PIMCO Short Term High Yield Corporate Bond ETF (USD) IE00B7N3YW49 Hedged IE00BF8HV600 - Pagina 4
Manovra 2020, Commissione Ue più magnanime. Ma una lettera a Roma ci sarà
Così il premier Conte, intervenendo agli Stati generali della transizione energetica: "Quando ragiono di green new deal sollecito tutte le componenti a un patto per un uso sostenibile delle risorse …
Intesa Sanpaolo e Bper: ascesa inarrestabile in Borsa e segnali tecnici positivi
Bper Banca e Intesa Sanpaolo, come peraltro anche tutte le altre banche del Ftse Mib, sono state travolte dagli acquisti nelle ultime sedute. Il balzo dei bancari, iniziato a metà …
Banco BPM da pecora nera a star tra le banche, ma gli short non si placano. UBS vede nozze con UBI non vicine
Corre a più non posso in Borsa il titolo Banco  BPM che nelle ultime 5 sedute segna un sonante +15%, nessuno meglio di lei tra le banche. Il titolo con …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    444
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    429502
    Volevo entrare in questo etf che dite e molto rischioso oggi oppure è abbastanza tranquillo volevo solo 1 consiglio sono nuovo in questo grazie

  2. #32
    L'avatar di banderasantonio
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    3,513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    140 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da jambos Visualizza Messaggio
    Volevo entrare in questo etf che dite e molto rischioso oggi oppure è abbastanza tranquillo volevo solo 1 consiglio sono nuovo in questo grazie
    Complessivamente tranquillo:
    Vista la duration effettiva piuttosto breve (1,92 anni) resta coperto bene dai prossimi aumenti dei tassi Usa, che mediamente sono previsti iniziare a fine anno.......di conseguenza il rendimento il prossimo anno dovrebbe aumentare sulle nuove ricomposizione del portafoglio.
    [La scadenza effettiva e' inferiore al concorrente diretto ishares che ha 2,36 anni]
    Riguardo alle oscillazioni sul cambio e' coperto (hedged), mentre i concorrenti no (nel bene finora visto che il dollaro ha sovraperformato sull'Europa, ma fino a quando ?).

  3. #33

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    444
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    429502
    che codice isin ha ISHARE grazie

  4. #34
    L'avatar di banderasantonio
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    3,513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    140 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da jambos Visualizza Messaggio
    che codice isin ha ishare grazie
    ie00bcry6003

  5. #35
    L'avatar di Beteldue
    Data Registrazione
    Feb 2000
    Messaggi
    4,143
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da banderasantonio Visualizza Messaggio
    ie00bcry6003

    dividendi semestrali interessanti, mi pare

  6. #36
    L'avatar di banderasantonio
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    3,513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    140 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Beteldue Visualizza Messaggio
    dividendi semestrali interessanti, mi pare

    Su questo Etf ishares è predominante il fattore cambio.

    L'attesa è per un cambio eur/usd a 1, ma la corsa è già stata molto lunga in questi ultimi mesi da 1,40 a 1,09.... la stessa Fed ha frenato sull'aumento dei tassi anche per non rafforzare troppo il dollaro e poi il QE europeo non si baserà sulla stampa di euro , ma un riutilizzo degli accantomenti . Non vorrei che ci fosse un rimbalzo non preventivato e l'attuale fase fosse solo una trappola del forex.
    Quindi in definitiva il dollaro è sui massimi a 11 anni sull'euro,quanto puo' ancora apprezzarsi ?
    Ultima modifica di banderasantonio; 06-03-15 alle 17:20

  7. #37
    L'avatar di El Trader
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    7,594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da banderasantonio Visualizza Messaggio
    Complessivamente tranquillo:
    Vista la duration effettiva piuttosto breve (1,92 anni) resta coperto bene dai prossimi aumenti dei tassi Usa, che mediamente sono previsti iniziare a fine anno.......di conseguenza il rendimento il prossimo anno dovrebbe aumentare sulle nuove ricomposizione del portafoglio.
    [La scadenza effettiva e' inferiore al concorrente diretto ishares che ha 2,36 anni]
    Riguardo alle oscillazioni sul cambio e' coperto (hedged), mentre i concorrenti no (nel bene finora visto che il dollaro ha sovraperformato sull'Europa, ma fino a quando ?).

    buongiorno a tutti

    alcune informazioni se qualcuno è in grado di dare conferma ringrazio in anticipo

    1) il fondo che vedo qui

    PIMCO ETFs - PIMCO 0-5 Year High Yield Corporate Bond Index Exchange-Traded Fund

    è la replica americana di quello quotato a Milano cod. isin IE00BF8HV600 ?

    2) se si, l'etf quotato a milano quanto potrà soffrire un eventuale rialzo dei
    tassi usa considerando che vedo una duration pari a 1,85? si spingerà a 95?

    3) se come leggo dai prospetti ogni mese il paniere viene rivisto, con un rialzo dei tassi usa (sempre ovviamente tutto da verificare) le cedole mensili non dovrebbero aumentare visto che man mano entreranno bond con cedole più alte o a prezzi più bassi?

    ultima considerazione, come qualcuno ha già scritto anche io ritengo vicino al termine l'apprezzamento del dollaro nei confronti dell'euro pertanto trovo corretto oggi se possibile hedgiarsi per coprirsi dal rischio cambio, e trovo l'etf in questione interessante.

    grazie per le risposte

    ciao
    Ultima modifica di El Trader; 11-03-15 alle 10:04

  8. #38
    L'avatar di banderasantonio
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    3,513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    140 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da El Trader Visualizza Messaggio
    buongiorno a tutti

    alcune informazioni se qualcuno è in grado di dare conferma ringrazio in anticipo

    1) il fondo che vedo qui

    PIMCO ETFs - PIMCO 0-5 Year High Yield Corporate Bond Index Exchange-Traded Fund

    è la replica americana di quello quotato a Milano cod. isin IE00BF8HV600 ?

    2) se si, l'etf quotato a milano quanto potrà soffrire un eventuale rialzo dei
    tassi usa considerando che vedo una duration pari a 1,85? si spingerà a 95?

    3) se come leggo dai prospetti ogni mese il paniere viene rivisto, con un rialzo dei tassi usa (sempre ovviamente tutto da verificare) le cedole mensili non dovrebbero aumentare visto che man mano entreranno bond con cedole più alte o a prezzi più bassi?

    ultima considerazione, come qualcuno ha già scritto anche io ritengo vicino al termine l'apprezzamento del dollaro nei confronti dell'euro pertanto trovo corretto oggi se possibile hedgiarsi per coprirsi dal rischio cambio, e trovo l'etf in questione interessante.

    grazie per le risposte

    ciao
    Tutto quello che hai scritto è corretto.
    L'etf quotato a Milano è speculare a quello Usa (HYS) e varia solo per la copertura valutaria (euro hedged).
    Potrebbe soffrire per l'aumento dei tassi , ma solo relativamente vista la short duration, anzi si avvantaggierà dei prossimi aumenti nella ricomposizione di portafoglio.
    Io preferisco restare in euro visto il forte apprezzamento del dollaro che secondo me sta arrivando al capolinea.
    In ambiente governativo Usa stanno già studiando metodi per fermare la "forza del dollaro" che potrebbe deprimere la ripresa economica in atto.
    L'ex governatore della Fed , Greenspan, mette in guardia da un capovolgimento del cambio .


    Casa Bianca: "forza dollaro minaccia per l'economia"
    WSI | Pubblicato il 10 marzo 2015| Ora 16:06

    Allarme da uno dei consulenti di economia del governo: dalla moneta forte soffia vento contrario alla crescita degli Stati Uniti.
    NEW YORK (WSI) - Il governo deve temere la forza del dollaro, che rischia di fare deragliare la ripresa della maggiore economia al mondo.

    "Dal dollaro forte soffia vento contrario alla crescita Usa". A lanciare l'avvertimento è l'economista Jason Furman, con dottorato e master ad Harvard, il quale fa parte del consiglio dei consulenti di economia della Casa Bianca.

    Il tweet non ha avuto un particolare effetto sui mercati valutari, tuttavia, con il Dollar Index - l'indice che misura l'andamento del biglietto verde nei confronti delle sei principali valute concorrenti, che è rimasto incollato ai massimi di seduta di 98,50.

    Al momento l'euro rimane sempre sotto intensa pressione, cedendo l'1% circa in area $1,0730.

    Il relatore della tesi di dottorato di Furman in Economia, riconoscimento conseguito nel 2003, è stato N. Gregory Mankiw, che è stato presidente del Council of Economics Adivsors sotto il governo guidato da George W. Bush.


    Greenspan: Usa seduti su una "polveriera di inflazione"
    WSI | Pubblicato il 10 marzo 2015| Ora 07:48

    L'ex numero uno della Fed prevede scontri tra i cittadini americani per accaparrarsi le risorse necessarie, come cibo e benzina.
    Alan Greenspan, ex presidente della Fed, teme l'esplosione di una polveriera di inflazione negli Stati Uniti

    Ingrandisci la foto

    Alan Greenspan, ex presidente della Fed, teme l'esplosione di una polveriera di inflazione negli Stati Uniti
    ROMA (WSI) - Altro che calo di inflazione. La minaccia che incombe sugli Stati Uniti è una inflazione esplosiva. E' quanto l'ex presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, ha avvertito nel corso di una intervista rilasciata nel corso di una discussione privata con l'analista Brien Lundin.

    "Greenspan era preoccupato dell'inflazione...in modo specifico, era preoccupato riguardo alle riserve in eccesso, vicine al valore di $3 trilioni (o $3.000 miliardi), che si trovano al momento nel bilancio della Fed....Quei soldi pendono sull'economia Usa come un grande pallone d'acqua di liquidità, che sta cercando semplicemente uno spillo (per scoppiare)".

    Greenspan si è riferito a esso come a una polveriera di inflazione esplosiva alla ricerca di una scintilla.

    "Qualcosa di grande sta per accadere", ha confidato Greenspan all'analista che aggiunge anche che l'ex numero uno della Fed ritiene che in cinque anni l'oro avrà un valore "considerevolmente più elevato" dei livelli attuali, a causa dell'eccesso di liquidità che si riverserà alla fine sui mercati.

    Un tale evento, senza alcuna ombra di dubbio, scatenerà rivolte in America con i cittadini che, non preparati a un aumento dei prezzi così rapido, lotteranno tra di loro per assicurarsi i beni di cui avranno più bisogno, come cibo e benzina. (Lna)

    Il collasso del dollaro, conseguenza inevitabile per Greenspan, risulterà in un costo della vita che quadruplicherà per l'americano medio.

  9. #39
    L'avatar di El Trader
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    7,594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da banderasantonio Visualizza Messaggio
    Tutto quello che hai scritto è corretto.
    L'etf quotato a Milano è speculare a quello Usa (HYS) e varia solo per la copertura valutaria (euro hedged).
    Potrebbe soffrire per l'aumento dei tassi , ma solo relativamente vista la short duration, anzi si avvantaggierà dei prossimi aumenti nella ricomposizione di portafoglio.
    Io preferisco restare in euro visto il forte apprezzamento del dollaro che secondo me sta arrivando al capolinea.
    In ambiente governativo Usa stanno già studiando metodi per fermare la "forza del dollaro" che potrebbe deprimere la ripresa economica in atto.
    L'ex governatore della Fed , Greenspan, mette in guardia da un capovolgimento del cambio .


    Casa Bianca: "forza dollaro minaccia per l'economia"
    WSI | Pubblicato il 10 marzo 2015| Ora 16:06

    Allarme da uno dei consulenti di economia del governo: dalla moneta forte soffia vento contrario alla crescita degli Stati Uniti.
    NEW YORK (WSI) - Il governo deve temere la forza del dollaro, che rischia di fare deragliare la ripresa della maggiore economia al mondo.

    "Dal dollaro forte soffia vento contrario alla crescita Usa". A lanciare l'avvertimento è l'economista Jason Furman, con dottorato e master ad Harvard, il quale fa parte del consiglio dei consulenti di economia della Casa Bianca.

    Il tweet non ha avuto un particolare effetto sui mercati valutari, tuttavia, con il Dollar Index - l'indice che misura l'andamento del biglietto verde nei confronti delle sei principali valute concorrenti, che è rimasto incollato ai massimi di seduta di 98,50.

    Al momento l'euro rimane sempre sotto intensa pressione, cedendo l'1% circa in area $1,0730.

    Il relatore della tesi di dottorato di Furman in Economia, riconoscimento conseguito nel 2003, è stato N. Gregory Mankiw, che è stato presidente del Council of Economics Adivsors sotto il governo guidato da George W. Bush.


    Greenspan: Usa seduti su una "polveriera di inflazione"
    WSI | Pubblicato il 10 marzo 2015| Ora 07:48

    L'ex numero uno della Fed prevede scontri tra i cittadini americani per accaparrarsi le risorse necessarie, come cibo e benzina.
    Alan Greenspan, ex presidente della Fed, teme l'esplosione di una polveriera di inflazione negli Stati Uniti

    Ingrandisci la foto

    Alan Greenspan, ex presidente della Fed, teme l'esplosione di una polveriera di inflazione negli Stati Uniti
    ROMA (WSI) - Altro che calo di inflazione. La minaccia che incombe sugli Stati Uniti è una inflazione esplosiva. E' quanto l'ex presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, ha avvertito nel corso di una intervista rilasciata nel corso di una discussione privata con l'analista Brien Lundin.

    "Greenspan era preoccupato dell'inflazione...in modo specifico, era preoccupato riguardo alle riserve in eccesso, vicine al valore di $3 trilioni (o $3.000 miliardi), che si trovano al momento nel bilancio della Fed....Quei soldi pendono sull'economia Usa come un grande pallone d'acqua di liquidità, che sta cercando semplicemente uno spillo (per scoppiare)".

    Greenspan si è riferito a esso come a una polveriera di inflazione esplosiva alla ricerca di una scintilla.

    "Qualcosa di grande sta per accadere", ha confidato Greenspan all'analista che aggiunge anche che l'ex numero uno della Fed ritiene che in cinque anni l'oro avrà un valore "considerevolmente più elevato" dei livelli attuali, a causa dell'eccesso di liquidità che si riverserà alla fine sui mercati.

    Un tale evento, senza alcuna ombra di dubbio, scatenerà rivolte in America con i cittadini che, non preparati a un aumento dei prezzi così rapido, lotteranno tra di loro per assicurarsi i beni di cui avranno più bisogno, come cibo e benzina. (Lna)

    Il collasso del dollaro, conseguenza inevitabile per Greenspan, risulterà in un costo della vita che quadruplicherà per l'americano medio.
    grazie per la gentile e pronta risposta

    ma per quanto riguarda gli scenari apocalittici del vecchietto (tipo rivolte e lotta per accaparrarsi il cibo e benzina, che già avevo letto ieri) consiglio caldamente al soggetto vista la non più giovane età di abbandonare i teoremi economici e di dedicarsi alla pesca sportiva

  10. #40
    L'avatar di ernesto71
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    2,983
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    444 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Ciao el Trader, non capisco da dove tiri fuori quel prezzo di 95? O meglio, che rialzo hai considerato (0,25% , 1% etc) per avere quel prezzo?
    Grazie

Accedi