La matematica del CoronaVirus: platicurtosi vs. leptocurtosi - Pagina 11
I titoli più amati dai trader italiani: a tutta FAANG, ma a svettare è un’altra super big
Microsoft, Facebook, Apple. Ma anche Disney, Mastercard e Netflix. Sono solo alcuni dei titoli su cui gli investitori italiani e globali hanno puntato a giugno secondo eToro. Il portale di …
UBI boccia l’OPS di Intesa: non è conveniente per 6 motivi. Messina medita sul rilancio
L’ops lanciata da Intesa Sanpaolo non è conveniente. E’ il responso del cda odierno di UBI Banca, che conferma le attese della vigilia e apre le strade a due possibili …
BTP Futura, Mef alza velo su tassi cedolari minimi. Tesoro chiama investitori retail, la tentazione del premio fedeltà
ll Mef ha finalmente comunicato i tassi cedolari minimi garantiti della prima emissione del BTP Futura, il titolo di stato italiano offerto interamente agli investitori retail. L'emissione partirà lunedì 6 …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #101
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,574
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1448 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Nooo,

    se in una RSA hai un vecchietto con la febbre e non gli fai il tampone e se è positivo non lo porti in un'altra struttura dove sia realmente isolato, quello ti impesta tutta la struttura e chi ci lavora dentro e tutti i familiari che li vengono a trovare e dopo un mese vai col forcone a portare via i cadaveri.

    Idem negli ospedali.

    Idem in casa: se te hai la febbre e nessuno ti controlla, impesti la tu moglie, la tu moglie impesta la sua mamma e così via...

    Andavano rilevate e isolate le persone malate in strutture ad hoc, non basta dire state in casa...

    Poi sui risultati degli altri vediamo. Ma nazioni come la Corea hanno fatto una capillare ricerca delle persone infette e le hanno isolate realmente.

  2. #102

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    8,097
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1585 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Per me vi è una convergenza di fattori che possono spiegare l'enorme letalità e diffusione in Italia atteso che:
    1) in Italia le misure di distanziamento sociale sono le più restrittive del mondo inferiori, forse, alle sole cinesi;

    2) che la letalità è stata più alta dove si ritiene, o forse sarebbe meglio dire si riteneva, che ci fosse una delle migliori sanità del mondo;

    3) che nonostante le t.i. siano in proporzione alla popolazione minori di quelle tedesche, neanche quelle italiane, ufficialmente, sono mai state saturate ne prima ne oggi;

    Tre sono gli elementi chiave, a mio avviso, che possono spiegare l'elevatissima letalità italiana vs quella tedesca:

    1) presenza di un sistema di trasporto pubblico di massa tra i più efficienti e capillari al mondo; (questo è un pattern internazionale ormai acclarato laddove c'è u sistema pubblico efficiente e capillare l'epidemia si è diffusa enormemente basti osservare le differenze: NY vs LA, Milano vs Roma)

    2) sottostima enorme dei contagiati; (siamo nell'ordine del milione e non delle centinaia di migliaia, lo potremo capire solo facendo le indagine sulla presenza degli anticorpi);

    3) e questo lo ritengo l'elemento più significativo l'inquinamento atmosferico che avrebbe agito su due fronti: come driver per la diffusione del virus (l'area pesante e piena di particolato della pianura padana ha probabilmente trasportato il virus molto oltre quanto ci dicono i report ufficiali) e come sua penetrazione negli alveoli legandosi al pm1 entra più facilmente negli alveoli corrodendo i polmoni dall'interno, infine i polmoni di chi vive in quel luogo per decenni sono seriamente compromessi.

    Voglio solo ricordare che i morti con il coronavirus in Lombardia probabilmente sono sottostimati di un fattore tra 4 e 10.

  3. #103
    L'avatar di belanda
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    42,028
    Mentioned
    48 Post(s)
    Quoted
    19362 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da amartya78 Visualizza Messaggio
    Per me vi è una convergenza di fattori che possono spiegare l'enorme letalità e diffusione in Italia atteso che:
    1) in Italia le misure di distanziamento sociale sono le più restrittive del mondo inferiori, forse, alle sole cinesi;

    2) che la letalità è stata più alta dove si ritiene, o forse sarebbe meglio dire si riteneva, che ci fosse una delle migliori sanità del mondo;

    3) che nonostante le t.i. siano in proporzione alla popolazione minori di quelle tedesche, neanche quelle italiane, ufficialmente, sono mai state saturate ne prima ne oggi;

    Tre sono gli elementi chiave, a mio avviso, che possono spiegare l'elevatissima letalità italiana vs quella tedesca:

    1) presenza di un sistema di trasporto pubblico di massa tra i più efficienti e capillari al mondo; (questo è un pattern internazionale ormai acclarato laddove c'è u sistema pubblico efficiente e capillare l'epidemia si è diffusa enormemente basti osservare le differenze: NY vs LA, Milano vs Roma)

    2) sottostima enorme dei contagiati; (siamo nell'ordine del milione e non delle centinaia di migliaia, lo potremo capire solo facendo le indagine sulla presenza degli anticorpi);

    3) e questo lo ritengo l'elemento più significativo l'inquinamento atmosferico che avrebbe agito su due fronti: come driver per la diffusione del virus (l'area pesante e piena di particolato della pianura padana ha probabilmente trasportato il virus molto oltre quanto ci dicono i report ufficiali) e come sua penetrazione negli alveoli legandosi al pm1 entra più facilmente negli alveoli corrodendo i polmoni dall'interno, infine i polmoni di chi vive in quel luogo per decenni sono seriamente compromessi.

    Voglio solo ricordare che i morti con il coronavirus in Lombardia probabilmente sono sottostimati di un fattore tra 4 e 10.
    Ho la netta impressione che tu stia esagerando la pestilenza dell'aria lombarda . Al massimo a Milano c'è un'aria non particolarmente sana ma piu' o meno a livello di ogni altra grande citta' mondiale , ma non dirmi che in val Seriana si respira aria mefitica

  4. #104
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,434
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    554 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da belanda Visualizza Messaggio
    Ho la netta impressione che tu stia esagerando la pestilenza dell'aria lombarda . Al massimo a Milano c'è un'aria non particolarmente sana ma piu' o meno a livello di ogni altra grande citta' mondiale , ma non dirmi che in val Seriana si respira aria mefitica
    https://www.arpalombardia.it/qariafi...QA_BG_2018.pdf

    C

  5. #105

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    8,097
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1585 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da belanda Visualizza Messaggio
    Ho la netta impressione che tu stia esagerando la pestilenza dell'aria lombarda . Al massimo a Milano c'è un'aria non particolarmente sana ma piu' o meno a livello di ogni altra grande citta' mondiale , ma non dirmi che in val Seriana si respira aria mefitica
    La conca padana delimitata a nord dalle Alpi ed a sud dall'appennino è scientificamente provato essere di gran lunga l'area più inquinata d'europa ed una delle aree più inquinate del mondo. Non capisco perchè bisogna negare una evidenza scientifica.



    European Air Quality Index


    Fa davvero impressione osservare come anche con il lockdown più severo d'europa nel pianura padana e fino nelle valli alpine lato italiano la qualità dell'aria sia pessima e certamente molto peggio di quella degli altri paesi ad eccezione di Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria.

    La mappa è dinamica portatele a 48 ore fa, cioè Sabato e Domenica in pieno lockdown e l'aria è pessima. Non oso immaginare in piena attività umana.

    Bisogna capire se si vuole trovare una soluzione non al COVID19 ma all'inquinamento atmosferico della pianura padana.

    Notare l'aria estremamente pulita della Germania.

  6. #106
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,434
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    554 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da cammello Visualizza Messaggio
    Nessuno dubita che si possa associare "comportamento responsabile" a Svezia e Giappone.
    Scusate l'autocitazione, ma di casi come questi ce ne sono a pacchi
    Positiva al coronavirus, bloccata in camper con il marito a Santo Stefano al Mare - La Stampa - Ultime notizie di cronaca e news dall'Italia e dal mondo

    e questi perché li ignorano tutti? il giusto mix tra "approccio", "qualità sanitaria" e "mortalità"
    Citazione Originariamente Scritto da cammello Visualizza Messaggio
    dimentichi l'Olanda (appena il 10% di mortalità).
    C

  7. #107

  8. #108

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    12,702
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1142 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    Ti rispondo qui a un discorso che hai fatto di la in Macro:

    In realtà le misure di distanziamento funzionano abbastanza. Facciamo un conto teorico:
    Sì, forse è un po' eccessivo parlare di "fallimento" delle misure di contenimento, che hanno avuto un effetto notevolissimo, altrimenti la diffusione sarebbe stata ben diversa. Però tutto l'insieme di questioni che sottolinei nei tuoi messaggi successivi in questa discussione non è poca cosa.

    Inoltre cosa che mi aveva lasciato assolutamente stupito prima del lockdown era la leggerezza generale con cui veniva affrontata la situazione. Ricordo perfettamente di esser uscito alcune sere e di aver notato gruppi di persone assolutamente numerosi in locali e fuori, tutto è proseguito come sempre quando era già nota la presenza del virus in Italia, ed era già noto che il tempo di incubazione era di vari giorni. Era già ben chiaro che vi è un certo ritardo nel rilevare la diffusione, causato dall'incubazione. Abbiamo lasciato al virus circa una settimana di quasi completa libertà nel diffondersi; delle disposizioni contro gli assembramenti e l'impegno per farle osservare mi sarebbero parsi opportuni quando ancora tutto proseguiva incurante del virus

  9. #109
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,434
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    554 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da piof Visualizza Messaggio
    Inoltre cosa che mi aveva lasciato assolutamente stupito prima del lockdown era la leggerezza generale con cui veniva affrontata la situazione.
    Era accertato da fonte ancor oggi autorevolissima che il contagio in Cina fosse dovuto "alla scarsa igiene e al mangiare topi vivi" (cit. ancora visibile sui vari giornali e youtube).
    Quello che a me dispiace e che dovrebbe fare riflettere molto l'Italia intera, è che le nazioni europee non hanno preso provvedimenti quando hanno visto ciò che accadeva qui; in modo piu o meno palese a noi sono state riconosciute le stesse mancanze che si riconoscevano ai cinesi.
    Il dottore inglese che recita "il coronvirus è solo un'latra scusa per gli italiani per fare un'altra lunga siesta" è la versione "straniera" della citazione di cui sopra, ma è anche l'avere detto brutalmente ciò che il resto del Mondo pensa di noi.
    Avessimo una reputazione migliore, ne avrebbe giovato tutto il continente.

    Poi uno può pensare che la Lombardia od il Veneto siano il Paese di Bengodi e che i migliori cervelli del Mondo sgomitino per venire a lavorare, fare ricerca o solo viver qui ma alla prova dei fatti ci hanno sbattuto in faccia che siamo anche noi quelli che mangiano i topi vivi.

    C

  10. #110

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    12,702
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1142 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    eh, diciamo che vi sono state numerose dichiarazioni ed anche comportamenti pubblici infelici.
    Poi forse in alcuni paesi (Usa) è in parte una scelta quella di non far "tutto" il possibile, perlomeno all'inizio, per contrastare il diffondersi dell'epidemia.

Accedi