Fondi pensione: parliamo di rendite - Pagina 45
PIL USA strabilia nonostante omicron, ecco perché. Fed pronta a ‘digerire’ anche un inizio 2022 a crescita negativa, priorità è scalfire l’inflazione
Debolezza dietro la facciata di un dato scintillante. Il PIL statunitense segna +6,9% nel quarto trimestre del 2021, ben oltre il +5,5% atteso. Il 2021 si chiude così con un corposo …
Non solo bitcoin ed ether, VanEck propone un ETN esposto su sei criptovalute
Investire in più criptovalute per diversificare l’esposizione implica la sfida di identificare quelle più rilevanti tra le tante disponibili. Per andare incontro a tale esigenza VanEck ha quotato sulla borsa …
IG vara il cash-back per chi fa trading con i Turbo24
IG ha presentato la sua iniziativa ?cash-back?, che permette ai trader di ricevere un rimborso mensile in base all?operatività. I clienti che operano sulla piattaforma proprietaria Spectrum Markets riceveranno infatti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #441
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,231
    Mentioned
    662 Post(s)
    Quoted
    10348 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

  2. #442
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,280
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2017 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Bisogna, però, fare attenzione ai costi che, in alcuni casi, possono superare anche il 10% annuo.


  3. #443
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,231
    Mentioned
    662 Post(s)
    Quoted
    10348 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Bisogna, però, fare attenzione ai costi che, in alcuni casi, possono superare anche il 10% annuo.

    Bisogna, però, fare attenzione separando il premio puro dal premio di tariffa!!!

    E' diverso, tu vai avanti co il 5 e l'8, loro danno rendimenti e garanzie. Insomma il dilemma è sempre quello vale l'enunciato di rruppoli o il detto: il saggio si assicura , lo stolto non si cura .

    Piccola osservazione:bisognerebbe enunciare il teorema di rruppoli lemmi e i corollari , per riatterrare sul pianeta FONDI PENSIONE. IMHO

  4. #444
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,384
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    3672 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    E' diverso, tu vai avanti co il 5 e l'8, loro danno rendimenti e garanzie. Insomma il dilemma è sempre quello vale l'enunciato di rruppoli o il detto: il saggio si assicura , lo stolto non si cura .

    IMHO
    Le assicurazioni hanno una propria utilità, ma qui non si sta discutendo dell'assicurarsi contro un rischio in generale.

    Qui si sta discutendo dell'assicurarsi contro un rischio specifico (essere anziani e poveri) che per molti (alias per coloro che avranno percorsi lavorativi lunghi senza discontinuità) non esiste, per la presenza del sistema di previdenza pubblico (al quale si contribuisce lautamente in fase di costanza di lavoro).

    La rendita obbligatoria (con l'unica condizione degli 80k) in tale situazione non è una assicurazione ma diventa un balzello da pagare per un'assicurazione di cui non si ha bisogno.

    E paradossalmente ne avrà meno bisogno proprio chi si troverà con una pensione pubblica più alta (numerosi studi dimostrano che la premorienza è più alta tra chi svolge lavori usuranti o vive anche da giovane in condizioni di precarietà economico-lavorativa).

  5. #445
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,231
    Mentioned
    662 Post(s)
    Quoted
    10348 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Le assicurazioni hanno una propria utilità, ma qui non si sta discutendo dell'assicurarsi contro un rischio in generale.

    Qui si sta discutendo dell'assicurarsi contro un rischio specifico (essere anziani e poveri) che per molti (alias per coloro che avranno percorsi lavorativi lunghi senza discontinuità) non esiste, per la presenza del sistema di previdenza pubblico (al quale si contribuisce lautamente in fase di costanza di lavoro).

    La rendita obbligatoria (con l'unica condizione degli 80k) in tale situazione non è una assicurazione ma diventa un balzello da pagare per un'assicurazione di cui non si ha bisogno.

    E paradossalmente ne avrà meno bisogno proprio chi si troverà con una pensione pubblica più alta (numerosi studi dimostrano che la premorienza è più alta tra chi svolge lavori usuranti o vive anche da giovane in condizioni di precarietà economico-lavorativa).
    Tu ti chiami marble? vuoi parlare con me o con lui di cosa ?

  6. #446
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,280
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2017 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Bisogna, però, fare attenzione separando il premio puro dal premio di tariffa!!!

    E' diverso, tu vai avanti co il 5 e l'8, loro danno rendimenti e garanzie. Insomma il dilemma è sempre quello vale l'enunciato di rruppoli o il detto: il saggio si assicura , lo stolto non si cura .

    Piccola osservazione:bisognerebbe enunciare il teorema di rruppoli lemmi e i corollari , per riatterrare sul pianeta FONDI PENSIONE. IMHO

    Il saggio ragiona prima di prendere una decisione, e non ha idee preconcette.

    I calcoli (non teoremi) di rrupoli si applicano alla fase di accumulo e sanciscono in modo matematico i margini di convenienza di un fondo pensione rispetto al fai da te. Trovo incomprensibile la tua ostilità preconcetta verso la matematica. Continui a puntare il dito sul 5 e 8 senza avere compreso il senso di quei numeri.

    Mi auguro che @rrupoli possa cimentarsi in altrettanti calcoli orientati a comprendere meglio pro e contro della fase di quiescenza, lasciata in pasto alle compagnie o gestita in proprio.

  7. #447
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,280
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2017 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Tu ti chiami marble? vuoi parlare con me o con lui di cosa ?
    beh, nel merito, quel link che hai inviato, a chi lo consiglieresti?

  8. #448
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    3,116
    Mentioned
    147 Post(s)
    Quoted
    2010 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Il saggio ragiona prima di prendere una decisione, e non ha idee preconcette.

    I calcoli (non teoremi) di rrupoli si applicano alla fase di accumulo e sanciscono in modo matematico i margini di convenienza di un fondo pensione rispetto al fai da te. Trovo incomprensibile la tua ostilità preconcetta verso la matematica. Continui a puntare il dito sul 5 e 8 senza avere compreso il senso di quei numeri.

    Mi auguro che @rrupoli possa cimentarsi in altrettanti calcoli orientati a comprendere meglio pro e contro della fase di quiescenza, lasciata in pasto alle compagnie o gestita in proprio.
    Concordo. Dove si arranca con la matematica il preconcetto la fa da padrone.

  9. #449

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    102
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    80 Post(s)
    Potenza rep
    9906798
    Ciao a tutti.
    Sono indeciso fra amundi secondapensione e il pip moneyfarm.
    Sto guardando questi punti.
    - A livello di rendita mi pare di capire che la rendita di amundi è rivalutabile mentre la rendita del Pip Moneyfarm no. Ciò significa che una volta avuta la rendita vitalizia se viene un 10% di inflazione annuo con il pip moneyfarm si rimane fregati mentre la rendita amundi godrà di una qualche rivalutazione? Per me questo aspetto sarebbe non secondario.
    - Tuttavia a livello di rendimento se vado sul sito della covip vedo che la linea più azionaria di MF ha avuto nel 2020 un rendimento enormemente superiore rispetto alla linea più azionaria di amundi (andando a memoria mi pare addirittura un 27% contro 7% circa). Possibile questa incredibile differenza di risultati fra i due comparti più dinamici di amundi è MF?
    - a livello di costi, amundi è meglio, ma se il rendimento e’ del 7% contro il 27% direi che va bene il maggior costo di MF!
    Quindi il pip MF dovrebbe essere preferibile ad amundi seconda pensione che leggendo sul fol è invece, mi pare di capire, considerata il top?

    Scusate, capisco poco della materia. In cosa sto sbagliando?

  10. #450
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,231
    Mentioned
    662 Post(s)
    Quoted
    10348 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Il saggio ragiona prima di prendere una decisione, e non ha idee preconcette.

    I calcoli (non teoremi) di rrupoli si applicano alla fase di accumulo e sanciscono in modo matematico i margini di convenienza di un fondo pensione rispetto al fai da te. Trovo incomprensibile la tua ostilità preconcetta verso la matematica. Continui a puntare il dito sul 5 e 8 senza avere compreso il senso di quei numeri.

    Mi auguro che @rrupoli possa cimentarsi in altrettanti calcoli orientati a comprendere meglio pro e contro della fase di quiescenza, lasciata in pasto alle compagnie o gestita in proprio.
    Non ho idee preconcette, un teorema nasce da un elaborato matematico prevede una ipotesi una tesi una dimostrazione e corollari.

    Definire i 3 elementi dell'enunciato è un teorema. Qual'è enunuciato di rruppoli , cosa vuole dimostrare , cosa ha dimostrato. Quali corollari sono conseguenti. Tutti conosciamo il teorema di Pitagora, di Euclide, di Talete , sarebbe utile conoscere il teorema di Rruppoli relativo alla PC . Non c'entra l'ostilità

    Senza polemica e con spirito costruttivo i preconcetti li ha chi mette avanti il costo di una polizza senza raffrontarlo con le garanzie . Chi sottoscrive una polizza senza stabilire un rapporto diretto costo/ garanzie non è saggio, o non è il saggio cui mi riferivo.

Accedi