La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi - Pagina 71
Se l’inflazione galoppa… ecco chi vince e come riadattare il portafoglio tra azioni, bond e materie prime
Estremamente importante per un investitore è capire l?evoluzione del trend e il regime d?inflazione che potrebbe affermarsi a seguito della crisi da Covid-19 perche? alcune classi di attivita? potrebbero essere piu? resilienti …
Bitcoin fa male al pianeta? Conio ribatte a Musk e spiega i reali consumi energetici della criptovaluta
Fa discutere la netta presa di posizione di Elon Musk che non accetterà più pagamenti in bitcoin per comprare auto Tesla. L’istrionico miliardario ha motivato tale scelta con motivazioni ambientali. …
Manager Goldman Sachs molla la banca dopo aver fatto milioni di sterline con l’Ethereum e altre criptovalute
Fa milioni di sterline scommettendo sulle criptovalute e in particolare sull'Ethereum e decide di mollare Goldman Sachs. Si chiama Aziz McMahon, e fino a poco fa è stato managing director …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #701

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,830
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    645 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Anche il Guardian, da sempre molto critico col modello svedese (Now the Swedish model has failed, it's time to ask who was pushing it | Coronavirus | The Guardian), fa notare che nonostante il tasso di contagi più elevato d'Europa, il tasso di mortalità è in realtà più basso dei paesi che hanno fatto un rigido lockdown.

    "
    The country of 10 million people has seen more than 13,000 Covid-related deaths, giving it a death rate per million of nearly 1,350 – many times higher than that of its Nordic neighbours, but lower than in several European countries that opted for lockdowns.

    An analysis of official data from several countries showed last month that the increase in excess mortality – a measure of how many more deaths a country has seen than normal – was smaller in Sweden in 2020 than in most European countries.

    Infectious disease experts have said the results should not be seen as evidence that lockdowns were unnecessary, but acknowledged they may indicate Sweden’s overall stance on fighting the pandemic may have some aspects worth studying.

    Preliminary data from the EU statistics agency, Eurostat, compiled by the Reuters news agency showed Sweden had 7.7% more deaths in 2020 than its average for the previous four years, a lower figure than in 21 of the 30 countries surveyed.

    Spain and Belgium, which opted for repeated strict lockdowns, had so-called excess mortality of 18.1% and 16.2% respectively.
    "

    Sweden has highest new Covid cases per person in Europe | Sweden | The Guardian


    In realtà, se si guarda ai dati senza pregiudizi, il covid è ancora un mistero sotto molti aspetti... la scienza deve ancora realmente capirci qualcosa, e questo è il motivo per cui le decisioni non possono che essere politiche.... e chi si nasconde dietro "la scienza" o è in malafede o si sta parando il deretano....


    PS caro Paolo, io stimo molto Ricolfi, ma quando cita la Sardegna per dimostrare che gli "aperturisti" hanno torto commette lo stesso errore degli analisti di dati improvvisati che hannop infestato anche questo thread (oltre ai giornali e TV): citare un "well chosen example" che non ha rilevanza statistica (esattamente come i guru dell'analisi grafica di Borsa...).

    Tra l'altro, io non ho mai capito perchè la Sardegna diventò bianca, dato che il tasso di contagi (in realzione agli abitanti) rislultava all'epoca più alòto xche in altre regioni più colorate.... evidentemente han soppesato anche altri parametri che però - a quanto pare - cambiano con un battito d'ali di farfalla...

  2. #702

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,830
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    645 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    Rimane la domanda: <Perché la risposta non solo Italiana, ma di gran parte dell'Europa, che non ci dimentichiamo è una delle parti più ricche e avanzate del pianeta, è stata così mediocre?>
    Semplice, l'ho spiegato più indietro.

    Perchè quando stai nel gregge e non ti prendi una responsabilità che sia una di "ragionare in autonomia", avrai i risultati medi o qualcosa di peggio.

    E' lo stesso motivo (uno dei motivi) per cui i gestori di fondi non battono l'S&P 500.

    A volte bisognerebbe capire che anche il "non voler correre rischi" in realtà è un rischio....

  3. #703
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1551 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Imar Visualizza Messaggio
    Semplice, l'ho spiegato più indietro.

    Perchè quando stai nel gregge e non ti prendi una responsabilità che sia una di "ragionare in autonomia", avrai i risultati medi o qualcosa di peggio.

    E' lo stesso motivo (uno dei motivi) per cui i gestori di fondi non battono l'S&P 500.

    A volte bisognerebbe capire che anche il "non voler correre rischi" in realtà è un rischio....
    Questo l'ho pensato anch'io.

    Due punti che tu tocchi:

    - La Sardegna: tu ci puoi avere anche solo 2 casi al giorno rilevati (che significano in realtà 2/3 x ) ma se non hai una politica proattiva di ricerca, la situazione ti esploderà sempre in mano. E noi una politica proattiva non si vuole avere.

    - I paragoni con gli altri stati: sono difficili perché ogni posto ha una situazione sua propria. Ad esempio, la mortalità: abbiamo capito che dipende molto dalla distribuzione in corti di età, ma anche dall'efficienza della sanità domiciliare. Dipende molto dalla situazione sociale: per esempio in località dove esistono ghetti è impossibile controllare. Ci potrebbero anche essere predisposizioni genetiche.

    Poi, io cito spesso Ricolfi, ma non perché lo consideri un guru, anzi a volte la penso in modo molto diverso, ma per due ragioni:

    - La prima è che è un uomo "de sinistra", e quindi non può essere accusato di Trumpismo.

    La seconda, più importante, è che mi sembra giusto il metodo di fondo: <se una cosa non funziona poniamoci delle domande, guardiamo e ragioniamo sugli esempi virtuosi>.

  4. #704
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1551 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Per esempio, questo
    Il governo non ha scelta – Hume Page
    mi pare sia largamente condivisibile

  5. #705

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,830
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    645 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    Per esempio, questo
    Il governo non ha scelta – Hume Page
    mi pare sia largamente condivisibile
    Assolutamente condivisibile.

    Cos' come condivido che Ricolfi può dire quel che vuole (e per fortuna dice in genere cose sensate) perchè è di sinistra.....

    Aggungerei solo che il gioverno non ha scelta (vedi Draghi come ha risposto alla Merkel che invitava a nuove chiusure "l'economia italiana non è quella tedesca").... ma soprattutto NON HA I DATI e RISULTANZE SCIENTIFICHE sufficienti per prendere decisioni razionali.

    Ad esempio, le riaperture "all'aperto" si basano su questo studio iralndese:

    Covid e contagi all’aperto, una persona su mille si infetta: la ricerca irlandese- Corriere.it

    Ovviamente, la notizia ci arriva dall'Irlanda (ed è tutto da verificare, anche se è verosimile) perchè i nostri virologi sono impegnati H24 a blaterare banalità in TV, non hanno il tempo per fare uno studio del genere.

  6. #706

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,830
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    645 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    https://twitter.com/chrischirp/statu...05260603789313


    THREAD on VARIANTS, VACCINES & POTENTIAL FUTURES


    Discussione in 23 tweets della Prof. Christina Pagel che evidenzia come in UK - nonostante la variante di Kent (B117) sia ancora largamente dominante, ci sia una forte crescita della nuova variante indiana (B1617), e del come potrebbe diventare dominante in UK entro fine giugno.

    Sarà - nota prof Pagel - il test per capire se tale variante sfugge ai vaccini e reinfetta persone già infettate, cosa che spiegherebbe entrambe le fasi che ha attraversato l'India (la drastica caduta dei casi di cui ho parlato e la situazione attuale).

    Questo è quello che divrebbe fare uno scienzato, invece che andare in TV a dire boiate, guardare al futuro, fare ipotesi di spiegazioni e di scenari anche rischiando di sbagliare, perchè come conclude Prof Pagel " Waiting for proof might be waiting too long."
    Immagini Allegate Immagini Allegate La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi-202104-20_pagel.jpg 

  7. #707
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,732
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1551 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Esempio banale del fatto che andiamo col fucile a pietra:

    per evitare di richiudere le scuole gli studenti dovrebbero essere sottoposti regolarmente a tamponi - Cronache

    Siccome non si riesce a fare nemmeno le cose semplici, scarichiamo tutto il peso sul settore tempo libero, che a questo punto ha tutto il diritto di mandarci tutti a quel paese.

    Nello stesso tempo c'è chi escogita questo:

    il pentagono inventa un microchip da mettere sottopelle che rileva il covid nel momento del contagio

  8. #708

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,021
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1305 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    Rimane la domanda: <Perché la risposta non solo Italiana, ma di gran parte dell'Europa, che non ci dimentichiamo è una delle parti più ricche e avanzate del pianeta, è stata così mediocre?>
    non credo vi sia un elemento chiave per spiegare la risposta europea al virus, però forse: mancanza di esperienze epidemiche nel recente passato; per l'Italia direi certamente la mentalità antiscientifica e la generalizzata incapacità organizzativa. Forse in generale in europa ci si perde troppo in grandi ragionamenti pseudofilosofici e presunti grandi pensieri, vi è una specie di aria fritta che aleggia su tutto e sostituisce un sano pragmatismo; molta retorica e scarso studio dei fatti. Magari vi sono elementi storico-culturali che hanno abituato troppi ad apprezzare la retorica vuota; forse troppa filosofia, troppa storia, troppe ideologie ed eccessiva influenza di schemi mentali che tendono a sostituire l'analisi dei fatti e soprattutto abituano ad accettare la pura retorica

  9. #709

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,021
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1305 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Bisogna però distinguere fra attività all'aperto e al chiuso.

    Come viene detto anche nel link di Paolo, se per quelle all'aperto l'eccesso di restrizioni sfiora i motivi superstiziosi, per quelle al chiuso al contrario le restrizioni richieste sono risultate insufficienti, tanto da far preferire le chiusure.

    Lo Stato ha diritto di richiedere norme sanitarie più restrittive. Il problema è che disincentiverebbero le attività al chiuso e/o le renderebbero antieconomiche.

    Lo scandalo sta nel fatto che lo Stato chiede ai privati di fare un qualcosa che non è in grado di fare nei servizi pubblici come i trasporti. E che si sia scelto come progetto l'immunità di gregge, permettendo che si vaccinasse per categorie perché uno vale uno, invece di vaccinare esclusivamente per fasce d'età progettando le riaperture dopo aver vaccinato quelli più esposti al rischio di morte.
    diffusa mentalità antiscientifica; scarsa abitudine alla pianificazione.
    Inoltre le norme in teoria severe e restrittive in Italia stonano con i comportamenti effettivi delle persone: è ovvio che dopo mesi e mesi di restrizioni incoerenti, gran parte dei cittadini percepisce queste norme come inaccettabili ed insulse. Chi può fa tutto il possibile per non rispettarle, ovviamente, poichè dopo mesi e mesi di norme incoerenti chi non perde la fiducia nell'utilità di tali norme?
    Coprifuoco alle 22? chi potrà si incontrerà oltre le 22, se capita, ed uno su 1000 prenderà una multa e pagherà per gli altri 999.
    Difficile avere la piena collaborazione dei cittadini in questa situazione

  10. #710
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,610
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    671 Post(s)
    Potenza rep
    42949689

Accedi