Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol II) - Pagina 127
Mercati di frontiera: chi sono e cosa hanno in più rispetto agli emergenti
La nuova sfida per gli investitori si chiama mercati di frontiera. Nuove aree geografiche, confinate fino a pochi anni fa alla periferia dei mercati globali e accessibili solo a operatori …
Corporate bond BBB, tassi mini e rischio alto. Se c’è recessione il declassamento a ‘junk’ non è lo scenario peggiore
Occhio al rischio insito nel boom di emissioni di  bond corporate ?investment grade? classificati con rating BBB. A lanciare l?allarme sono gli analisti di JP Morgan e Bank of America-Merrill Lynch …
Apple mai così bene dai tempi di Jobs, record in Borsa grazie a tregua dazi
E' tregua sui dazi tra Cina e Usa e i mercati hanno passato tutta la giornata di ieri assaporando la possibile intesa in arrivo da Washington. Mini-intesa poi puntualmente arrivata …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1261

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,968
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da mirkosalva Visualizza Messaggio
    Senza nulla togliere al vate, l'oro preso da solo è ovvio che non ha senso.
    È un asset da usare, se si vuole, solo come parte all'interno di un portafoglio, perché l'oro è decorellato sia alle azioni che ai bond. È più utile a ridurre le perdite in caso di shock inflattivi o recessioni, piuttosto che ad aumentare i rendimenti.

    Quindi in effetti è un grosso peccato che non hai fatto almeno uno dei portafogli con almeno il 10% di oro.

    Comunque grazie sempre per quello che hai fatto fino ad oggi.
    ipotizzando di avere un 10% di oro in uno scenario in cui azionario ed obbligazionario scendono di parecchio in modo correlato quanto pensi che la caduta di rendimento e l'innalzamento della vola possano essere contenuti dalla decima parte del portafoglio ?
    personalmente (ad eccezione degli emergenti che ho al 12% del portafoglio) non credo abbia senso detenere asset per meno del 15%.

  2. #1262
    L'avatar di Calmail
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    5,840
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    860 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Molto bello questo 3d, lo leggo da tempo con piacere.

    Immagino l'appello cadrà nel vuoto, ma sarei grato se si potesse aggiungere un portafoglio risk parity anche molto semplice (15% oro, 55% bonds e 30% azioni - Posso fornire gli ISIN di tre ETFs se necessario).

    Non metto in dubbio quello che dice l'oracolo di Omaha, però se bisogna seguire quello che consiglia lui allora l'unico portafoglio valido è 90% azioni e 10% bonds (l'ha ripetuto più volte consigliando di prendere ETF ad accumulo con minor costo possibile).

    A noi comuni mortali (che non abbiamo purtroppo le possibilità e la liquidità di WB per affrontare DD pesanti) l'oro serve per decorrelare. In questo senso, trovo molto più "pratici" i suggerimenti di Dalio (che piuttosto di essere pesantemente investiti in azioni consiglia di bilanciare andando a leva sulle obbligazioni e aggiungendo un po' di oro).

    Qualche contributo:

    Dalio spiega il proprio "sacro graal": perché è importante la decorrelazione:

    Ray Dalio breaks down his "Holy Grail" - YouTube

    Per chi vuole avere l'idea di un benchmark basato su un indice risk parity

    S&P Risk Parity Index

    Uno schema interessante per orientarsi:


    -screenshot-2019-08-21-00.29.52.jpg

    Qualche serie storica:

    -screenshot-2019-08-21-00.49.01.jpg

    Ritorni cumulati:

    -screenshot-2019-08-21-00.50.41.png

    Statistiche a confronto:

    -screenshot-2019-08-21-00.51.48.jpg

    P.S.
    Sperando di fare cosa gradita ho aggiunto un po' di tabelle...
    Ultima modifica di Calmail; 21-08-19 alle 00:58

  3. #1263
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    995
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    451 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Seboz Visualizza Messaggio
    ipotizzando di avere un 10% di oro in uno scenario in cui azionario ed obbligazionario scendono di parecchio in modo correlato quanto pensi che la caduta di rendimento e l'innalzamento della vola possano essere contenuti dalla decima parte del portafoglio ?
    personalmente (ad eccezione degli emergenti che ho al 12% del portafoglio) non credo abbia senso detenere asset per meno del 15%.
    esatto
    Per la cronaca avevo anche fatto delle simulazioni con una specie di risk parity con dentro l'oro ma la difficoltà di seguirlo (andava infatti calcolata la volatilità mobile di ogni singolo asset e aggiornarla nel tempo impostando la % di allocazione conseguentemente) oltre alle scarse performance mi hanno fatto propendere per eliminarlo.
    Chi ha paura dell'inflazione può ben prendere bond inflation linked.
    Il discorso della decorrelazione ha senso se il rendimento atteso degli investimenti è sufficientemente alto, mentre se non lo è (e l'oro non lo è) si può anche prendere un future che descrive la nuvolosità sopra la città di New York o la distanza Terra- Saturno. La decorrelazione non basta per far scegliere un asset e metterlo nel portafoglio. Per altre commodities meno ancora perché sono fortemente correlate al ciclo economico (es. Petrolio)
    Prendetela come provocazione io invece dell'oro a questo punto prenderei criptovalute: hanno dimostrato rendimenti stratosferici e rifugio da casini economici, finché qualcuno li compra...

    In riferimento alle teorie di Dalio: guarda caso l'ora sale e rispuntano le teorie Goldish ... dove erano questi guru quando l'oro collassava da quasi 2000 $ l'oncia a 1100 ?!
    Le differenze di circa il 10% in 10 anni tra il suo portafoglio e un altro 60-40 sono talmente minime che possono facilmente essere ribaltate. Ho paura che l'approccio che utilizza infatti costi una montagna di soldi di commissioni per ribilanciare i pesi, altra cosa del RIsk parity che non mi convince. Comunque un risk parity lo monitoro, si tratta del fondo Invesco Balanced-Risk Allocation Fund A, non mi sembra eccella particolarmente.
    Ultima modifica di GreedyTrader; 21-08-19 alle 08:55

  4. #1264

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    1,937
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    1230 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    -orop.jpg

  5. #1265
    L'avatar di Calmail
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    5,840
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    860 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    esatto
    Per la cronaca avevo anche fatto delle simulazioni con una specie di risk parity con dentro l'oro ma la difficoltà di seguirlo (andava infatti calcolata la volatilità mobile di ogni singolo asset e aggiornarla nel tempo impostando la % di allocazione conseguentemente) oltre alle scarse performance mi hanno fatto propendere per eliminarlo.
    Chi ha paura dell'inflazione può ben prendere bond inflation linked.
    Il discorso della decorrelazione ha senso se il rendimento atteso degli investimenti è sufficientemente alto, mentre se non lo è (e l'oro non lo è) si può anche prendere un future che descrive la nuvolosità sopra la città di New York o la distanza Terra- Saturno. La decorrelazione non basta per far scegliere un asset e metterlo nel portafoglio. Per altre commodities meno ancora perché sono fortemente correlate al ciclo economico (es. Petrolio)
    Prendetela come provocazione io invece dell'oro a questo punto prenderei criptovalute: hanno dimostrato rendimenti stratosferici e rifugio da casini economici, finché qualcuno li compra...

    In riferimento alle teorie di Dalio: guarda caso l'ora sale e rispuntano le teorie Goldish ... dove erano questi guru quando l'oro collassava da quasi 2000 $ l'oncia a 1100 ?!
    Le differenze di circa il 10% in 10 anni tra il suo portafoglio e un altro 60-40 sono talmente minime che possono facilmente essere ribaltate. Ho paura che l'approccio che utilizza infatti costi una montagna di soldi di commissioni per ribilanciare i pesi, altra cosa del RIsk parity che non mi convince. Comunque un risk parity lo monitoro, si tratta del fondo Invesco Balanced-Risk Allocation Fund A, non mi sembra eccella particolarmente.
    Grazie per il feedback, seguo con attenzione perché sono più interessato a trovare opinioni diverse dalle mie, piuttosto che conformi (in modo da evitare il confirmation bìas).

    Di Dalio purtroppo (come Buffet) possiamo raccogliere i principi. Imitare quello che fa in Bridgewater per un comune mortale è impossibile anche conoscendo la formula esatta. Considera però che lui fa ricorso alla leva finanziaria sulle obbligazioni nel suo portafoglio per centrare la parità di rischio realizzando contemporaneamente decine di scommesse decorrelate. Quindi non si tratta semplicemente di aggiungere un 10% - 15% di materie prime. In ogni caso qualcosa da raccogliere c'è sempre, considerando che lui ha 1500 persone che hanno testato questi concetti con serie storiche davvero molto estese (parliamo ad esempio di vedere come avrebbe tenuto un portafoglio durante la repubblica di Waimer) ed i risultati dell'All Weather sono sempre stati interessanti. Leggevo qualche post fa un utente sottolineare che il passato non si ripete, ci sono alcuni video interessanti nei quali Dalio spiega che il problema è che alcuni eventi si ripetono nell'arco di 150-200 anni quando la vita media della persona è la metà o un terzo di questo lasso di tempo. Così, ogni volta sembrano "nuovi" ma lo schema di funzionamento resta fondamentalmente lo stesso...

    P.s.
    Se vuoi monitorare un risk parity ti consiglio l'indice di S&P che ho linkato nel mio post precedente, se non altro per la consiste documentazione che trovi all'interno dello stesso sito a supporto della composizione. Lascerei perdere l'Invesco, è come paragonare i tuoi portafogli ETFs con un fondo bilanciato venduto allo sportello...
    Ultima modifica di Calmail; 21-08-19 alle 09:16

  6. #1266

    Data Registrazione
    Feb 2019
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0

  7. #1267
    L'avatar di zagor29
    Data Registrazione
    Dec 2000
    Messaggi
    10,331
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1121 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Calmail Visualizza Messaggio
    Molto bello questo 3d, lo leggo da tempo con piacere.

    Immagino l'appello cadrà nel vuoto, ma sarei grato se si potesse aggiungere un portafoglio risk parity anche molto semplice (15% oro, 55% bonds e 30% azioni - Posso fornire gli ISIN di tre ETFs se necessario).

    Non metto in dubbio quello che dice l'oracolo di Omaha, però se bisogna seguire quello che consiglia lui allora l'unico portafoglio valido è 90% azioni e 10% bonds (l'ha ripetuto più volte consigliando di prendere ETF ad accumulo con minor costo possibile).

    A noi comuni mortali (che non abbiamo purtroppo le possibilità e la liquidità di WB per affrontare DD pesanti) l'oro serve per decorrelare. In questo senso, trovo molto più "pratici" i suggerimenti di Dalio (che piuttosto di essere pesantemente investiti in azioni consiglia di bilanciare andando a leva sulle obbligazioni e aggiungendo un po' di oro).

    Qualche contributo:

    Dalio spiega il proprio "sacro graal": perché è importante la decorrelazione:

    Ray Dalio breaks down his "Holy Grail" - YouTube

    Per chi vuole avere l'idea di un benchmark basato su un indice risk parity

    S&P Risk Parity Index

    Uno schema interessante per orientarsi:


    -screenshot-2019-08-21-00.29.52.jpg

    Qualche serie storica:

    -screenshot-2019-08-21-00.49.01.jpg

    Ritorni cumulati:

    -screenshot-2019-08-21-00.50.41.png

    Statistiche a confronto:

    -screenshot-2019-08-21-00.51.48.jpg

    P.S.
    Sperando di fare cosa gradita ho aggiunto un po' di tabelle...
    Hai Isin di qualche interessante ETF obbligazionario in leva o anche etc? Io ho il bund2l in portafoglio che mi sta dando soddisfazioni

  8. #1268
    L'avatar di Calmail
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    5,840
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    860 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da zagor29 Visualizza Messaggio
    Hai Isin di qualche interessante ETF obbligazionario in leva o anche etc? Io ho il bund2l in portafoglio che mi sta dando soddisfazioni
    Personalmente non utilizzo ETF in leva ma faccio ricorso ai classici servizi di marginazione a l/termine che offrono un po' tutti i broker specializzati nel trading. Non ho approfondito questo genere di prodotti perché non credo che sarebbe una soluzione efficiente, soprattutto se parliamo di mercato obbligazionario... forse per chi ha minus da compensare può aver senso, ma per quello basterebbe tradare un po' una parte dell'Etc sull'oro.

  9. #1269
    L'avatar di Calmail
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    5,840
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    860 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Potresti provare a mettere assieme qualcosa con questo sull'oro IE00B8HGT870 e questo sull'S&P500 IE00B7Y34M31, ma per le obbligazioni credo proprio che sei obbligato ad usare la marginazione...

  10. #1270

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    198
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    154 Post(s)
    Potenza rep
    2611350
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    -orop.jpg
    interessante. Leggermente meglio con il 10% di oro. Anche se non si tiene conto delle eventuali spese di ribalanciamento che potrebbero essere più alte con 3 etf rispetto a due

Accedi