Programma di Calcolo Tassazione ETF Azioni - Pagina 2
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Descalzi a tutto campo: Eni non sarà preda M&A, dividendo può salire
Eni è diventata la compagnia più efficiente tra le grandi con riserve proprie che sono state scoperte e non comprate, con costi per i nuovi barili molto bassi, a meno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di PiVi1962
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    441 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Vado a memoria per il calcolo di TIR.X
    La funzione equivale al calcolo degli zeri di una funzione polinomiale.
    La funzione produce con certezza un solo risultato se tutti i flussi positivi seguono tutti i flussi negativi (insomma, se c'è un solo cambio di segno).
    Se vi è alternanza nel tempo di flussi positivi e negativi (entrate ed uscite) allora è possibile che il polinomio abbia più di uno zero, cioè -matematicamente- che "l'investimento abbia più di un TIR".

    Un flusso eguale a zero non muta i coefficienti del polinomio, e quindi non muta il risultato (flussi eguali a zero si hanno in pratica in ogni altro istante che non sia un flusso positivo o uno negativo).

  2. #12
    L'avatar di mauriga
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    1,104
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    139 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da PiVi1962 Visualizza Messaggio
    Vado a memoria per il calcolo di TIR.X
    La funzione equivale al calcolo degli zeri di una funzione polinomiale.
    La funzione produce con certezza un solo risultato se tutti i flussi positivi seguono tutti i flussi negativi (insomma, se c'è un solo cambio di segno).
    Se vi è alternanza nel tempo di flussi positivi e negativi (entrate ed uscite) allora è possibile che il polinomio abbia più di uno zero, cioè -matematicamente- che "l'investimento abbia più di un TIR".

    Un flusso eguale a zero non muta i coefficienti del polinomio, e quindi non muta il risultato (flussi eguali a zero si hanno in pratica in ogni altro istante che non sia un flusso positivo o uno negativo).
    Grandissimo
    Ecco cosa mi era stato detto !
    Solo che non riuscivo a spiegarlo bene come te.

    A questo punto come si fa a calcolare il rendimento di una azione (o bond) che compro e rivendo alcune volte in un lasso di tempo e magari all'interno di questo lasso di tempo stacca pure dei dividendi (o cedole) ???

    Grazie per una tua opinione.

    mau----

  3. #13
    L'avatar di PiVi1962
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    441 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Innanzitutto va notato che di norma il fatto che il polinomio possa avere più di uno zero accade solo quando i flussi sono rilevanti (esempio: sottoscrivo 100, incasso un dividendo o una cedola, poi sottoscrivo altri 100), dunque il calcolo di TIR.X potrebbe continuare a dare un risultato unico ed univoco.
    Però il tutto fa capire di quanto sia intrinsecamente debole il modello matematico sottostante il calcolo del rendimento attraverso il TIR.

    Modelli più robusti richiedono assunzioni ulteriori.
    Sostanzialmente si tratta di esplicitare il rendimento delle somme in entrata che precedono ulteriori esborsi.
    Se si pensa al problema basilare per cui nasce il modello, cioè la stima del rendimento di un investimento da parte di un'impresa, si capisce che un movimento in entrata (prima di altre uscite) può essere rivalutato al WACC dell'impresa, al costo dell'equity, al costo del debito (di medio o di lungo?), alla remunerazione di un altro investimento -più o meno rischioso di quello corrente-, alla remunerazione dell'investimento considerato, alla remunerazione di bond "senza rischio",...
    Per un privato, nel caso di compravendite continue della stessa azione: metodo LIFO o FIFO o quello adottato dal fisco del prezzo medio?

    Diciamo -sempre per quello che ricordo dai tempi dell'università- che il modello sottostante al calcolo del rendimento con il metodo del TIR è robusto quando si ha una sola uscita seguita da tante entrate, o una serie di uscite seguite da un'unica entrata.

    Io ho adottato un metodo di ponderazione, che è empirico e che quindi non credo valga la pena esplicitare in dettaglio.
    Non ho molti movimenti di portafoglio, e quindi ad ogni ulteriore investimento/disinvestimento chiudo la posizione e faccio ripartire il calcolo del rendimento con il nuovo importo.
    Per calcolare il rendimento globale storico di tutto il mio portafoglio, uso dei pesi che tengono conto del valore degli investimenti e del tempo trascorso tra una decisione e l'altra.
    Ultima modifica di PiVi1962; 13-12-10 alle 13:53

  4. #14
    L'avatar di maxxim
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    285
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    14123127
    Ciao

    ........................................ ..................e

    BUON ANNO A TUTTI
    Ultima modifica di maxxim; 23-03-13 alle 19:45

  5. #15
    L'avatar di Richard Fuld
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    2,947
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    solo a me non funge il programmino?

  6. #16
    L'avatar di maxxim
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    285
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    14123127
    Citazione Originariamente Scritto da Richard Fuld Visualizza Messaggio
    solo a me non funge il programmino?

    Ciao

    Ma che tipo di problemi ti da,
    Nella prima pagina è ancora presente il file da li lo puoi scaricare...
    Basta cliccare sopra, ricorda che devi avere un programma tipo Zip
    altrimenti non riesci ad aprirlo.

    Ti posto il file direttamente vedi se così riesci

    Fai Sapere....

    Maxxim
    File Allegati File Allegati
    Ultima modifica di maxxim; 01-02-11 alle 16:51

  7. #17
    L'avatar di Richard Fuld
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    2,947
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da maxxim Visualizza Messaggio
    Ciao

    Ma che tipo di problemi ti da,
    Nella prima pagina è ancora presente il file da li lo puoi scaricare...
    Basta cliccare sopra, ricorda che devi avere un programma tipo Zip
    altrimenti non riesci ad aprirlo.

    Ti posto il file direttamente vedi se così riesci

    Fai Sapere....

    Maxxim
    grazie ora controllo

  8. #18

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    300
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    5047971
    Spettacolare il programmma !!!!!!!!!!!!!!!!


    Citazione Originariamente Scritto da maxxim Visualizza Messaggio
    ciao a tutti,
    viste le problematiche relative alla interpretazione delle tassazioni
    degli etf ed azioni, ho pensato di progettare un piccolo programmino.
    Per calcolare queste imposte con (spero)semplicità,
    da confrontare poi con gli eseguiti della banca se questi combaciano
    oppure no. Oltre alle imposte, calcola le media ponderata dei titoli
    presenti in un portafoglio e la media ponderata del nav.
    Per chi come me, utilizza spesso gli etf, sicuramente, gli tornerà utile.
    Questo è il link dove potete scaricarlo


    http://www.bebpatty.it/web/viewpage.php?page_id=233


    oppure allego il file.

    Dentro, troverete le istruzioni per farlo funzionare, in teoria
    dovrebbe essere di facile utilizzo anche senza consultarle,
    basta mettere i dati nelle celle gialle, però è sempre meglio leggerle.
    La mia idea sarebbe anche quella di inserire dentro questo foglio di
    calcolo, la legge delle tassazioni, con la spiegazione di come
    funzionano e come si calcolano queste imposte, così da fugare
    ogni dubbio a tutti per questo argomento, la cosa serve anche
    per un domani come promemoria, perché invecchiando poi le
    cose si dimenticano, così da tenere sempre vicino il programma
    e la legge delle tassazioni.
    Chiunque voglia aiutarmi in questo, può farsi avanti.
    Ok! Detto ciò…. Vi autorizzo ad usare il più possibile questo programma,
    potete modificarlo, fare quello che più vi aggrada e………………….

    Buon gain ok!

    A tutti

    maxxim

  9. #19

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    300
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    5047971
    il file e' ottimo però se inserisco delle operazioni di sole azioni non mi calcola l'imposta da pagare .
    cosa sbaglio?





    Citazione Originariamente Scritto da maxxim Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    viste le problematiche relative alla interpretazione delle tassazioni
    degli ETF ed Azioni, ho pensato di progettare un piccolo programmino.
    Per calcolare queste imposte con (spero)semplicità,
    da confrontare poi con gli eseguiti della banca se questi combaciano
    oppure no. Oltre alle imposte, calcola le media Ponderata dei titoli
    presenti in un portafoglio e la media Ponderata del Nav.
    Per chi come me, utilizza spesso gli ETF, sicuramente, gli tornerà utile.
    Questo è il link dove potete scaricarlo

    :
    oppure allego il file.

    Dentro, troverete le istruzioni per farlo funzionare, in teoria
    dovrebbe essere di facile utilizzo anche senza consultarle,
    basta mettere i dati nelle celle gialle, però è sempre meglio leggerle.
    La mia idea sarebbe anche quella di inserire dentro questo foglio di
    calcolo, la legge delle tassazioni, con la spiegazione di come
    funzionano e come si calcolano queste imposte, così da fugare
    ogni dubbio a tutti per questo argomento, la cosa serve anche
    per un domani come promemoria, perché invecchiando poi le
    cose si dimenticano, così da tenere sempre vicino il programma
    e la legge delle Tassazioni.
    Chiunque voglia aiutarmi in questo, può farsi avanti.
    detto ciò…. vi autorizzo ad usare il più possibile questo programma,
    potete modificarlo, fare quello che più vi aggrada e………………….

    BUON GAIN

    A TUTTI

    MAXXIM
    Ultima modifica di calatarida; 22-04-13 alle 23:07

  10. #20
    L'avatar di maxxim
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    285
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    14123127
    Citazione Originariamente Scritto da calatarida Visualizza Messaggio
    il file e' ottimo però se inserisco delle operazioni di sole azioni non mi calcola l'imposta da pagare .
    cosa sbaglio?
    Forse perchè le vendi in perdita??

    oppure non metti i dati di Vendita??

    Cella C13 e C15

    Hai impostato il foglio Spese con le commissioni della tua Banca?


    Maxxim

Accedi