Machine Learning: la mia esperienza - Pagina 24
Etf europei: afflussi 2019 sopra muro 100 miliardi, anno record per ESG e strategie Smart Beta
Per la prima volta, gli ETF europei hanno registrato afflussi per oltre 100 miliardi di euro (100,8 miliardi), un dato record che porta il patrimonio totale in gestione a 870 …
Lunedì nero per Piazza Affari (-2,31%), coronavirus batte effetto Emilia. Si salva Poste
Lunedì amaro sui mercati complice l’acuirsi delle preoccupazioni sulla diffusione del coronavirus cinese, con il bilancio delle vittime e il numero di persone infette in forte aumento. Il numero di …
Mercati emergenti: coronavirus intralcia il rally, ma analisti rimangono positivi per il 2020
La rapida diffusione del coronavirus è in testa alle preoccupazioni degli investitori mondiali, anche quelli dei mercati emergenti che stanno valutando l’impatto del virus arrivata dalla Cina sull’economia globale. Il numero …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #231

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,538
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    590 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo1956 Visualizza Messaggio
    L'hai notato anche te?
    È la festa delle distribuzioni esponenziali

  2. #232

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,223
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    732 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Un articolo molto interessante su quanto sia applicato il Machine Learning alla finanza

    Subscribe to read | Financial Times

  3. #233
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    23,277
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    7924 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Imar Visualizza Messaggio
    In tema di weak correlations, si è andati realmente molto molto in avanti.
    Ho pensato proprio a questo tema quando ho letto del collocamento oggi di Gismondi, societa' storica nella produzione di gioielli

    Gismondi1754 societa' storica nella produzione di gioielli di altissima gamma

    Felice Gimondi e' stato un campione ben voluto da tutti, non vi e' uno che lo abbia odiato. Forse e' un brand spendibile sul mercato pubblicitario appena poco sotto al livello di Fausto Coppi, per la sfortuna che ha circondato la sua carriera nell'aver trovato un avversario invincibile.

    Ecco, per questa weak correlation pensavo oggi che Gismondi sara' un successone in borsa, data la weak correlation con il nome di Gimondi.

    Segnalo sul tema delle weak correlations un fatto che sicuramente Imar ricordera': il titolo Basic Net, uno stabilimento manifatturiero che produceva magliette di calcio, venne inteso essere un campione del web come Google e Facebook per la presenza del suffisso "net" nella seconda parte del nome.

    Poi un giorno raddoppio' addirittura al rialzo (+100% daily) per una vittoria della nazionale di calcio italiana che la indossava.

  4. #234
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    23,277
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    7924 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Sempre più convinto che in mano alle macchine il mercato non sia descrivibile come "tendenza con volatilità" ma piuttosto come "piattume totale con enormi salti"...
    Permettimi di essere dubbioso.
    L'insider trading ha sempre vinto e sempre vincerà il confronto con il machine Learning.
    Anzi, il futuro riserverà al machine Learning il ruolo di amplificatore dell'insider trading, almeno in quei paesi in cui il reato di insider trading non e' punito così pesantemente.

    E visto che l'insider trading e' tutt'altro che debellato, ma e' anzi in crescita tumultuosa (per motivi sui quali non e' il caso qui di allargarci) la volatilita' non diventera' mai un piattume in futuro.

  5. #235

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,223
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    732 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Permettimi di essere dubbioso.
    L'insider trading ha sempre vinto e sempre vincerà il confronto con il machine Learning.
    Anzi, il futuro riserverà al machine Learning il ruolo di amplificatore dell'insider trading, almeno in quei paesi in cui il reato di insider trading non e' punito così pesantemente.

    E visto che l'insider trading e' tutt'altro che debellato, ma e' anzi in crescita tumultuosa (per motivi sui quali non e' il caso qui di allargarci) la volatilita' non diventera' mai un piattume in futuro.
    Anche io non credo che la bassa volatilità del mercato (sopratutto americano l'unico che posso dire di conoscere) dipenda da algoritmi, machine learning, quant vari o da qualsiasi altra variabile per così dire micro. Ritengo che la progressione lineare verso l'alto dal 6 marzo 2009 e sino ad oggi (proprio adesso) in cui tocchiamo record su record sia dovuta a due fattori macro:
    1) La FED ed il suo QE;
    2) Corporate America continua ad assorbire tutto il valore aggiunto mondiale, con pochissime flessioni e/o incidenti di percorso.

    Insomma tassi di interesse a zero, moneta facile, unito a utili giganteschi non possono che delineare una situazione di continuo rialzo con piccole e brevi flessioni.

    E' chiaro che la bassa o bassissima volatilità unita all'unica direzione (verso l'alto) è veleno per qualsiasi idea di strategia che non sia trend follower o meglio ancora buy and hold.

    Chiunque avesse nel marzo 2006 comprato un etf sul DJI avrebbe oggi un fatto +450% senza muovere un dito, certo l'anno scorso avrebbe avuto un DD di oltre il 20% ma se fai Buy and Hold lo metti nel conto.

    Quest'anno l'unica volatilità dei mercati l'ha creata Trump con la Trade War, difficile per qualsiasi algoritmo prevedere il tweet di Trump sull'argomento. Si perchè dati alla mano gli unici tweet di Trump che muovono il mercato sono quelli sulla Trade War con la Cina.

  6. #236

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,223
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    732 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Permettimi di essere dubbioso.
    L'insider trading ha sempre vinto e sempre vincerà il confronto con il machine Learning.
    Anzi, il futuro riserverà al machine Learning il ruolo di amplificatore dell'insider trading, almeno in quei paesi in cui il reato di insider trading non e' punito così pesantemente.

    E visto che l'insider trading e' tutt'altro che debellato, ma e' anzi in crescita tumultuosa (per motivi sui quali non e' il caso qui di allargarci) la volatilita' non diventera' mai un piattume in futuro.
    Anche io non credo che la bassa volatilità del mercato (sopratutto americano l'unico che posso dire di conoscere un pochettino) dipenda da algoritmi, machine learning, quant vari o da qualsiasi altra variabile per così dire micro. Ritengo che la progressione lineare verso l'alto dal 6 marzo 2009 e sino ad oggi (proprio adesso) in cui tocchiamo record su record sia dovuta a due fattori macro:
    1) La FED ed il suo QE;
    2) Corporate America continua ad assorbire tutto il valore aggiunto mondiale, con pochissime flessioni e/o incidenti di percorso.

    Insomma tassi di interesse a zero, moneta facile, unito a utili giganteschi non possono che delineare una situazione di continuo rialzo con piccole e brevi flessioni.

    E' chiaro che la bassa o bassissima volatilità unita all'unica direzione (verso l'alto) è veleno per qualsiasi idea di strategia che non sia trend follower o meglio ancora buy and hold.

    Chiunque avesse nel marzo 2006 comprato un etf sul DJI avrebbe oggi fatto +450% senza muovere un dito, certo l'anno scorso avrebbe avuto un DD di oltre il 20% ma se fai Buy and Hold lo metti nel conto.

    Quest'anno l'unica volatilità dei mercati l'ha creata Trump con la Trade War, difficile per qualsiasi algoritmo prevedere il tweet di Trump sull'argomento. Si perchè dati alla mano gli unici tweet di Trump che muovono il mercato sono quelli sulla Trade War con la Cina.

  7. #237

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,223
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    732 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    E’ il 2020, quindi tempo di bilanci.

    Molti hedge sono andati male, pochissimi hanno battuto il mercato (SP500), ad esempio il Pure Apha II di Delio ha fatto -0.5%, e’ vero che two sigma e d.e shaw hanno fatto (vado a memoria). ca. +10%, ma comunque molti hedge hanno fatto male certamente non hanno battuto il mercato.
    In USA il dibattito è se gli hedge quantitativi hanno fatto meglio, sembrerebbe di si ma in ogni caso i rendimenti medi non sono stati eccezionali

    The Eurekahedge AI Hedge Fund Index

    quelli guidati da AI hanno fatto in media ca. +5.63% quasi 1/6 dell SP500

    Qui un confronto tra il classico hedge fund DJ index e l hedge fund AI index

    The Eurekahedge AI Hedge Fund Index

    Se escludessimo il 2010 dall AI che ha riportato un sontuoso quanto anomalo 54% (anomalo in quanto non L ha più rivisto) il DJ index che comunque in 10 anni L ha battuto, L avrebbe battuto molto di più.

    Attenzione L AI index e’ composto da appena 27 fondi

    Da eureka l AI index viene considerata come una secondary strategy rispetto alla main strategy.

    Se confrontiamo la main strategy ad esempio long-short(871 fondi) notiamo che nel 2019 ha fatto +10.99% ca. Il doppi dell AI strategy che si può supporre alcuni fondi siano all interno anche del long-short strategy essendo questa la main.

    Pertanto e’ probabile che quei fondi abbiano abbassato la media del long-short.

    quindi possiamo dedurre che l AI non stia facendo questi risultati così clamorosi, anzi è verosimile che esso venga battuto da approcci quantitativi ma non AI. (Ricordiamo che L AI index e’ composto da 27 fondi rispetto agli 871 del long-short index, il primo e’ considerato un secondary strategy, il 2’ un main strategy)

Accedi