[ESG] Enviromental, Social and Governance - Pagina 2
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Descalzi a tutto campo: Eni non sarà preda M&A, dividendo può salire
Eni è diventata la compagnia più efficiente tra le grandi con riserve proprie che sono state scoperte e non comprate, con costi per i nuovi barili molto bassi, a meno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da PPoli Visualizza Messaggio
    Sul discorso sostanza o apparenza (non solo in questo settore) potremmo parlare per ore, ma se tardo ancora a tornare a casa per cena mia moglie cambia la serratura e la mia figlia piccola mi sgrida perchè non ho studiato matematica con lei.
    Buona serata, anche se dovrai controllare gli esercizi di matematica

  2. #12
    L'avatar di cricket72
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    11,916
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    242 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    ESG, l’evoluzione sostenibile fa un nuovo passo avanti

    Di UBS ETF Italia

    Maggio 2, 2019



    Dall’S&P 500 alla versione ESG: il processo di selezione


    Dire che è un indice storico è dire poco: l’S&P 500, realizzato nel 1957, è il Benchmark dell’azionario statunitense per definizione, tanto che quasi tutti gli investitori lo utilizzano come elemento costitutivo del proprio portafoglio o come metrica per valutare le performance dello stesso.

    A gennaio è avvenuto il lancio della versione ESG, che consente agli investitori di accedere a un’analoga esposizione azionaria tenendo conto, al contempo, delle tematiche ESG. L’S&P 500 ESG esclude quindi le società che risultano coinvolte in attività controverse (dati da Sustainalytics) o non conformi ai principi del Global Compact delle Nazioni Unite (database S-Ray di Arabesque).

    Per eliminare le “esitazioni” in termini di sostenibilità all’interno di ogni settore, la selezione passa attraverso un terzo livello, che prevede l’utilizzo dei rating indipendenti ESG forniti da RobecoSAM. L’indice ESG risultante da questo processo replica il 75% della Capitalizzazione di mercato del parent index (l’S&P 500, appunto): alla fine di febbraio, l’S&P 500 ESG era composto da 324 titoli.


    ESG, l’evoluzione sostenibile fa un nuovo passo avanti – AdviseOnly

  3. #13

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,287
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    1513 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    I tracker Esg rischiano di scivolare sul petrolio


    Oggi che i criteri di sostenibilità Esg sono al centro di tutte le campagne del risparmio gestito, gli analisti stanno affinando i controlli sui portafogli dei prodotti, anche nel comparto dei fondi passivi.

    I tracker responsabili cominciano a rivelare qualche falla nei loro criteri “etici” di esclusione e i clienti più attenti iniziano ad accorgersene.

    Se infatti sono tradizionalmente escluse da tutti le aziende produttrici di armi “controverse”, risultano spesso ben presenti le società legate a carburanti fossili e comparto minerario, come Royal Dutch Shell o Rio Tinto.

    La paura dell’industria è che una loro cancellazione totale penalizzerebbe eccessivamente le performance ma non è difficile immaginare proteste dei clienti al grido di “non è veramente sostenibile”.

  4. #14

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    6,622
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    2495 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Esg

  5. #15
    L'avatar di plum
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Messaggi
    6,218
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    29 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Quanto sono affidabili i grafici di sovrapposizione di Mornigstar e in generale i grafici che si posso fare, inclusi quelli di Fineco. Voi come fate cosa usate?

    Io so che il grafico logaritmito è il più corrispondente alla realtà dei prezzi lungo il tempo. Dove trovare un sito che ci mette a disposizione grafici attendibili?

    Volevo swichare dal Quality ie00bl25jl35 a uno di questi.... a guardate il grafico il migliore sembra ancora il DB Equity Quality Factor (in rosso chiaro)

    Mi direte: che problema ti fai? ma i dati confondono almeno sul breve dando più apprezzamento alle aziende ESG e ai suoi etf.
    cosa ne pensate.


    [ESG] Enviromental, Social and Governance-5.jpg

  6. #16

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,287
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    1513 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Morningstar mette il rischio ESG nel Sustainability rating


    Morningstar innova ancora il suo Sustainability rating introdotto nel 2016 per aiutare gli investitori a valutare il portafoglio dei fondi dal punto di vista dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG). Il cambiamento è coerente con l’evoluzione della ricerca e la disponibilità di nuovi dati in questo campo.

    Cosa cambia

    La principale novità riguarda il fatto che al centro della valutazione verrà messo il rischio ESG calcolato da Sustainalytics per ciascuna azienda. Tale approccio, che utilizza la stessa scala per i vari settori, tiene in considerazione il fatto che società di differenti industrie sono esposte a rischi diversi. Ad esempio, per le compagnie petrolifere, metà dell'ESG risk deriva dalle emissioni di carbonio.

    Il Morningstar Sustainability rating, dunque, permetterà di valutare l’ESG risk di un portafoglio rispetto ai concorrenti. Non cambierà la distribuzione dei globi e il riferimento alle Morningstar global category. Dunque, il miglior 10% continuerà ad avere 5 globi, il successivo 22,5% 4 globi, e così via. Ma cosa significherà? I fondi con il massimo rating saranno quelli con un punteggio di rischio ESG più basso (in un range che va da zero a 100).

    In precedenza, la scala era invertita, ossia erano gli strumenti con punteggio più alto ad avere il miglior rating. Inoltre, il focus sul rischio renderà non più necessario calcolare l’indicatore di controversie e normalizzare i dati di Sustainalytics, perché i rischi ESG non sono calcolati a livello di singola industria, come accadeva per l’ESG score.

    Cosa è l’ESG risk

    Nella definizione di Sustainalytics, l’ESG risk è il rischio non gestito, ossia quello che si ottiene deducendo dall’esposizione totale ai rischi ESG la parte che l’azienda sta effettivamente gestendo. In questo modo, è possibile tenere conto dei rischi e delle opportunità che derivano dal processo di mitigazione di tali pericoli.

    I nuovi rating saranno operativi dal 31 ottobre 2019.


    Al link sotto la sezione Morningstar dedicata

    Tutto sugli Investimenti sostenibili

  7. #17

  8. #18

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    273
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    0

  9. #19

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    3,287
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    1513 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da psicopompo Visualizza Messaggio
    O entrambi. Ne stanno uscendo anche tra gli attivi...

    Una volta si era partiti (mi pare qualcuno sia ancora vivo) con i fondi etici...boh,sarà una "moda"

  10. #20

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    229
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    128 Post(s)
    Potenza rep
    876348
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    O entrambi. Ne stanno uscendo anche tra gli attivi...

    Una volta si era partiti (mi pare qualcuno sia ancora vivo) con i fondi etici...boh,sarà una "moda"
    Sono molto attratto da questo argomento, non so se ho iniziato a farci più caso, se sono gli algoritmi delle notizie ma vedo sostenibilità ovunque.

    Visto che mi piace sempre guardare agli stati uniti ho trovato molto interessante questo articolo: American sustainable funds outperform the market - Daily chart

    E mi sto informando in questo thread sugli investimenti sostenibili nel crowdfunding: RE-Lender | Reconversion crowdfunding

Accedi