tfr e pip, tiriamo le somme? - Pagina 2
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
ESG, più di $7 trilioni società esposte a cripto-shock. Ma Morgan Stanley teme più inflazione che criptovalute: ‘Fed faccia scoppiare un po’ quella bolla’
James Gorman, amministratore delegato di Morgan Stanley, lancia un appello alla Fed affinché “faccia scoppiare un po’ questa bolla” che ha creato, e sottolinea anche, guardando al Bitcoin e ad …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11

    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    1,198
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    616 Post(s)
    Potenza rep
    42090777
    Citazione Originariamente Scritto da defaber

    Il decreto non obbliga quindi a trasferire il tuo TFR in un FP e parimenti non vieta di aderire ad un FP senza avervi conferito il TFR.
    A parte il fatto che, dal punto di vista pratico, se un lavoratore dipendente decide di non versare il TFR non vedo da dove possa trovare le risorse per contribuire al FP (a meno che non abbia vinto la lotteria), ti allego il regolamento di un PIP a caso (si tratta di Feelgood di Italiana Assicurazioni) che all'art. 8 commi 2 e 3 recita:

    2. I lavoratori dipendenti possono contribuire al PIP conferendo, anche esclusivamente, i flussi di TFR in maturazione. Qualora il lavoratore intenda contribuire al PIP e abbia diritto, in base ad accordi collettivi, anche aziendali, a un contributo del datore di lavoro, detto contributo affluirà al PIP, nei limiti e alle condizioni stabilite nei predetti accordi. Il datore di lavoro può decidere, pur in assenza di accordi collettivi, anche aziendali, di contribuire al PIP.
    3 L’aderente ha la facoltà di sospendere la contribuzione, fermo restando, per i lavoratori
    dipendenti, l’obbligo di versamento del TFR maturando eventualmente conferito. La
    sospensione non comporta lo scioglimento del contratto.


    Secondo te il "possono" dell'art. 2 si legge "debbono" o vuol dire che è facoltativo?

  2. #12
    L'avatar di defaber
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    405
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    15 Post(s)
    Potenza rep
    11515599
    Citazione Originariamente Scritto da mingus Visualizza Messaggio
    A parte il fatto che, dal punto di vista pratico, se un lavoratore dipendente decide di non versare il TFR non vedo da dove possa trovare le risorse per contribuire al FP (a meno che non abbia vinto la lotteria), ti allego il regolamento di un PIP a caso (si tratta di Feelgood di Italiana Assicurazioni) che all'art. 8 commi 2 e 3 recita:

    2. I lavoratori dipendenti possono contribuire al PIP conferendo, anche esclusivamente, i flussi di TFR in maturazione. Qualora il lavoratore intenda contribuire al PIP e abbia diritto, in base ad accordi collettivi, anche aziendali, a un contributo del datore di lavoro, detto contributo affluirà al PIP, nei limiti e alle condizioni stabilite nei predetti accordi. Il datore di lavoro può decidere, pur in assenza di accordi collettivi, anche aziendali, di contribuire al PIP.
    3 L’aderente ha la facoltà di sospendere la contribuzione, fermo restando, per i lavoratori
    dipendenti, l’obbligo di versamento del TFR maturando eventualmente conferito. La
    sospensione non comporta lo scioglimento del contratto.


    Secondo te il "possono" dell'art. 2 si legge "debbono" o vuol dire che è facoltativo?
    - ti garantisco che esistono tantissimi lavoratori dipendenti che hanno PIP o FP e non vi versano il TFR (che resta in azienda)

    ART 2 il Possono è facoltavivo , potere non è dovere

    l'Art 3 si riferisce al fatto che la scelta su dove mettere il TFR è irreversibile ossia una volta uscito dall'azienda non puoi più interrompere i flusso verso il FP da te scelto liberamente. Puoi solo, decorsi 2 anni dall'adesione, decidere di versare in un altro FP.

  3. #13

    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    1,198
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    616 Post(s)
    Potenza rep
    42090777
    Citazione Originariamente Scritto da defaber
    - ti garantisco che esistono tantissimi lavoratori dipendenti che hanno PIP o FP e non vi versano il TFR (che resta in azienda)
    Cosi', per curiosità: sei un promotore finanziario e/o consulente assicurativo?
    saluti

  4. #14

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    2,225
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    129 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da mingus Visualizza Messaggio
    Non puoi.
    Se aderisci ad un fp (qualsiasi) dovrai forzatamente versarci anche il TFR.
    Il mio tfr è in azienda...non ho aderito a cometa...ho un fpa con isp,che non mi ha obbligato a versare alcunchè....quindi....


    PS sulla bontà del fondo ne parliamo a parte

  5. #15

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    2,225
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    129 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da defaber Visualizza Messaggio
    - ti garantisco che esistono tantissimi lavoratori dipendenti che hanno PIP o FP e non vi versano il TFR (che resta in azienda)

    ART 2 il Possono è facoltavivo , potere non è dovere

    l'Art 3 si riferisce al fatto che la scelta su dove mettere il TFR è irreversibile ossia una volta uscito dall'azienda non puoi più interrompere i flusso verso il FP da te scelto liberamente. Puoi solo, decorsi 2 anni dall'adesione, decidere di versare in un altro FP.



  6. #16

    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    1,198
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    616 Post(s)
    Potenza rep
    42090777
    Citazione Originariamente Scritto da padman
    Il mio tfr è in azienda...non ho aderito a cometa...ho un fpa con isp,che non mi ha obbligato a versare alcunchè....quindi....


    PS sulla bontà del fondo ne parliamo a parte
    OK, abbiamo appurato (anche se a me qualche dubbio resta) che ci si può tenere il TFR e contemporaneamente versare liberamente su un fondo pensione.
    Detto pure che ognuno i propri risparmi li investe come meglio crede, resta la domanda di fondo: che senso ha?
    ciao

  7. #17

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    16850758
    Citazione Originariamente Scritto da mingus Visualizza Messaggio
    OK, abbiamo appurato (anche se a me qualche dubbio resta) che ci si può tenere il TFR e contemporaneamente versare liberamente su un fondo pensione.
    Detto pure che ognuno i propri risparmi li investe come meglio crede, resta la domanda di fondo: che senso ha?ciao
    Azzardo una risposta il senso è dare l’ennesimo aiuto all’industria del finanza per vendere un prodotto finanziario finanziandone la convenienza economica con la fiscalità generale e .... capolavoro della previdenza complementare rendere la stessa più conveniente per chi ne ha meno bisogno.

    che aggiungere BRAVI!

Accedi