ETF - Exchange Traded Fund - The Ultimate Summary - Pagina 3
Il ceo di Blackstone racconta l’investimento più disastroso mai fatto (e l’errore da non fare mai)
Anche i ricchi piangono. Almeno questa è l?impressione che deriva dalle parole di Steve Schwarzman, il CEO di Blackstone che alla Cnbc racconta l’investimento più “disastroso” che abbia mai fatto. Il …
Conte apre a tassa su biglietti aerei e merendine. Codacons insorge: E’ fanta-fisco
L'ipotesi di una tassa sui biglietti aerei e su merendine e bibite gassate fa discutere con una ferma opposizione da parte del Codacons che bolla la proposta come “fanta-fisco”. "Una …
Petrolio esposto a rischio nuovi shock, ma nessuna fiammata duratura
Gli eventi accaduti domenica scorsa in Medio Oriente hanno provocato una riduzione della produzione di petrolio stimata tra i 5 e i 6 milioni di barili al giorno, generando uno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #21

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Sospensioni e volatilità

    Operare sul mercato sembra diventare difficile proprio quando si ha la necessità di vendere. Può sembrare una battuta, ma è la reale percezione degli investitori. Un incremento elevato della volatilità dei mercati può essere un evento sufficiente per far scattare le sospensioni tecniche automatiche previste dai regolamenti di Borsa.

    Quello di fronte a cui si trovano le autorità dei mercati è infatti un trade-off tra tutela degli investitori e liquidità: durante la sospensione l'investitore è impossibilitato a vendere, ma la stessa sospensione evita anche che giorni di ampia volatilità possano andare a discapito del piccolo investitore. L'impennata della volatilità ha dunque fatto emergere un tema, quello delle sospensioni, su cui la maggioranza degli investitori in ETF ha avuto poche occasioni di soffermarsi in passato, ma che di per se non è una novità. Se proprio si vuole trovare un punto debole lo si può rintracciare in una carenza di informazioni sul tema. In generale, come per i titoli azionari, anche per gli ETF la sospensione scatta quando si registrano oscillazioni eccessivamente ampie rispetto al prezzo di riferimento o tra i prezzi di due contratti consecutivi. Nello specifico la sospensione avviene dunque per uno scostamento tra il prezzo del contratto (eseguito) e il prezzo di controllo (definito come prezzo di riferimento della seduta precedente, ossia come la media ponderata dell'ultimo 10% di volumi), oppure per una variazione oltre le soglie tra prezzo del contratto e prezzo del contratto precedente. Nel primo caso le soglie vanno dal +/-10% per gli ETF con effetto leva, al +/-3,5% per gli ETF obbligazionari, fino al +/- 5% per tutti gli altri ETF. Nel secondo caso dal +/-5% per gli ETF con effetto leva, al +/-2% per gli obbligazionari, fino al +/- 2,5% per tutti gli altri ETF.

    Con la sospensione la negoziazione dello strumento viene sospesa per 5 minuti: non è più possibile inserire, modificare o cancellare le proposte di negoziazione, mentre il contratto che ha dato vita alla sospensione viene annullato. Al termine dei 5 minuti la negoziazione viene riattivata automaticamente. Non si tratta tuttavia di parametri fissi in quanto Borsa Italiana può infatti modificare i parametri di sospensione. Ancora una volta la decisione dipende dal motivo sottostante al provvedimento, si pensi ad esempio al caso di un errore nell'inserimento ordini: in questa situazione non avrebbe senso ampliare i margini di oscillazione.

    Diverso il discorso se la sospensione scatta unicamente perché l'ETF segue il sottostante, in sostanza se l'oscillazione avviene solo per riflesso dello scostamento del fair value. Un caso diverso dalla sospensione è quello di scostamenti di prezzo che comportano il rigetto della proposta di negoziazione. In questo caso ciò che rileva è la differenza tra la cosiddetta proposta di negoziazione (l'ordine) e il prezzo di controllo. L'ordine viene quindi rigettato qualora si assista a uno scostamento dei prezzi del 20% al rialzo o al ribasso per gli ETF con effetto leva o a uno scostamento del +/- 10% per tutti gli altri ETF.
    Ultima modifica di bodyhammer; 08-05-11 alle 18:04

  2. #22

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Gestioni Core-Satellite

    Esiste una complementarietà tra fondi a gestione attiva ed ETF, ad esempio attraverso la costruzione del portafoglio in ottica core/satellite:
    • ETF (Replica in modo costante la perfomance del benchmark, uso tattico per esposizione a mercati di difficile accesso, uso strategico nella parte core del portafoglio)
    • Fondi a gestione attiva (offre la possibilità di generare Alfa rispetto al mercato, utilizzo strategico nella parte core del portafoglio, uso tattico per generare extra perfomance)



    Articoli e paper:
    http://www.vanguard.com/pdf/icrcs.pdf
    https://www.vanguard.co.uk/documents...NAL_190510.pdf
    http://www2.goldmansachs.com/gsam/do...satellites.pdf
    http://www.edhec-risk.com/edhec_publ...ntrol_ETFs.pdf
    Ultima modifica di bodyhammer; 08-05-11 alle 18:10

  3. #23

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Distribuzione dei rendimenti azionari

    Perché una azione è più rischiosa di un etf che replica passivamente un indice azionario....
    http://www.theivyportfolio.com/wp-co...stribution.pdf
    Ultima modifica di bodyhammer; 09-05-11 alle 22:09

  4. #24

  5. #25

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Libri e articoli (inglese)

    Introduction to Index Funds: The 12-Step Program for Active Investors. "A complete investor education program, the treatment-of-choice for active investors and a rehab for tradeaholics and stockaholics. After you have completed the program, you will be prepared to invest and relax."
    Mark T. Hebner: "I hope that my book and websites will educate investors worldwide, so they won't have to look back fifteen years from now and determine that they earned substantially less than the return that they had the capacity to earn."

    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/01_..._Investors.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/02_Nobel_Laureates.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/03_Stock_Pickers.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/04_Time_Pickers.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/05_Manager_Pickers.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/06_Style_Drifters.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/07_Silent_Partners.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/08_Riskese.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/09_History.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/10_Risk_Capacity.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/11_Risk_Exposure.pdf
    http://www.ifa.com/Book/Book_pdf/12_..._and_Relax.pdf


    Vanguard
    Education: "Investing is for meeting long-term goals; saving is for meeting
    short-term goals."

    https://global.vanguard.com/internat...ve1_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve2_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve3_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve4_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve5_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve6_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve7_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve8_042006.pdf
    https://global.vanguard.com/internat...ve9_042006.pdf

    Articoli e paper
    The Arithmetic of Active Management
    Indexed Investing - A Prosaic Way to Beat the Average Investor
    The case for indexing
    The active-passive debate - Bear market performance
    The Active-Passive Debate - Market Cyclicality and Leadership Volatility
    Indexing Made Easy - A Look at Popular Investing Strategies Using ETFs
    Ultima modifica di bodyhammer; 08-05-11 alle 18:58

  6. #26

  7. #27

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Etf e Fondi di Investimento

    Citazione Originariamente Scritto da bodyhammer Visualizza Messaggio
    Noto che si tende a mescolare mele con pere.

    Un conto è la valutazione ex-post del rendimento di uno strumento finanziario. A tal fine dovei considerare il prelievo iniziale con addebito dal conto corrente ed il ritorno finale dell'investimento con l'accredito sul conto corrente. In questo modo si è certi di valutare correttamente sia il rendimento nominale dell'investimento, sia l'incidenza della fiscalità, sia l'incidenza degli spread, sia le commissioni di intermediazione applicate. Ed ovviamente si dovrebbero considerare gli eventuali accrediti dati dai dividendi. Penso che su questo siamo tutti d'accordo.

    Ora passiamo invece alla considerazione degli investimenti e rendimenti ex-ante. Compariamo quindi uno strumento ad indicizzazione passiva (che può essere sia un etf che un fondo di investimento no load con basso TER) con uno strumento a gestione attiva (come un fondo di investimento a reale gestione attiva).
    Se accettiamo il concetto che nel complesso il mercato è efficiente, nella media del rendimento lordo (prima di considerare le spese e la tassazione) gli etf ed i fondi di investimento rendono tanto quanto il mercato. A questo punto, dedotti i costi medi degli etf rispetto ai costi medi dei fondi di investimento, l'etf risulta essere più performante in termini di rendimento netto. E' chiaro che all'interno della gamma dei fondi di investimento, a parità di benchmark di riferimento, il gap in termini di rendimento netto tra il fondo migliore ed il fondo peggiore risulta molto più ampio rispetto al gap tra l'etf migliore e l'etf peggiore.
    Se invece non si accetta il fatto che i mercati siano efficienti, dato che l'investitore comune (ma anche quello professionale) è un Homo Sapiens anziché Homo Economicus, e quindi soggetto a bias comportamentali, potremmo allora discutere se un investitore comune sia effettivamente capace di estrarre valore dall'inefficienza dei mercati. E se l'investitore retail si affida a gestori professionali, che attraverso la gestione attiva doverebbero essere in grado di estrarre Alpha rispetto al mercato, allora potremmo discutere su concetti quali: persistenza dei rendimenti dei fondi di investimento, valutazione dei rendimenti corretti per il rischio, ecc.

    Se accettiamo il concetto del mercato efficiente, passiamo quindi a soffermarci sulle voci di spesa che possono incidere sul rendimento netto di uno strumento finanziario.

    Consideriamo le voci di costo di un ETF.

    Costi espliciti: riportati nel prospetto informativo

    TER (Total Expense Ratio): rappresenta il costo totale annuo ed è determinato ex-ante dalla società emittente e include le spese annuali necessarie per amministrare il fondo. Il Ter include i costi di gestione e una serie di altri costi, tra cui costi amministrativi, di custodia, di revisione e spese legali, di registrazione eventualmente dovute agli Organi di vigilanza, oltre che dalla politica prezzi adottata dall'emittente.

    Commissione di entrata, di uscita e di performance: non ci sono

    Costi impliciti: non sono del tutto quantificabili anticipatamente e non sono pertanto riportati nel prospetto informativo.

    Spread: lo spread equivale alla differenza tra costo di acquisto/ prezzo di vendita per ogni negoziazione, ed è determinato da diversi fattori, tra cui la domanda e l'offerta dello stesso ETF, le dimensioni del fondo in termini di patrimonio gestito, la liquidità dei titoli sottostanti e il numero di market maker presenti sul book di negoziazione.

    Tracking error: rappresenta lo scostamento della performance dell'ETF rispetto a quella dell'indice (benchmark) preso come riferimento. Tale componente può variare significativamente in base all'esposizione ad uno specifico mercato ed alla struttura dell'ETF.

    Costi di ribilanciamento: al fine di replicare un indice di mercato un Etf sostiene delle spese, definite costi di ribilanciamento, connesse al flusso in entrata e in uscita di titoli, in linea con i criteri di selezione prescelti degli index provider.

    Commissioni di negoziazione / intermediazione: applicati dalla propria banca o intermediario finanziario. Come riferimento direi di assumere come riferimento 0,19% per transazione con intermediario che offre opzione di trading on line.

    Costi bancari amministrativi e dossier titoli: per la maggiorparte delle banche on line è pari a zero.

    Oneri fiscali: come sappiamo la fiscalità dell'etf è un po' perversa. Tanto è stato detto a riguardo e rimando a precedenti discussioni. Ricordiamo comunque che per le transazioni intraday il problema non si pone, mentre invece per investimenti di lungo periodo ritengo l'impatto fiiscale dell'etf perfettamente equivalente a quello dei fondi di investimento.

    Costi cognitivi: i costi dovuti al “fai da te” sono equivalenti tra etf e fondo di investimento. Anzi, per i fondi di investimento direi che sono superiori dal momento che va attentamente valutato il team di gestione e la politica di investimento.

    Rendimenti extra: gli Etf cash based hanno la possibilità di generare rendimenti aggiuntivi che contribuiscono quindi a ridurne i costi totali. Il gestore dell’Etf, infatti, può prestare i titoli sottostanti all’Etf a fronte di un rendimento che va a beneficio del rendimento complessivo, poiché la porzione di rendimento generata dal prestito titoli si riflette sul net asset value (Nav) su base giornaliera.


    Consideriamo le voci di costo di un fondo di investimento/sicav.


    Costi espliciti: riportati nel prospetto informativo

    TER (Total Expense Ratio): come per gli etf rappresentano le commissioni di gestione (una parte viene retrocessa alla rete di vendita) ed include le spese annuali necessarie per amministrare il fondo.

    Commissioni di sottoscrizione: solitamente previste in alternativa a quelle di uscita, costituiscono la remunerazione della rete di vendita. I fondi che non le prevedono si definiscono "no load".

    Commissioni di uscita: si pagano al momento del riscatto. In alcuni casi, viene usato un sistema a tunnel, in base al quale la commissione decresce fino ad annullarsi in funzione della permanenza nel fondo.

    Commissioni di switch: possono essere applicate in caso di trasferimenti di quote da un fondo a un altro della stessa società, i cosiddetti switch. Sono fisse o espresse come percentuale del capitale trasferito. Molto spesso gli switch sono a costo zero in funzione della politica adottata dall'emittente.

    Commissioni di performance: spettano alla società di gestione nel caso in cui questa raggiunga rendimenti superiori a un parametro prestabilito. Sono un premio che il sottoscrittore corrisponde al gestore calcolato sul rendimento differenziale del fondo rispetto all'indice di riferimento, ovvero al benchmark.

    Costi impliciti: non sono del tutto quantificabili anticipatamente e non sono pertanto riportati nel prospetto informativo.

    Costo del gestore: l'Alpha del gestore può rappresentare sia un vantaggio che un costo. Nella valutazione della media dei fondi di investimento però, la gestione attiva rappresenta un costo rispetto all'indicizzazione passiva. L'Alpha viene generato attraverso: stock picking vale a dire selezione di un paniere di titoli differente rispetto al benchmark, market timing vale a dire la decisione del gestore di tenere cash una parte del portafoglio ad esempio durante la fase bear di mercato, style drifting vale a dire quando il gestore decide di inserire nel paniere ad esempio un titolo di una small cap quando invece l'indice benchmark di riferimento rappresenta delle blue chips.

    Costi di rotazione del portafoglio: solitamente un gestore, nella ricerca della gestione attiva, ha una percentuale di rotazione annuale del portafoglio estremamente superiore rispetto alla percentuale di ribilanciamento annuale di un etf, con conseguenti costi impliciti dati dalle commissioni di negoziazione e spread.

    Conflitto di interessi: il gestore potrebbe essere indotto, più o meno esplicitamente, verso determinate logiche, non sempre tutelando gli interessi dell'investitore retail.

    Spero che riteniate utile il contributo
    ..
    Ultima modifica di bodyhammer; 09-05-11 alle 22:37

  8. #28

    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,790
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Articoli (italiano)

    http://homepage.sns.it/marmi/AIAF/di...ndamentali.PDF

    Leggete a pag. 24: ETF E LIQUIDITÀ - Spread degli ETF: analisi e fattori che lo condizionano - Gli elementi che concorrono alla liquidità degli ETF e gli spread registrati sul mercato italiano.
    http://immagini.spystocks.com/immagi.../etfnews70.pdf


    Morningstar sugli etf
    Quattro regole per comprare (vendere) un Etf: Controllare il Nav e lo spread, impostare ordini limitati ed evitare aperture e chiusure di sedute sono i fattori per un trading di successo.
    Etf, attenzione al “mito liquidità”
    I trucchi del trading: Non solo commissioni di gestione. Gli Etf hanno altre voci di spesa, che però si possono tenere sotto controllo.
    Etf, dopo l’allarme è tempo di buona condotta


    I Quaderni di Progetica:
    Come investire in modo razionale (6 Q.)
    Guida avanzata alla gestione multimanager (7 Q.)
    Guida integrata ai rischi del ciclo di vita (5+5 Q.)
    PROGeTICA - Credits

    Capire la Finanza
    Dieci opuscoli di approfondimento promossi dalla Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus grazie ai quali capire il complesso mondo delle Istituzioni finanziarie, la Finanza etica, i rapporti finanziari tra Nord e Sud del mondo, le Banche, i Derivati, la scommessa sulla Fame, l'Azionariato critico, gli Accordi di Basilea e i Paradisi fiscali.
    "Capire la Finanza" - Speciali - Valori.it
    Ultima modifica di bodyhammer; 18-05-11 alle 14:50

  9. #29

  10. #30
    L'avatar di Richard Fuld
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    2,947
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    ottimo lavoro, bodyhammer

Accedi