La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi - Pagina 5
Hacker in azione, attacco a crypto.com e furto di Ether per 15 mln $. Ecco cosa è successo
Il tema della sicurezza continua a tormentare il mondo cripto. A turno realtà quali Coinbase, Binance e Kraken hanno avuto a che fare con disservizi e interruzioni delle loro piattaforme …
Fed sotto assedio su inflazione, Bill Ackman: ‘adotti una strategia shock and awe’. Dimon (JP Morgan): necessari fino a sette rialzi dei tassi
La Fed deve ricorrere alla strategia ‘shock and awe’, ovvero deve ‘scioccare e terrorizzare’ i mercati finanziari al fine di “ripristinare la propria credibilità”,chiedendosi se davvero quattro strette monetarie, nel …
Imprese, in Italia cybersicurity e stop attività percepiti come rischi principali nel 2022
In Italia, i rischi Informatici e l'Interruzione di attività si posizionano, per il secondo anno consecutivo, al primo e al secondo posto nella classifica dei primi 10 rischi. Le Catastrofi naturali …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    10,891
    Mentioned
    68 Post(s)
    Quoted
    4562 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    Ciao, grazie Fog, me lo leggo con calma.

    Voglio dire, la soluzione cinese la puoi reggere se blocchi completamente una zona e tutto il resto del paese lavora per quella. Inoltre richiede risorse militari e di controllo del territorio fuori dalla nostra portata.

    Quella coreana richiede capacità organizzative che non sono le nostre. Ad es. si fanno i tamponi solo ai sintomatici acuti: questo è valido dal punto di vista medico, ma non dal punto di vista del fermare lo spread dell'epidemia. Meglio un test veloce anche se insicuro che discrimini due gruppi: uno con elevata prob. di essere infetto e uno con bassa prob. Idem, che non si riesca a sapere chi è venuto nella notte di domenica dal nord al sud è da barzelletta; basterebbe tracciare le celle telefoniche.

    La risposta anglosassone potrebbe non essere così assurda come pare a molti qui, ma richiede caratteristiche sociali che noi non abbiamo.
    Ciao Paolo, scusa, volevo quotare quanto postato da Black ma.....col cellulare non sempre ciò che desidero si realizza

    Il caso della spagnola che avevo linkato sembra mostrare che l'approccio "Philadelphia" produca più decessi ma porta ad un esaurimento dell'epidemia in tempi (relativamente) brevi, mentre l'approccio "St.Louis" mitiga la percentuale di decessi ma impone l'adozione di strategie di 'contenimento' per un periodo sensibilmente più lungo.

    L'ottimo, al solito, non esiste. Ciascun approccio implica rischi/benefici e non c'è una ricetta applicabile 'as is' ovunque e comunque proprio perchè ci sono differenze nella capacità di 'imporre' comportamenti, nell'uso delle tecnologie, nella logistica e, anche, nella sensibilità.

    Se la strategia che si vuole adottare in Uk sarà migliore del contenimento 'blindato' cinese o di quello decisamente più lasco nostrano....non tarderemo a saperlo.
    Ultima modifica di FogOnLine; 14-03-20 alle 19:06

  2. #42
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,788
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1588 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    L'approccio Philadelphia e quello St. Luis presuppongono comunque che il virus dia immunità. E se non fosse così?

  3. #43
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    10,891
    Mentioned
    68 Post(s)
    Quoted
    4562 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    L'approccio Philadelphia e quello St. Luis presuppongono comunque che il virus dia immunità. E se non fosse così?
    E' uno dei rischi da valutare anche se, al momento, non mi sembra ci siano dati a supporto per poterlo neanche stimare.
    Nell'attesa di eventuali dati in tal senso penso che si possa solo 'prendere tempo' e cercare di mitigare i rischi (e gli effetti) più facilmente misurabili (qualsiasi sia l'approccio scelto).

    Se poi l'immunità non fosse garantita (lo dico con molta tristezza pensando ai miei anziani ) ci si dovrà attendere un riequilibrio della curva demografica.

  4. #44
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    5,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    3748 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    La spagnola qualche indicazione l'ha data sui rischi/benefici di approcci diversi.
    Public health interventions and epidemic intensity during the 1918 influenza pandemic | PNAS
    Grazie per aver cercato questi studi... io non avevo lo "stomaco" per farlo...

    Ma quando arriverà il 25 marzo o il 3 aprile cosa faranno?
    Tutti liberi? Riapriranno le scuole, i cinema, i ristoranti e gli stadi?

    Perché se devono prendere tempo prima che facciano i test clinici sui vaccini... hai voglia a stare in casa...


    Rapid implementation of multiple NPIs can significantly reduce influenza transmission, but that viral spread will be renewed upon relaxation of such measures.
    [..]
    Such interventions may be capable of significantly reducing the rate of disease transmission so long as they remain in effect.

    If NPIs were maintained indefinitely once they were put in place, one would expect that early interventions would be associated with a reduction in both the peak incidence (and therefore peak death rate) and also in the cumulative incidence or cumulative excess death rate.

    If highly effective NPIs are put in place early in the epidemic, then a large proportion of the population will remain susceptible to the renewed spread of the virus once interventions are relaxed.
    Ultima modifica di Blacksmith.; 14-03-20 alle 23:10

  5. #45

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,092
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1328 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    a me non piace l'idea inglese di accettare un elevato contagio, significa contagiare poi anche altri paesi. Vi sono persone del settore che hanno già detto che vi è la possibilità divenga un virus stagionale (stessa famiglia del virus dell'influenza); e ad esempio per l'influenza il vaccino non funziona sempre. Dato che questo virus si è appena trasmesso all'uomo, ci si potrebbe chiedere se è ancora possibile e sensato far il massimo affinchè entro 3 mesi non vi siano più casi nell'emisfero nord. Però in questi 3 mesi andrebbe evitata la diffusione nell'emisfero sud, altrimenti, nel caso in cui il virus effettivamente si diffonda facilmente entro un certo range di temperature, ne usciamo noi (emisfero nord) e vi entran loro (emisfero sud) che ce lo riportano qualche mese dopo.
    Direi però che son cose da specialisti del settore

  6. #46
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    10,891
    Mentioned
    68 Post(s)
    Quoted
    4562 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Grazie per aver cercato questi studi... io non avevo lo "stomaco" per farlo...

    Ma quando arriverà il 25 marzo o il 3 aprile cosa faranno?
    Tutti liberi? Riapriranno le scuole, i cinema, i ristoranti e gli stadi?

    Perché se devono prendere tempo prima che facciano i test clinici sui vaccini... hai voglia a stare in casa...


    Rapid implementation of multiple NPIs can significantly reduce influenza transmission, but that viral spread will be renewed upon relaxation of such measures.
    [..]
    Such interventions may be capable of significantly reducing the rate of disease transmission so long as they remain in effect.

    If NPIs were maintained indefinitely once they were put in place, one would expect that early interventions would be associated with a reduction in both the peak incidence (and therefore peak death rate) and also in the cumulative incidence or cumulative excess death rate.

    If highly effective NPIs are put in place early in the epidemic, then a large proportion of the population will remain susceptible to the renewed spread of the virus once interventions are relaxed.
    Opinione personale, quindi classificabile come opinione da bar.

    L'allentamento delle misure di contenimento produce, inevitabilmente, una nuova ondata di contagi.

    Se le misure di contenimento servono (per un periodo limitato) a 'prendere tempo' per pensare strategie aggiuntive di gestione, razionalizzare gli interventi, predisporre la logistica, etc...hanno un senso, pensare di gestire un'epidemia solo con quelle credo sia utopia.

  7. #47
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,788
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1588 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    Opinione personale, quindi classificabile come opinione da bar.

    L'allentamento delle misure di contenimento produce, inevitabilmente, una nuova ondata di contagi.

    Se le misure di contenimento servono (per un periodo limitato) a 'prendere tempo' per pensare strategie aggiuntive di gestione, razionalizzare gli interventi, predisporre la logistica, etc...hanno un senso, pensare di gestire un'epidemia solo con quelle credo sia utopia.
    Altra opinione da bar, la mia:

    sono d'accordo con te.

  8. #48
    L'avatar di XRegio-VetH
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    936
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    286 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

  9. #49
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    26,037
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    9311 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Tre gravi errori compiuti da .. ?? (ISS, "Comitato tecnico scientifico", Governo, etc.)
    Se 100 mila vi sembran pochi – Hume Page
    1 misure di protezione sui luoghi di lavoro non rinforzate
    2 mascherine (ma Ricolfi ignora o finge di non sapere che non sono prodotte in Italia e chi le produce se le tiene strette)
    e il vero errore piu' importante:
    3 scelta di non fornire tamponi per tutti

    Sull'ultimo punto anche Garattini ha criticato Ricciardi qualche giorno fa.




    P.S.
    Inquietante la stima di 100.000 italiani asintomatici …

  10. #50

    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    148
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    22 Post(s)
    Potenza rep
    0

Accedi