La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi - Pagina 76
Grecia, New York o Maldive: quanto accantonare ogni mese per la vacanza dei sogni e quanto si risparmia investendo tali somme
Tento di vacanze per milioni di italiani chiamati a scontrarsi con il problema budget. Le ferie estive, qualunque sia la meta, rappresentano probabilmente la spesa extra più importante ogni anno. …
Piazza Affari archivia luglio con una giornata no, balzo PIL non basta. Debacle di Enel e Saipem dopo i conti
Finale di ottava sottotono per Piazza Affari in una giornata cadenzata dal newsflow legato ai conti trimestrali e al riaccendersi della miccia M&A tra le banche con l’avvio dei colloqui …
L’Italia di Draghi corre il doppio del previsto, PIL fa nettamente meglio di Germania e Francia. Rischio frenata in mesi autunnali con variante delta
Sorpresa positiva dal Pil dell'Italia che nel secondo trimestre ha accelerato più del previsto, dando un segnale incoraggiante riguardo la ripresa economica in atto dopo un inizio 2021 in lieve …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #751

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,049
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1310 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Imar Visualizza Messaggio
    E, tanto per non farci mancare nulla, lo sostengono anche degli scienziati, che giustamente lo definiscono un "paradosso" (warning: non leggerò tutto lo studio, se lo fate commentatelo e correggetemi pure...):

    Epidemic theory dictates that a reduction in the force of infection by a pathogen is associated with an increase in the average age at which individuals are exposed. For those pathogens that cause more severe disease among hosts of an older age, interventions that limit transmission can paradoxically increase the burden of disease in a population.


    Too Little of a Good Thing A Paradox of Moderate Infection Control
    In sostanza: la varicella, in assenza di vaccino, sarebbe endemica, sarebbe così diffusa che praticamente tutti verrebbero infettati in gioventù, quando la malattia è poco pericolosa.

    Viceversa, vaccinando, è difficile infettarsi e così quei pochi che si infettano (poichè non vaccinati o perchè il vaccino non è stato efficace su di loro) impiegano mediamente molto tempo ad infettarsi, vista la scarsa diffusione del virus, ed infettandosi quindi non in tenera età (come sarebbe accaduto se non esistesse il vaccino), ma ad età più avanzata, subiscono la malattia in forma più grave di quanto sarebbe accaduto in assenza di vaccinazioni


    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    condivisibile in ogni singola parola

  2. #752
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,770
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1579 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Sarò limitato,

    ma non capisco questo pregiudizio verso le nazioni orientali.

    Le nazioni orientali hanno fatto 3 cose, in proporzione variabile:

    1) hanno chiuso per quasi azzerare i casi (l'abbiamo fatto anche noi in primavera 2020) dopodiché:
    2) hanno tracciato in maniera efficiente per tenere i nuovi casi a un livello bassissimo (noi mai)
    3) quarantena obbligatoria per chi arriva (qui figuriamoci)

    Danni economici la metà dei nostri e danni sanitari infinitesimi.

    Al 1 settembre 2020 avevamo circa 1.000 casi rilevati al giorno e 26.000 positivi noti, OK?
    - facevi una zona rossa in Italia per 1 mese, chiudendo i confini
    - testavi la metà della popolazione (ci sono modi efficienti per farlo) e isolavi i positivi (non in casa)
    - dopodiché avevi poche decine di nuovi casi al giorno, aprivi tutto tracciando i nuovi casi in modo giapponese (o coreano se vi piace di più)
    - se poi in un posto ti scappava di mano facevi un lock locale.

    Si faceva il Natale, la Pasqua, lo sci, una vita normale.

    Con i soldi che risparmiavi finanziavi (ma ne bastavano molti meno) la produzione locale di vaccini e così non eri nemmeno impiccato alle forniture straniere.

    E invece no, la parte più ricca del pianeta che non riesce a tenere a bada un fenomeno di questo genere. Bella figura sì.

  3. #753

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,049
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1310 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    e deve esser cercato il consenso, deve esser chiaro e condiviso l'obiettivo, deve esser chiarito che dopo un LD completo va mantenuta elevata l'attenzione per non tornare a valori di R elevati.
    Se manca la collaborazione dei cittadini (e di una bella fetta delle istituzioni) qualsiasi piano diviene complicato

  4. #754
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,770
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1579 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Non mi risultano rivolte di popolo in oriente...

  5. #755

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,843
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    654 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Ho capito.

    Evidentemente lo scopo di questi "scienziati" è rivalutare l'uso dell'astrologia come scienza più seria della loro:

    Come ho spiegato più indietro in questo thread (e subito contestato dal solito de_cerebrato mainstrean di turno) , questi sono gli stessi che han giocato allo stesso modo coi dati tedeschi un anno fa ed hanno dato alla Merkel la base "scientifica" (?) per il primo LD tedesco....


    Dichiarazione di Stefano Merler, epidemiologo della Fondazione Bruno Kessler, riguardo alle notizie apparse sulla stampa circa la relazione tenuta presso il CTS il 16 aprile - FBK


    "
    Relativamente alle informazioni apparse con grande risalto sui media circa la presentazione scientifica che Stefano Merler ha tenuto al Comitato Tecnico Scientifico lo scorso 16 aprile 2021 sui possibili effetti delle riaperture del 26 aprile 2021, lo stesso Merler precisa quanto segue:

    “Lo studio in oggetto si limita a fornire una stima del possibile impatto in termini di numero di casi e decessi attesi nel breve-medio periodo sulla base di diversi scenari ipotetici associati al livello di trasmissibilità (Rt) che si raggiungerà a seguito delle riaperture. Su quale sia il livello di trasmissibilità a seguito delle riaperture stesse non viene detto nulla, anche perché noi ricercatori di FBK riteniamo non sia possibile stimarlo oggi.

    Nello studio non sono quindi contenute predizioni del possibile effetto delle riaperture stesse e non vengono dati pareri su quali siano i settori da riaprire o meno. In estrema sintesi, lo studio suggerisce solo cautela e gradualità nelle riaperture, mantenendo possibilmente Rt sotto 1, perché il potenziale di trasmissione nel breve termine è ancora elevato. Cautela e gradualità suggerite anche da altri studi sull’impatto della vaccinazione condotti da FBK e pubblicamente disponibili.

    "
    Immagini Allegate Immagini Allegate La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi-2021-05-01_fbk.jpg 
    Ultima modifica di Imar; 01-05-21 alle 11:19

  6. #756

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,049
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1310 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    magari non ci son state rivolte in oriente, ma a Napoli sì; ed alcune regioni han taroccato i dati per evitare la zona rossa; in altre zone questa estate non era rispettata alcuna regola. Neppure le forze dell'ordine rispettavano le precauzioni. Scrivo questo non per dire che non potesse funzionare la scelta di spingere per l'eradicazione, che secondo me sarebbe stata anzi ottimale; ma per dire che secondo me tra le altre cose è mancata coesione politica, è mancata una precisa comunicazione ai cittadini. Questa estate non si aveva più la percezione di dover lottare per evitare la diffusione, la sensazione era: finalmente è finita e se non lo è ci penseremo poi.

    Una % consistente dei cittadini è perfettamente in grado di seguire un ragionamento sull'epidemia che renda chiara, accettata e condivisa una strategia.

    A sensazione credo che in altri paesi che han fatto molto meglio di noi la disponibilità dei cittadini a seguire le regole sia stata maggiore, ma affinchè sia così le regole devono esser coerenti e spiegate. Qui si è chiesto ai locali di organizzarsi e mettere ripari in plexiglas per poi chiuderli subito dopo.
    I gestori di impianti da sci avevano avuto il permesso di aprire, permesso ritirato a 12 ore dalla riapertura, dopo spese ed assunzioni.

    E' chiaro che se le cose vanno così poi molti trovano le regole imposte semplicemente non accettabili; a me il LD non ha dato particolari fastidi, ma altri han chiuso attività in piedi da anni o decenni

  7. #757
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    5,522
    Mentioned
    71 Post(s)
    Quoted
    3634 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Imar Visualizza Messaggio
    Ho capito. Evidentemente lo scopo di questi "scienziati" è rivalutare l'uso dell'astrologia come scienza più seria della loro:

    Come ho spiegato più indietro in questo thread (e subito contestato dal solito de_cerebrato mainstrean di turno), questi sono gli stessi che han giocato allo stesso modo coi dati tedeschi un anno fa ed hanno dato alla Merkel la base "scientifica" (?) per il primo LD tedesco....
    Purtroppo è così, anche se ci sono altrettanti pseudo-scienziati tra gli aperturisti...

    E' proprio per questo che i sovranismi e i populismi si diffondono: dopo che per decenni gli pseudo-scienziati hanno sparato capzate a raffica, spacciando mere ipotesi per verità, l'epilogo è che quello che dice uno pseudo-scienziato equivale a quello che dice l'uomo della strada.

    Se ci sono cose che non si sanno, si accetti la realtà invece di inventarsi che la scieeenza tutto sa e tutto può. Il delirio positivista ha avuto come conseguenza l'equiparazione fra scienza e superstizione.

    La colpa è non solo degli pseudo-scienziati, ma anche di come i media diffondono le informazioni scientifiche. In Italia il giornalista scientifico più famoso è Piero Angela, che è bravo come presentatore ma se avete avuto la sventura di leggere qualche suo libro... avrete constatato che gli studi da lui pubblicizzati come all'avanguardia sono stati poi "insigniti" di premi IgNobel!

  8. #758
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,682
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    42949689

  9. #759
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,682
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    42949689

  10. #760
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,770
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1579 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da piof Visualizza Messaggio
    magari non ci son state rivolte in oriente, ma a Napoli sì; ed alcune regioni han taroccato i dati per evitare la zona rossa; in altre zone questa estate non era rispettata alcuna regola. Neppure le forze dell'ordine rispettavano le precauzioni. Scrivo questo non per dire che non potesse funzionare la scelta di spingere per l'eradicazione, che secondo me sarebbe stata anzi ottimale; ma per dire che secondo me tra le altre cose è mancata coesione politica, è mancata una precisa comunicazione ai cittadini. Questa estate non si aveva più la percezione di dover lottare per evitare la diffusione, la sensazione era: finalmente è finita e se non lo è ci penseremo poi.

    Una % consistente dei cittadini è perfettamente in grado di seguire un ragionamento sull'epidemia che renda chiara, accettata e condivisa una strategia.

    A sensazione credo che in altri paesi che han fatto molto meglio di noi la disponibilità dei cittadini a seguire le regole sia stata maggiore, ma affinchè sia così le regole devono esser coerenti e spiegate. Qui si è chiesto ai locali di organizzarsi e mettere ripari in plexiglas per poi chiuderli subito dopo.
    I gestori di impianti da sci avevano avuto il permesso di aprire, permesso ritirato a 12 ore dalla riapertura, dopo spese ed assunzioni.

    E' chiaro che se le cose vanno così poi molti trovano le regole imposte semplicemente non accettabili; a me il LD non ha dato particolari fastidi, ma altri han chiuso attività in piedi da anni o decenni
    Un governo, qualsiasi governo, ha un tempo limitato per dimostrare di saper perseguire gli obbiettivi che annuncia. All'inizio le persone ti vengono dietro, poi si disilludono. E' come la crescita economica, sono vent'anni che la si annuncia, qualcuno ci crede ancora? No, perché tutti, magari con ricette diverse, sanno benissimo cosa occorrerebbe fare , ma osservano che non viene fatto.

    La stessa cosa avviene qui: non è che i ristoratori siano negazionisti, lo sanno benissimo che aprendo tutto risalgono i contagi, ma si sentono capri espiatori di una situazione senza uscita e quello che hanno accettato a marzo 2020 oggi non lo accettano più.

    Ormai, in una infinità di situazioni che creano disagio, si è creato uno iato incolmabile fra gli annunci e i risultati. Questo tra l'altro, riesce a scontentare perfettamente tutte le parti in campo. C'è del metodo, a pensarci bene.

Accedi