Voi lo fareste? Chiedere risarcimento al proprio datore di lavoro
Microsoft pronta a tuffarsi nel Metaverso
Microsoft si iscrive alla corsa su Metaverso ed è pronta a diventare il terzo produttore di giochi al mondo dopo l’acquisizione di Activision Blizzard per 69 miliardi di dollari. ?La …
Tassi Fed: Goldman Sachs corregge il tiro, si allinea alla posizione dell’AD di JP Morgan Jamie Dimon
La diffusione della variante Omicron alimenterà una ulteriore pressione rialzista sull’inflazione, fattore che potrebbe costringere la Fed di Jerome Powell ad alzare i tassi sui fed funds più di quattro …
Netflix reduce da tonfo più forte in 10 anni, Peloton scivola sotto prezzo Ipo. Titoli Covid Winner 2020 azzerano guadagni pandemia
Entrambi titoli Winner del 2020  grazie ai severi lockdown imposti in tutto il mondo per arginare il Covid, Netflix e Peloton sono stati assediati la scorsa di settimana da un’ondata …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,656
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    713 Post(s)
    Potenza rep
    7422737

    Voi lo fareste? Chiedere risarcimento al proprio datore di lavoro

    Nel 2019 sono stato ricoverato in ospedale per due mesi, subito pesanti terapie ed esami anche invasi, per poi dopo un mese e mezzo ,chiedere di farmi un semplice esame delle feci , dal quale è poi uscito fuori un batterio curabile con 3 gg di antibiotici... Purtroppo prima delle dimensioni ho preso un altro batterio tipico di chi è ricoverato ed è stato sottoposto a pesanti terapie antibiotiche.
    Purtroppo questo batterio, non è una cavolata, può recidivare e non ci sono cure e in età avanzata è una delle principali cause di morte.
    Non posso più prendere medicine come antiacidi per lo stomaco o prendere antibiotici a cuore leggero..
    Detto questo pensavo di fare causa alla azienda ospedaliera ( non vi racconto tutte le cavolate che hanno fatto) mi sono salvato perché io ho chiesto di fare quell' esame...
    Cmq sia, io però sono un dipendente di questa azienda...farei causa quindi al mio datore di lavoro... Ma sono timoroso ,.mancano ancora decenni per la pensione...lo fareste??

  2. #2

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    740
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    515 Post(s)
    Potenza rep
    6920853
    Vista la situazione io lo farei, se ho capito bene lavori nell ambito sanitario, e nn dovresti avere problemi a trovare un altro lavoro, però ciò che ti è accaduto se tu dici che possa essere colpa del sistema sanitario che ti ha procurato tutte le conseguenze che racconti io lo farei ad occhi chiusi.

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,656
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    713 Post(s)
    Potenza rep
    7422737
    Problema è quello cambiare sede di lavoro.
    Non vorrei assolutamente.
    Non ho paure di ritorsioni, nel senso che io faccio il mio dovere certificabile senza problemi...ma non so se per qualche motivo...mi possono licenziare..non so viene meno la fiducia del datore di lavoro...non so se nel pubblico esistono certe clausole

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    1,746
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    931 Post(s)
    Potenza rep
    27527284
    Citazione Originariamente Scritto da xman80an Visualizza Messaggio
    Problema è quello cambiare sede di lavoro.
    Non vorrei assolutamente.
    Non ho paure di ritorsioni, nel senso che io faccio il mio dovere certificabile senza problemi...ma non so se per qualche motivo...mi possono licenziare..non so viene meno la fiducia del datore di lavoro...non so se nel pubblico esistono certe clausole
    le clausole esistono, ma non credo coprano un caso del genere: puoi chiedere a qualche sindacalista ma penso che tu possa tranquillamente fare causa

    piuttosto valuta bene se hai qualche possibilità, perché è difficile dimostrare che c'è stato dolo o imperizia, rischi di spendere soldi, farti trasferire e rimanere senza niente (te lo dico per esperienza di un parente)

  5. #5
    L'avatar di cval
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Messaggi
    327
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    8689486
    Parliamo di lavoro e sanità pubblica. In Italia. Il giorno dopo è licenziato o messo nella condizioni di licenziarsi.
    Poi magari non succede ma se succede? E queste cose succedono quando parliamo di lavoro e sanità pubblica. In Italia.

    Il danno comunque mi sembra importante. Se il risarcimento riesce a pareggiare 10 anni di battaglie legali e disagi sul lavoro io procederei.
    La salute non si tocca. Se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi. Deve convenire però...

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1,656
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    713 Post(s)
    Potenza rep
    7422737
    Ma in base a cosa potrei essere licenziato?? C'è una clausola che non so??
    Il danno seconde me esiste ma non così importante da permettermi di non lavorare più.
    L unica cosa è che si può denunciare entro i dieci anni...pagato aspetto altri 8 anni...arrivo a 26 anni di lavoro...
    Io lavoro nell' ospedale, ho una lista di lavoro, quindi fatta quella nessuno può dirmi che non lavoro o altro...come riuscirebbero a licenziarmi??
    Chiaramente lavoro in un reparto diverso da dove sono stato ricoverato

Accedi