare l'impasse. Bisogna trovare qualche "scusa" per superare la logica dell'austerità a tutti i costi.

    Probabilmente c'è un po' di leggerezza nel ri-allocare i portafogli con più rischio alla ricerca di redditività (azionario, obbligazionario HY, obbligazionario emergenti).

    Per quanto riguarda il sistema Italia, credo sia evidente un declino progressivo ed una deindustrializzazione dove il meno forte soccombe e/o delocalizza. Manca fiducia verso il futuro, con un sistema politico incapace di fornire una visione di lungo termine ed a cui manca la credibilità necessaria per farlo. E così l'enorme ricchezza degli italiani anziché trovare sfogo in nuovi investimenti/attività viene lasciata a deperire pian piano, sgretolandosi.

    Finché la barca va...


  3. #43

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,975
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    422 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    Io insisto nel dire che i titoli di stato italiani sono sicuri. L'alternativa è un nuovo 2008, vale a dire una implosione del sistema finanziario se presupponiamo un ipotetico quanto improbabile default Italia.

    Tu nello specifico cosa proponi invece come alternativa a @910 ?

    E non diciamo per cortesia conti deposito in quanto il FITD è una foglia di fico nell'ipotetico scenario default Italia.
    Secondo me se la cifra serve realmente ed integralmente tra 3 anni è sufficiente coprirsi dall'inflazione con uno strumento che contiene obbligazionari statali in euro di qualità (il classico Italia germania Francia potrebbe andare bene).

    Credo, ma magari sbaglio, che ci sia un errore di fondo nella concezione di orizzonte temporale (la definizione che sento mia è che l'orizzonte arriva fino a quando ho necessità che i soldi lavorino per me), e credo pertanto che andrebbe rivista l'impostazione alla base della decisione.

  4. #44

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,218
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    154 Post(s)
    Potenza rep
    18732845
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    Secondo me se la cifra serve realmente ed integralmente tra 3 anni è sufficiente coprirsi dall'inflazione con uno strumento che contiene obbligazionari statali in euro di qualità (il classico Italia germania Francia potrebbe andare bene).

    Credo, ma magari sbaglio, che ci sia un errore di fondo nella concezione di orizzonte temporale (la definizione che sento mia è che l'orizzonte arriva fino a quando ho necessità che i soldi lavorino per me), e credo pertanto che andrebbe rivista l'impostazione alla base della decisione.
    Come ad esempio EMG, o XGLE, o fondi competitivi dal punto di vista costi/rendimenti. Alla fine avrebbero la funzione di contenere la volatilita' di un portafoglio. Soprattutto se l'impostazione è lazy e non viene gestito attivamente.

  5. #45

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,975
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    422 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da jumpinthemoney Visualizza Messaggio
    Come ad esempio EMG, o XGLE, o fondi competitivi dal punto di vista costi/rendimenti. Alla fine avrebbero la funzione di contenere la volatilita' di un portafoglio. Soprattutto se l'impostazione è lazy e non viene gestito attivamente.


    aggiungo (per chi ha sufficiente elasticità mentale) che, sebbene possa sembrare un paradosso, chi si muove per preservare il capitale non riuscirà ad accrescerlo, mentre chi si muove per accrescerlo riuscirà anche a preservarlo

  6. #46

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    Secondo me se la cifra serve realmente ed integralmente tra 3 anni è sufficiente coprirsi dall'inflazione con uno strumento che contiene obbligazionari statali in euro di qualità (il classico Italia germania Francia potrebbe andare bene).
    E quelli che seguono sono difensivi rispetto all'inflazione? Mi sfugge qualcosa.

    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    Credo, ma magari sbaglio, che ci sia un errore di fondo nella concezione di orizzonte temporale (la definizione che sento mia è che l'orizzonte arriva fino a quando ho necessità che i soldi lavorino per me), e credo pertanto che andrebbe rivista l'impostazione alla base della decisione.
    Questa frase non l'ho capita.

    Citazione Originariamente Scritto da jumpinthemoney Visualizza Messaggio
    Come ad esempio EMG, o XGLE, o fondi competitivi dal punto di vista costi/rendimenti. Alla fine avrebbero la funzione di contenere la volatilita' di un portafoglio. Soprattutto se l'impostazione è lazy e non viene gestito attivamente.
    EMG ha YTM 0,95% e duration 7,8
    XGLE ha YTM 0,54% e duration 7,8


    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    Io invece propongo un BTP Italia con duration 4,5 anni e rendimento 1,2%+ inflazione.

  7. #47

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,975
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    422 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    E quelli che seguono sono difensivi rispetto all'inflazione? Mi sfugge qualcosa.



    Questa frase non l'ho capita.

    che vuole dire che seguono ?
    io ho semplicemente detto che con un orizzonte temporale così punterei a proteggere il capitale cercando solamente di coprirmi dall'inflazione.
    ognuno scelga lo strumento che ritiene migliore.

    la frase si riferisce al fatto che spesso l'orizzonte temporale non è correttamente definito all'interno di un piano di investimenti. per questo ho sollevato il dubbio relativamente alla richiesta dell'utente. ripeto: l'orizzonte temporale è il tempo in cui ho bisogno che i soldi lavorino per me. quindi se oggi ho 40 anni e vado in pensione a 65 ma comunque ho un aspettativa di vita fino a 90 il mio orizzonte temporale corretto è 50, non 25.
    come questo poi vada tradotto il assets e percentuali è altra storia.

  8. #48
    L'avatar di masoking
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    1,019
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    545 Post(s)
    Potenza rep
    29341307
    Io sento come mio orizzonte quello che separa il potenziale accantonamento dal potenziale utilizzo, una sorta di bilancia commerciale degli investimenti, per cui ad una certa età uno può pensare di risucchiare le risorse per questioni legate alla salute, allo svago, ecc.
    Ma hai ragione a darne un'accezione più dinamica.
    Avere figli o nipoti nell'asse ereditario potrebbe prolungare il proprio orizzonte, quindi, in ultima istanza, la propria tolleranza alla volatilità.
    Eppure io circostanzio il prezzo e rendo flessibile la mia propensione al rischio, che adesso ad esempio (per fattori tecnici, guai se fossero macroeconomici) è magicamente bassa. Tra un mese non so.
    Insomma, di nuovo la conoscenza di sé viene prima della conoscenza dei mercati.

  9. #49

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,975
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    422 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da masoking Visualizza Messaggio
    Io sento come mio orizzonte quello che separa il potenziale accantonamento dal potenziale utilizzo, una sorta di bilancia commerciale degli investimenti, per cui ad una certa età uno può pensare di risucchiare le risorse per questioni legate alla salute, allo svago, ecc.
    Ma hai ragione a darne un'accezione più dinamica.
    Avere figli o nipoti nell'asse ereditario potrebbe prolungare il proprio orizzonte, quindi, in ultima istanza, la propria tolleranza alla volatilità.
    Eppure io circostanzio il prezzo e rendo flessibile la mia propensione al rischio, che adesso ad esempio (per fattori tecnici, guai se fossero macroeconomici) è magicamente bassa. Tra un mese non so.
    Insomma, di nuovo la conoscenza di sé viene prima della conoscenza dei mercati.
    va da sé che è legittimo e normale avere obbiettivi e necessità durante l'arco dell'esistenza e che il proprio piano di investimenti debba essere predisposto in funzione di questi.
    l'orizzonte temporale di fatto resta sempre quello.

  10. #50

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    5
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    Io insisto nel dire che i titoli di stato italiani sono sicuri. L'alternativa è un nuovo 2008, vale a dire una implosione del sistema finanziario se presupponiamo un ipotetico quanto improbabile default Italia.

    Tu nello specifico cosa proponi invece come alternativa a @910 ?

    E non diciamo per cortesia conti deposito in quanto il FITD è una foglia di fico nell'ipotetico scenario default Italia.
    @psicopompo scusa il ritardo, grazie mille per interesse. Mi occupo di altro, ma da quello che leggo/penso anche io non sarei troppo preoccupato da default Italia, un buon BTP può essere sicuramente una opzione

    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Con un pò di pazienza, tenendo conto dello 0,2% di imposta di bollo e del 26% di capital gain sui conti deposito si può spuntare, secondo me, un 1% lordo circa (forse intorno allo 0,8% netto). Però sconsiglio roba online di banche molto piccole o virtuali per importi molto grandi... detto questo uno 0,8% netto è sempre (secondo me) sotto il livello d'inflazione. Se i soldi vanno tenuti lì per anni ed anni valutare di diversificare almeno su una gestione separata (anche lì andiamoci calmi che i tassi sono in bolla e non ci sono fondi di tutela dei depositi etc...) o creare qualche portafogli d'investimento anche per parte del capitale.
    @bow

    si "purtroppo" CD conosco molto bene, perchè negli ultimi anni sono sempre stati parcheggiati temporaneamente in diversi CD approfittando un po' di tassi promozionali e un po' perchè era la soluzione più semplice, ma concordo che rendimenti netti difficilmente erano sopra 1%. Motivo per il quale vorrei valutare qualcosa di un po' più a lungo termine, ma con tassi che coprino almeno inflazione

    @masoking @Seboz

    esattamente, con "un po' più lungo termine" intenderei un orizzonte sui 5 anni (non veramente così fissi), superiore ai vincoli solitamente annuali dei CD, ma che permetta di scegliere se reinvestire o utilizzarli, senza dover attendere capelli bianchi

Accedi