Liquidazione BNL Portfolio Immobiliare Crescita - Capitolo Quinto
ETF sui bond, quanto tempo vengono tenuti in portafoglio dagli investitori?
Gli ETF Obbligazionari prendono sempre più piede in Europa. A fine giugno 2019 i replicanti legati al reddito fisso hanno raggiunto quota 901 miliardi di masse gestite, più del doppio …
Sugar tax e plastic tax fanno tremare due titoli a Piazza Affari
Prende forma la manovra di bilancio 2020 e gli investitori cominciano a focalizzare l?attenzione sull?impatto delle maggiori novità sui titoli di Piazza Affari. Alcune società saranno infatti direttamente interessate dalle …
Vontobel lancia sul mercato 4 Bonus Cap realizzati in collaborazione con i trader
Vontobel amplia la sua offerta di Bonus Cap su singoli titoli con 4 nuovi certificati disponibili da oggi sul SeDeX di Borsa Italiana. La nuova emissione arriva a pochi giorni …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di cubmax
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,575
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    39 Post(s)
    Potenza rep
    42520189

    Liquidazione BNL Portfolio Immobiliare Crescita - Capitolo Quinto

    -----------------------------------------------------------------
    Liquidazione PIC - I, Liquidazione PIC - II, Liquidazione PIC - III, Liquidazione PIC - IV

    Denominazione Portfolio Immobiliare Crescita
    Gestore BNL Fondi Immobiliari SGR p.A.
    Durata 7 anni
    Richiamo degli impegni (inizio attività) 19 Dicembre 2001
    Scadenza 31/12/2008
    Obiettivo di rendimento 7,5% composto
    Valore della quota al 30/06/2008 € 3.797,041
    ----------------------------------------------------------------
    Comunicato della Sgr del 26 giugno 2008 con cui viene avviata la procedura di liquidazione clicca qui
    ----------------------------------------------------------------
    Procedura di vendita del portafoglio (estratto della Relazione semestrale al 30/06/2008)
    Sulla base delle analisi effettuate, tenuto conto delle caratteristiche del portafoglio e del mercato di riferimento, la SGR ritiene che la dismissione degli asset debba avvenire in un unico “blocco”. Nell’ambito di detta procedura si ritiene possa essere interessante creare due ulteriori “sub-portafogli” in modo da offrire la possibilità ai potenziali acquirenti di formulare anche offerte separate per ciascuno dei due sub-portafogli, “direzionale” e “commerciale”. La SGR naturalmente avrebbe la facoltà di scegliere, in presenza di più offerte per i singoli portafogli, e combinare le stesse affinché si massimizzi il valore complessivo del portafoglio.
    La procedura di vendita avverrà attraverso il rispetto delle seguenti attività:
    • Entro il mese di luglio 2008, invio delle lettere di invito a partecipare alla gara;
    • entro il mese di settembre 2008, presentazione da parte dei partecipanti interessati di una non binding offer
    redatta sulla base della documentazione di gara;
    • nei mesi di ottobre e novembre 2008, attivazione della Data Room per la consultazione di tutta la documentazione rilevante necessaria ai potenziali acquirenti per la formulazione di una offerta vincolante;
    • entro il mese di novembre 2008, ricezione delle binding offer.
    Nell’ambito della procedura di dismissione sopra descritta, verrà attuato anche il disinvestimento delle 215 quote di partecipazione detenute dal Fondo nello strumento finanziario “PanEuropean Limited Partnership"
    ----------------------------------------------------------------
    Comunicato della sgr del 22/11/2008 con cui viene annunciata la richiesta del periodo di grazia in violazione del regolamento clicca qui
    ----------------------------------------------------------------
    Estratto del regolamento che disciplina la richiesta del periodo di grazia
    14.2.1. Periodo di grazia.
    La SGR, come previsto al punto 2, ha la facoltà di richiedere alla Banca d'Italia un ulteriore periodo, non superiore a tre anni, per condurre a termine le operazioni di rimborso, ove lo smobilizzo non sia completato entro il termine di durata del Fondo. A tal fine la SGR invia alla Banca d’Italia, almeno sei mesi prima della scadenza del termine di durata, la relativa richiesta unitamente ad un piano di smobilizzo predisposto dagli amministratori, nel quale vengono illustrati nel dettaglio i tempi e le modalità con cui vengono poste in essere le rimanenti operazioni di realizzo.
    ----------------------------------------------------------------
    Comunicato della Sgr del 29/11/2008 in risposta alle lamentele dei quotisti clicca qui
    ----------------------------------------------------------------
    Comunicato della Sgr del 30/12/2008 con cui viene comunicata la non concessione da parte della Banca d'Italia del periodo di grazia in quanto l'istanza è stata presentata oltre il termine di sei mesi previsto dal regolamento del fondo. clicca qui
    ........................................ ........................................ ......
    Avviso di Borsa n.22408: Comunicato stampa Fondo Portfolio Immobiliare Crescita e sospensione dalla quotazione delle quote clicca qui
    ........................................ ........................................ ......
    Avviso di Borsa n.22411: Provvedimento di sospensione a tempo indeterminato delle quote del fondo immobiliare chiuso "Portfolio Immobiliare Crescita" clicca qui
    ........................................ ........................................ ......
    Comunicato della sgr del 26/01/2009 "Documento predisposto al fine di fornire agli investitori ulteriori informazioni in merito alla liquidazione" clicca qui
    ........................................ ........................................ ......
    Avviso di Borsa n.7960: Revoca dalle negoziazioni delle quote del fondo clicca qui
    ........................................ ........................................ ......
    Indrizzi e-mail a cui inviare le proteste
    Michele Cibrario: [email protected]
    Laura Lago (Communication Manager): [email protected]
    ----------------------------------------------------------------
    Articoli
    Articolo di fuoco di Norisk contro BNL per la cattiva gestione del fondo clicca qui
    Secondo articolo di Norisk clicca qui
    Finanza&Mercati del 27/11/2008
    Finanza&Mercati del 28/11/2008
    Finanza&Mercati del 02/12/2008
    Borsa&Finanza del 6/12/2008 - Che beffa l'immobile quotato
    Borsa&Finanza del 3/1/2009 - BNL Portfolio liquidato il "prima possibile". Forse
    Norisk 27/01/2009 - Perché non hanno prorogato il fondo crescita?
    Il Mondo 06/02/2009 - Aiuto, si sgonfia Crescita
    ----------------------------------------------------------------



    AVANZAMENTO PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE

    23/12 Cessione delle 215 quote del fondo "PanEuropean Property Limited Partnership" al prezzo provvisorio di Euro 22.638.210 al fondo Dinamico. Il ricavato della vendita sarà utilizzato per ridurre l'indebitamento.
    29/01 Approvazione rendiconto. Nav € 3.520,835
    08/04 Cessione dell'immobile di Corsico per 23 milioni di euro registrando una minusvalenza dell'8,37% rispetto al valore di stima al 31.12.2008.
    15/04 Rimborso parziale di 284 euro
    17/04 Cessione dell'immobile di Via Colombo a Roma per 83,5 milioni di euro registrando una minusvalenza del 7,2% rispetto al valore di stima al 31.12.2008.
    21/05 Rimborso parziale di 1200 euro
    29/05 Cessione dell'immobile di Via Durando per 19,8 milioni di euro registrando una minusvalenza del 13,16% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008
    04/06 Cessione della galleria del centro commerciale “Civita Center” per 12 milioni con una minusvalenza pari a 2.361.221 euro rispetto al costo storico (-16,44%) e una riduzione del 27,27% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008.
    04/06 Cessione della galleria del centro commerciale “Il Parco” per 14,25 milioni con una minusvalenza pari a 3.049.313 euro rispetto al costo storico (-17,63%) e una riduzione del 17,12% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008.
    08/06 Rimborso parziale di 665 euro
    12/06 Cessione dell'Immobile sito in Milano, viale Jenner n. 17 per 28,1 milioni con una riduzione del 5,89% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008.
    12/06 Cessione dell'immobile sito a Cinisello Balsamo (MI), Via C. Cantù 1/95 per 14,6 milioni di euro con una minusvalenza di circa 7 milioni di euro rispetto al costo storico (-32,48%) e una riduzione del 23% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008.
    12/06 Cessione dell'imobile sito a Bari, con una minusvalenza di circa 2,1 milioni di euro rispetto al costo storico (-50,74%) e una riduzione del 47,51% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008
    12/06 Cessione della galleria del centro commerciale “Piazza Umbra” di Trevi (PG) e della società “Talete S.r.l.” peri 17,9 milioni di euro con una riduzione del 9,55% rispetto al valore di stima al 31 dicembre 2008
    29/06 Valore finale di liquidazione: euro 942,219
    IMPORTANTE: LA TASSAZIONE DEL VALORE FINALE DI LIQUIDAZIONE
    Formula da usare per verificare il corretto comportamento delle banche(semplificata per il caso Crescita)
    (942,22 - 375,46 - prezzo di carico finale) = X
    Se X>0 tassato al 12,5%
    Se X<0 minusvalenza



    -----------------------------------------------------------------------
    Ultima modifica di cubmax; 16-09-09 alle 12:52

  2. #2
    L'avatar di cubmax
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,575
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    39 Post(s)
    Potenza rep
    42520189
    Ultima settimana di tempo per chi vuole aderire alla causa contro la SGR

    Istruzioni Adesione Azione Legale

  3. #3

    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    29 Post(s)
    Potenza rep
    6140047
    Nessuno ha controllato la minusvalenza calcolata dalle banche ?
    Avete tutti guadagnato ?
    Sandro ! ti avevo fatto notare che NON avevi guadagnato, ma avevi una piccola minus ! Ti sei informato ?
    Io sto ancora aspettando risposta da Intesa: viste le abitudini, ci vorrà più di un mese

  4. #4
    L'avatar di Paperix
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,761
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    62 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Sinceramente non ho controllato l'importo della minus..con iw ho visto che mi è stata caricata una minus e mi è bastato, perchè se non ricordo male l'importo pro-quota di questa minus era basso, e io avevo solo 2 quote.

  5. #5
    L'avatar di Paperix
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,761
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    62 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da sporadico Visualizza Messaggio
    Ciao, paperix.
    Attento perchè IWB in seconda battuta (alla prima aveva applicato un'imposta sul gain) mi aveva accreditato una minus inferiore a quella corretta.
    Alla fine tutto a posto.
    Quoto parte di una mia e-mail in base alla quale hanno corretto il tutto.
    Di qui si dovrebbe capire come calcolare la minus (Nota che non è farina del mio sacco, bensì del FOL [Triosk e Jean, non ricordo]):
    quote
    .......in altre parole si può considerare il fatto che in fase di liquidazione il fondo ha distribuito 3.091,219 euro (15/4 284 € + 21/5 1200 € +8/6 665 € + 29/6 942,219 €) a cui vanno detratti perchè utili esenti 375,46 euro. Si scende così alla cifra di 2715,759 che rappresenta l’importo per cui, se il prezzo medio di carico in fase di acquisto è inferiore, si paga il capital gain sulla differenza, se invece è superiore, si genera una minusvalenza.....
    unquote
    Ciao.
    Quindi la minus dovrebbe essere prezzo_di_carico - 2715,759??
    Se mi dai il via li faccio neri!!

  6. #6
    L'avatar di Paperix
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,761
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    62 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da sporadico Visualizza Messaggio
    Si, è così.
    Io al quarto tentativo sono riuscito ad ottenere la minus corretta: pdc meno 2715 che verrà appunto un numero negativo poichè il tuo p d c originale, cioè in fase di acquisto, si è via via abbassato per i vari rimborsi pari a 284+1200+665= 2149.
    In sintesi: pdc in acquisto meno 2149 = pdc "finale",valido ai fini del Cap. Gain.
    Minus = 2715 - pdc finale.
    Auguri.
    sei sicuro? mi sembra che venga una minus esagerata.
    mio pdc = 3100
    3100 - 2149 = 951
    2715 - 951 = 1800 di minus???

  7. #7
    L'avatar di sporadico
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    3,125
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    550 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Paperix Visualizza Messaggio
    sei sicuro? mi sembra che venga una minus esagerata.
    mio pdc = 3100
    3100 - 2149 = 951
    2715 - 951 = 1800 di minus???
    Devo aver fatto un po' di confusione nei post num 5 e num 7 che ora vado a eliminare.

    Io ho avuto riconosciuti 569 euro/quota
    Avevo un pdc iniziale (di acquisto) pari a 3285 €.

    Comunque ti incollo di seguito il ragionamento completo (mutuato dal forum e vincente).



    Riferimento:
    (nome)
    C/c num xxxxxxxxx dossier titoli xxxxxxxxx
    Applicazione della tassazione (Capital Gain) alla liquidazione finale del fondo immobiliare BNL Portfolio Immobiliare Crescita (QF PIC) ISIN IT0003173264.

    Premessa
    In data 17/7/09 mi avete accreditato 2826,66 € (con valuta 30/6/09) quale importo di liquidazione finale di numero 3 quote del fondo immobiliare BNL Portfolio Immobiliare Crescita (QF PIC ISIN IT0003173264), per il valore di 942,219 € a quota.

    In pari data avete applicato una tassazione (capital gain) di 268,66 € (equivalente a 89,55 €/quota).



    Erronea applicazione della tassazione
    Sulla base delle considerazioni di seguito espresse, la tassazione applicata risulta erronea. Infatti riguardo al reddito da capitale eventualmente tassabile, risulta evidente che in occasione della liquidazione finale del fondo non si è generata plusvalenza alcuna essendosi invece generata una minusvalenza di 569,908 € per ogni quota e cioè una minusvalenza totale di 1709.724 per le 3 quote possedute (come di seguito specificato).


    Utili esenti
    Occorre anzitutto considerare che i fondi immobiliari, nella loro storia, sono stati soggetti a vari regimi fiscali.
    In particolare, sulla base del regime fiscale in vigore nel dicembre 2003, la differenza fra il NAV al 31/12/2003 (Euro 2.875,460) ed il NAV di sottoscrizione (Euro 2500,00) pari ad Euro 375,46 veniva considerata come “utile esente” e quindi da detrarsi dall’importo di liquidazione finale, ai fini del calcolo della tassazione (salvo che non sia stato precedentemente distribuito, cosa che nel caso del fondo in oggetto, non è avvenuta).


    Calcolo del prezzo di carico (all’acquisto)
    Le tre quote del fondo erano state da me acquistate presso(altra banca, da cui poi trasferite in IWB)
    14/1/07 n. 1 quota al prezzo di 3085 € più 9 € di commiss. Totale 3094 €
    11/2/08 n. 1 quota al prezzo di 3435 € più 9 € di commiss. Totale 3444 €
    14/5/08 n. 1 quota al prezzo di 3310 € più 9 € di commiss. Totale 3319 €
    Ne deriva un prezzo medio di carico iniziale di 3285,667 € (commiss. Incluse).

    Calcolo del prezzo di carico finale (all’atto della liquidazione)

    In fase di liquidazione la SGR ha effettuato i seguenti tre rimborsi parziali:
    15/4/09 284 €
    21/5/09 1200 €
    8/6/09 665 €
    totale 2149 €
    Pertanto il prezzo di carico si è via via abbassato, in funzione dei vari rimborsi, fino a raggiungere il valore finale di 3285.667 – 2149,000 = 1136.667 Euro, da considerarsi ai fini della tassazione

    Tassazione del capital gain
    In base alla vigente normativa fiscale, al momento della liquidazione deve essere tassata, come reddito di capitale, la differenza tra il valore di liquidazione al netto degli utili esenti e il prezzo di carico finale, se tale differenza è negativa anziché dar luogo a tassazione si genera una minusvalenza.

    Il valore di liquidazione, riconosciuto dalla SGR in data 29/6/09 è pari a 942.219 € a quota (congruente con quanto da voi accreditato in data 17/7/09 in relazione alle tre quote: 942.219 x 3 = 2826.657).
    Pertanto si ha:
    Valore di liquidazione meno utili esenti meno prezzo di carico finale, uguale 942,219 - 375,46 - 1136.667 = -569,908 = MINUSVALENZA per ogni quota, pari ad una MINUSVALENZA TOTALE di 1709.724 €.

    In altre parole si può considerare il fatto che in fase di liquidazione il fondo ha distribuito 3.091,219 euro (15/4 284 € + 21/5 1200 € +8/6 665 € + 29/6 942,219 €) a cui vanno detratti perchè utili esenti 375,46 euro. Si scende così alla cifra di 2715,759 che rappresenta l’importo per cui, se il prezzo medio di carico in fase di acquisto è inferiore, si paga il capital gain sulla differenza, se invece è superiore, si genera una minusvalenza.
    Nel mio caso: p.m.c in acquisto = 3285,667 €, quindi differenza 3285,667- 2715,759 = 569.908 = minusvalenza per quota, pari a 569,908 x 3 = 1709,724 minusvalenza totale..


    Conclusione
    Vi invito pertanto ad effettuare le opportune correzioni.

    Ciao, pape.
    Ultima modifica di sporadico; 26-09-09 alle 23:42

  8. #8
    L'avatar di Paperix
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,761
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    62 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Grazie Sporadico, veramente gentilissimo!! a questo punto il bollino non basta e si passa all'aperitivo!!

  9. #9

    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    1,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    15422052
    allora? la causa?
    quotisti crescita?
    spariti?

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2004
    Messaggi
    5,870
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    388 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da comandantemark45 Visualizza Messaggio
    allora? la causa?
    quotisti crescita?
    spariti?
    da quel che so, stanno trattando con bnl
    entro fine ottobre sapremo se si va avanti o tirano fuori i soldi

Accedi