Per i Fondi è obbligatorio il deposito titoli?
Siamo all’inizio dello Squid Game dei mercati, resta da vedere chi sopravviverà al rialzo dei tassi
Di seguito riportiamo l’analisi di Mark Dowding, CIO di BlueBay, relativa all’ultima settimana sui mercati.  Quando non sono stati seduti a fantasticare sulla surreale serie di Netflix, Squid Game, gli …
Analisti danno ragione a Gubitosi, Telecom Italia tra i titoli più sottovalutati del Ftse Mib. C’è chi vede oltre +100% di upside
Telecom Italia si appresta a diffondere settimana prossima i risultati del 3° trimestre (cda il 27 ottobre) e tra gli analisti c’è un cauto ottimismo dettato dal traino del Brasile …
Trump SPACca a Wall Street, il titolo della sua piattaforma social raddoppia ancora dopo folgorante +350% di giovedì
Rialzo stellare quello che sta registrando a Wall Street un titolo, quello della società SPAC Digital World Acquisition Corp che ha chiuso ieri le contrattazioni a +350%e oggi preannuncia un …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Oct 2017
    Messaggi
    122
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    71 Post(s)
    Potenza rep
    1874478

    Per i Fondi è obbligatorio il deposito titoli?

    Non ho alcuna conoscenza in materia quindi rischio di cadere nella scontatezza. Ho provato a cercare sul forum ma non sono riuscito a trovare risposte alla mia domanda: è possibile sottoscrivere fondi senza un deposito titoli? È possibile sottoscrivere il fondo direttamente con la SGR senza passare per una banca intermediaria?

    Grazie

  2. #2
    L'avatar di Davidin
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1,362
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    120 Post(s)
    Potenza rep
    18164867
    Poteri dire dipende.... Mi ricordo che con intesa 10 anni fa sottoscrissi dei fondi eurizon senza deposito con webank invece è obbligatorio.... Però i più esperti saranno anche più precisi

  3. #3

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    4,335
    Mentioned
    62 Post(s)
    Quoted
    2093 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Davidin Visualizza Messaggio
    Poteri dire dipende.... Mi ricordo che con intesa 10 anni fa sottoscrissi dei fondi eurizon senza deposito con webank invece è obbligatorio.... Però i più esperti saranno anche più precisi
    Con intesa basta(va) una rubrica fondi,a meno di avere altri titoli

    Penso anche per altri. Copio da altro 3d (articolo del sole)

    Per i risparmiatori che hanno solo fondi comuni in portafoglio non è necessario aprire un deposito titoli presso il proprio intermediario. Da un punto di vista amministrativo il fondo comune non è un titolo vero e proprio, ma una sorta di evidenza contabile e come tale ha un costo di tenuta conto vicino allo zero.
    Solo con la paventata dematerializzazione delle quote diventerebbe indispensabile formalizzare il rapporto tra banca e cliente in un contratto di custodia o amministrazione titoli.
    A oggi le quote dei fondi comuni possono essere detenuti in una "rubrica fondi" o "deposito virtuale" presso la propria banca, senza sostenere alcun costo e senza pagare l'imposta di bollo.
    Un'eventualità che emerge dalla lettura di un passaggio della circolare del ministero delle Finanze n. 165 E del 1998 al paragrafo 3.3.1. e confermata anche nel più recente decreto 225/2010 (cosiddetto milleproroghe), all'art 2, comma 78, dove c'è un esplicito riferimento alla detenzione di quote di fondi «in assenza di un formale contratto di custodia e amministrazione».
    Ultima modifica di oceanic815; 06-11-17 alle 07:56

  4. #4

    Data Registrazione
    Oct 2017
    Messaggi
    122
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    71 Post(s)
    Potenza rep
    1874478
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    Con intesa basta(va) una rubrica fondi,a meno di avere altri titoli

    Penso anche per altri. Copio da altro 3d (articolo del sole)

    Per i risparmiatori che hanno solo fondi comuni in portafoglio non è necessario aprire un deposito titoli presso il proprio intermediario. Da un punto di vista amministrativo il fondo comune non è un titolo vero e proprio, ma una sorta di evidenza contabile e come tale ha un costo di tenuta conto vicino allo zero.
    Solo con la paventata dematerializzazione delle quote diventerebbe indispensabile formalizzare il rapporto tra banca e cliente in un contratto di custodia o amministrazione titoli.
    A oggi le quote dei fondi comuni possono essere detenuti in una "rubrica fondi" o "deposito virtuale" presso la propria banca, senza sostenere alcun costo e senza pagare l'imposta di bollo.
    Un'eventualità che emerge dalla lettura di un passaggio della circolare del ministero delle Finanze n. 165 E del 1998 al paragrafo 3.3.1. e confermata anche nel più recente decreto 225/2010 (cosiddetto milleproroghe), all'art 2, comma 78, dove c'è un esplicito riferimento alla detenzione di quote di fondi «in assenza di un formale contratto di custodia e amministrazione».
    Ti ringrazio per avermi riportato questo articolo da altro thread che io, purtroppo, non avevo trovato.

    In sostanza dovrei parlare con la mia banca. Se decidessi di aprire un conto online, sono limitato ai fondi che quella banca mi offre o tendenzialmente posso aderire a tutti i fondi presenti sul mercato che nel regolamento non hanno limiti particolari per i partecipanti?

  5. #5

    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    731
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    479 Post(s)
    Potenza rep
    32891728
    A meno che tu non voglia acquistare fondi quotati online devi necessariamente passare per un intermediario. Puoi avere ad esempio c/c in una banca e comprare quote di una sicav o di un fondo tramite una sim senza necessità di aprire deposito titoli ma bonificando direttamente alla sgr di turno.

Accedi