Piani Individuali di Risparmio (PIR) Vol. II - Pagina 142
E’ crypto crash: bitcoin -50% dai massimi ed Ethereum -33% a gennaio. Che sta succedendo?
Nuovo tonfo del bitcoin e della altre principali criptovalute. L’ennesimo tonfo di Wall Street, anche ieri vittima di corposi ribassi a partire dall’indice Nasdaq, testimonia una fuga dal rischio da …
L’incastro perfetto per Quirinale e governo che farebbe gioire BTP e Piazza Affari
Con l’avvicinarsi del 24 gennaio, giorno della prima votazione per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, si è progressivamente acuita l?incertezza sulle prospettive per lo spread Btp-Bund, che ondeggia in …
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1411
    L'avatar di dnt
    Data Registrazione
    Jul 2004
    Messaggi
    4,184
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    944 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da blaklyon Visualizza Messaggio
    io credo di no, già sei al 30% con il titolo y il titolo x che è la radice non esiste più....... complimenti per il gain
    Ho arrotondato le cifre in modo da far capire meglio il concetto... in realtà il gain è molto inferiore
    Quindi tu dici che non è più possibile incrementare il titolo Y. In effetti il dubbio c'è.

  2. #1412
    L'avatar di oscar.pettinari
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    1,315
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    948 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da dnt Visualizza Messaggio
    Avevo nel PIR un titolo X ad un prezzo di acquisto del 7% sull'intero portafoglio (poniamo 7.000€ su un ptf totale di 100.000). Questo titolo negli anni è salito molto, poi c'è stata un'OPA a cui ho aderito e a seguito della quale ho reinvestito tutto l'importo acquistando un altro titolo Y (poniamo 30.000€ sempre su un ptf totale di 100.000).
    Oggi, secondo regolamento, potrei acquistare altri 3.000€ di questo titolo Y, portandolo a pesare il 33% del ptf complessivo. Ma questo non è contrario alla ratio dei PIR? E' sicuro che posso farlo?
    Secondo me si perche' quello che conta e' il costo/percentuale ptf iniziale ma siccome qualcuno potrebbe intrpretare la norma in modo diverso..eviterei. E comunque a quale pro sbilanciare il ptf su un singolo titolo?

  3. #1413

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    1207 Post(s)
    Potenza rep
    41872776
    per la legge puoi.
    se vuoi una conferma scritta, compri e poi mandi mail a Directa per chiedere un controllo sul PIR

  4. #1414

    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    671
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    170 Post(s)
    Potenza rep
    6536290
    Citazione Originariamente Scritto da AliasFringe Visualizza Messaggio
    Per ogni codice fiscale può esserci un solo conto PIR aperto ( ora esistono 2 tipologie di PIR in realtà quindi ogni individuo può investire in entrambi )
    È possibile avere il PIR Ordinario (introdotto nel 2017) presso presso un intermediario e il PIR Alternativo (introdotto nel 2020) presso altro intermediario?

    Grazie.

  5. #1415

    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    2,457
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1641 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da pzero Visualizza Messaggio
    È possibile avere il PIR Ordinario (introdotto nel 2017) presso presso un intermediario e il PIR Alternativo (introdotto nel 2020) presso altro intermediario?

    Grazie.
    Si

  6. #1416
    L'avatar di blaklyon
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    3,229
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    578 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da pzero Visualizza Messaggio
    È possibile avere il PIR Ordinario (introdotto nel 2017) presso presso un intermediario e il PIR Alternativo (introdotto nel 2020) presso altro intermediario?

    Grazie.
    hai trovato un in termediario che ti fa fare il pir fai da te?

  7. #1417
    L'avatar di dnt
    Data Registrazione
    Jul 2004
    Messaggi
    4,184
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    944 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Il governo ha dato parere positivo all’emendamento alla legge di Bilancio che estende al 31 dicembre 2022 il termine per effettuare gli investimenti godendo del credito d’imposta
    17/12/2021 | Redazione Advisor
    Via libera del governo alla proposta di estendere di un anno i benefici fiscali dei Pir alternativi. L’esecutivo, come si legge su MF Milano-Finanza, ha dato parere positivo all’emendamento alla legge di Bilancio che estende al 31 dicembre 2022 il termine per effettuare gli investimenti godendo del credito d’imposta, oggi limitato fino alla fine di quest’anno per i piani costituti dallo scorso gennaio.

    Un nuovo slancio per i comparti destinati al retail che investono sulle PMI italiane anche non quotate e che si collocano a metà strada tra i tradizionali fondi comuni aperti Pir, specializzati sulle aziende di Piazza Affari, e i più sofisticati fondi chiusi di private equity o venture capitale, che guardano principalmente alle aziende non quotate. La norma, spiegano fonti parlamentari, potrebbe tuttavia ancora essere sottoposta a riformulazione.



    Passando alle stime sugli afflussi dei PIR alternativi e ai vantaggi che questi prodotti potrebbero trarre dall’estensione dei benefici fiscali, proprio alla fine di novembre, Intermonte, nel report sull’andamento del segmento italiano delle mid-small caps realizzato, spiegava che “alla pubblicazione del report di giugno 2020, abbiamo anche aggiunto le nostre stime sugli afflussi previsti per i PIR alternativi. Diversi importanti asset manager italiani hanno ormai lanciato i loro nuovi fondi, per lo più ELTIF, conformi al regolamento e alla definizione dei PIR alternativi (e quindi soggetti ai benefici fiscali). Sulla base delle nostre aspettative per gli ELTIF, prevediamo una raccolta di 300 milioni di euro nel 2020, 1,5 miliardi nel 2021 e 1,8 miliardi nel 2022, raggiungendo così un AuM cumulativo di 3,6 miliardi di euro entro il 2022. Per il momento, le nostre stime sono più caute rispetto a quelle di Assogestioni per questo prodotto, che prevede una raccolta tra Eu3 e Eu5 miliardi all'anno. Per quanto riguarda i PIR alternativi, ricordiamo che negli ultimi giorni di dicembre 2020, è stato aggiunto alla Legge di Bilancio un emendamento che dà ai sottoscrittori di fondi PIR istituiti a partire dal 1° gennaio 2021 il diritto a un credito d'imposta su eventuali minusvalenze maturate su investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2021”.

    “Questo credito - concludevano i gestori di Intermonte - ha un massimale del 20% dell'importo investito ed è utilizzabile per un periodo di 10 anni. Riteniamo che il credito d'imposta possa rappresentare un ulteriore importante strumento di marketing per i PIR, migliorandone la visibilità sulle nostre stime per il 2021”.

  8. #1418
    L'avatar di oscar.pettinari
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    1,315
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    948 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Mettiamo volessi spostare un titolo da un secondo conto su directa e/o da altro c/c di un'altra banca.....nel mio conto Pir.....e questo titolo ha una plusvalenza del 10%, come si comporta directa? Mi sposta il titolo cosi' com'e' e paghero' il 26% di questo 10% solo quando vendero il titolo o altro?!

  9. #1419

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    1207 Post(s)
    Potenza rep
    41872776
    No, troppo comodo altrimenti investire sempre altrove e tenersi l'eventuale minusvalenza invece spostare l'eventuale plusvalenza sul PIR

  10. #1420
    L'avatar di pavlin
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,405
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    623 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da oscar.pettinari Visualizza Messaggio
    Mettiamo volessi spostare un titolo da un secondo conto su directa e/o da altro c/c di un'altra banca.....nel mio conto Pir.....e questo titolo ha una plusvalenza del 10%, come si comporta directa? Mi sposta il titolo cosi' com'e' e paghero' il 26% di questo 10% solo quando vendero il titolo o altro?!
    In quel caso è come se vendessi il titolo e lo ricomprassi dal PIR.
    Paghi il 26% sul guadagno (oppure accumuli la minus) sul conto normale e nel PIR ti viene registrato al valore del giorno.

Accedi