Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol II) - Pagina 30
Carige, prospetto aumento capitale alla Consob. Ricapitalizzazione ‘natalizia’, a marzo ritorno titolo in Borsa
Una ricapitalizzazione entro il 18 dicembre, prima di Natale dunque: stando ad alcune indiscrezioni stampa, l’aumento di capitale da 700 milioni approvato nel mese di settembre dall’assemblea straordinaria degli azionisti, …
Borse, il rally di Natale è un falso mito?
  C’è un miglior mese per investire in borsa? Tutti e nessuno. Le statistiche forniscono un buon supporto indicando delle tendenze, sia positive che negative, per determinati mesi dell’anno. Un …
Rivoluzione nei cieli: easyJet con Airbus per far decollare i primi aerei elettrici
Svolta green per easyJet. La compagnia area diventa la prima a volare a zero impatto di CO2. Oggi l’annuncio, da parte della stessa società britannica, della compensazione di tutte le …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #291

    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    423
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    226 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Franny Visualizza Messaggio
    Quando dici che serve x eliminare il rischio cambio x le valute diverse dall'euro, a cosa ti riferisci, ad un ETF?
    La copertura dal rischio cambio (hedging) la possono fare sia gli etf, che replicano peredissequamente l'andamento un indice, a meno della tracking difference, sia i fondi di investimento (sicav) che adottano una politica di investimento "attiva", nel senso che possono modificare di poco o tanto la propria allocazione rispetto a quella dall'indice che dichiarano come riferimento (benchmark), nella speranza di riuscire a fare meglio dell'indice. Questo aspetto "attivo" può valere sia per la composizione del paniere di azioni (di solito più concentrato su meno titoli) che per la modalità di copertura dal rischio valutario (hedging).

  2. #292

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,275
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    752 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da leptokurtosis Visualizza Messaggio
    La copertura dal rischio cambio (hedging) la possono fare sia gli etf, che replicano peredissequamente l'andamento un indice, a meno della tracking difference, sia i fondi di investimento (sicav) che adottano una politica di investimento "attiva", nel senso che possono modificare di poco o tanto la propria allocazione rispetto a quella dall'indice che dichiarano come riferimento (benchmark), nella speranza di riuscire a fare meglio dell'indice. Questo aspetto "attivo" può valere sia per la composizione del paniere di azioni (di solito più concentrato su meno titoli) che per la modalità di copertura dal rischio valutario (hedging).
    Quindi se lo fa x esempio Msci su quello quotato in USD, ci sarà un motivo, se fosse come dici te, che motivo ci sarebbe di proteggersi dal riskio cambio??

  3. #293

    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    808
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    18028922
    Citazione Originariamente Scritto da leptokurtosis Visualizza Messaggio
    Cerco di spiegarmi bene.
    L'Index provider fornisce un servizio: cioè definisce un indice che ha determinati criteri di composizione e fornisce tale servizio agli emittenti dell'etf, e per questo viene remunerato.
    Un indice (index) lo puoi calcolare in USD (dollari) oppure in Euro, ma si tratta solo di una valuta per far di conto, in quanto, chi acquista quell'indice attraverso un etf in realtà acquista un paniere di valute costutuito dalla sommatoria di tutte le componenti dell'indice.
    Esempio: l'indice misci world è un indice calcolato appunto da msci per un paniere di azioni a livello mondiale. L'indice contiene nr 'a' azioni degli usa nr 'b' azioni della gran bretagna, nr 'c' azioni del canada, nd 'd' azioni della germania, e così via. Per ciascuna azione viene assegnato un peso relativo in funzione della capitalizzazione di mercato della specifica azione rispetto al totale dell'indice.
    Le azioni usa presenti nel paniere possono essere quotate al NYSE oppure Nasdaq in USD (dollari), le azioni della gran bretagna sono quotate al LSE in GBP (sterline), e così via.
    Ecco che la valuta dell'indice (una convenzione per il calcolo) a te non interessa perchè in ogni caso tu ti trovi ad investire in un paniere di valute differenti dato dalla sommatoria di tutti i titoli azionari quotati in valute diverse su molti listini azionari nel mondo.

    La copertura dal rischio cambio (che ha un costo dato dal differenziale dei tassi delle rispettive valute) EUR hedged serve per eliminare il rischio cambio per le valute diverse dall'euro.
    Grazie mille.
    Domanda semplice semplice: il ter di un etf con copertura valutaria (ad esempio iShares MSCI World EUR Hedged UCITS ETF Acc; ter=0,55%) è ovviamente comprensivo di tutti i costi?

  4. #294

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    4,305
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    2508 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Franny Visualizza Messaggio
    Quindi se lo fa x esempio Msci su quello quotato in USD, ci sarà un motivo, se fosse come dici te, che motivo ci sarebbe di proteggersi dal riskio cambio??
    Ma guarda un po’ il Lyxor pure se ha l MSCI World con la scritta euro chi sa perché ha anche questo etf con il cambio coperto....che cosa strana un etf in euro che però ha la copertura in euro

    Lyxor MSCI World UCITS ETF Monthly Hedged D-EUR

    ....quando il tuo cervello capisce che non devi vedere la valuta del fondo ci fai un fischio....

  5. #295

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    4,305
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    2508 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da phantomas80 Visualizza Messaggio
    Grazie mille.
    Domanda semplice semplice: il ter di un etf con copertura valutaria (ad esempio iShares MSCI World EUR Hedged UCITS ETF Acc; ter=0,55%) è ovviamente comprensivo di tutti i costi?
    Assolutamente no la copertura valutaria varia e te ne rendi conto dal rendimento dello stesso etf con e senza copertura.

    Sarebbe bello che nel ter fosse compreso anche il costo della copertura.

  6. #296

    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    808
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    18028922
    Citazione Originariamente Scritto da giovanni123456789 Visualizza Messaggio
    Assolutamente no la copertura valutaria varia e te ne rendi conto dal rendimento dello stesso etf con e senza copertura.

    Sarebbe bello che nel ter fosse compreso anche il costo della copertura.
    Mediamente quanto potrebbe essere il costo della copertura? Uno 0,1%?

    P.S.
    differenziale dei tassi delle rispettive valute
    Tassi a...!?

  7. #297

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    4,305
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    2508 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da phantomas80 Visualizza Messaggio
    Mediamente quanto potrebbe essere il costo della copertura? Uno 0,1%?

    P.S.

    Tassi a...!?
    Forse volevi scrivere 1%....

    Etf meglio a cambio aperto o con copertura valutaria?, 2017 settembre 04

  8. #298

    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    5,187
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    2879 Post(s)
    Potenza rep
    0
    il costo dell'hedging è la differenza tra il Libor Overnight della coppia di valute che ci interessano.

  9. #299

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,275
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    752 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da giovanni123456789 Visualizza Messaggio
    Ma guarda un po’ il Lyxor pure se ha l MSCI World con la scritta euro chi sa perché ha anche questo etf con il cambio coperto....che cosa strana un etf in euro che però ha la copertura in euro

    Lyxor MSCI World UCITS ETF Monthly Hedged D-EUR

    ....quando il tuo cervello capisce che non devi vedere la valuta del fondo ci fai un fischio....
    Guarda x fammelo capire dovresti mettermi un grafico comparativo di un ETF con copertura e uno senza chiaramente lo stesso, forse li potrei capire meglio, grazie

  10. #300

    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    423
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    226 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Franny Visualizza Messaggio
    Guarda x fammelo capire dovresti mettermi un grafico comparativo di un ETF con copertura e uno senza chiaramente lo stesso, forse li potrei capire meglio, grazie
    Ti avevo già messo un esempio di grafico comparativo qua:
    ETF obbligazionario mondiale

    Ad esempio, per l'indice sotto descritto, con il paniere di valute così suddiviso ...

    Citazione Originariamente Scritto da leptokurtosis Visualizza Messaggio
    Infatti, nell'indice Bloomberg Barclays Global Aggregate Bond il dollaro (US) pesa per il 44,5%, poi c'è l'eurozona per 25,1% (dove non serve la copertura valutaria ) e poi il Giappone per il 16,6%, poi sterline (UK) per il 5%, poi le altre valute residuali....
    ... uno degli emittenti degli etf mi ha risposto che il costo di copertura per la versione EUR Hedged è

    Attualmente, il costo della copertura di tutte le valute sottostanti l’ETF in oggetto è di circa 1.64% l’anno, effettuata, come ha evidenziato correttamente lei, "vendendo contratti forward a un mese per tutte le valute presenti nell’indice originario".
    In particolare, il costo derivante dalla componente USD è del 2.95%, con un peso di circa il 44.50% il contributo per il portafoglio è di circa 1.31%.

Accedi