Seeking α Investing Strategy - Pagina 4
Mef, al tavolo di Gualtieri tutti i dossier che ‘scottano’: Mps, ma anche quote Stato in Poste, Enav, Eni, STM
Indiscrezioni stampa riportano che torna l'ipotesi che Cdp acquisti dal Mef quote di Poste, Enav, Eni e StM, a condizione che....
Non solo Bce, tassi negativi: anche banche danesi contro affronto dovish politica monetaria
Banche danesi lanciano l’SOS. A essere infuriate contro i tassi negativi non sono solo le banche tedesche, che si sono messe in primo piano nella crociata contro la politica monetaria …
Atlantia precipita ancora in Borsa, i Benetton pronti a chiedere la testa di Castellucci
Mentre prosegue la debacle in Borsa, la famiglia Benetton si appresta a discutere su come proteggere i propri asset a fronte delle indagini in corso sul crollo del Ponte Morandi, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #31
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0

    The Upside/Downside Capture Ratio

    The Upside And Downside Of Market Capture With Alternatives | Seeking Alpha

    Nel lungo periodo gli investimenti alternativi possono conseguire risultati migliori, con minore volatilità, rispetto al tradizionale rapporto 60/40 fra azioni e bond. In che modo? Limitandosi a guadagnare meno quando il mercato sale e a perdere molto meno quando il mercato scende.

    Una strategia che guadagna il 50% di quanto fa il mercato (quando il mercato sale) e perde il 20% di quanto fa il mercato (quando il mercato scende) ricorda il paradosso di Achille e la tartaruga: chi va piano, va sano e va lontano. Negli ultimi vent'anni una strategia up/down 50/20 avrebbe fatto meglio della 60/40 azioni/bond e molto meglio del buy&hold.

    Le strategie up/down capture ratio possono essere considerate come polizze assicurative: si paga un premio rinunciando al 50% dei guadagni, per poter evitare l' 80% delle perdite. Sono possibili strategie alternative con diverse combinazioni di upside/downside capture.

  2. #32

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    241
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    The Upside And Downside Of Market Capture With Alternatives | Seeking Alpha

    Nel lungo periodo gli investimenti alternativi possono conseguire risultati migliori, con minore volatilità, rispetto al tradizionale rapporto 60/40 fra azioni e bond. In che modo? Limitandosi a guadagnare meno quando il mercato sale e a perdere molto meno quando il mercato scende.

    Una strategia che guadagna il 50% di quanto fa il mercato (quando il mercato sale) e perde il 20% di quanto fa il mercato (quando il mercato scende) ricorda il paradosso di Achille e la tartaruga: chi va piano, va sano e va lontano. Negli ultimi vent'anni una strategia up/down 50/20 avrebbe fatto meglio della 60/40 azioni/bond e molto meglio del buy&hold.

    Le strategie up/down capture ratio possono essere considerate come polizze assicurative: si paga un premio rinunciando al 50% dei guadagni, per poter evitare l' 80% delle perdite. Sono possibili strategie alternative con diverse combinazioni di upside/downside capture.
    strategia interessante,ma quali strumenti servirebbero per replicarla?

  3. #33
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da CasualMente Visualizza Messaggio
    strategia interessante, ma quali strumenti servirebbero per replicarla?
    Aggiungendo asset decorrelati si riduce l'esposizione al mercato.
    Con opportune combinazioni, si può puntare ad ottenere un'esposizione target.
    Ma il raggiungimento del risultato auspicato può essere valutato solo ex-post.

  4. #34
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Do stock market correlations matter?

    Should Correlations Drive Your Investment Decisions? | Seeking Alpha

    Che importanza ha la correlazione? Si usa la correlazione per misurare le relazioni fra diversi asset o investimenti, per cercare di capire se in futuro avranno performance simili, o meno.

    Non deve essere data eccessiva importanza, però, alle correlazioni di lungo termine fra diverse asset class: nel breve e nel medio periodo possono verificarsi variazioni significative rispetto ai valori di lungo periodo. Le correlazioni possono anche impazzire nei periodi di mercato orso o durante le crisi finanziarie.

    Le correlazioni storiche potrebbero restare valide. Oppure no. Non si dovrebbero prendere decisioni sul futuro basandosi su ciò che è successo in passato: le correlazioni future potrebbero essere imprevedibili. E soprattutto, le correlazioni storiche di lungo termine non possono essere considerate come previsioni affidabili per il breve termine.

    Solo perché le correlazioni hanno avuto quei valori in certe fasi del ciclo economico, inflattive o disinflattive, non è affatto detto che quei valori si ripetano in altre fasi del ciclo economico. La prospettiva che le correlazioni storiche ci forniscono non è da considerarsi vincolante.

  5. #35
    L'avatar di plum
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Messaggi
    6,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    29 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Should Correlations Drive Your Investment Decisions? | Seeking Alpha

    Che importanza ha la correlazione? Si usa la correlazione per misurare le relazioni fra diversi asset o investimenti, per cercare di capire se in futuro avranno performance simili, o meno.

    Non deve essere data eccessiva importanza, però, alle correlazioni di lungo termine fra diverse asset class: nel breve e nel medio periodo possono verificarsi variazioni significative rispetto ai valori di lungo periodo. Le correlazioni possono anche impazzire nei periodi di mercato orso o durante le crisi finanziarie.

    Le correlazioni storiche potrebbero restare valide. Oppure no. Non si dovrebbero prendere decisioni sul futuro basandosi su ciò che è successo in passato: le correlazioni future potrebbero essere imprevedibili. E soprattutto, le correlazioni storiche di lungo termine non possono essere considerate come previsioni affidabili per il breve termine.

    Solo perché le correlazioni hanno avuto quei valori in certe fasi del ciclo economico, inflattive o disinflattive, non è affatto detto che quei valori si ripetano in altre fasi del ciclo economico. La prospettiva che le correlazioni storiche ci forniscono non è da considerarsi vincolante.
    Come diceva FrankB, cogliamo l’occasione per salutarlo e fargli gli auguri di quello che vuole lui.

    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Aggiungendo asset decorrelati si riduce l'esposizione al mercato.
    Con opportune combinazioni, si può puntare ad ottenere un'esposizione target.
    Ma il raggiungimento del risultato auspicato può essere valutato solo ex-post.
    Certo lo sai ex-post come so se avrò avuto una vita felice o se ho raggiunto i miei propositi, o rispettato le tappe.

    Parlano tanto senza dare indicazioni di come si potrebbe costruire un asset decorrelato non credo si basi solo su obbligazionario verso azionario mi sembra toppo ovvio.
    Se volessimo farlo solo su una parte dei mostri titoli azionari, quale decorrelazione potrebbero funzionare.
    solo un esempio:
    azioni verso oro
    azioni verso cambi ?

  6. #36
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da plum Visualizza Messaggio
    Parlano tanto senza dare indicazioni di come si potrebbe costruire un asset decorrelato
    Il riassunto degli articoli pubblicati di recente su Seeking Alpha ha lo scopo di incuriosire ed invitare alla riflessione. In quegli articoli non ci sono dettagli, ma potrebbe venir la voglia di cercare altri articoli... e trovarne qualcuno più vecchio, magari come questo: The Quest For Non-Correlation | Seeking Alpha

    Oppure la ricerca potrebbe estendersi a tutto campo... ottenendo come risultato qualche recente conferenza, che possa fornire idee su possibili settori da valutare, sul controllo dell'esposizione, sulle esposizioni relative, etc: https://www.pioneerinvestments.de/co..._Mac_Nulty.pdf

  7. #37

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    241
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Aggiungendo asset decorrelati si riduce l'esposizione al mercato.
    Con opportune combinazioni, si può puntare ad ottenere un'esposizione target.
    Ma il raggiungimento del risultato auspicato può essere valutato solo ex-post.
    grazie per la risposta e per tutti gli articoli molto interessanti

  8. #38
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Portfolio Construction In The Age Of Extraordinary Monetary Policy

    Portfolio Construction In The Age Of Extraordinary Monetary Policy: Part V | Seeking Alpha

    Il tradizionale portafoglio modello 60/40 è inadeguato ad affrontare le sfide di un'epoca con politiche monetarie iperattive e debiti senza precedenti.

    La teoria (moderna) delle scelte di portafoglio prescrive come scelta ottimale la diversificazione degli asset. Ma il declino del premio al rischio azionario (equity risk premium) e il rallentamento della crescita economica globale ha accresciuto la domanda di investimenti alternativi, spostando l'attenzione su fonti di rendimento non correlate, con cui sia possibile diminuire ulteriormente i rischi sistemici (left tail risk).

    La teoria della frontiera dei portafogli usa la diversificazione per cercare di aumentare il rendimento, minimizzando il rischio. Ma, nella realtà, questi portafogli non si comprtano sempre come gli investitori si aspetterebbero. Nel 2008 le azioni, le materie prime, l'immobiliare, i bond high yield e molti altri strumenti di diversificazione si mossero all'unisono, causando ai portafogli perdite che impiegarono anni per essere ricoperte; e se non fossero intervenute le banche centrali...

    La sfida è allora quella di cercare investimenti alternativi non correlati che permettano di migliorare la performance complessiva dei portafogli, riducendo i rischi sistemici.

  9. #39
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Outperforming Buy And Hold Does Not Prove Skill

    Outperforming Buy And Hold Does Not Prove Skill | Seeking Alpha

    L'abilità dei trader non può essere giudicata confrontando i loro rendimenti con il buy&hold perché la difficoltà di generare alpha dipende dalle sequenze con cui si susseguono i prezzi.

    L'universo dei trader può essere simulato lanciando una moneta 20000 volte ogni giorno e comprando in chiusura SPY se esce testa e vendendo se esce croce. L'abilità sarà dimostrata se si finirà nel 5% dei migliori trader casuali.

    In periodi di forte uptrend il rendimento minimo per dimostrare abilità può essere prossimo al buy&hold, ma in periodi senza trend risulterà molto più elevato perché i traders fortunati saranno molti di più.


    @§

  10. #40
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    4,263
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    2558 Post(s)
    Potenza rep
    0
    This Strategy Index Is Trouncing The Market - PowerShares S&P 5 Low Volatility Portfolio ETF (NYSEARCA:SPLV) | Seeking Alpha

    Questa è una di quelle strategie che dovrebbe avere come disclaimer: Attenzione! Non fatelo a casa!
    Non per nulla il tizio (che probabilmente si atteggia pure a guru) dichiara allegramente di non aver alcuna intenzione di metterla in pratica.

    80% S&P low volatility + 20% Treasuries 20y in leva 3

    Mi ricorda le mitiche ricette delle tisane della nonna citate da FrankB...

Accedi