Consiglio per problema scolastico del figlio. Prego spostare ove opportuno
Trading alla portata di tutti: ETF o azioni frazionate a partire da 1 euro, Bitpanda Stocks aggiunge centinaia di big di Wall Street e Piazza Affari
Una singola azione Amazon costa più di 3.000 dollari, Tesla oltre 1.000 $. Nessun problema. Con la possibilità di acquistare azioni frazionate si riesce a mettere in portafoglio titoli come …
Hacker in azione, attacco a crypto.com e furto di Ether per 15 mln $. Ecco cosa è successo
Il tema della sicurezza continua a tormentare il mondo cripto. A turno realtà quali Coinbase, Binance e Kraken hanno avuto a che fare con disservizi e interruzioni delle loro piattaforme …
Fed sotto assedio su inflazione, Bill Ackman: ‘adotti una strategia shock and awe’. Dimon (JP Morgan): necessari fino a sette rialzi dei tassi
La Fed deve ricorrere alla strategia ‘shock and awe’, ovvero deve ‘scioccare e terrorizzare’ i mercati finanziari al fine di “ripristinare la propria credibilità”,chiedendosi se davvero quattro strette monetarie, nel …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    128
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    63 Post(s)
    Potenza rep
    5001205

    Consiglio per problema scolastico del figlio. Prego spostare ove opportuno

    Buongiorno.
    Non so in quale forum inserire questa richiesta d'aiuto così prego i moderatori di spostarla nella sede più opportuna.

    Si tratta di un consiglio che chiedo da genitore a genitore magari di chi ha vissuto un'esperienza analoga.

    Il fatto è questo: mio figlio frequenta un istituto tecnico con annesso convitto poichè la scuola ha un bacino di iscritti che copre diverse province.

    Dal Lunedì al Venerdì circa 150 studenti si fermano nel convitto e in strutture adiacenti (causa covid non è possibile ospitarli tutti nel convitto come si faceva fino a Feb.2020).

    Settimana scorsa in prima serata un gruppetto di 5 persone, tra le quali mio figlio, volevano parlare con un convittore che in quel momento era chiuso in camera ma non voleva uscire.
    Cosicchè uno dei 5 ha avuto la malsana idea di spruzzare un estintore sotto la porta. Vi lascio immaginare le conseguenze.
    Il giorno seguente, dopo aver individuato il gruppetto, il responsabile del convitto+il vicepreside hanno convocato singolarmente i 5 per capire la dinamica e se fosse individuabile il responsabile che ha materialmente usato l'estintore.

    Purtroppo mio figlio non è ancora maturo 100% nonostante la maggiore età (così come quella degli altri 4, frequentano tutti il quinto anno) e come era da immaginarsi nessuno ha fatto il nome del responsabile e tanto meno lui si è autoaccusato: sarebbe stato un gesto di maturità assumersi la responsabilità scagionando chi aveva solo assistito al fatto.

    Ho già parlato con la scuola che mi ha riferito che se non sono gli studenti a fare il nome del responsabile, la punizione sarà data a tutti e 5 indistintamente. (sospensione dal convitto ma non dalla scuola cosicchè per non risultare assenti in ambito scolastico ci si dovrebbe sobbarcare il viaggio di 130Km a/r due volte al giorno.Alcuni addirittura 180km: la cosa ridicola è che chi ha usato l'estintore è quello che abita più vicino ~circa 30km)
    La cosa che mi ha lasciato basito è che secondo altri genitori il fatto di fare il nome passerebbe come "fare la spia" rischiando quindi che il proprio figlio rimanga isolato dagli altri o magari a rischio di qualcosaltro.

    Secondo me il fatto di dire chi è stato da parte di uno dei 4 la cui unica colpa è stata quella di essere presente alla scena, non si configura come "fare la spia": io che non c'entro dico chi è stato per scagionarmi; diverso se fosse uno che ha assistito alla scena da lontano e che poi andava a riferire la cosa.

    Quindi ammesso che riuscissi a convincere mio figlio a "parlare" so già che sarebbe l'unico dei 4.

    Tra l'altro il "colpevole" è gia stato richiamato verbalmente negli scorsi anni per la sua esuberanza...insomma è un casinista

    Mercoledì è convocata la commissione di disciplina che ascolterà i 5 (non so se in gruppo o una per volta) e per allora vorrei che la cosa fosse risolta

    Chiedo: voi cosa fareste?
    1) Accettare la punizione e che serva da esempio?
    2) conivncere a parlare?
    3) provare i 4 a parlare con il "colpevole" per cercare di convincerlo ad addossarsi l'evidente responsabilità e quindi in sede di commissione mettere una "buona parola" per l'interessato di modo che la punizione non sia eccessiva per lui?


    Grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    299
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    85 Post(s)
    Potenza rep
    12656864
    Citazione Originariamente Scritto da Metius Visualizza Messaggio
    Settimana scorsa in prima serata un gruppetto di 5 persone, tra le quali mio figlio, volevano parlare con un convittore che in quel momento era chiuso in camera ma non voleva uscire. Cosicchè uno dei 5 ha avuto la malsana idea di spruzzare un estintore sotto la porta. Vi lascio immaginare le conseguenze.
    "volevano parlare" "era chiuso in camera" "non voleva uscire"

    Secondo me non volevano solo parlare, altrimenti il tizio non si sarebbe chiuso in stanza.
    Detto questo io punirei tutti e 5 indipendente da chi ha usato materialmente l'estintore

    Però per rispondere alla tua domanda

    1) mal comune mezzo gaudio, con la speranza che effettivamente gli serva per il futuro
    2) lo escluderei, visto anche la non maturità che citi e visto quello che hanno fatto a uno che non volevo parlare con loro, non oso immaginare cosa farebbe il "branco" a chi li ha traditi
    3) si può provare, se tra di loro si convincono che punirne 1 invece di 5 sia vantaggioso forse c'è ancora speranza nella gioventù

  3. #3

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    861
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    471 Post(s)
    Potenza rep
    19010203
    Senza cattiveria, ma qui mi pare un gruppetto che voleva bullizzare un compagno.
    Detto questo, se dal punto di vista strettamente legale immagino che il colpevole sia chi ha materialmente azionato l'estintore, dal punto di vista morale è colpevole tutto il gruppo. Comunque tu dici di sapere chi è stato, anche se nessuno dei ragazzi ha parlato. Lo sai o immagini sia lui?
    Comunque, nonostante tutto, penso che pagare per il gesto fatto possa far maturare un po' di più questi ragazzi.
    Se la prima frase che ho scritto fosse vera, il problema penso sia ben più grave del gesto in sé, se fosse falsa allora possiamo pure catalogarlo come [email protected] (e chi non ne ha fatte?) utile magari per far capire che gli errori si pagano.

  4. #4

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    128
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    63 Post(s)
    Potenza rep
    5001205
    Citazione Originariamente Scritto da potamo Visualizza Messaggio
    Senza cattiveria, ma qui mi pare un gruppetto che voleva bullizzare un compagno.
    Detto questo, se dal punto di vista strettamente legale immagino che il colpevole sia chi ha materialmente azionato l'estintore, dal punto di vista morale è colpevole tutto il gruppo. Comunque tu dici di sapere chi è stato, anche se nessuno dei ragazzi ha parlato. Lo sai o immagini sia lui?
    Comunque, nonostante tutto, penso che pagare per il gesto fatto possa far maturare un po' di più questi ragazzi.
    Se la prima frase che ho scritto fosse vera, il problema penso sia ben più grave del gesto in sé, se fosse falsa allora possiamo pure catalogarlo come [email protected] (e chi non ne ha fatte?) utile magari per far capire che gli errori si pagano.
    Rispondo a tutti e due. Quì il bullismo non c'entra. Volevano parlare o scherzare con quello della camera, forse volevano qualcosa ma comunque non volevano bullizzare e su questo ci giocherei qulunque cosa. Quando ho scritto che il "responsabile" è un casinista è perchè lo conoscono ( a scuola) da 4 anni. E' fatto così: è vivace attira l'attenzione ha sempre la battuta pronta ma mai è sceso a livelli da bullo o teppistello e per certo so che nella classe, e quindi anche da parte sua, non ci sono mai stati fenomeni di bullismo o atti di vandalismo (rottura porte o arredo scolastico). Io la inquadrerei come una bravata da parte sua e come una cXXXta da parte degli altri 4 per non averlo fermato per tempo prima di aprire l'estintore.

    Quando dico che è stato lui è perchè oltre ad avermelo detto mio figlio me lo ha confermato anche un altro genitore che ho sentito telefonicamente.

    RIBADISCO: non voglio passare per quello che...ah ma mio figlio non può essere stato...ma mio figlio non si comporta così...etc...

    Chiedevo solo come comportarmi: se convincere mio figlio a parlare anche fosse solo lui a farlo o cos'altro.
    Quando ci penso e mi bolle il sangue, di getto direi "parla e fottitene se ti fanno passare per spia" visto che per me non è così Troppo bello che per colpa di 1 su 5 ci vadano di mezzo gli altri 4 per lo meno con lo stesso grado di punizione
    Ma poi a mente lucida mi dico: è lui che deve ancora passare 7 mesi a scuola7 mesi a contatto con gli altri e visto la sua indole e timidezza non vorrei che poi possa avere qualche ricaduta emotiva o psicologica (azz...che paroloni )

  5. #5

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    27,422
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    4384 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Chi non si oppone a un atto di bullismo è comunque colpevole.
    Quindi inutile fare la spia che poi in Italia siamo omertosi e non è visto bene. Anche il figlio ha le sue responsabilità, va considerato complice, si prenderà la sua punizione, forse la prossima volta interverrà per placare gli animi.

  6. #6

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    128
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    63 Post(s)
    Potenza rep
    5001205
    Citazione Originariamente Scritto da broken brick Visualizza Messaggio
    Chi non si oppone a un atto di bullismo è comunque colpevole.
    Ribadisco quanto sopra: non è stato bullismo

  7. #7

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    27,422
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    4384 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Avendo avuto tre figli (che hanno fatto anche loro qualche ston zata) hai tutta la mia solidarietà. I figli, specialmente nell'adolescenza, non si comportano bene, come ci siamo tanto adoperati ad educarli. Sono persone diverse da noi. Io non sono per scusarli troppo, ogni tanto è meglio se si vanno ad inzuccare nelle loro responsabilità e il preside o un prof. mettono qualche fermo.

  8. #8

    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    551
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    260 Post(s)
    Potenza rep
    6524102
    Ma al compagno e' stato chiesto perche' si era chiuso nella stanza e non voleva vedere nessuno? Si sentiva minacciato? Si sentiva offeso?

  9. #9

    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    128
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    63 Post(s)
    Potenza rep
    5001205
    Citazione Originariamente Scritto da Alfredo51 Visualizza Messaggio
    Ma al compagno e' stato chiesto perche' si era chiuso nella stanza e non voleva vedere nessuno? Si sentiva minacciato? Si sentiva offeso?
    Era l'orario in cui quelli che risiedono nel convitto vanno nelle loro camere mentre gli altri, tra i quali il gruppetto dei 5, aspettano il pulmino che li porta ad una residenza lì vicino.

    Quindi presumo che mentre i 5 aspettavano di partire hanno pensato di vedersi con quello della camera (ignoro il motivo) ma comunque non c'era nessun atteggiamento minaccioso nei suoi confronti tant'è che quel ragazzo stesso ha dichiarato che non ha avuto nessuna paura o timore di alcun genere; semplicemente non avrà avuto voglia di veder nessuno e quindi si è rinchiuso in camera.

  10. #10
    L'avatar di ido
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    4,589
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    817 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    puoi dire quello che vuoi, ma uno che si chiude in stanza e non apre a 5 che poi usano un estintore sotto la porta, sa benissimo cosa avrebbero fatto questi 5 se li faceva entrare.
    Tuo figlio non è ancora maturo al 100% nonostante la maggiore età? se preferisce tacere (perché sa benissimo che poi la vittima di bullismo diventa lui) problemi suoi

Accedi