Econometria per dummies: la duration dei BTP - Pagina 3
Chiusura Borsa Italiana: Enel aiuta il Ftse Mib a tenere, UBI e Banco KO tra le banche
Piazza Affari in lieve calo nella seconda seduta della settimana. Il Ftse Mib, reduce dal +1,55% della vigilia, è riuscito a mantenersi sopra la soglia dei 20 mila punti chiudendo …
Wall Street meno appetibile, boom nuovi casi COVID in Usa scatena downgrade di BlackRock
“Abbiamo rivisto al ribasso il rating sull’azionario Usa a neutral, a livello tattico, dopo la forte sovraperformance che Wal Street ha riportato nei confronti dell’azionario globale, da quando ha testato …
Nuovi record di scambi per Spectrum, il mercato pan-europeo dei certificates
Il calo della volatilità dei mercati a giugno non ha scalfito la voglia di trading degli investitori che sempre più numerosi stanno apprezzando Spectrum, il mercato pan-europeo dove gli investitori …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Rho è comune? Nel senso che lo usano in molti?

  2. #22

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Dal numero di accessi il 3d pare non interessare e con esso la duration dei btp

    Un ritocco dell'imposta dal 12,50% al 20% comporterebbe una riduzione di prezzo
    di mercato del btp34 di 50 punti base.
    Cosa volete che siano...un anno di cedole al vento...

  3. #23

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Così dovrebbe essere piu' chiaro.
    Siccome sono metodi quantitativi applicati alla finanza non ci dovrebbe essere bisogno di altre spiegazioni in questa sezione.

    Rho è la derivata parziale dei prezzi rispetto al tasso effettivo richiesto dal mercato.

    In questo caso è stato simulato un aumento di un punto base all'inizio della curva, con proiezione sulle scadenze successive rispettandone la curvatura dettata dal mercato.

    Analogo esercizio puo' essere effettuato con gli altri elemeti sensibili del prezzo BTP.
    Immagini Allegate Immagini Allegate Econometria per dummies: la duration dei BTP-noname.gif 

  4. #24
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    24,162
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    29 Post(s)
    Quoted
    8461 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da mhl 2.6 Visualizza Messaggio
    Dal numero di accessi il 3d pare non interessare e con esso la duration dei btp

    ..
    Evidentemente agli econometristi non interessano i BTP, e il motivo pare ampiamente giustificato: leggiamo spesso in questa sezione quali e quanti gain luculliani gli econometristi sappiano estrarre attraverso il forecasting dell'equity

    Per quanto riguarda gli altri Folisti, l'interesse verso i BTP e' tra i piu' intensi
    ed accesi nella sezione Obbligazioni (mediamente 250 accessi giornalieri rispetto ai 3-5 accessi giornalieri medi di questa sezione Econometria)

    Leggevo questa mattina se e' stata data risposta al messaggio 51
    Monitor btp

    Umbi78: "Mi piacerebbe inserire nel monitor altre 2 colonne con l'indicazione della duration del titolo e l'indice di volatilità."

    Vi ragguagliero' al termine della lettura del 3D "Monitor BTP" se gli amici della sezione Obbligazioni sono riusciti nell'impresa di calcolare (correttamente) Duration e Volatilita'.

    P.S. Volatilita' in senso ristretto, cioe' applicata ai BTP, non e' lo scarto quadratico medio, oppure l'anglismo deviazione standard annualizzata, bensi' la variazione attesa del prezzo del prezzo del BTP (incluso il rateo della cedola) di fronte ad una variazione del rendimento di 1 punto dei tassi di riferimento.

    Formalmente, VOLATILITA BTP (%) = Duration/(1+yield che si colloca sulla struttura a termine della curva dei tassi di interesse)

  5. #25
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    24,162
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    29 Post(s)
    Quoted
    8461 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da mhl 2.6 Visualizza Messaggio
    Rho è comune? Nel senso che lo usano in molti?
    Rho e' considerato il fratellino minore delle sorelle maggiori Delta, Theta, Vega. Le sorelle sono cosi' perfide che dall'armadio prelevano e nascondono al povero Rho i pantaloncini lunghi, per far si che egli si vergogni ad uscire di casa ed entrare nel mondo del FOL con gli shorts. Cosi' rimane sempre confinato in casa e nessuno tra gli option gamblers ha rapporti con questo ragazzino

  6. #26

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Rho e' considerato il fratellino minore delle sorelle maggiori Delta, Theta, Vega. Le sorelle sono cosi' perfide che dall'armadio prelevano e nascondono al povero Rho i pantaloncini lunghi, per far si che egli si vergogni ad uscire di casa ed entrare nel mondo del FOL con gli shorts. Cosi' rimane sempre confinato in casa e nessuno tra gli option gamblers ha rapporti con questo ragazzino
    Azz....
    Formalmente Rho è una derivata prima e quindi una variazione di rapporto di composizione.

    Come tale ha il privilegio di mantenere il segno (+ -) al contrario di un indice di volatilità in valore assoluto.

    Inoltre il Rho applicato sulla sruttura a termine implica il calcolo contestuale di yield prima della variazione e dopo la variazione di 1% del riferimento (BCE?).

    L'1% all'inizio della curva ha una ripercussione sullo yield diversa da quella che puo' avere a metà o alla fine della curva di struttura a termine.

    Il Rho è fondamentalmente un indicatore di rischiosità (perdita sul M2M),
    di qui l'obbligo del segno, quel che in Risk Management si chiama rischio tasso.

    Certo è un po' elaborato, ma semplificare troppo diventa semplicismo, inservibile.

  7. #27

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Dato per trascurabile (per definizione) il rischio controparte di un BTP (siamo italiani che diamine) non rimane che il rischio tasso (e connesso rischio di liquiditò).

    Se la scelta di investimento è sensibile al rschio non puo' non tener conto del Rho, come sopra definito.

  8. #28
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    24,162
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    29 Post(s)
    Quoted
    8461 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da mhl 2.6 Visualizza Messaggio

    Inoltre il Rho applicato sulla sruttura a termine implica il calcolo contestuale di yield prima della variazione e dopo la variazione di 1% del riferimento (BCE?).
    Euro IRS

  9. #29

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,539
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    592 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da mhl 2.6 Visualizza Messaggio
    e' noto che molte funzioni di Excel forniscono valori errati o imprecisi.

    Nonostante i continui ritocchi di Microsoft, non ci siamo ancora.
    Specie nella sezione statistica.

    Ancora oggi regr.lin (ex Linest) fornisce valori errati.
    Tali errori sono documentati solo nel KB knowledge base e bisogna andare a cercare con il lanternino. Microsoft mette la sordina.

    R2 fornisce valore errato se si pone a 0 const.
    Dev. standard valore a n-1 gradi di libertà invece che N
    Non ero a conoscenza di queste imprecisioni. Di fatto è preferibile costruirsi quindi manualmente queste grandezze ricorrendo alla matematica di base: addizioni, sottrazioni, prodotti, quozienti e radici quadrate. Per esempio è preferibile costruire le regressioni lineari "a mano": gli OLS, nel caso univariato, si impostano e si sommano con facilità.

  10. #30

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Non ero a conoscenza di queste imprecisioni. Di fatto è preferibile costruirsi quindi manualmente queste grandezze ricorrendo alla matematica di base: addizioni, sottrazioni, prodotti, quozienti e radici quadrate. Per esempio è preferibile costruire le regressioni lineari "a mano": gli OLS, nel caso univariato, si impostano e si sommano con facilità.
    La prima versione stabile post win 3.1 di excel è la '95.
    Le funzioni e le macro native erano veramente all'osso.
    Ma il valore vero di excel (killer application) risiedeva nell'aver incorporato il linguaggio VB sin dalle prime versioni.
    I concorrenti Visicalc, Lotus , Simphony, Framework etc. vennero killerati.

    Ognuno aggiungeva le funzioni che piu' riteneva opportune e di propria comodità.
    Man mano che excel si evolveva dalla 16bit alla 32bit, venivano aggiunte
    funzioni...ma...

    alcune pur in doppia precisione fornivano risultati in singola per cui venivano fuori risultati del tipo 16/2 = 8.0000001 perchè in qualche passaggio excel faceva conversioni in singola precisione non richieste.

    altre funzioni venivano imposte in versioni non usate nel lavoro quotidiano.

    atan2 venne introdotta tardi
    La manipolazione delle date aveva come offset l'anno di grazia 1981, anno di fondazione di sua maestà Microsoft, mentre nel mondo scientifico si usa l'anno giuliano che ha come offset il 4173 a.C. con salto di 10 giorni nel 1582
    (riforma gregoriama)

    poi fu introdotto l'offset 1900 senza adeguata pubblicità

    Insomma...diventammo tutti programmatori per disperazione. Per essere sicuri di cio' che si usava.

    per cui man mano che venivano introdotte funzioni non si stava a buttar giu'
    tutte le librerie di funzioni personali, con chiamate differrenti, contenenti la nuova funzione.

    Peraltro capita ogni tanto di andare ad usarle tanto per far confronti, ma le delusioni sono cocenti. Ma chi hanno per consulenti?

    Ora siamo alla versione 2010 ed io uso ancora fogli programmati nel 1997.
    Mi basta aggiungere una form e tre moduli.

    - Funzioni matematiche (Trigo , stat, date, solutori. etc...)
    - Generica (stringhe, DOS)
    - Internet (OpenUrl, Download, FTP, Explorer , etc.)


    Immagini Allegate Immagini Allegate Econometria per dummies: la duration dei BTP-noname.gif 

Accedi