Siti - Sindacato Italiano Tutela Investimento - Pagina 5
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Descalzi a tutto campo: Eni non sarà preda M&A, dividendo può salire
Eni è diventata la compagnia più efficiente tra le grandi con riserve proprie che sono state scoperte e non comprate, con costi per i nuovi barili molto bassi, a meno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da donaflor Visualizza Messaggio
    ciao io sono un trombata di algol ....

    de listata pure lei e messa in liquidazione....

    4000 euro di loss...

    all amico che le ha in ptf consiglio di rivolgersi a un notaio e proceddre ad una vendita fittizia a un o,001 cent delle azioni .. cosi almeno le puo portare anche come minus valenza .......
    contattato anch io dal siti per algol non ho sottoscritto pensando alla solita bufala...

    pronto a ricredermi... ovviamente

    Interessante anche il thread :

    Come REVOCARE una PROCURA GENERALE e MANDATO alle liti per l’eventuale Causa Civile

    visibile alla pagina web :

    http://www.finanzaonline.com/forum/s...d.php?t=817035

  2. #42
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    FALLIMENTO FINMATICA

    E' ancora possibile , almeno sino all' udienza preliminare prevista per il26 Ottobre 2007, aderire alla iniziativa di tutela del Siti.

  3. #43
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Class action, una rivalsa per i cittadini

    lunedì 19 novembre 2007


    • SIMONE FUSCO–
    La norma giuridica, se approvata, consentirebbe di ricorrere alle cause collettive a tutela dei consumatori. Due i punti deboli: i soggetti legittimati ad agire e l'assenza di un filtro per evitare le azioni infondate. Bersani “E’ un passo in avanti a tutela della parte debole del mercato”

    La “class action” è arrivata anche in Italia con la Finanziaria 2008. Approvata al Senato, dovrà ora andare alla Camera, magari con qualche aggiustamento di cui già si discute.
    Norma giuridica, in voga soprattutto nei paesi anglossassoni, è la possibilità di ricorrere alle cause collettive a tutela dei consumatori. Il principio ispiratore dell’ “azione collettiva” è quello di evitare che quando un cittadino viene truffato non sia costretto ad incorrere in una causa singola, spesso lunga e costosa. Qualora venisse vinta la causa tutti i cittadini danneggiati verrebbero automaticamente risarciti. In altre parole, se ad esempio una persona si accorge che la propria banca gli addebita dei costi impropri, quest’ultimo può intentare un’azione legale in rappresentanza dell’intera “class”, evitando così di fare una battaglia di un singolo contro un colosso.
    Questo strumento giuridico potrà essere utilizzato dai soggetti inseriti nell'elenco delle associazioni dei consumatori e degli utenti. La parte che perde la causa dovrà addebitarsi le spese legali che tuttavia potranno limitarsi al 10 per cento del valore della controversia.
    Ci sono comunque ancora molte cose da perfezionare nella norma. Ci sarebbero ancora delle imperfezioni che andrebbero migliorate. Due i punti deboli: il primo riguarda la definizione dei criteri legittimanti, la seconda la soglia di non manifestata infondatezza dell’azione. In altre parole è necessario, soprattutto in una tradizione giuridica come quella italiana, così diversa da quella anglosassone, stabilire chi e quando si può procedere ad un’azione legale evitando così delle distorsioni. Bisogna quindi capire chi sono i soggetti legittimati ad intervenire, se i comitati dei consumatori, le formazioni spontanee o solo quelle approvate dal ministro della Giustizia. Inoltre è necessario stabilire quali azioni possono essere intraprese, immettendo un filtro, come ad esempio un giudice, per evitare per evitare le azioni infondate, inutili.
    Sebbene vi siano molte luci e ombre, rimane tuttavia “un passo avanti”, come lo ha definito il ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani, un’azione a difesa “della parte più debole del mercato, il cittadino consumatore- utente”. La stessa Europa si muove su questo piano e “una dozzina di Paesi, compresa la Bulgaria, - ha aggiunto Bersani - hanno introdotto le azioni risarcitorie collettive o sono in via di elaborazione”.
    Il governo sembra determinato ad andare avanti, cercando di apportare delle serie modifiche, anche attraverso un regolamento governativo. Intanto la Confindustria, attraverso il suo presidente Montezemolo, ha definito questo provvedimento “sbagliato, rozzo che creerà grandissimi ulteriori problemi alle imprese e ai lavoratori”, lo ha definito “all’amatriciana”.
    Ma forse a Montezemolo, e alle nostre imprese, il provvedimento non sarebbe piaciuto nemmeno se “all’americana”.

    Fonte : www.rossodisera.info

  4. #44
    L'avatar di Lightcreek
    Data Registrazione
    Nov 2003
    Messaggi
    2,322
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    183 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da investart Visualizza Messaggio
    lunedì 19 novembre 2007


    • SIMONE FUSCO–
    La norma giuridica, se approvata, consentirebbe di ricorrere alle cause collettive a tutela dei consumatori. Due i punti deboli: i soggetti legittimati ad agire e l'assenza di un filtro per evitare le azioni infondate. Bersani “E’ un passo in avanti a tutela della parte debole del mercato”

    La “class action” è arrivata anche in Italia con la Finanziaria 2008. Approvata al Senato, dovrà ora andare alla Camera, magari con qualche aggiustamento di cui già si discute.
    Norma giuridica, in voga soprattutto nei paesi anglossassoni, è la possibilità di ricorrere alle cause collettive a tutela dei consumatori. Il principio ispiratore dell’ “azione collettiva” è quello di evitare che quando un cittadino viene truffato non sia costretto ad incorrere in una causa singola, spesso lunga e costosa. Qualora venisse vinta la causa tutti i cittadini danneggiati verrebbero automaticamente risarciti. In altre parole, se ad esempio una persona si accorge che la propria banca gli addebita dei costi impropri, quest’ultimo può intentare un’azione legale in rappresentanza dell’intera “class”, evitando così di fare una battaglia di un singolo contro un colosso.
    Questo strumento giuridico potrà essere utilizzato dai soggetti inseriti nell'elenco delle associazioni dei consumatori e degli utenti. (...)
    un'altra mafia. Che vergogna!

  5. #45
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    la class action andrà a buon fine ?

    Citazione Originariamente Scritto da Lightcreek Visualizza Messaggio
    un'altra mafia. Che vergogna!
    a Montezemolo non piace quindi deve essere un buon disegno di legge....

  6. #46
    L'avatar di donaflor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,051
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    16790993
    allora per algol nessuno ha fatto niente???

    come si possono caricare dal portafoglio??? almeno si matura la minus valenza

    mandate anche mp

    ciao

  7. #47
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    www.sindacatositi.it & ALGOL S.p.A.

    Citazione Originariamente Scritto da donaflor Visualizza Messaggio
    allora per algol nessuno ha fatto niente???

    come si possono caricare dal portafoglio??? almeno si matura la minus valenza

    mandate anche mp

    ciao


    Algol S.p.A.



    - 21 Febbraio 2007
    Siti lancia la propria iniziativa a tutela degli azionisti Algol S.p.A.

    www.sindacatositi.it
    Ultima modifica di investart; 22-11-07 alle 10:39

  8. #48
    L'avatar di fabbio75
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,953
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Ciao a tutti .. sono un trombato algol pure io .. cosa bisogna fare ??

  9. #49
    L'avatar di donaflor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,051
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    16790993
    aggiornamento algol



    chi ha le azione caricate su deposti amministarti fineco puo richiedere di vendere le azioni alla stessa banca per il valore complessivo e simbolico di 1 euro cosi da realizzare almeno una minus valenza....

    personalmente mi sto interessando prima di tutto a capire l utilità di costituirmi parte civile nel processo o appunto realizzare la minus e

    buonanotte

  10. #50
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,992
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    656 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Anch' io avevo i tuoi dubbi, eccoti una risposta :

    Citazione Originariamente Scritto da donaflor Visualizza Messaggio
    aggiornamento algol



    chi ha le azione caricate su deposti amministarti fineco puo richiedere di vendere le azioni alla stessa banca per il valore complessivo e simbolico di 1 euro cosi da realizzare almeno una minus valenza....

    personalmente mi sto interessando prima di tutto a capire l utilità di costituirmi parte civile nel processo o appunto realizzare la minus e

    buonanotte
    Mio Quesito :

    Spett.Le Sig. Domenico Bacci S.I.T.I.
    c/o Fallimento Finmatica

    Sono un vostro iscritto al programma “ Fallimento Finmatica “.

    Ho ricevuto dalla Banca in cui ho in deposito le azioni Finmatica S.p.A. della possibilità di vendere in default le azioni stesse.

    Vorrei gentilmente sapere come mi devo comportare, e soprattutto a quali doveri ho eventualmente verso la S.V. in caso di vendita diretta da parte mia delle azioni Finmatica.

    Loro Risposta :

    Egregio , la vendita non comporta la cessazione della nostra iniziativa di tutela.

    Cordialità dal Siti

Accedi