Obbligazionari a breve a medio o a lungo termine?
Posizioni nette corte: Bio-on sale al quarto posto dei più shortati, dentro Italgas
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è UBI Banca con 7 posizioni short aperte per una …
Carige è salva: svanisce l’incubo liquidazione grazie a passo indietro di Malacalza
Alla fine Malacalza Investimenti ha disertato l'assemblea dei soci di Banca Carige permettendo che il piano di rafforzamento patrimoniale non incontrasse ostacoli. L'assemblea degli azionisti di Carige ha infatti approvato …
Enel flirta con i massimi storici ed è coro di Buy tra gli analisti. Da lunedì sarà nell’Euro Stoxx 50
Enel inarrestabile a Piazza Affari con il titolo che ha toccato oggi i nuovi massimi pluriennali, avvicinando ulteriormente i massimo storici che risalgono al lontano 2000 poco sopra il muro …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
1231151101 Ultima

  1. #1
    L'avatar di cricket72
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    11,858
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

    Obbligazionari a breve a medio o a lungo termine?

    in questa fase di mercato come avete allocato la parte obbligazionaria del portafoglio?

    allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire

    allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire

    che consiglio date?

  2. #2
    L'avatar di templar
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    3,537
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    934 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da cricket72 Visualizza Messaggio
    in questa fase di mercato come avete allocato la parte obbligazionaria del portafoglio?

    allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire

    allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire


    che consiglio date?



    consiglio? studiare le basi più elementari, proprio l'abc, ancor più: "le aste", dell'investimento finanziario...
    le tue due "allocazioni" ipotetiche, oltrechè pleonastiche e retoriche ( quella specie di outlook va fatto sempre ad ogni investimento obbligazionario, non solo, come tu scrivi, "in questa fase di mercato"), sono entrambe palesemente false ( o comunque mal scritte):

    falsità nr 1: " allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire": senza troppi blabla, si veda il grafichetto da asilo infantile allegato per sottolineare il total return di un investimento su una obbligazione quinquennale di fv 1000 dollari, che paghi il 2% all'anno, in caso di innalzamento dei tassi dell' 1% per ogni anno di durata fino al rimborso del principal ( il principio generale è abbastanza analogo con un fondo, che è sostanzialmente un constant maturity bond): hai una perdita in conto capitale solo se si vende il bond prima di 4 anni...

    falsità nr 2: " allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire ": il mercato già sconta l'ipotesi inflazionistica corrente, e al massimo il bond può risentirne solo in caso di "sorprese" inflazionistiche...

    Tenere long-term bonds in un contesto di tassi in crescita può spaventare solo se non si ha intenzione di conservarli per un lungo periodo. Dovrebbe spaventare di più il caso in cui i tassi rimangono molto bassi perché la crescita economica resta debole, perchè in questo caso gli investitori con una bassa propensione al rischio soffriranno per generare rendimenti soddisfacenti in confronto con l' investimento azionario ( il quale ultimo, peraltro, storicamente si è anche dimostrato essere un miglior protettore dall'inflazione)

    Hai aperto l'ennesimo 3d inutile della sezione: sarebbe stato più interessante aprire un 3d tipo, per esempio: nell'ipotesi di tassi in crescita ( ipotesi correntemente tutta da dimostrare e verificare) qual è l'investimento più razionale in ragione della propria propensione al rischio?
    Immagini Allegate Immagini Allegate Obbligazionari a breve a medio o a lungo termine?-bonds_1-1.png 

  3. #3
    L'avatar di cricket72
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    11,858
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da templar Visualizza Messaggio
    consiglio? studiare le basi più elementari, proprio l'abc, ancor più: "le aste", dell'investimento finanziario...
    le tue due "allocazioni" ipotetiche, oltrechè pleonastiche e retoriche ( quella specie di outlook va fatto sempre ad ogni investimento obbligazionario, non solo, come tu scrivi, "in questa fase di mercato"), sono entrambe palesemente false ( o comunque mal scritte):

    falsità nr 1: " allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire": senza troppi blabla, si veda il grafichetto da asilo infantile allegato per sottolineare il total return di un investimento su una obbligazione quinquennale di fv 1000 dollari, che paghi il 2% all'anno, in caso di innalzamento dei tassi dell' 1% per ogni anno di durata fino al rimborso del principal ( il principio generale è abbastanza analogo con un fondo, che è sostanzialmente un constant maturity bond): hai una perdita in conto capitale solo se si vende il bond prima di 4 anni...

    falsità nr 2: " allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire ": il mercato già sconta l'ipotesi inflazionistica corrente, e al massimo il bond può risentirne solo in caso di "sorprese" inflazionistiche...

    Tenere long-term bonds in un contesto di tassi in crescita può spaventare solo se non si ha intenzione di conservarli per un lungo periodo. Dovrebbe spaventare di più il caso in cui i tassi rimangono molto bassi perché la crescita economica resta debole, perchè in questo caso gli investitori con una bassa propensione al rischio soffriranno per generare rendimenti soddisfacenti in confronto con l' investimento azionario ( il quale ultimo, peraltro, storicamente si è anche dimostrato essere un miglior protettore dall'inflazione)

    Hai aperto l'ennesimo 3d inutile della sezione: sarebbe stato più interessante aprire un 3d tipo, per esempio: nell'ipotesi di tassi in crescita ( ipotesi correntemente tutta da dimostrare e verificare) qual è l'investimento più razionale in ragione della propria propensione al rischio?
    chiedevo perche' vedo che da un punto di vista tattico alcuni hanno una allocazione obbligazionaria a breve mentre altri a medio lungo termine

    la tua quota obbligazionaria in questo momento in quale parte della curva la tieni posizionata?

    o tieni solo azionario?

  4. #4
    L'avatar di waltermasoni
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    7,321
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    3768 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da templar Visualizza Messaggio
    consiglio? studiare le basi più elementari, proprio l'abc, ancor più: "le aste", dell'investimento finanziario...
    le tue due "allocazioni" ipotetiche, oltrechè pleonastiche e retoriche ( quella specie di outlook va fatto sempre ad ogni investimento obbligazionario, non solo, come tu scrivi, "in questa fase di mercato"), sono entrambe palesemente false ( o comunque mal scritte):

    falsità nr 1: " allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire": senza troppi blabla, si veda il grafichetto da asilo infantile allegato per sottolineare il total return di un investimento su una obbligazione quinquennale di fv 1000 dollari, che paghi il 2% all'anno, in caso di innalzamento dei tassi dell' 1% per ogni anno di durata fino al rimborso del principal ( il principio generale è abbastanza analogo con un fondo, che è sostanzialmente un constant maturity bond): hai una perdita in conto capitale solo se si vende il bond prima di 4 anni... hai detto niente!!!

    falsità nr 2: " allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire ": il mercato già sconta l'ipotesi inflazionistica corrente, e al massimo il bond può risentirne solo in caso di "sorprese" inflazionistiche... non concordo affatto!!!

    Tenere long-term bonds in un contesto di tassi in crescita può spaventare solo se non si ha intenzione di conservarli per un lungo periodo. Dovrebbe spaventare di più il caso in cui i tassi rimangono molto bassi perché la crescita economica resta debole, perchè in questo caso gli investitori con una bassa propensione al rischio soffriranno per generare rendimenti soddisfacenti in confronto con l' investimento azionario ( il quale ultimo, peraltro, storicamente si è anche dimostrato essere un miglior protettore dall'inflazione)

    Hai aperto l'ennesimo 3d inutile della sezione: sarebbe stato più interessante aprire un 3d tipo, per esempio: nell'ipotesi di tassi in crescita ( ipotesi correntemente tutta da dimostrare e verificare) qual è l'investimento più razionale in ragione della propria propensione al rischio?
    . Un vero simpaticone e soprattutto sapientino: soggetto da evitare (dico di te ovviamente non del bravo cricket che è un signore per come ti risponde in maniera garbata)

  5. #5

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    746
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    251 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da cricket72 Visualizza Messaggio
    in questa fase di mercato come avete allocato la parte obbligazionaria del portafoglio?

    allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire

    allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire

    che consiglio date?
    Io consigli ovviamente non ne do , specialmente a un moderatore,posso solo dire che la mia situazione è molto liquida, molti cd liberi, un po di obbligazionario emergente in valuta locale in fondo, un po di lungo e molto di breve in euro.
    Dopo le elezioni Italiche vedremo cosa succede sui BTP, se dovessero esserci dei crolli , comprerò i lunghi, altrimenti si vedrà come saremo messi ( in generale ).
    Non ho nessuno che mi da consigli eruditi e pertanto continuo, a piccoli passi, a seguire il mio intuito.

  6. #6
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,406
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    970 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da cricket72 Visualizza Messaggio
    in questa fase di mercato come avete allocato la parte obbligazionaria del portafoglio?

    allocando a breve termine potrebbero alzarsi i tassi a breve a causa delle banche centrali e i titoli ne possono risentire

    allocando a lungo termine potrebbero alzarsi i tassi a lungo a causa inflazione e i titoli ne possono risentire

    che consiglio date?
    Consiglio di investire seguendo il proprio profilo di rischio e i propri obiettivi con cifre adeguate e fregarsene delle considerazioni sui mercati.
    Se si gestiscono cifre non enormi, consiglio anche di investire l'eventuale cifra da destinare alla parte beve-media(1-5y a basso-medio rischio) su dei cd con durata max 12m da rinnovare, perchè il rendimento è +/- quello di quell'area d'investimento, ma è garantito...non tatticamente, in maniera istituzionalizzata(finchè ci sono).

  7. #7
    L'avatar di cricket72
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    11,858
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da ludwing Visualizza Messaggio
    Io consigli ovviamente non ne do , specialmente a un moderatore,posso solo dire che la mia situazione è molto liquida, molti cd liberi, un po di obbligazionario emergente in valuta locale in fondo, un po di lungo e molto di breve in euro.
    Dopo le elezioni Italiche vedremo cosa succede sui BTP, se dovessero esserci dei crolli , comprerò i lunghi, altrimenti si vedrà come saremo messi ( in generale ).
    Non ho nessuno che mi da consigli eruditi e pertanto continuo, a piccoli passi, a seguire il mio intuito.
    non succede niente se esprimi un tuo pensiero il forum e' libero e si possono avere diversi spunti e punti di vista anche diversi

  8. #8
    L'avatar di cricket72
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    11,858
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Consiglio di investire seguendo il proprio profilo di rischio e i propri obiettivi con cifre adeguate e fregarsene delle considerazioni sui mercati.
    Se si gestiscono cifre non enormi, consiglio anche di investire l'eventuale cifra da destinare alla parte beve-media(1-5y a basso-medio rischio) su dei cd con durata max 12m da rinnovare, perchè il rendimento è +/- quello di quell'area d'investimento, ma è garantito...non tatticamente, in maniera istituzionalizzata(finchè ci sono).
    io stavo guardando il portafoglio tattico con rischio basso e orizzonte temporale di 18mesi - 3anni di adviseonly e mi e' saltato subito all'occhio che per la sola parte obbligazionaria (50%) hanno un 35% in etf investment grade con duration elevata e un 15% in liquidita'

  9. #9
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    4,406
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    970 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da cricket72 Visualizza Messaggio
    io stavo guardando il portafoglio tattico con rischio basso e orizzonte temporale di 18mesi - 3anni di adviseonly e mi e' saltato subito all'occhio che per la sola parte obbligazionaria (50%) hanno un 35% in etf investment grade con duration elevata e un 15% in liquidita'
    Mah?? un 40% di azioni per un profilo basso 18mesi-3anni mi sembra una follia....poi probabilmente cambieranno il portafoglio periodicamente, ma mi lascia perplesso alquanto.
    Per me un profilo basso con quella durata va spiattellato tranquillamente su dei cd, più un qualcosa liquido euro per evitare bail in e scenari apocalittici finanziari...un 5/10% di azioni in crollo sarebbe assorbito nel peggiore dei casi dai rendimenti dei cd in 3 anni, quindi in teoria ci può stare, ma se si parte con un -3% prima che arrivino i proventi dei cd si rischia già lo smobilizzo.

  10. #10
    L'avatar di templar
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    3,537
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    934 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da cricket72 Visualizza Messaggio
    chiedevo perche' vedo che da un punto di vista tattico alcuni hanno una allocazione obbligazionaria a breve mentre altri a medio lungo termine

    la tua quota obbligazionaria in questo momento in quale parte della curva la tieni posizionata?

    o tieni solo azionario?
    facevo le pulci alle tue proposizioni, solo per sottolineare che investire in obbligazioni, a mio parere, è molto, ma MOLTO più difficile delle altre asset class ( azioni, commodities, etc), soprattutto dopo un ciclo epocale positivo di durata trentennale.......tra l'altro richiede un background e una expertise non alla portata dell'investitore medio, figuriamoci del piccolo...
    yield curve, questa sconosciuta...

    PS zero...e zero...esattamente come nel 2007...

Accedi